Juventus Football Club 2017-2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Juventus Sassuolo 04-02-18.jpg
Un'immagine di Juventus-Sassuolo del 4 febbraio 2018 (7-0)
Stagione 2017-2018
AllenatoreItalia Massimiliano Allegri
All. in secondaItalia Marco Landucci
PresidenteItalia Andrea Agnelli
Serie A1º posto (in Champions League)
Coppa ItaliaVincitrice
Champions LeagueQuarti di finale
Supercoppa italianaFinale
Maggiori presenzeCampionato: Higuaín (35)
Totale: Higuaín (50)
Miglior marcatoreCampionato: Dybala (22)
Totale: Dybala (26)
StadioAllianz Stadium (41 507)
Abbonati29 300[1]
Maggior numero di spettatori41 418 vs Inter
(9 dicembre 2017)[2]
Minor numero di spettatori29 412 vs Genoa
(22 gennaio 2018)[2][3]
Media spettatori39 316[2]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 19 maggio 2018

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2017-2018.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

«Non ci rendiamo conto nemmeno noi di quello che stiamo facendo. Penso che non ci viene dato il giusto merito [...]. Tra qualche anno, quando ricorderanno questa Juve, verrà dato il giusto peso alle vittorie che stiamo raccogliendo.»

(Giorgio Chiellini, 14 maggio 2018[4])

L'estate 2017, sul piano immobiliare, vede il primo tassello del futuro J-Village alla Continassa, che dal 17 luglio ospita la nuova sede sociale del club.[5] Novità anche per lo Juventus Stadium, che a seguito della cessione dei diritti di denominazione ad Allianz, dal 1º luglio assume il nome commerciale di Allianz Stadium.[6]

Il jolly offensivo Federico Bernardeschi, arrivato a Torino per 40 milioni di euro, è l'acquisto stagionale più oneroso della Juventus.

Per quanto riguarda la rosa, i rinnovamenti più profondi toccano la difesa. Tra i pali, come prima riserva della bandiera Buffon alla sua ultima stagione da titolare a Torino, arriva il polacco Szczęsny dall'Arsenal (e reduce da un positivo prestito biennale alla Roma), il quale già durante quest'annata saprà ritagliarsi un suo spazio.[7] Nel reparto arretrato, dopo la rescissione di Dani Alves, a far rumore è soprattutto la cessione di Bonucci, punto fermo nei successi degli anni precedenti ma ormai entrato in rotta con l'ambiente bianconero,[8] ai rivali del Milan; percorso inverso compie il terzino De Sciglio. Movimenti minori toccano il centrocampo, dove a fronte dello sfoltimento di alcune seconde linee, si segnalano gli acquisti dell'incontrista francese Matuidi dal Paris Saint-Germain e del promettente interno uruguaiano Bentancur dal Boca Juniors. A rinforzare infine un reparto avanzato che vede confermati gli elementi della stagione precedente, arrivano l'esterno brasiliano Douglas Costa dal Bayern Monaco e, in prospettiva, il giovane jolly Bernardeschi dalla Fiorentina.

La nuova Juventus fatica a trovare immediatamente degli equilibri, tant'è che al debutto ufficiale, 13 agosto 2017 in Supercoppa di Lega, i pur favoriti bianconeri escono sconfitti contro la Lazio (2-3).[9] Nella fase a gironi di Champions League i torinesi, inseriti nel gruppo D, trovano ad attenderli gli spagnoli del Barcellona, i greci dell'Olympiakos e i portoghesi dello Sporting Lisbona;[10] i bianconeri approdano alla fase a eliminazione diretta come secondi classificati, alle spalle dei catalani.[11] Intanto in campionato i torinesi, nel girone di andata si mantengono nelle posizioni di vertice incappando tuttavia in un paio di battute a vuoto autunnali, come l'inaspettata sconfitta nel fortino dello Stadium, ancora per mano laziale (1-2),[12] e la caduta a Marassi contro la Sampdoria (2-3),[13] che la relegano all'inseguimento della capolista Napoli, con un ritardo massimo di –4; con la vittoria esterna del 30 dicembre al Bentegodi sul Verona (3-1), gli uomini di Allegri svoltano al giro di boa al secondo posto della classifica, a –1 dai campani campioni d'inverno.[14]

Il neoacquisto Douglas Costa: dopo un avvio in sordina, nella seconda parte di stagione l'esterno brasiliano emerge tra i maggiori punti di forza della squadra bianconera.

Con l'inizio del 2018, la Juventus raggiunge la sua quarta finale consecutiva di Coppa Italia: dopo aver eliminato senza eccessivi patemi nei turni precedenti dapprima il Genoa (2-0)[15] e poi i concittadini del Torino (2-0),[16] nella doppia semifinale due vittorie 1-0 contro l'Atalanta danno ai bianconeri il pass per la finale di Roma.[17] In Europa, con l'avvio della knockout phase di Champions League, agli ottavi di finale la Juventus trova come avversari gli inglesi del Tottenham, eliminati dopo che i bianconeri vanno a violare lo Wembley Stadium per 2-1, annullando così il 2-2 che i londinesi avevano strappato all'andata.[18] Ai quarti i piemontesi ritrovano gli spagnoli del Real Madrid, a pochi mesi dalla finale persa di Cardiff: il doppio confronto contro i detentori del trofeo pare decidersi già all'andata, con il netto 3-0 degli ospiti a Torino; ciò nonostante nel retour match del Bernabéu la Juventus riesce inizialmente a rimontare il triplo passivo, finché nei concitati minuti di recupero un calcio di rigore trasformato dal madridista Cristiano Ronaldo rende vana la vittoria 3-1 dei bianconeri, chiudendo il loro cammino nella competizione.[19]

In precedenza in marzo, in campionato la Juventus aveva operato il sorpasso in vetta grazie a due vittorie su Lazio, in un partita decisa da un'invenzione allo scadere di Dybala (1-0),[20] e Udinese (2-0), e avvantaggiandosi da alcuni contemporanei stop del Napoli.[21] L'agevole successo 3-0 del 15 aprile allo Stadium sulla Sampdoria, porta lo scarto bianconero in classifica a un massimo stagionale di +6, paventando l'allungo decisivo verso il titolo;[22] tuttavia appena la settimana seguente, dapprima un passo falso sul campo del Crotone (1-1) nel turno infrasettimanale,[23] e soprattutto la sconfitta nello scontro diretto di Torino contro i campani (0-1), assottiglia a +1 il vantaggio della squadra di Allegri sugli uomini di Sarri,[24] a questo punto dati per favoriti nella volata-scudetto sia per condizione mentale sia per un calendario più agevole, sulla carta, nelle quattro rimanenti giornate.[25]

L'hashtag #MY7H celebrativo del settimo scudetto consecutivo.

Al contrario, quando i più considerano ormai al tramonto questo ciclo bianconero,[26] nel finale di stagione Buffon e compagni trovano quelle residue e insperate energie per confermarsi, ancora una volta, al vertice: chiave di volta è il derby d'Italia contro l'Inter del 28 aprile, quando la Juventus, sotto nel punteggio a San Siro a soli 3' dal triplice fischio, grazie a due guizzi di Cuadrado e Higuaín riesce al fotofinish a ribaltare la gara — e l'inerzia del campionato — strappando una vittoria al cardiopalma per 3-2[27] che si rivela decisiva, a posteriori, ancor più in ottica mentale[28] che di classifica. Con il Napoli che, infatti, molla di colpo nella corsa al titolo,[29] la Juventus, sorretta nello sprint finale da un Douglas Costa sempre più decisivo nell'economia della squadra,[30][31] può concentrarsi con maggiore serenità sull'obiettivo della quarta Coppa Italia consecutiva, e tredicesima della storia bianconera, vinta il 9 maggio superando in goleada il Milan (4-0) nella finale dell'Olimpico;[32] quattro giorni dopo, sempre nell'impianto capitolino, uno 0-0 contro la Roma è sufficiente per consegnare matematicamente ai torinesi il loro settimo scudetto di fila e trentaquattresimo totale.[33]

Inanellando il quarto double nazionale consecutivo, la squadra di Allegri — il quale da par suo affianca nella circostanza un altro juventino, quel Carlo Carcano deus ex machina del Quinquennio d'oro, quali unici allenatori nella storia del calcio italiano a far loro quattro scudetti consecutivi — scrive l'ennesimo record di questi vittoriosi anni. La stagione chiude un'epoca a Torino, con Buffon il quale sveste la maglia numero uno bianconera dopo diciassette anni:[34] con il nono campionato vinto all'ombra della Mole, il capitano juventino diventa il calciatore più scudettato di sempre.[35] Lascia la squadra anche un altro degli eptacampioni di questo ciclo, il terzino svizzero Lichtsteiner,[36] da par suo divenuto in quest'annata lo straniero più titolato nella storia del campionato italiano.[35]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore tecnico per la stagione 2017-2018 è adidas, al terzo anno con i bianconeri, mentre lo sponsor principale è Jeep,[37] al sesto anno con i torinesi; per la prima volta nella storia del club debutta un back sponsor riservato alle sole competizioni nazionali, Cygames.[38] Su tutte le divise bianconere, inoltre, viene portato al debutto il logo societario introdotto all'inizio del 2017.[39]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
(38ª Serie A)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

L'hashtag #UN1CO celebrativo dell'ultima partita in bianconero, dopo 17 stagioni, di Gianluigi Buffon, stampato sulle maglie juventine in occasione della sfida interna contro il Verona del 19 maggio 2018.

La prima divisa riprende lo stile delle uniformi juventine degli anni 1940 e 1950, con una maglia contraddistinta dalle canoniche strisce verticali bianche e nere sul fronte, e da un grande palo nero sul retro che ingloba nomi e numeri; tra i dettagli, il colletto presenta una chiusura con bottoni. Anche nel resto dell'uniforme vi è un ritorno alla tradizione, con pantaloncini e calzettoni bianchi.[40] La seconda divisa richiama il modello portato al debutto nella stagione 1983-1984, con maglia e calzettoni gialli inframezzati da pantaloncini blu — i colori della Città di Torino —; come sull'antenata degli anni 1980, lo scollo è arricchito da un triangolo rovesciato a contrasto.[41] La terza divisa, scaturita da un contest promosso da adidas nel corso della precedente stagione,[42] si ispira anch'essa al passato del club, a una muta di cortesia vista fugacemente nel secondo dopoguerra: l'uniforme consta di una maglia verde mimetico con fascia bianconera, abbinata a pantaloncini neri e calzettoni verdi.[43] Infine per i portieri, adidas ha approntato quattro divise monocolore, in varianti blu acciaio, verde menta, nero e vermiglione.

Eccezionalmente nell'incontro della 38ª e ultima giornata del campionato di Serie A, giocato allo Stadium contro il Verona, la Juventus scende in campo con la divisa casalinga della stagione 2018-2019;[44] lo stesso avviene per l'uniforme riservata ai portieri. Nella circostanza entrambe le divise riportano inoltre, sulla manica sinistra, la patch celebrativa #UN1CO in onore del capitano e bandiera bianconera Gianluigi Buffon, alla sua ultima partita con i torinesi.[45]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª portiere

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª portiere
(38ª Serie A)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª portiere

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3ª portiere

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
4ª portiere

Il logo celebrativo del 120º anniversario del club.

Infine in occasione dei festeggiamenti per il 120º anniversario della Juventus, a stagione in corso è stata presentata una quarta divisa celebrativa, realizzata in una tiratura limitata di 1897 esemplari (dall'anno di nascita del club)[46] e utilizzata dalla squadra unicamente per l'incontro casalingo della 12ª giornata di campionato contro il Benevento,[47] il più vicino alla data del 1º novembre in cui convenzionalmente viene fatta cadere la fondazione dell'allora Sport-Club Juventus.[46] L'uniforme riprende il concept alla base della prima divisa, ma rifacendosi ancor più strettamente alle casacche bianconere dei primi anni 1950; i vari jersey sponsor sono qui ridimensionati e virati nero su nero, sicché sul petto trovano spazio unicamente le tre stelle inserite all'interno di una «scatolina» — quest'ultimo un elemento ripreso a sua volta dal passato del club, seppur afferente a una diversa epoca.[46] Anche per i portieri è stato approntato un similare completo vintage per la ricorrenza, interamente verde pino.[47]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa
120 anni
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Portiere
120 anni

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

ORGANI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

Consiglio di Amministrazione

Collegio Sindacale

  • Presidente: Paolo Piccatti – Presidente
  • Sindaci effettivi: Roberto Longo, Silvia Lirici
  • Sindaci supplenti: Roberto Petrignani, Nicoletta Parracchini

AREE E MANAGEMENT

Area gestione aziendale

  • Responsabile gestione e controllo investimenti immobiliari: Riccardo Abrate
  • Direttore comunicazione e relazioni esterne: Claudio Albanese
  • Direttore pianificazione, controllo e progetti speciali: Stefano Bertola
  • Responsabile internal audit: Alessandra Borelli
  • Responsabile segreteria sportiva: Francesco Gianello
  • Responsabile information technology: Claudio Leonardi
  • Responsabile amministrativo: Alberto Mignone
  • Responsabile marketing e risorse digitali: Federico Palomba
  • Responsabile finanziario: Marco Re
  • Responsabile global partnerships e ricavi aziendali: Giorgio Ricci
  • Direttore risorse umane: Sergio Spinelli
  • Responsabile legale: Fabio Tucci
  • Responsabile Brand, Licensing e Retail: Silvio Vigato
  • Direttore commerciale: Francesco Calvo
  • Dirigente internal audit: Luigi Bocchio

Area comunicazione

  • Direttore JTV: Claudio Zuliani
  • Direttore Juventus Center: Vittorio Ferrino
  • Addetto stampa ed editoria: Gabriella Ravizzotti, Fabio Ellena
  • Responsabile contenuti editoriali: Enrica Tarchi
  • Comunicazione corporate: Stefano Coscia
  • Responsabile marketing: Alessandro Sandiano

Area sportiva

  • Direttore sportivo: Fabio Paratici
  • Segretario generale: Maurizio Lombardo
  • Team manager: Matteo Fabris

Area tecnica

  • Allenatore: Massimiliano Allegri
  • Allenatore in seconda: Marco Landucci
  • Collaboratori tecnici: Maurizio Trombetta, Aldo Dolcetti, Emilio Doveri, Roberto Bosco
  • Preparatore dei portieri: Claudio Filippi
  • Responsabile preparazione atletica: Simone Folletti
  • Preparatori atletici: Andrea Pertusio, Duccio Ferrari Bravo, Antonio Gualtieri
  • Responsabile Training Check: Roberto Sassi

Area sanitaria

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione sono aggiornate al 2 marzo 2018.[49]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluigi Buffon (capitano)
2 Italia D Mattia De Sciglio
3 Italia D Giorgio Chiellini (vice capitano)
4 Marocco D Medhi Benatia
5 Bosnia ed Erzegovina C Miralem Pjanić
6 Germania C Sami Khedira
7 Colombia A Juan Cuadrado
8 Italia C Claudio Marchisio
9 Argentina A Gonzalo Higuaín
10 Argentina A Paulo Dybala
11 Brasile A Douglas Costa
12 Brasile D Alex Sandro
14 Francia C Blaise Matuidi
15 Italia D Andrea Barzagli
16 Italia P Carlo Pinsoglio
17 Croazia A Mario Mandžukić
N. Ruolo Giocatore
20 Croazia A Marko Pjaca [50]
21 Germania D Benedikt Höwedes
22 Ghana C Kwadwo Asamoah
23 Polonia P Wojciech Szczęsny
24 Italia D Daniele Rugani
26 Svizzera D Stephan Lichtsteiner
27 Italia C Stefano Sturaro
30 Uruguay C Rodrigo Bentancur
32 Italia P Mattia Del Favero [51]
33 Italia A Federico Bernardeschi
34 Italia C Leonardo Merio [52]
35 Italia P Leonardo Loria [53]
36 Italia A Ferdinando Del Sole [54]
37 Italia C Simone Muratore [55]
38 Italia C Fabrizio Caligara [50][56]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 3 luglio al 31 agosto)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Carlo Pinsoglio Latina fine prestito
P Wojciech Szczęsny Arsenal definitivo (12,2 milioni € + 3,1 milioni € bonus)[57]
D Mattia De Sciglio Milan definitivo (12 milioni € + 0,5 milioni € bonus)[58]
D Benedikt Höwedes Schalke 04 prestito (3,5 milioni €) con obbligo di riscatto (13 milioni € + 3 milioni € bonus)[59]
C Rodrigo Bentancur Boca Juniors definitivo (9,5 milioni €)[60]
C Douglas Costa Bayern Monaco prestito (6 milioni €) con diritto di riscatto (40 milioni € + 1 milione € bonus)[61]
C Blaise Matuidi Paris Saint-Germain definitivo (20 milioni € + max 10,5 milioni € bonus)[62]
A Federico Bernardeschi Fiorentina definitivo (40 milioni € + max 5 milioni € bonus)[63]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Dario Del Fabro Cagliari definitivo (4,5 milioni €)[64]
C Francesco Cassata Ascoli fine prestito
A Riccardo Orsolini Ascoli fine prestito[65]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Emil Audero Venezia prestito[66]
P Norberto Neto Valencia definitivo (6 milioni € + 1 milione € bonus)[67]
D Leonardo Bonucci Milan definitivo (42 milioni €)[68]
D Dani Alves rescissione[69][70]
D Paolo De Ceglie svincolato
D Federico Mattiello SPAL prestito[71]
C Mario Lemina Southampton definitivo (17 milioni € + 3 milioni € bonus)[72]
C Rolando Mandragora Crotone prestito[73]
C Tomás Rincón Torino prestito (3 milioni €) con opzione di riscatto (6 milioni €)[74]
A Moise Kean Verona prestito[75]
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Nicola Leali Zulte Waregem prestito con diritto di riscatto[76]
D Dario Del Fabro Novara prestito[77]
D Filippo Romagna Cagliari definitivo (7,6 milioni €)[64]
C Francesco Cassata Sassuolo definitivo (7 milioni €)[64]
A Riccardo Orsolini Atalanta prestito (2 anni) con opzione e contro opzione di riscatto[78]

Sessione invernale (dal 3 al 31 gennaio)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Pol Lirola Sassuolo fine prestito[79]
D Federico Mattiello SPAL fine prestito[79]
A Riccardo Orsolini Atalanta fine prestito[79]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Nicola Leali Zulte Waregem fine prestito[80]
D Luca Barlocco Pro Vercelli fine prestito[80]
D Luca Coccolo Perugia fine prestito[80]
D Santiago Ocampos Sp. Luqueño definitivo[80]
C Alessandro Di Pardo SPAL fine prestito[80]
C Grīgorīs Kastanos Zulte Waregem fine prestito[80]
C Leandro Fernandes PSV definitivo[80]
C Nicola Mosti Gavorrano fine prestito[80]
C Matheus Pereira Bordeaux fine prestito[80]
C Mattia Vitale SPAL fine prestito[80]
A Cristian Bunino Alessandria fine prestito[80]
A Ferdinando Del Sole Pescara fine prestito[80]
A Arnel Jakupovic Empoli prestito[80]
A Leonardo Mancuso Pescara definitivo[80]
A Francesco Margiotta Losanna fine prestito[80]
A Fabio Morselli Pescara fine prestito[80]
A King Udoh Fermana fine prestito[80]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Pol Lirola Sassuolo definitivo[79]
D Federico Mattiello Atalanta definitivo[79]
A Riccardo Orsolini Bologna prestito[79]
A Marko Pjaca Schalke 04 prestito (0,8 milioni € + 0,2 milioni € bonus)[81]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Nicola Leali Perugia prestito[80]
D Luca Barlocco Alessandria prestito[80]
D Luca Coccolo Prato prestito[80]
C Fabrizio Caligara Cagliari definitivo[80]
C Alessandro Di Pardo SPAL definitivo[80]
C Nicola Mosti Viterbese prestito[80]
C Vajebah Sakor IFK Göteborg definitivo[80]
C Oumar Toure Wattens prestito[80]
C Mattia Vitale SPAL definitivo[80]
A Cristian Bunino Pescara definitivo[80]
A Eric Lanini Padova prestito[80]
A Leonardo Mancuso Pescara prestito[80]
A Fabio Morselli Pescara definitivo[80]
A Adama Sane Verona fine prestito[80]
A King Udoh Fano prestito[80]

Operazioni esterne alle sessioni[modifica | modifica wikitesto]

Cessioni
R. Nome a Modalità
C Tomás Rincón Torino riscatto prestito (6 milioni €)[82]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2017-2018.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
19 agosto 2017, ore 18:00 CEST
1ª giornata
Juventus3 – 0
referto
CagliariAllianz Stadium (39 226[2] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Genova
26 agosto 2017, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Genoa2 – 4
referto
JuventusStadio Luigi Ferraris (26 296[2] spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Torino
9 settembre 2017, ore 18:00 CEST
3ª giornata
Juventus3 – 0
referto
ChievoAllianz Stadium (39 742[2] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Reggio nell'Emilia
17 settembre 2017, ore 12:30 CEST
4ª giornata
Sassuolo1 – 3
referto
JuventusMapei Stadium-Città del Tricolore (21 584[2] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Torino
20 settembre 2017, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Juventus1 – 0
referto
FiorentinaAllianz Stadium (35 652[2] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Torino
23 settembre 2017, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Juventus4 – 0
referto
TorinoAllianz Stadium (40 186[2] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Bergamo
1º ottobre 2017, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Atalanta2 – 2
referto
JuventusStadio Atleti Azzurri d'Italia (19 962[2] spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Torino
14 ottobre 2017, ore 18:00 CEST
8ª giornata
Juventus1 – 2
referto
LazioAllianz Stadium (40 544[2] spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Udine
22 ottobre 2017, ore 18:00 CEST
9ª giornata
Udinese2 – 6
referto
JuventusStadio Friuli (21 992[2] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Torino
25 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Juventus4 – 1
referto
SPALAllianz Stadium (39 953[2] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Milano
28 ottobre 2017, ore 18:00 CEST
11ª giornata
Milan0 – 2
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (78 328[2] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Torino
5 novembre 2017, ore 15:00 CET
12ª giornata
Juventus2 – 1
referto
BeneventoAllianz Stadium (40 863[2] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Genova
19 novembre 2017, ore 15:00 CET
13ª giornata
Sampdoria3 – 2
referto
JuventusStadio Luigi Ferraris (28 786[2] spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Torino
26 novembre 2017, ore 20:45 CET
14ª giornata
Juventus3 – 0
referto
CrotoneAllianz Stadium (38 963[2] spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Napoli
1º dicembre 2017, ore 20:45 CET
15ª giornata
Napoli0 – 1
referto
JuventusStadio San Paolo (55 567[2] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Torino
9 dicembre 2017, ore 20:45 CET
16ª giornata
Juventus0 – 0
referto
InterAllianz Stadium (41 418[2] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Bologna
17 dicembre 2017, ore 15:00 CET
17ª giornata
Bologna0 – 3
referto
JuventusStadio Renato Dall'Ara (29 270[2] spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Torino
23 dicembre 2017, ore 20:45 CET
18ª giornata
Juventus1 – 0
referto
RomaAllianz Stadium (41 100[2] spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Verona
30 dicembre 2017, ore 20:45 CET
19ª giornata
Verona1 – 3
referto
JuventusStadio Marcantonio Bentegodi (29 215[2] spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari
6 gennaio 2018, ore 20:45 CET
20ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
JuventusSardegna Arena (16 233[2] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Torino
22 gennaio 2018, ore 20:45 CET
21ª giornata
Juventus1 – 0
referto
GenoaAllianz Stadium (29 412[2][3] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Verona
27 gennaio 2018, ore 20:45 CET
22ª giornata
Chievo0 – 2
referto
JuventusStadio Marcantonio Bentegodi (27 000[2] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Torino
4 febbraio 2018, ore 15:00 CET
23ª giornata
Juventus7 – 0
referto
SassuoloAllianz Stadium (40 400[2] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Firenze
9 febbraio 2018, ore 20:45 CET
24ª giornata
Fiorentina0 – 2
referto
JuventusStadio Artemio Franchi (32 563[2] spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Torino
18 febbraio 2018, ore 12:30 CET
25ª giornata
Torino0 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico Grande Torino (26 105[2] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Torino
14 marzo 2018, ore 18:00 CET
26ª giornata[83]
Juventus2 – 0
referto
AtalantaAllianz Stadium (36 753[2] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Roma
3 marzo 2018, ore 18:00 CET
27ª giornata
Lazio0 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico (37 704[2] spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Torino
11 marzo 2018, ore 15:00 CET
28ª giornata
Juventus2 – 0
referto
UdineseAllianz Stadium (40 300[2] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Ferrara
17 marzo 2018, ore 20:45 CET
29ª giornata
SPAL0 – 0
referto
JuventusStadio Paolo Mazza (13 135[2] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Torino
31 marzo 2018, ore 20:45 CEST
30ª giornata
Juventus3 – 1
referto
MilanAllianz Stadium (41 156[2] spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Benevento
7 aprile 2018, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Benevento2 – 4
referto
JuventusStadio Ciro Vigorito (16 867[2] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Torino
15 aprile 2018, ore 18:00 CEST
32ª giornata
Juventus3 – 0
referto
SampdoriaAllianz Stadium (40 121[2] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Crotone
18 aprile 2018, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Crotone1 – 1
referto
JuventusStadio Ezio Scida (15 021[2] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Torino
22 aprile 2018, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Juventus0 – 1
referto
NapoliAllianz Stadium (40 114[2] spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Milano
28 aprile 2018, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Inter2 – 3
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (78 328[2] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Torino
5 maggio 2018, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Juventus3 – 1
referto
BolognaAllianz Stadium (40 714[2] spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Roma
13 maggio 2018, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Roma0 – 0
referto
JuventusStadio Olimpico (53 091[2] spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Torino
19 maggio 2018, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Juventus2 – 1
referto
VeronaAllianz Stadium (40 380[2] spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018 (fase finale).
Torino
20 dicembre 2017, ore 20:45 CET
Ottavi di finale
Juventus2 – 0
referto
GenoaAllianz Stadium (39 969[84] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Torino
3 gennaio 2018, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Juventus2 – 0
referto
TorinoAllianz Stadium (37 763[85] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Bergamo
30 gennaio 2018, ore 20:45 CET
Semifinale - Andata
Atalanta0 – 1
referto
JuventusStadio Atleti Azzurri d'Italia (16 406[86] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Torino
28 febbraio 2018, ore 17:30 CET
Semifinale - Ritorno
Juventus1 – 0
referto
AtalantaAllianz Stadium (38 417[87] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Roma
9 maggio 2018, ore 21:00 CEST
Finale
Juventus4 – 0
referto
MilanStadio Olimpico (66 400[88] spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2017-2018.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2017-2018 (fase a gironi).
Barcellona
12 settembre 2017, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Barcellona3 – 0
referto
JuventusCamp Nou (78 656[89] spett.)
Arbitro: Slovenia Skomina

Torino
27 settembre 2017, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Juventus2 – 0
referto
OlympiakosJuventus Stadium (33 460[90] spett.)
Arbitro: Germania Stieler

Torino
18 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Juventus2 – 1
referto
Sporting LisbonaJuventus Stadium (36 288[91] spett.)
Arbitro: Inghilterra Oliver

Lisbona
31 ottobre 2017, ore 20:45 CET
4ª giornata
Sporting Lisbona1 – 1
referto
JuventusEstádio José Alvalade (48 442[92] spett.)
Arbitro: Francia Turpin

Torino
22 novembre 2017, ore 20:45 CET
5ª giornata
Juventus0 – 0
referto
BarcellonaJuventus Stadium (40 876[93] spett.)
Arbitro: Serbia Mažić

Il Pireo
5 dicembre 2017, ore 20:45 CET
6ª giornata
Olympiakos0 – 2
referto
JuventusStadio Geōrgios Karaiskakīs (29 567[94] spett.)
Arbitro: Spagna Fernández Borbalán

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2017-2018 (fase a eliminazione diretta).
Torino
13 febbraio 2018, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Andata
Juventus2 – 2
referto
TottenhamJuventus Stadium (41 232[95] spett.)
Arbitro: Germania Brych

Londra
7 marzo 2018, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Tottenham1 – 2
referto
JuventusWembley Stadium (84 010[96] spett.)
Arbitro: Polonia Marciniak

Torino
3 aprile 2018, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Andata
Juventus0 – 3
referto
Real MadridJuventus Stadium (40 849[97] spett.)
Arbitro: Turchia Çakır

Madrid
11 aprile 2018, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Ritorno
Real Madrid1 – 3
referto
JuventusEstadio Santiago Bernabéu (75 796[98] spett.)
Arbitro: Inghilterra Oliver

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2017.
Roma
13 agosto 2017, ore 20:45 CEST
Finale
Juventus2 – 3
referto
LazioStadio Olimpico (52 000[99] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 maggio 2018.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 95 19 16 1 2 45 8 19 14 4 1 41 16 38 30 5 3 86 24 +62
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 4 0 0 9 0 1 1 0 0 1 0 5 5 0 0 10 0 +10
Coppacampioni.png UEFA Champions League - 5 2 2 1 6 6 5 3 1 1 8 6 10 5 3 2 14 12 +2
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 2 3 -1
Totale - 28 22 3 3 60 14 25 18 5 2 50 22 54 40 8 6 112 39 +73

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C C T C T C T C T C T C T C T T C T C T T C T C T C T C T C T C T C
Risultato V V V V V V N P V V V V P V V N V V V V V V V V V V V V N V V V N P V V N V
Posizione 1 1 1 1 1 1 2 3 3 3 3 2 3 3 3 3 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Fonte: Serie A – Classifica, su legaseriea.it.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Champions League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Asamoah, K. K. Asamoah 1904040003000000026040
Barzagli, A. A. Barzagli 2502040008010100038030
Benatia, M. M. Benatia 20280320080401000324120
Bentancur, R. R. Bentancur 2000020205030000027050
Bernardeschi, F. F. Bernardeschi 2244030004100100030540
Buffon, G. G. Buffon 21-14103-0009-11011-31034-2821
Caligara, F. F. Caligara 00000000101000001010
Chiellini, G. G. Chiellini 2602040207020100038060
Cuadrado, J. J. Cuadrado 2145010006110100029560
De Sciglio, M. M. De Sciglio 1211010006000100020110
Douglas Costa, Douglas Costa 31410521010010100047630
Dybala, P. P. Dybala 332200410081211200462621
Higuaín, G. G. Higuaín 3516404200105101000502350
Höwedes, B. B. Höwedes 31100000000000003110
Khedira, S. S. Khedira 2691040008000100039910
Lichtsteiner, S. S. Lichtsteiner 2706030102010000032080
Mandžukić, M. M. Mandžukić 32551411064201010431091
Marchisio, C. C. Marchisio 1501040001000000020010
Matuidi, B. B. Matuidi 3233050109100000046440
Pinsoglio, C. C. Pinsoglio 1-1000000000000001-100
Pjaca, M. M. Pjaca 00000000000000000000
Pjanić, M. M. Pjanić 31550411081401010447110
Rugani, D. D. Rugani 2223020102000000026240
Alex Sandro, Alex Sandro 264802010100301000394120
Sturaro, S. S. Sturaro 1201020005010000019020
Szczęsny, W. W. Szczęsny 17-9002-0002-100000021-1000

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Area tecnica

Settore giovanile[100]
  • Primavera
  • Under-17
  • Under-16
    • Allenatore: Simone Barone
    • Preparatore atletico: Alessandro Giacosa
    • Preparatore portieri: Stefano Baroncini
  • Under-15
    • Allenatore: Riccardo Bovo
    • Preparatore atletico: Francesco Lucia
    • Preparatore portieri: Fabrizio Capodici
  • Under-14
    • Allenatori: Alessandro Spugna e Piero Panzanaro
    • Preparatore atletico: Samuele Callegaro
    • Preparatore portieri: Daniele Borri
Attività di base[101]
  • Esordienti Under-13
    • Allenatori: Valenti – Moschini
    • Preparatore atletico: Gastaldi
    • Preparatore portieri: Di Stefano
  • Esordienti Under-12
    • Allenatori: Sacchini – Beltramelli
    • Preparatore atletico: Fornea
    • Preparatore portieri: Minero
  • Pulcini Under-11
    • Allenatori: M. Marchio – Magri
    • Preparatore portieri: Buggin
  • Pulcini Under-10
    • Allenatori: Perri – Calcia
    • Preparatore portieri: N. Maiani
  • Primi Calci Under-9
    • Allenatori: Saporito – Cucciniello
    • Preparatore portieri: Borsero
  • Primi Calci Under-8
    • Allenatori: Battaglia – Comito
    • Preparatore portieri: Frison
  • Piccoli Amici Under-7
    • Allenatori: Ramello – Giglio
    • Preparatore portieri: Frison

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abbonamenti: l'Allianz Stadium è Sold Out!, su juventus.com, 7 luglio 2017.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao Statistiche Spettatori Serie A 2017-2018, su stadiapostcards.com.
  3. ^ a b Incontro disputatosi con la chiusura della Curva Sud.
  4. ^ Juventus, Chiellini: "Ringrazio gli avversari, ci hanno dato la carica", su sport.sky.it, 14 maggio 2018.
  5. ^ La Juventus entra nella sua nuova casa, su juventus.com, 17 luglio 2017.
  6. ^ Chiamatelo Allianz Stadium, su juventus.com, 1º giugno 2017.
  7. ^ Filippo Bonsignore, Szczesny è pronto: erede di Buffon, ma con un futuro da musicista, su corriere.it, 21 dicembre 2017.
  8. ^ Da Oporto a Cardiff, l'addio di Bonucci alla Juventus parte da lontano, su goal.com, 14 luglio 2017.
  9. ^ Emanuele Gamba, Qualcosa è cambiato, in la Repubblica, 14 agosto 2017, p. 32.
  10. ^ Le avversarie di Juventus, Roma e Napoli ai gironi di Champions League, su ilpost.it, 24 agosto 2017.
  11. ^ Sorridono Roma e Juventus, l'Atlético saluta la Champions League, su it.uefa.com, 5 dicembre 2017.
  12. ^ Filippo Bonsignore, Juventus-Lazio 1-2, Immobile si scatena e lo Stadium cade dopo 2 anni, su corriere.it, 14 ottobre 2017.
  13. ^ Emanuele Gamba, Sampdoria-Juventus 3-2, i bianconeri si svegliano tardi e scivolano a -4 dalla vetta, su repubblica.it, 19 novembre 2017.
  14. ^ Serie A, Verona-Juventus 1-3: decisivo Dybala, doppietta da fenomeno, su corrieredellosport.it, 30 dicembre 2017.
  15. ^ Giacomo Luchini, Juventus-Genoa 2-0: Dybala rompe il digiuno, bianconeri ai quarti contro il Torino, su repubblica.it, 20 dicembre 2017.
  16. ^ Fabrizio Turco, Coppa Italia, Juventus-Torino 2-0: in semifinale con Douglas Costa e Mandzukic, su repubblica.it, 3 gennaio 2018.
  17. ^ Emanuele Gamba, Coppa Italia: Juventus-Atalanta 1-0, quarta finale consecutiva per i bianconeri, su repubblica.it, 28 febbraio 2018.
  18. ^ Federico Sala, Tottenham-Juventus 1-2: impresa a Wembley, bianconeri ai quarti, su repubblica.it, 7 aprile 2018.
  19. ^ Enrico Turcato, Juventus, dopo la rimonta arriva la beffa: Ronaldo al 98' e Buffon espulso, passa il Real Madrid, su it.eurosport.com, 11 aprile 2018.
  20. ^ Lazio-Juventus 0-1: all'Olimpico decide una magia di Dybala al 93', su corrieredellosport.it, 3 marzo 2018.
  21. ^ Valerio Clari, Inter-Napoli 0-0: Sarri perde la vetta, adesso comanda la Juve, su gazzetta.it, 11 marzo 2018.
  22. ^ Emanuele Gamba, Juventus-Sampdoria 3-0: apre Mandzukic, chiude Khedira. Mani sullo scudetto, a +6 sul Napoli, su repubblica.it, 15 aprile 2018.
  23. ^ Federico Sala, Crotone-Juventus 1-1: Simy ferma i bianconeri, su repubblica.it, 18 aprile 2018.
  24. ^ Jacopo Gerna, Juventus-Napoli 0-1, Koulibaly gol al 90': Sarri a -1, per lo scudetto è tutto aperto, su gazzetta.it, 22 aprile 2018.
  25. ^ Filippo Bonsignore, Scudetto, Juventus e Napoli: il calendario delle prossime partite, su corriere.it, 23 aprile 2018.
  26. ^ Serie A: l'Inter può chiudere il 'ciclo Juve', su ilsole24ore.com, 26 aprile 2018.
  27. ^ Andrea Sorrentino, Inter-Juventus 2-3, rimonta dei bianconeri: decide Higuain al 90', su repubblica.it, 28 aprile 2018.
  28. ^ Napoli, Sarri mastica amaro: "Un crollo nervoso, scudetto sempre stato in mano alla Juve", su sportmediaset.mediaset.it, 29 aprile 2018.
  29. ^ Monica Scozzafava, Napoli-Torino 2-2: fine del sogno e di un amore. Sarri risponde a De Laurentiis e dà l'addio, su corriere.it, 6 maggio 2018.
  30. ^ Jacopo Azzolini, Inarrestabile Douglas Costa, su rivistaundici.com, 9 maggio 2018.
  31. ^ Antonella Pelosi, Scudetto Juve: Douglas Costa, un fulmine sullo scudetto, su sportmediaset.mediaset.it, 13 maggio 2018.
  32. ^ Massimo Mazzitelli, Juventus-Milan 4-0, i bianconeri conquistano la quarta Coppa Italia consecutiva: notte da incubo per Donnarumma, su repubblica.it, 9 maggio 2018.
  33. ^ Davide Stoppini, Roma-Juventus 0-0: bianconeri nella leggenda, settimo scudetto consecutivo, su gazzetta.it, 13 maggio 2018.
  34. ^ Un applauso infinito, su juventus.com, 17 maggio 2018.
  35. ^ a b Quelli che hanno vinto più Scudetti, su ilpost.it, 14 maggio 2018.
  36. ^ Vielen Dank, Swiss Express!, su juventus.com, 5 giugno 2018.
  37. ^ Per gl'incontri della 1ª giornata di campionato contro il Cagliari, e della 1ª giornata della fase a gironi di UEFA Champions League contro il Barcellona, la Juventus è scesa in campo con il composit sponsor Jeep Compass sulle maglie, cfr. Gli sponsor ufficiali, su juworld.net.
  38. ^ Juventus e Cygames insieme, su juventus.com, 20 luglio 2017.
  39. ^ Benvenuto al nuovo logo della Juventus, benvenuti nel futuro!, su juventus.com, 1º luglio 2017.
  40. ^ Ecco la nuova divisa Home 2017/18!, su juventus.com, 7 giugno 2017.
  41. ^ Il nuovo Away Kit per la stagione 2017/18!, su juventus.com, 30 giugno 2017.
  42. ^ Crea tu la terza maglia 2017/18, su juventus.com, 8 agosto 2016.
  43. ^ Ecco la terza divisa 2017/2018!, su juventus.com, 21 luglio 2017.
  44. ^ Ecco la nuova divisa Home 2018/19!, su juventus.com, 15 maggio 2018.
  45. ^ Juventus FC [@juventusfc], #UN1CO #Buffon (Tweet), su twitter.com, 19 maggio 2018.
  46. ^ a b c Una maglia speciale, per un compleanno indimenticabile, su juventus.com, 1º novembre 2017.
  47. ^ a b (EN) The Perfect Kit? Juventus Debuts Adidas 120th Anniversary Kit + Previously Unseen 120th Anniversary Goalkeeper Kit, su footyheadlines.com, 5 novembre 2017.
  48. ^ Dimissioni dalla carica di consigliere indipendente della Juventus, a seguito della nomina a ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del governo Conte I, cfr. Dimissioni consigliere di amministrazione, su juventus.com, 5 giugno 2018.
  49. ^ La Prima Squadra, su juventus.com, 11 settembre 2017.
  50. ^ a b Ceduto nella sessione invernale di calciomercato.
  51. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. Lazio-Juve, i convocati, su juventus.com, 2 marzo 2018.
  52. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. I convocati per Barça-Juve, su juventus.com, 11 settembre 2017.
  53. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. I convocati per Juve-Inter, su juventus.com, 8 dicembre 2017.
  54. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. I convocati per Juve-Sassuolo, su juventus.com, 3 febbraio 2018.
  55. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. Champions League, i convocati per la sfida con il Tottenham, su juventus.com, 12 febbraio 2018.
  56. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. Juventus-Chievo: i convocati bianconeri, su juventus.com, 8 settembre 2017.
  57. ^ Szczesny è bianconero!, su juventus.com, 19 luglio 2017.
  58. ^ Mattia De Sciglio è bianconero!, su juventus.com, 20 luglio 2017.
  59. ^ Benedikt Höwedes è bianconero!, su juventus.com, 30 agosto 2017.
  60. ^ Bentancur è bianconero!, su juventus.com, 21 aprile 2017.
  61. ^ Douglas Costa è bianconero!, su juventus.com, 12 luglio 2017.
  62. ^ Matuidi è bianconero!, su juventus.com, 18 agosto 2017.
  63. ^ Federico Bernardeschi è bianconero!, su juventus.com, 24 luglio 2017.
  64. ^ a b c Juventus, con la cessione di Romagna plusvalenze già da 60 milioni, su calcioefinanza.it, 29 luglio 2017.
  65. ^ Riccardo Orsolini è bianconero!, su juventus.com, 30 gennaio 2017.
  66. ^ In bocca al lupo, Emil!, su juventus.com, 8 luglio 2017.
  67. ^ Obrigado, Neto!, su juventus.com, 7 luglio 2017.
  68. ^ Grazie di tutto, Leo!, su juventus.com, 14 luglio 2017.
  69. ^ Dani Alves rescinde il contratto con la Juventus, su juventus.com, 29 giugno 2017.
  70. ^ Trasferitosi al Paris Saint-Germain nella stessa sessione di mercato.
  71. ^ Federico Mattiello in prestito alla Spal, su juventus.com, 3 luglio 2017.
  72. ^ Merci, Mario!, su juventus.com, 8 agosto 2017.
  73. ^ Rolando Mandragora in prestito al Crotone, su juventus.com, 5 agosto 2017.
  74. ^ In bocca al lupo, General!, su juventus.com, 11 agosto 2017.
  75. ^ In bocca al lupo, Moise!, su juventus.com, 31 agosto 2017.
  76. ^ (NL) Nicola Leali voor een seizoen op huurbasis naar Essevee, su essevee.be, 27 luglio 2017. URL consultato il 27 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2017).
  77. ^ UFFICIALE: DARIO DEL FABRO IN AZZURRO, su novaracalcio.com, 4 agosto 2017.
  78. ^ Riccardo Orsolini in prestito all'Atalanta, su juventus.com, 14 luglio 2017.
  79. ^ a b c d e f Cessione dei calciatori Pol Lirola, Federico Mattiello e Riccardo Orsolini, su juventus.com, 31 gennaio 2018.
  80. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af I movimenti di mercato, su juventus.com, 1º febbraio 2018.
  81. ^ Pjaca in prestito allo Schalke 04, su juventus.com, 5 gennaio 2018.
  82. ^ Cessione definitiva di Tomas Rincon, su juventus.com, 5 febbraio 2018.
  83. ^ La partita, inizialmente in programma per il 25 febbraio 2018 alle ore 18:00, è stata annullata per neve e recuperata il 14 marzo 2018 alla stessa ora, cfr. Recupero gara Juventus-Atalanta (PDF), su legaseriea.it, 27 febbraio 2018.
  84. ^ Dybala-Higuain, la Juve stende il Genoa: ai quarti di coppa Italia sarà derby, su lastampa.it, 20 dicembre 2017. URL consultato il 20 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2017).
  85. ^ Juventus-Torino 2-0, il tabellino, su gazzetta.it, 3 gennaio 2018.
  86. ^ Atalanta-Juventus 0-1: Higuain colpisce, Buffon conserva. Bianconeri vicini alla finale, su repubblica.it, 30 gennaio 2018.
  87. ^ Juve in finale di Coppa Italia. Atalanta battuta su rigore, su lapresse.it, 28 febbraio 2018.
  88. ^ Coppa Italia, Juventus-Milan 4-0, il tabellino, su gazzetta.it, 9 maggio 2018.
  89. ^ Barcellona-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 12 settembre 2017.
  90. ^ Juventus-Olympiakos (PDF), Union of European Football Associations, 27 settembre 2017.
  91. ^ Juventus-Sporting Lisbona (PDF), Union of European Football Associations, 18 ottobre 2017.
  92. ^ Sporting Lisbona-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 31 ottobre 2017.
  93. ^ Juventus-Barcellona (PDF), Union of European Football Associations, 22 novembre 2017.
  94. ^ Olympiakos-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 5 dicembre 2017.
  95. ^ Juventus-Tottenham (PDF), Union of European Football Associations, 13 febbraio 2018.
  96. ^ Tottenham-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 7 marzo 2018.
  97. ^ Juventus-Real Madrid (PDF), Union of European Football Associations, 3 aprile 2018.
  98. ^ Real Madrid-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 11 aprile 2018.
  99. ^ ALLA LAZIO LA SUPERCOPPA TIM 2017, su legaseriea.it, 13 agosto 2017.
  100. ^ Giovanili, si riparte!, su juventus.com, 29 luglio 2017.
  101. ^ Attività di base, si parte dopo ferragosto, su juventus.com, 30 luglio 2017.
  102. ^ Primavera, l'avventura si ferma alle semifinali, su juventus.com, 6 giugno 2018.
  103. ^ Primavera, contro il Torino fatali i calci di rigore, su juventus.com, 29 novembre 2017.
  104. ^ Percorso "UEFA Champions League".
  105. ^ Youth League: a Vinovo vince il Barcellona, su juventus.com, 22 novembre 2017.
  106. ^ Viareggio Cup, l'avventura si ferma alla semifinale, su juventus.com, 26 marzo 2018.
  107. ^ Anche la Primavera Femminile è in Finale Scudetto!, su juventus.com, 17 giugno 2018.
  108. ^ Under 16, lo Scudetto va all'Inter, su juventus.com, 22 maggio 2018.
  109. ^ Under 15: il sogno scudetto svanisce in finale, su juventus.com, 14 giugno 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • MY7H, in Juventus Special, Juventus Football Club S.p.A., 13 maggio 2018.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio