Alessandro Dal Canto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Dal Canto
Dal Canto.jpg
Dal Canto nel 2011
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Empoli (Primavera)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
1991-1992 Juventus
Squadre di club1
1992-1994 Juventus 3 (0)
1994-1995 Vicenza 35 (1)
1995-1996 Torino 16 (0)
1996 Vicenza 2 (0)
1996-2000 Venezia 96 (2)
2000 Bologna 18 (0)
2000-2003 Vicenza 50 (1)
2003 Uralan 21 (0)
2004 Vicenza 11 (0)
2004-2005 Catanzaro 26 (0)
2005-2006 Perugia 13 (0)
2006-2007 AlbinoLeffe 47 (0)
2007-2009 Treviso 27 (0)
Nazionale
1992-1993 Italia Italia U-18 5 (0)
1997 Italia Italia U-23 4 (0)
2008 Padania Padania[1] ? (?)
Carriera da allenatore
2009-2011 Padova Primavera
2011-2012 Padova
2013 Vicenza
2013-2014 Unione Venezia
2015-2016 Italia Italia U-17
2016- Empoli Primavera
Palmarès
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Bari 1997
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 giugno 2016

Alessandro Dal Canto (Castelfranco Veneto, 10 marzo 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, tecnico della formazione Primavera dell'Empoli.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera professionista iniziò nelle file della Juventus dove, nelle stagioni 1992-1993 e 1993-1994, disputò tre partite in Serie A esordendo il 14 marzo 1993 in Brescia-Juventus 2-0. In seguito passò per la prima volta al Vicenza dove, in Serie B, disputò 35 partite, realizzando anche il primo gol da professionista. Nel 1995-1996 fu al Torino, dove giocò 16 partite nella massima serie per poi ritornare, la stagione successiva, in cadetteria nelle file del Vicenza.

Un giovane Dal Canto in azione alla Juventus nei primi anni 1990

Nel dicembre del 1996 passò al Venezia dove rimase per quattro stagioni, scendendo in campo 96 volte, tra Serie A e B, siglando due reti. Nel gennaio del 2000 si trasferì Bologna, con cui disputò 18 partite prima di passare, nell'ottobre successivo, nuovamente al Vicenza, dove rimase tre stagioni, disputando 49 incontri e segnando una sola rete.

Nel gennaio del 2003 un nuovo trasferimento che lo fece diventare uno dei primi italiani a giocare nell'Est europeo, precisamente in Russia con la maglia dell'Uralan Elista, con la quale giocò 21 partite nella Premjer-Liga, divenendo il primo giocatore italiano di sempre a militarvi. Ritornò in Italia nel gennaio del 2004, vestendo per l'ultima volta la maglia del Vicenza, con cui giocò 11 partite, per un totale di 97 con la maglia biancorossa.

Nella stagione 2004-2005 giocò ancora in Serie B, ma con la maglia del Catanzaro (26 presenze) per poi passare nella stagione successiva in Serie C1 tra le file del Perugia (13 presenze). Trascorse nel Grifone solo mezza stagione e nel gennaio del 2006 si trasferì all'AlbinoLeffe, dove rimase due stagioni, collezionando 47 presenze totali. Nell'estate del 2007, svincolato, venne ingaggiato dal Treviso, dove chiude la carriera nel 2009.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1992 al 1993 ha giocato 5 partite con la Nazionale Under-18 mentre nel 1997 ha giocato 4 partite con la Nazionale Under-23. Ha partecipato nelle file della selezione di calcio della Padania all'edizione 2008 della Viva World Cup, campionato mondiale di calcio tra nazionali della NF-Board e non riconosciute dalla FIFA, edizione vinta dalla stessa selezione padana.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 luglio 2009 diviene l'allenatore della formazione primavera del Padova[2]. Il 15 marzo 2011 dopo l'esonero di Alessandro Calori gli viene affidata la guida del Padova in Serie B. Debutta sulla panchina biancoscudata il 19 marzo contro il Pescara (2-0 per il Padova). Con il Padova sfiora la promozione in Serie A perdendo la finale di play-off contro il Novara per 2-0 (0-0 all'andata).

Tuttavia gli ottimi risultati ottenuti con i biancoscudati gli valgono il rinnovo del contratto fino al giugno 2013.[3] A fine stagione, dopo essere arrivato 7º in campionato senza raggiungere quindi la zona play-off, non viene riconfermato sulla panchina della squadra.[4][5][6] Il 5 luglio 2012 acquisisce a Coverciano con il massimo dei voti il titolo di allenatore di Prima Categoria UEFA Pro e quindi il diritto di ricoprire il ruolo di tecnico in una squadra della massima serie.[7]

Il 28 gennaio 2013 viene chiamato alla guida del Vicenza Calcio, dopo l'esonero di Roberto Breda.[8] A fine campionato retrocede con la squadra berica in Lega Pro Prima Divisione.

Il 3 luglio 2013 è diventato allenatore del Venezia[9], venendo esonerato il 20 ottobre 2014 alla nona giornata della Lega Pro 2014-2015[10].

Il 13 luglio 2015 viene nominato selezionatore della Nazionale italiana Under-17[11] con cui ha raggiunto la fase finale del Campionato Europeo Under-17, in Azerbaigian, venendo eliminato dopo le tre partite del girone.[12]

Il 17 giugno 2016 è diventato il nuovo allenatore della formazione Primavera dell'Empoli[13].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]
Juventus: 1993-1994
Juventus: 1994
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Vicenza: 1996-1997
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Juventus: 1992-1993

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Bari 1997
Padania: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le presenze nella Selezione della Padania sono un dato puramente statistico, in quanto non è una nazionale riconosciuta dalla UEFA e dalla FIFA e non disputa partite ufficiali.
  2. ^ Padova, Dal Canto alla Primavera Padovacalcio.it
  3. ^ Raggiunto accordo biennale con il diesse Foschi e con mister Dal Canto Padovacalcio.it
  4. ^ Fulvio Pea nuovo tecnico del Calcio Padova Padovacalcio.it
  5. ^ Padova, Dal Canto: "Ho scoperto dell'esonero dai giornali" Calciomercato.it
  6. ^ Salvatori: "Il nuovo allenatore sarà giovane ma... esperto" Tuttomercatoweb.com
  7. ^ Coverciano, Roby Baggio tra i nuovi allenatori, tuttomercatoweb.com, 5 luglio 2012.
  8. ^ Alessandro Dal Canto è il nuovo allenatore Vicenzacalcio.com
  9. ^ Venezia, arriva Dal Canto: è il nuovo mister, in nuovavenezia.gelocal.it, 3 luglio 2013. URL consultato il 23 ottobre 2014.
  10. ^ Dal Canto esonerato. Maurizio Rossi guiderà l'allenamento di domani pomeriggio., in fbcunionevenezia.com, 19 ottobre 2014. URL consultato il 23 ottobre 2014.
  11. ^ Alessandro Dal Canto è il nuovo tecnico: l’esordio il 26 agosto nel Torneo in Inghilterra, in figc.it, 13 luglio 2015. URL consultato il 14 luglio 2015.
  12. ^ Europeo Under 17: Spagna-Italia 4-2, non bastano Olivieri e Pinamonti, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 12 maggio 2016.
  13. ^ EDal Canto nuovo allenatore della Primavera, su empolicalcio.net. URL consultato il 18 giugno 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 44.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]