Stadio Artemio Franchi (Siena)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°19′18″N 11°19′34″E / 43.321667°N 11.326111°E43.321667; 11.326111

Stadio Artemio Franchi
Rastrello
Siena artemio franchi.jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Viale dei Mille, 3 - Siena
Inizio lavori 1923
Inaugurazione 1938
Pista d'atletica a 6 corsie, non agibile
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 × 68 m
Proprietario Comune di Siena
Uso e beneficiari
Calcio Siena
(1938-presente)
Capienza
Posti a sedere 15 373

Lo stadio Artemio Franchi è il principale impianto sportivo di Siena, costruito nel 1923. Dal punto di vista calcistico, ospita le gare casalinghe della Robur Siena (fino al 2014 A.C. Siena), principale squadra cittadina.

Dal 12 settembre 2007 al dicembre 2013 l'impianto ha aggiunto alla propria denominazione ufficiale l'appellativo Montepaschi Arena, a seguito di un accordo di sponsorizzazione stipulato con l'istituto di credito Monte dei Paschi di Siena; lo stadio fu così il secondo in Italia (dopo lo Stadio Giglio di Reggio Emilia) a incorporare uno sponsor nella propria denominazione[1].

Storia dello stadio[modifica | modifica wikitesto]

La struttura venne inaugurata l'8 dicembre 1938 con un'amichevole contro l'Empoli e venne intitolato a Rino Daus. Inizialmente venne costruita solo la tribuna coperta e solo nel 1955 venne aggiunta la tribuna scoperta, mentre nel 1969-1970 furono montati i riflettori per l'illuminazione. Successivamente, fu denominato Del Rastrello, per poi essere intitolato ad Artemio Franchi. Ha dovuto subire un adeguamento coerentemente con le prescrizioni del regolamento degli stadi ammessi dalla Lega Calcio alla Serie A e nei lavori di ristrutturazione vennero realizzate nuove tribune, servizi igienici e postazioni aggiuntive per giornalisti e disabili. La capienza è stata portata da 10.560 agli attuali 15.373 posti.

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

  • Capienza totale: 15 373
  • Tribuna Danilo Nannini (coperta): 1 500
  • Gradinata Paolo De Luca: 4 081
  • Curva Robur: 4 700
  • Curva Vittorio Beneforti: 2 000
  • Curva ospiti: 3 000
  • Tribuna stampa: 75
  • Tribuna disabili: 41

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Verbale di deliberazionedella Giunta Comunale del 05-12-2013 N°303 (PDF), Comune di Siena. URL consultato il 6 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]