Stadio Ottavio Bottecchia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stadio Ottavio Bottecchia
Velodromo Ottavio Bottecchia
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Via dello Stadio 6, Pordenone
Inizio lavori 1925
Inaugurazione 1926
Struttura ellittica con due tribune laterali contrapposte, senza curve
Copertura tribuna nord
Pista d'atletica assente - impianto dotato di velodromo
Mat. del terreno erba, cemento
Dim. del terreno 105 x 63 m
Proprietario Comune di Pordenone
Progetto Geom. Ferruccio Santin
Uso e beneficiari
Calcio Pordenone
Pordenone A.C.F.D.
Capienza
Posti a sedere 3 089
Settore ospiti 1000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 45°57′26.04″N 12°38′54.99″E / 45.957234°N 12.648607°E45.957234; 12.648607

Lo stadio Ottavio Bottecchia (anche noto come velodromo Ottavio Bottecchia) è uno stadio calcistico e velodromo della città di Pordenone. Ospita le gare interne del Pordenone Calcio e della squadra di calcio femminile Graphistudio Pordenone, oltre a competizioni di ciclismo su pista nazionali ed internazionali[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I lavori di costruzione, finanziati da capitali privati, partirono nel 1925[2], mentre l'inaugurazione fu celebrata il 3 ottobre 1926. L'impianto assunse la denominazione di stadio del Littorio, che fu poi modificata, al termine della seconda guerra mondiale, in stadio Ottavio Bottecchia, in onore del grande ciclista trevigiano nativo di San Martino di Colle Umberto [3].

I proprietari originari, allorché si trovarono in difficoltà economiche, cedettero la struttura al comune di Pordenone[2].

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio dispone di un rettangolo di gioco in erba naturale, misurante 105 x 63 metri, attorno al quale si sviluppa la pista ovale del velodromo. La capienza degli spalti è di circa 3 000 posti (di cui 2 500 omologati per gli standard della Lega Pro), tutti a sedere e suddivisi in due settori: la tribuna principale, rivolta a nord, che dispone di una tettoia ed ospita sotto di essa i locali tecnico-logistici dell'impianto (spogliatoi, sala stampa, magazzini). Opposta ad essa vi è l'altra tribuna, scoperta, parzialmente dedicata alle tifoserie ospiti in occasione delle partite di calcio. Non vi sono tribune sui lati corti del campo ("curve").

Il Bottecchia fa parte di un vasto complesso polisportivo, comprendente anche il campo d’atletica leggera Mario Agosti, una pista di atletica indoor sopraelevata e alcuni campi da tennis[1].

Ciclismo su pista[modifica | modifica wikitesto]

Il velodromo dello stadio si sviluppa descrivendo il periplo del campo da calcio: esso è lungo 400 m ed è realizzato in cemento[4]. Considerato tra i più importanti velodromi scoperti del mondo, ospita annualmente varie manifestazioni e competizioni di rilievo nazionale e internazionale (tra le quali, nel 2001, una tappa della Coppa del mondo di ciclismo su pista)[2][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Stadio Bottecchia, informazioni generali - pordenonecalcio.com - URL consultato il 19 ago 2014
  2. ^ a b c Velodromo Ottavio Bottecchia - amicidellapista.com - URL consultato il 19 ago 2014
  3. ^ a b Tre giorni per conoscere Pordenone - demetrio.pn.it - URL consultato il 19 ago 2014
  4. ^ Velodromi - federciclismo.it - URL consultato il 19 ago 2014