Andy Selva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andy Selva
Selva 2013.JPG
Selva nel 2013 con la nazionale sammarinese
Nazionalità San Marino San Marino
Altezza 175 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra San Marino San Marino U-17
Ritirato 26 giugno 2018
Carriera
Giovanili
????-1994 600px diagonal HEX-007B39 Black.svg Endas Monti
Squadre di club1
1994-1995Latina26 (5)
1995-1996Civita Castellana 31 (10)
1996-1998Fano32 (1)
1998-1999Catanzaro38 (7)
1999-2000Tivoli21 (15)
2000-2001San Marino29 (4)
2001-2002Maceratese5 (1)
2002Grosseto15 (2)
2002-2003Bellaria51 (20)
2003-2005SPAL65 (24)
2005-2006Padova20 (2)
2006-2009Sassuolo59 (23)[1]
2009-2011Verona29 (8)[2]
2011-2013Fidene32 (7)
2013La Fiorita3 (2)
2013-2014Anziolavinio6 (1)
2014-2018La Fiorita63 (34)[3]
Nazionale
1997-1998San Marino San Marino U-212 (2)
1998-2016San Marino San Marino74 (8)
Carriera da allenatore
2018-San Marino San Marino U-17
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 febbraio 2017

Andy Selva (Roma, 23 maggio 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore sammarinese, primatista di presenze e di reti della Nazionale sammarinese, CT della nazionale under-17 sammarinese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Punta centrale e uomo squadra dotato di un'ottima visione di gioco e dal gran feeling con il gol, abile tiratore dei calci di punizione e nel gioco a due punte.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver disputato le giovanili nell Endas Monti Inizia la carriera nel 1994-1995, giocando nel Serie D con il Latina, con cui segna 5 gol in 26 apparizioni. La stagione successiva realizza 10 gol in 31 gare nel Civita Castellana, sempre in Serie D, prima di passare al Fano (Serie C2) dove rimane nelle stagioni fino a marzo del 1998, disputando 32 gare con un solo gol. Fino all'ottobre del 1999 gioca a Catanzaro, sempre in serie C2, dove complessivamente disputa 40 partite segnando 6 reti.

Nel 1999-2000 torna nel Campionato Nazionale Dilettanti, nel Tivoli, dove segna 15 gol in 21 partite, mentre per la stagione seguente si trasferisce al San Marino dove segna 4 gol in 26 presenze in Serie C2. Nella stagione 2001-2002 gioca in tre squadre differenti: colleziona infatti 3 presenze con il San Marino, poi 5 con la Maceratese in Serie D, segnando anche un gol, e chiude la stagione sempre in Serie D, al Grosseto (15 gare e 2 gol).

Nell'estate del 2003 passa alla SPAL dove, in due stagioni di Serie C1, gioca 51 gare segnando 22 gol. Nel 2005-06 si trasferisce al Padova, Serie C1 girone A, che lo vende al Sassuolo l'anno successivo. Con la maglia della squadra emiliana, dopo due campionati di Serie C1, conquista una storica promozione in Serie B, contribuendo in modo determinante con 15 reti a trascinare i neroverdi in vetta alla classifica del girone A.

Nel luglio del 2009 viene acquistato a titolo definitivo dall'Hellas Verona[4], dove, dopo un inizio positivo culminato con la tripletta contro l'Andria BAT[5], un infortunio al polpaccio ne condiziona il rendimento per parecchi mesi.[6]

Rimasto senza squadra nell'estate del 2011, trova un ingaggio in Serie D nel successivo mese di ottobre, con il Fidene.[7] Il 31 gennaio 2012 La Fiorita, società di Montegiardino, raggiunge l'accordo con il capitano della nazionale sammarinese. Tuttavia vestirà la maglia gialloblù solo l'anno successivo esordendo il 2 febbraio 2013 contro il Domagnano.[8]

Il 30 giugno dello stesso anno rimane svincolato, e il 22 luglio seguente parte per il ritiro a Coverciano dei calciatori svincolati sotto l'egida dell'Associazione Italiana Calciatori.[9] Nel campionato successivo ritorna a La Fiorita[10].

Il 5 ottobre 2013 firma un contratto con l'Anziolavinio, squadra laziale allenata da Roberto Chiappara, che gioca nel campionato di Serie D[11].

Nel mercato invernale della stagione 2013-2014 torna a La Fiorita. Il 2 aprile 2017, durante la partita del campionato sammarinese La Fiorita-Juvenes/Dogana, subisce la rottura del tendine d'Achille costringendolo ad un intervento chirurgico e mettendo a rischio il prosieguo della carriera agonistica.[12]

Dalla stagione 2017-18 dopo alcune panchine a distanza di sei mesi dal grave infortunio torna a giocare una partita ufficiale valevole per il campionato nella fattispecie la vittoria esterna sul San Giovanni per 3-0 dove entra negli ultimi due minuti della partita, il 17 dicembre torna anche al gol firmando il primo dei due gol nella sfida contro il Cailungo che permettono alla sua squadra di avanzare in coppa nazionale.

Il 26 giugno 2018, dopo la partita di Uefa Champions League contro il Lincoln Red Imps, annuncia il ritiro dal calcio giocato.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In possesso della doppia cittadinanza, italiana (da parte di padre) e sammarinese (da parte di madre), gioca con la Nazionale sammarinese di cui è stato lo storico capitano e di cui, con 74 presenze e 8 gol realizzati, detiene il primato di presenze e di reti siglate.

Il 14 ottobre 1998 contro l'Austria firma dal dischetto il suo primo gol in nazionale, nonché l'unico gol messo a segno da San Marino nelle qualificazioni al campionato europeo del 2000. Nel 2001, il 28 febbraio (su calcio di punizione) e il 6 giugno contro il Belgio, firma due delle tre reti messe a referto dalla sua nazionale nelle qualificazioni ai Mondiali 2002. Il 28 aprile 2004, grazie alla sua rete su calcio piazzato, San Marino coglie il primo e fin qui unico successo della sua storia, sconfiggendo 1-0 il Liechtenstein in amichevole. L'anno successivo, il 30 marzo contro il Belgio e il 4 giugno contro la Bosnia ed Erzegovina (su punizione) firma le uniche due reti siglate dalla nazionale del Titano nelle qualificazioni ai Mondiali 2006. Il 17 ottobre 2007 contro il Galles firma, ancora su calcio piazzato, uno dei due gol sammarinesi nelle qualificazioni al campionato europeo del 2008. Un anno dopo, l'11 ottobre, contro la Slovacchia firma la sola rete messa a segno dalla sua nazionale nelle qualificazioni ai Mondiali 2010.

Il 13 ottobre 2015 annuncia che la partita persa contro la Slovenia per 0-2 è stata l'ultima nella quale il giocatore ha indossato la fascia da capitano.[14] Scende poi in campo nei minuti finali di Norvegia-San Marino (4-1) dell'11 ottobre 2016, a quasi un anno di distanza, totalizzando la 74esima e ultima presenza in nazionale.[15]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 aprile 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994-1995 Italia Latina CND 26 5 CI-D 5 5 - - - - - - 31 10
1995-1996 Italia Civita Castellana CND 31 10 CI-D 3 2 - - - - - - 34 12
1996-1997 Italia Fano C2 25 1 CI-C 2 1 - - - - - - 27 2
1997-1998 C2 7 0 CI-C 1 0 - - - - - - 8 0
Totale Fano 32 1 3 1 - - - - 35 2
1998-1999 Italia Catanzaro C2 38 7 CI-C 2 0 - - - - - - 40 7
1999-2000 Italia Tivoli D 21 15 CI-D 1 1 - - - - - - 22 16
2000-2001 Italia San Marino C2 29 4 CI-C 2 0 - - - - - - 31 4
2001-gen. 2002 Italia Maceratese D 5 1 CI-D 4 3 - - - - - - 9 4
gen.-giu. 2002 Italia Grosseto D 15 2 CI-D - - - - - - - - 15 2
2002-2003 Italia Bellaria D 34 20 CI-D 5 2 - - - - - - 56 22
2003-2004 Italia SPAL C1 29 13 CI-C 0 0 - - - - - - 29 13
2004-2005 C1 22 9 CI-C 5 3 - - - - - - 27 12
Totale SPAL 51 22 5 3 - - - - 56 25
2005-2006 Italia Padova C1 20 2 CI+CI-C 0+3 3 - - - - - - 23 5
2006-2007 Italia Sassuolo C1 29+2[16] 11+2[16] CI+CI-C 1+0 0 - - - - - - 32 13
2007-2008 C1 24 11 CI-C 3 1 - - - SL-C1 2 1 29 13
2008-2009 B 6 0 CI 2 2 - - - - - - 8 2
Totale Sassuolo 59+2 22+2 6 3 - - 2 1 69 28
2009-2010 Italia Verona 1D 17+1[16] 7 CI+CI-LP 3+0 2 - - - - - - 21 9
2010-2011 1D 12+2[16] 1 CI+CI-LP 0+1 0 - - - - - - 15 1
Totale Verona 29+3 8 4 2 - - - - 36 10
2011-2012 Italia Fidene D 6 1 CI-D - - - - - - - - 6 1
2012-2013 D 20 5 CI-D 3 4 - - - - - - 20 5
Totale Fidene 26 6 3 4 - - - - 29 10
lug.-ott. 2013 San Marino La Fiorita CD 3 2 CT 0 0 UEL 2[17] 0 SSM 1 1 6 3
ott. 2013-gen. 2014 Italia Anziolavinio D 6 1 CI-D - - - - - - - - 6 1
gen.-giu. 2014 San Marino La Fiorita CD 6+4[16] 3+2[16] CT 5 2 UEL - - SSM - - 15 7
2014-2015 CD 18+3[16] 12+2[16] CT 8 5 UCL 2[17] 0 SSM 1 1 32 20
2015-2016 CD 19+2[16] 13+1[16] CT 6 3 UEL 1[17] 0 - - - 28 17
2016-2017 CD 15 6 CT 3 1 UEL 1[17] 0 SSM 1 0 20 7
2017-2018 CD 5 0 CT 1 1 UCL + UEL 0[18] + 1 0 SSM 0 0 7 1
Totale La Fiorita 66+9 35+5 23 12 7 0 3 2 108 54
Totale carriera 499+14 161+7 69 41 7 0 5 3 594 212

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sassuolo: 2007-2008
Sassuolo: 2008
La Fiorita: 2013-2014, 2016-2017
La Fiorita: 2015-2016, 2017-2018

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

2002-2003 (Girone D, 21 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 61 (24) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 32 (8) se si comprendono i play-off.
  3. ^ 72 (39) se si comprendono i play-off.
  4. ^ Hellas, arrivano Selva e Pensalfini, in L'Arena.it, 8 luglio 2009. URL consultato il 4 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2017).
  5. ^ Hellas Verona-Andria BAT 3-1, su hellasverona.it, 11 ottobre 2009. URL consultato il 4 aprile 2017.
  6. ^ Selva, polemiche e litiL'addio è più vicino, in TGGialloblu.it, 22 dicembre 2010. URL consultato il 4 aprile 2017.
  7. ^ Il Fidene tenta la scalata con Andy Selva e Mattia Biso, su notiziariocalcio.com, 13 ottobre 2011. URL consultato il 16 ottobre 2011.
  8. ^ Andy Selva giocherà con La Fiorita, su smtvsanmarino.sm, 31 gennaio 2012.
  9. ^ AIC, l'elenco dei calciatori senza contratto
  10. ^ 2ª Giornata di Campionato – PRIMI TRE PUNTI DELLA STAGIONE: FIORITA – FOLGORE 2-0 Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive.
  11. ^ Andy Selva, inizia una nuova avventura, in tuttohellasverona.it, 5 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  12. ^ Selva crack, cede il tendine d'achille, in smtvsanmarino.sm, 2 aprile 2017. URL consultato il 3 aprile 2017.
  13. ^ Andy Selva dice basta. San Marino perde il suo recordman, su TUTTOmercatoWEB.com.
  14. ^ Selva si toglie la fascia smtvsanmarino.sm
  15. ^ RSM - Calcio, San Marino: Andy Selva si ritira. Grazie di tutto, leggenda, sportinromagna.it, 6 agosto 2018. URL consultato il 21 novembre 2018.
  16. ^ a b c d e f g h i j Play-off.
  17. ^ a b c d Primo turno preliminare.
  18. ^ Turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]