Stadio Pino Zaccheria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stadio Pino Zaccheria
"Lo Zac"
Stadio Pino Zaccheria (2).jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Via Vincenzo Gioberti,
71122 Foggia (FG)
Inizio lavori 1925
Inaugurazione 1925
Struttura Pianta rettangolare
Copertura Tribuna ovest
Pista d'atletica Non presente
Ristrutturazione 1932, 1965, 1974, 1991, 1998,2015 e 2017
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 x 68 m
Proprietario Foggia-Stemma.png Comune di Foggia
Uso e beneficiari
Calcio Foggia
Capienza
Posti a sedere 25,085 (16 798 omologati)[1]
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°27′16″N 15°32′33″E / 41.454444°N 15.5425°E41.454444; 15.5425

Lo stadio Pino Zaccheria è lo stadio comunale di Foggia. Dal 1946 è intitolato alla memoria di Pino Zaccheria, valoroso sottotenente e atleta foggiano, pioniere della pallacanestro locale, che il 4 aprile 1941 perse la vita in combattimento sul fronte greco a Tirana.

Le caratteristiche dello stadio rispettano i criteri di classificazione UEFA per essere considerato di 3ª categoria[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio, Inaugurato il 22 novembre 1925, sorge nelle vicinanze della Chiesa del Carmine, al Borgo Serpente, sul lato sinistro del Tiro a Segno Nazionale. Successivamente, vennero costruiti un muro di cinta e una tribunetta in legno su via Ascoli e il 6 aprile 1928 l'amministrazione podestarile decreta l'istituzione del Campo Sportivo del Littorio.

Il 18 marzo 1931, la tribuna in legno venne sostituita da una tribuna coperta in cemento armato di circa 1.500 posti, progettata dall'Ing. Piero Marchini, e inaugurata il 28 ottobre 1932.

Sei anni dopo, nel 1937 iniziarono i lavori di sostituzione della tribuna in legno con una struttura in cemento armato e grazie alla legge per il rifacimento dei danni di guerra vennero costruite anche le due curve con seguente inaugurazione della pista d'atletica il 30 aprile 1938.

All'inizio degli anni 1950, dopo la realizzazione del sottopassaggio, vennero avviati i lavori per la sistemazione dei nuovi spogliatoi e delle docce con conseguente ampliamento della capienza delle tribune e sostituzione del manto erboso un anno dopo.

Esterno dello Stadio Pino Zaccheria

Nel 1964, con il debutto in Serie A della squadra rossonera, viene ampliata la capienza complessiva superando i 20.000 posti a sedere ed eliminando la pista di atletica, poi, l'anno successivo, il terreno di gioco in sansa venne sostituito da quello in erba naturale.

Dieci anni dopo, nel 1974 venne costruita la nuova Tribuna Est, che poteva contenere 7.121 posti con successiva realizzazione di due nuove curve in cemento armato, nel 1980, capienti 5.871 posti (curva sud) e 5.846 (curva nord).

Verso la fine degli anni 1980, dopo aver rifatto il manto erboso e realizzato il nuovo impianto di illuminazione, il 22 settembre 1991 venne inaugurata la nuova Tribuna Ovest coperta (autorità, stampa, centralissima, centrale superiore, centrale inferiore, laterale superiore, laterale inferiore), capace di ospitare 6.247 posti a sedere seguito dall'installazione di seggiolini nel 1998.

A partire dagli anni 2010, dopo la conclusione della prima parte dei lavori di messa in sicurezza con i tornelli, abilitando lo stadio per una capienza di soli 7.500 posti, il 19 aprile 2012, la curva nord dello stadio venne intitolata a Francesco Mancini, ex portiere del Foggia di Zeman, scomparso il 30 marzo dello stesso anno.[3]

Nell'ottobre 2015, poi, vennero colorati tutti i settori dello stadio con il rosso e nero tratti dallo stemma societario.

Partite internazionali disputate allo Stadio Zaccheria[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazioni Campionato Europeo 1992[modifica | modifica wikitesto]

Foggia
21 dicembre 1991, ore 14.30 CET
Italia Italia 2 – 0
referto
Cipro Cipro Stadio Pino Zaccheria
Arbitro Spagna Ramos Marcos

Coppa Mitropa 1992[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Gare giocate il 27 maggio

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Foggia Calcio Italia 1 - 1
2 - 4 (dcr)
Jugoslavia Borac Banja Luka
BVSC Budapest Ungheria 0 - 0
6 - 5 (dcr)
Cecoslovacchia DAC Dunajská Streda

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Foggia
29 maggio 1992
Borac Banja Luka Flag of SFR Yugoslavia.svg 1 – 1
(d.t.s.)
Flag of Hungary.svg BVSC Budapest Stadio Pino Zaccheria (1.000 spett.)
Arbitro Austria Steindl

Giochi del Mediterraneo 1997[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A

Foggia
16 giugno 1997
Libia Libia 2 – 2 Slovenia Slovenia Stadio Pino Zaccheria

Foggia
20 giugno 1997
Turchia Turchia 2 – 1 Slovenia Slovenia Stadio Pino Zaccheria
Arbitro Jugoslavia Arsic

Gruppo B

Foggia
19 giugno 1997
Italia Italia 4 – 0
referto
Albania Albania Stadio Pino Zaccheria (4.000 spett.)
Arbitro Turchia Celik Sabri

Gruppo C

Foggia
16 giugno 1997
Grecia Grecia 4 – 1 San Marino San Marino Stadio Pino Zaccheria

Finale 3º/4º Posto

Foggia
25 giugno 1997
Grecia Grecia 1 – 0 Spagna Spagna Stadio Pino Zaccheria

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Dimensione campo: metri 125 x 58
  • Larghezza minima: metri 9,30
  • Altezza s.l.m.: metri 78
  • Orientamento: 30° nord-est
  • Campo per destinazione, distanza minima ostacoli fissi: metri 2,50
  • Separazione interna: Vetrate
  • Tabellone elettronico: Si
  • Tabellone : Timer a bordo campo
  • Amplificazione sonora: si
  • Campo preriscaldato: no
  • Copertura: si
  • Telone protezione campo: no
  • Impianto TV circuito chiuso: si
  • Parcheggio pubblico: si
  • Parcheggio atleti: si
  • Distanza max spettatori dal campo: metri 143
  • Capienza totale: 25.085
  • Posti a sedere: 25.085
  • Posti in piedi: 0
  • Tribuna autorità: 64
  • Posti tribuna stampa: 146
  • Posti tribuna centralissima: 510
  • Posti tribuna centrale superiore: 1.165
  • Posti tribuna laterale superiore: 1.080
  • Posti tribuna centrale inferiore: 2.030
  • Posti tribuna laterale inferiore: 1.252
  • Posti tribuna est: 7.121
  • Posti curva sud "Piero La Salandra": 5.871
  • Posti curva nord "Francesco Mancini": 5.846

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stadi di calcio - elenco degli impianti di calcio delle serie professionistiche italiane (PDF), osservatoriosport.interno.gov.it, luglio 2015. URL consultato il 22 luglio 2015.
  2. ^ (EN) UEFA Stadium Infrastructure Regulations - Edition 2006 (PDF), uefa.com, pp. 1 (4). URL consultato il 14 novembre 2008.
  3. ^ Intitolazione "Curva Nord" a Franco Mancini, chiuso stadio Zaccheria

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]