Serie B 2006-2007

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie B 2006-2007
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 75ª
Organizzatore Lega Calcio
Date dal 9 settembre 2006
al 10 giugno 2007
Luogo Italia Italia
Partecipanti 22
Risultati
Vincitore Juventus
(1º titolo)
Promozioni Juventus
Napoli
Genoa
Retrocessioni Verona
Arezzo
Crotone
Pescara
Statistiche
Miglior marcatore Italia Alessandro Del Piero (20)
Serie B 2006-2007.PNG
Distribuzione geografica delle squadre della Serie B 2006/07
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2005-2006 2007-2008 Right arrow.svg

Il campionato di Serie B 2006-07 è stata la settantacinquesima edizione del torneo.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Didier Deschamps, tecnico della Juventus per la prima volta fra i cadetti, che vince il campionato e torna subito in Serie A.

La Serie B 2006-2007 si è rivelata fra i più competitivi campionati cadetti dal secondo dopoguerra. A causa degli effetti dello scandalo Calciopoli emerso nei mesi precedenti, per la prima volta la plurititolata Juventus si ritrova declassata d'ufficio in seconda serie, con una forte penalizzazione in classifica (30 punti, poi ridotti a 17 e infine a 9 dall'Arbitrato del CONI[1]); i bianconeri trovano in cadetteria blasonate rivali quali Bologna, Genoa e Napoli, le ultime due neopromosse e in risalita nella piramide calcistica nazionale dopo, rispettivamente, una retrocessione per illecito e un fallimento societario. Un quartetto di candidate alla massima categoria che metteva sul piatto, fin lì, un totale di quarantacinque scudetti, catalizzando l'attenzione di tifosi e media come mai era accaduto prima alla B e portando gli addetti ai lavori a definire questa edizione del torneo come una sorta di «Serie A2».[2]

Tra le altre formazioni, anche l'Arezzo paga una penalizzazione di -6, mentre la Triestina subisce un -1 per ritardi nella gestione economica; motivo per cui, durante il campionato, verrà punito anche il Pescara. Fra le prime volte di quest'edizione del campionato cadetto, oltre alla succitata Juventus c'è il debutto del neopromosso Frosinone, nonché la novità della premiazione in campo della formazione prima classificata con un trofeo dedicato, la Coppa Ali della Vittoria.

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Paolo Cannavaro torna al Napoli per contribuire alla promozione del club partenopeo, secondo in graduatoria.

La società bianconera, come conseguenza della retrocessione d'ufficio, vede partire molti dei protagonisti delle stagioni precedenti come Emerson, Ibrahimović, Mutu, Thuram e Vieira insieme a Fabio Cannavaro e Zambrotta, gli ultimi due neocampioni del mondo con gli azzurri. Altri tre campioni ai Mondiali di Germania, Buffon, Camoranesi e capitan Del Piero, assieme a Nedvěd e Trezeguet, decidono invece di seguire la Juventus tra i cadetti con l'obiettivo di riportarla immediatamente in massima serie.[3] Su questa intelaiatura i piemontesi vanno a inserire il francese Boumsong in difesa, Marchionni e Palladino a centrocampo e Božinov in attacco, facendo inoltre affidamento tra le seconde linee a promettenti elementi del vivaio quali De Ceglie, Giovinco, Paro e, soprattutto, Marchisio,[4] questo ultimo destinato a una luminosa carriera in maglia bianconera.[5]

Il Napoli si rinforza con il napoletano doc Paolo Cannavaro, e Domizzi in difesa, integrando Bucchi nel reparto avanzato. Anche il Genoa pensa a puntellare la retroguardia con Criscito, in prestito dai bianconeri, e De Rosa; dopo l'inserimento in mezzo al campo di Milanetto, si punta poi sull'attacco con il brasiliano Adaílton e un altro ex juventino, Sculli. Molti arrivi al Bologna che riprende il portiere Antonioli e il difensore Castellini, entrambi dalla Sampdoria, assieme all'altro centrale Manfredini; si scommette inoltre sul fantasista franco-algerino Meghni, prelevato oltralpe dal Sochaux.

Adaílton, 11 reti nel Genoa terzo classificato.

Dietro al lotto delle favorite, il Lecce prende lo sloveno Petras e il carioca Angelo, mentre in avanti accoglie dall'Atalanta il promettente italo-argentino Osvaldo. L'altra retrocessa dalla massima serie, il Treviso, pensa soprattutto alla retroguardia con il portiere Avramov e il difensore Lorenzi. Il Brescia potenzia l'attacco con la coppia Serafini-Colombo, dando definitivamente fiducia al giovane prospetto slovacco Hamšík. Il Bari inserisce Gervasoni in difesa e Ganci in avanti. Il Verona punta sul fantasista Cossu mentre il Piacenza prende il portiere Coppola e il futuro nazionale Nocerino. Il Cesena si affida al centrocampista Lazzari e al promettente attaccante Pellè. Al Modena arrivano il difensore Abate e il trequartista Pinardi, così come al Vicenza giunge Raimondi e, ad Arezzo, Goretti e la punta Volpato. L'AlbinoLeffe cede la bandiera Regonesi al Rimini in cambio di Rabito, oltre a mettere sotto contratto Ferrari; i romagnoli acquistano anche Pagano. Il Mantova scommette in difesa su Cristante. Il Pescara si assicura il "colpo" Ferrante per l'attacco, cedendo alla Triestina l'esperto Pesaresi; gli alabardati fanno propria anche la coppia di ex modenesi Pivotto-Graffiedi. Il Crotone si affida all'attaccante argentino Dante Lopez, mentre lo Spezia pesca nella Ternana con Frara e la punta Dionigi. Infine la matricola Frosinone si assicura tre nomi di rilievo per la categoria quali Cannarsa, il fantasista Lodi e la punta Margiotta.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Alessandro Del Piero della Juventus, miglior marcatore del torneo con 20 reti.

Con partenza data il 9 settembre 2006, nelle prime giornate a combattere per il vertice della classifica sono numerose società, tra cui Napoli, Genoa, Lecce, Rimini, Piacenza, Bologna e Mantova. Per via di alcuni passi falsi delle inseguitrici, partenopei e genoani riescono a guadagnare un certo vantaggio, ma da dietro la Juventus, la cui iniziale penalizzazione viene nel frattempo ridotta,[1] si fa sempre più vicina alla testa della classifica tanto che già alla nona giornata si ritrova dal terz'ultimo al secondo posto.[6]

Al termine del girone di andata i bianconeri sono in vetta e cominciano a mettere tra sé e gli inseguitori sempre più punti; mentre le altre si contendono il secondo posto, sul fondo Pescara, Crotone e anche il Verona si fanno distanziare dalle altre squadre rimanendo bloccate in fondo alla graduatoria. Nella seconda parte del girone di ritorno la Vecchia Signora prosegue la sua marcia trascinata dalle reti del trio offensivo Nedvěd-Trezeguet-Del Piero – quest'ultimo a fine stagione capocannoniere con 20 reti –, raggiungendo la promozione aritmetica dopo la vittoria sull'Arezzo alla quart'ultima giornata;[7][8] tuttavia nel turno successivo il tecnico Deschamps, entrato in rotta coi vertici societari, rassegna le dimissioni.[9]

Il giovane centrocampista slovacco Marek Hamšík, 10 reti nel Brescia alla sua prima stagione da titolare.

Intanto dietro la capolista, Napoli e Genoa tengono il passo, anche grazie a una vittoria dei partenopei in casa del Brescia di un sempre più lanciato Hamšík. All'ultima giornata, in programma il 10 giugno 2007, è previsto lo scontro diretto tra la compagine campana e quella ligure, distanziate di un punto in favore dei partenopei; le candidate agli eventuali play-off si affidano al Piacenza, staccato di dieci punti dalla terza e che, vincendo, potrebbe ricucire lo svantaggio a nove lunghezze, distanza minima per la disputa degli spareggi.[10] Invece Napoli e Genoa pareggiano[11] e la stessa cosa fanno i piacentini,[12] mantenendo così i distacchi invariati, sicché anche azzurri e rossoblù vengono promossi direttamente[11] in una Serie A vede il ritorno di tre importanti società, il trio che ha monopolizzato questa particolare edizione del campionato cadetto.

Frattanto, in coda alla classifica la situazione diviene molto più incerta rispetto al girone di andata. Pescara e Crotone confermano le negative prestazioni avute nel tornata iniziale e retrocedono con diverse giornate d'anticipo, mentre Arezzo, Spezia, Verona e Triestina si disputano la salvezza fino all'ultimo. Aretini e veneti, in particolare, tentano due belle rimonte: i gialloblù mettono insieme undici risultati utili consecutivi nel corso del girone di ritorno che li portano fuori dalla zona retrocessione diretta, mentre gli amaranto ottengono sette vittorie, un pareggio e una sola sconfitta nelle ultime nove giornate, ma ciò nonostante non riescono ad andare oltre il terz'ultimo posto causa la vittoria dei rivali spezzini, allo scadere dell'ultimo turno, contro un'ormai demotivata Juventus;[13] i triestini, grazie al pareggio ottenuto all'ultima giornata col Piacenza, terminano invece a pari punti con gli scaligeri, evitando tuttavia i play-out grazie agli scontri diretti favorevoli.[12]

Così lo Spezia e il Verona, nonostante le vittorie ottenute nel turno finale di campionato, rispettivamente contro Juventus e Bari, si devono misurare in un doppio spareggio salvezza. Le due gare si concludono con la vittoria dei liguri 2-1 all'andata e con uno 0-0 al ritorno: dopo sessantasei anni dall'ultima retrocessione nell'allora Serie C, davanti al pubblico amico del Bentegodi lo scudettato Verona cade così in C1.[14]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Risultato Stagione 2005-06
AlbinoLeffe dettagli Albino e Leffe (BG) Stadio Atleti Azzurri d'Italia Bergamo 18º posto in Serie B
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Città di Arezzo 7º posto in Serie B
Bari dettagli Bari Stadio San Nicola 13º posto in Serie B
Bologna dettagli Bologna Stadio Renato Dall'Ara 8º posto in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 10º posto in Serie B
Cesena dettagli Cesena Stadio Dino Manuzzi 6º posto in Serie B
Crotone dettagli Crotone Stadio Ezio Scida 9º posto in Serie B
Frosinone dettagli Frosinone Stadio Comunale "Matusa" 2º posto in Serie C1/B (promosso dopo i play-off)
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 2º posto in Serie C1/A (promosso dopo i play-off)
Juventus dettagli Torino Stadio Olimpico di Torino 20º posto in Serie A[15]
Lecce dettagli Lecce Stadio Via del Mare 18º posto in Serie A
Mantova dettagli Mantova Stadio Danilo Martelli 4º posto in Serie B
Modena dettagli Modena Stadio Alberto Braglia 5º posto in Serie B
Napoli dettagli Napoli Stadio San Paolo 1º posto in Serie C1/B
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico 11º posto in Serie B
Piacenza dettagli Piacenza Stadio Leonardo Garilli 12º posto in Serie B
Rimini dettagli Rimini Stadio Romeo Neri 17º posto in Serie B
Spezia dettagli La Spezia Stadio Alberto Picco 1º posto in Serie C1/A
Treviso dettagli Treviso Stadio Omobono Tenni 19º posto in Serie A
Triestina dettagli Trieste Stadio Nereo Rocco 14º posto in Serie B
Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 15º posto in Serie B
Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 16º posto in Serie B

[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Sponsor Tecnico Sponsor
AlbinoLeffe Acerbis BPU Banca
Arezzo Legea Banca Etruria
Bari Erreà Gaudianello
Bologna Macron Motor Show/Woolrich/Volvo
Brescia Asics Banco di Brescia
Cesena Lotto Solo Affitti
Crotone Zeus Sovreco S.p.a./Mediaservice
Frosinone Legea Banca Popolare del Frusinate
Genoa Erreà Eurobet.it
Juventus Nike Tamoil
Lecce Asics Provincia di Lecce
Mantova Erreà Nuova Pansac/BAM
Modena Erreà Immergas/Kerakoll
Napoli Diadora Acqua Lete
Pescara Legea Delverde/Rete 8
Piacenza Macron Unicef
Rimini Macron Banca di Rimini/Cocif
Spezia Mass Hyundai/Tecnocasa
Treviso Lotto Grigolin/Gruppo SME
Triestina Asics Bossini
Verona Asics Unika
Vicenza A-Line Gingerino/Recoaro

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
AlbinoLeffe Italia Emiliano Mondonico Italia Riccardo Colombo,
Italia Marco Gori (37)
Italia Francesco Ruopolo (7)
Arezzo[16][17] Italia Antonio Conte (1ª-9ª)
Italia Maurizio Sarri (10ª-21ª)
Italia Antonio Conte (22ª)
Italia Maurizio Sarri (23ª-28ª)
Italia Antonio Conte (29ª-42ª)
Italia Antonio Floro Flores (40) Italia Antonio Floro Flores (14)
Bari[18] Italia Rolando Maran (1ª-21ª)
Italia Giuseppe Materazzi (22ª)
Italia Rolando Maran (23ª-25ª)
Italia Giuseppe Materazzi (26ª-42ª)
Belgio Jean François Gillet (42) Italia Vincenzo Santoruvo (9)
Bologna[19] Italia Renzo Ulivieri (1ª-21ª)
Italia Luca Cecconi (22ª)
Italia Renzo Ulivieri (23ª-29ª)
Italia Luca Cecconi (30ª)
Italia Renzo Ulivieri (31ª-34ª)
Italia Luca Cecconi (35ª-42ª)
Italia Francesco Antonioli (42) Italia Claudio Bellucci (19)
Brescia[20] Italia Mario Somma (1ª-21ª)
Italia Serse Cosmi (22ª)
Italia Mario Somma (23ª-25ª)
Italia Serse Cosmi (26ª-42ª)
Slovacchia Marek Hamšík,
Italia Emiliano Viviano (40)
Italia Davide Possanzini (13)
Cesena Italia Fabrizio Castori Italia Roberto Biserni (41) Senegal Papa Waigo (14)
Crotone[21] Italia Elio Gustinetti (1ª-21ª)
Italia Guido Carboni (22ª)
Italia Elio Gustinetti (23ª)
Italia Guido Carboni (24ª-42ª)
Rep. Ceca Jaroslav Šedivec (37) Rep. Ceca Jaroslav Šedivec (6)
Frosinone Italia Ivo Iaconi Italia Massimo Perra (41) Italia Francesco Lodi,
Italia Venezuela Massimo Margiotta (11)
Genoa Italia Gian Piero Gasperini Italia Manuel Coppola (38) Brasile Adaílton (11)
Juventus[22] Francia Didier Deschamps (1ª-40ª)
Italia Giancarlo Corradini (41ª-42ª)
Italia Federico Balzaretti,
Italia Alessandro Birindelli (37)
Italia Alessandro Del Piero (20)
Lecce[23] Rep. Ceca Italia Zdeněk Zeman (1ª-18ª)
Italia Giuseppe Papadopulo (19ª-42ª)
Cile Jaime Valdés (39) Italia Simone Tiribocchi (11)
Mantova Italia Domenico Di Carlo Italia Emiliano Tarana (41) Italia Gaetano Caridi (11)
Modena[24] Italia Daniele Zoratto (1ª-21ª)
Italia Bortolo Mutti (22ª)
Italia Daniele Zoratto (23ª)
Italia Bortolo Mutti (24ª-42ª)
Italia Giorgio Frezzolini (41) Italia Alex Pinardi (10)
Napoli Italia Edoardo Reja Italia Paolo Cannavaro,
Italia Gennaro Iezzo (39)
Italia Emanuele Calaiò (14)
Pescara[25][26] Italia Davide Ballardini (1ª-6ª)
Argentina Italia Aldo Ammazzalorso (7ª-19ª)
Italia Luigi De Rosa (20ª-42ª)
Italia Marco Martini (37) Italia Marco Martini (8)
Piacenza Italia Giuseppe Iachini Italia Ferdinando Coppola (42) Italia Daniele Cacia (14)
Rimini Italia Leonardo Acori Argentina Adrián Ricchiuti (41) Brasile Jeda (13)
Spezia Italia Antonio Soda Italia Nicola Santoni (40) Italia Massimiliano Guidetti (11)
Treviso[27] Italia Diego Bortoluzzi (1ª-10ª)
Italia Ezio Rossi (11ª-42ª)
Serbia Vlada Avramov (38) Italia Robert Acquafresca (11)
Triestina[28] Italia Andrea Agostinelli (1ª-21ª)
Italia Franco Varrella (22ª)
Italia Andrea Agostinelli (23ª-25ª)
Italia Franco Varrella (26ª-42ª)
Italia Generoso Rossi (42) Italia Riccardo Allegretti (6)
Verona[29] Italia Massimo Ficcadenti (1ª-18ª)
Italia Giampiero Ventura (19ª-42ª e play-out)
Italia Gianluca Pegolo (41) Italia Antimo Iunco (5)
Vicenza[30] Italia Giancarlo Camolese (1ª-5ª)
Italia Angelo Gregucci (6ª-42ª)
Italia Cristian Raimondi,
Italia Adriano Zancopè (40)
Italia Stefan Schwoch (11)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR MI
1uparrow green.svg Coppa Ali della Vittoria.png 1. Juventus[31] 85 42 28 10 4 83 30 +53 +10
1uparrow green.svg 2. Napoli 79 42 21 16 5 52 29 +23 -5
1uparrow green.svg 3. Genoa 78 42 23 9 10 68 44 +24 -6
4. Piacenza 68 42 20 8 14 57 50 +7 -16
5. Rimini 67 42 17 16 9 55 38 +17 -17
6. Brescia 67 42 19 10 13 51 43 +8 -17
7. Bologna 65 42 18 11 13 52 43 +9 -19
8. Mantova 64 42 15 19 8 47 36 +11 -20
9. Lecce 58 42 17 7 18 56 53 +3 -26
10. AlbinoLeffe 53 42 11 20 11 46 48 -2 -31
11. Vicenza 50 42 12 14 16 42 43 -1 -34
12. Frosinone 50 42 12 14 16 44 54 -10 -34
13. Treviso 50 42 11 17 14 44 47 -3 -34
14. Bari 50 42 12 14 16 40 46 -7 -34
15. Cesena 49 42 12 13 17 51 66 -15 -35
16. Modena 49 42 12 13 17 38 46 -8 -35
17. Triestina[32][33] 48 42 11 16 15 37 48 -11 -35
1downarrow red.svg 18. Verona 48 42 12 12 18 34 46 -12 -36
Noatunloopsong.png 19. Spezia 46 42 11 13 18 50 61 -11 -38
1downarrow red.svg 20. Arezzo[34] 45 42 12 15 15 42 46 -4 -33
1downarrow red.svg 21. Crotone 32 42 7 11 24 36 67 -31 -52
1downarrow red.svg 22. Pescara[32] 24 42 5 10 27 36 77 -41 -59

Graduatoria senza penalità[modifica | modifica wikitesto]

Classifica sul campo Pt
1uparrow green.svg 1. Juventus 94
1uparrow green.svg 2. Napoli 79
1uparrow green.svg 3. Genoa 78
4. Piacenza 68
5. Rimini 67
6. Brescia 67
7. Bologna 65
8. Mantova 64
9. Lecce 58
10. AlbinoLeffe 53
11. Arezzo 51
12. Vicenza 50
13. Frosinone 50
14. Treviso 50
15. Bari 50
16. Cesena 49
17. Triestina 49
Noatunloopsong.png 18. Modena 49
1downarrow red.svg 19. Verona 48
1downarrow red.svg 20. Spezia 46
1downarrow red.svg 21. Crotone 32
1downarrow red.svg 22. Pescara 25

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Juventus Football Club 2006-2007.

Altri: 12 Antonio Mirante, 27 Jonathan Zebina, 4 Robert Kovač, 30 Nicola Legrottaglie, 6 Cristiano Zanetti, 8 Giuliano Giannichedda, 20 Raffaele Palladino, 32 Marco Marchionni, 29 Paolo De Ceglie, 13 Felice Piccolo 9 Valeri Bojinov, 25 Marcelo Zalayeta

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ALB ARE BAR BOL BRE CES CRO FRO GEN JUV LEC MAN MOD NAP PES PIA RIM SPE TRE TRI VER VIC
AlbinoLeffe 0-0 2-3 2-5 2-3 3-3 2-1 1-1 1-1 1-1 0-0 2-1 0-0 1-0 0-0 2-0 0-0 0-0 3-1 2-1 1-1 0-0
Arezzo 2-1 0-1 1-1 0-2 3-0 0-0 0-0 0-0 1-5 0-1 1-1 0-0 0-0 4-1 1-0 4-1 1-1 1-2 0-1 3-1 2-1
Bari 0-0 1-1 2-0 1-1 0-2 2-1 1-1 2-2 1-0 1-1 0-1 1-0 0-1 1-2 1-2 2-2 2-0 2-0 0-0 0-1 0-0
Bologna 1-0 1-0 2-0 0-1 1-1 2-1 1-0 3-1 0-1 3-1 1-1 2-0 2-3 2-1 0-2 1-3 2-1 0-0 0-0 2-0 2-1
Brescia 1-1 1-0 0-0 1-1 4-2 2-2 1-0 0-2 3-1 1-0 0-0 1-0 0-1 2-1 2-0 0-2 1-1 2-1 2-0 0-0 3-0
Cesena 2-2 2-0 1-0 1-4 2-1 3-1 2-1 2-1 2-2 0-0 1-1 1-0 1-1 3-3 1-1 1-1 1-0 0-0 0-1 0-1 1-2
Crotone 1-1 1-2 3-2 0-0 0-0 1-2 2-3 0-3 0-3 1-3 2-1 3-0 2-1 2-2 0-0 0-2 0-2 0-2 0-0 0-1 0-1
Frosinone 2-0 0-0 1-0 2-1 2-1 4-1 1-1 0-2 0-2 2-1 1-1 0-0 1-2 0-0 0-1 2-1 2-2 1-1 2-0 2-1 0-2
Genoa 1-0 3-0 0-0 3-0 3-0 4-3 1-1 3-2 1-1 1-0 2-1 1-0 0-0 3-0 2-0 2-1 1-2 2-1 3-2 3-1 2-0
Juventus 1-1 2-2 4-2 3-1 2-0 2-1[35] 5-0 1-0 3-1 4-1 2-0 4-0 2-0 2-0 4-0 0-0 2-3 1-0 5-1 1-0 2-1
Lecce 3-1 1-0 1-3 2-1 2-1 2-0 0-1 5-0 3-2 1-3 2-0 1-0 1-1 4-1 1-0 1-2 0-1 1-1 2-2 2-0 1-2
Mantova 0-0 1-1 0-0 0-2 2-1 4-3 3-0 1-1 1-0 1-0 4-0 1-0 1-0 2-1 1-0 2-1 0-0 0-0 1-1 0-2 2-0
Modena 0-3 1-1 2-1 1-1 1-0 0-1 3-2 2-1 2-0 0-1 2-0 2-2 0-0 2-0 1-2 0-0 4-0 1-0 1-0 0-1 1-1
Napoli 1-0 2-2 1-1 1-0 3-1 2-0 1-0 1-1 1-1 1-1 1-0 0-0 1-1 1-0 1-0 1-0 3-1 4-2 1-1 1-0 0-0
Pescara 2-3 1-2 0-1 0-1 1-3 1-0 2-3 0-2 2-1 0-1 2-1 0-0 2-6 0-1 0-2 0-5 0-2 2-2 2-0 0-0 0-0
Piacenza 1-1 1-0 2-1 1-0 1-2 4-0 2-1 3-0 3-1 0-2 3-2 3-4 5-1 2-1 3-1 1-1 2-1 1-0 1-1 1-0 0-3
Rimini 1-1 0-2 0-1 0-0 2-0 1-0 1-0 2-1 1-0 1-1 1-0 2-1 1-1 1-1 2-2 2-0 2-1 2-0 1-1 3-0 1-1
Spezia 3-1 3-1 1-2 2-0 1-3 1-1 2-1 1-1 1-2 1-1 0-2 1-1 0-1 0-1 2-2 3-3 3-4 1-2 2-2 1-0 1-0
Treviso 3-1 1-3 0-0 1-1 2-0 1-1 1-2 3-0 2-3 0-1 1-0 1-1 1-1 0-3 1-0 1-1 1-0 3-0 0-0 1-1 1-1
Triestina 1-2 2-0 1-0 1-3 0-0 3-1 2-0 1-0 0-1 0-1 2-3 0-0 1-0 1-3 2-1 0-0 1-1 2-1 1-2 1-1 0-0
Verona 0-1 0-1 4-2 0-1 0-1 2-1 0-0 2-2 1-1 0-1 1-1 0-3 1-1 1-3 2-1 3-1 1-0 1-1 0-0 0-1 2-1
Vicenza 0-1 2-0 3-0 1-1 1-3 0-1 1-0 1-2 1-2 2-2 1-3 0-0 2-0 1-1 1-0 1-2 1-1 1-0 2-2 3-0 0-1

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (22ª)
9 set.
2006
1-1 Arezzo-Mantova 1-1 17 apr.
2007
2-0 Brescia-Piacenza 2-1
3-2 Crotone-Bari 1-2
3-1 Lecce-AlbinoLeffe 0-0
0-1 Modena-Verona 1-1
4-2 Napoli-Treviso 3-0
0-1 Pescara-Bologna 1-2
1-1 Rimini-Juventus 0-0
1-1 Spezia-Cesena 0-1
1-0 Triestina-Frosinone 0-2
1-2 Vicenza-Genoa 0-2
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (23ª)
16 set.
2006
0-0 AlbinoLeffe-Modena 3-0 10 feb.
2007
1-1 Bari-Brescia 0-0
2-1 Bologna-Spezia 0-2
3-1 Cesena-Crotone 2-1
0-0 Frosinone-Arezzo 0-0
2-1 Genoa-Rimini 0-1
2-1 Juventus-Vicenza 2-2
2-1 Mantova-Pescara 0-0
2-1 Piacenza-Napoli 0-1
0-0 Treviso-Triestina 2-1
1-1 Verona-Lecce 0-2


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (24ª)
19 set.
2006
0-0 Arezzo-Napoli 2-2 17 feb.
2007
2-1 Brescia-Treviso 0-2
0-3 Crotone-Juventus 0-5
2-0 Lecce-Mantova 0-4
2-0 Modena-Genoa 0-1
0-1 Pescara-Bari 2-1
1-0 Piacenza-Bologna 2-0
2-1 Rimini-Frosinone 1-2
1-0 Spezia-Verona 1-1
1-2 Triestina-AlbinoLeffe 1-2
0-1 Vicenza-Cesena 2-1
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (25ª)
23 set.
2006
0-0 AlbinoLeffe-Arezzo 1-2 24 feb.
2007
0-0 Bari-Vicenza 0-3
1-3 Bologna-Rimini 0-0
3-3 Cesena-Pescara 0-1
2-2 Frosinone-Spezia 1-1
2-0 Genoa-Piacenza 1-3
4-0 Juventus-Modena 1-0
3-0 Mantova-Crotone 1-2
1-1 Napoli-Triestina 3-1
1-0 Treviso-Lecce 1-1
0-1 Verona-Brescia 0-0


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (26ª)
30 set.
2006
0-1 Arezzo-Bari 1-1 3 mar.
2007
1-1 Bologna-Cesena 4-1
1-1 Brescia-AlbinoLeffe 3-2
0-2 Crotone-Treviso 2-1
3-2 Lecce-Genoa 0-1
0-0 Pescara-Verona 1-2
0-2 Piacenza-Juventus 0-4
1-1 Rimini-Modena 0-0
0-1 Spezia-Napoli 1-3
0-0 Triestina-Mantova 1-1
1-2 Vicenza-Frosinone 2-0
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (27ª)
8 ott.
2006
0-0 AlbinoLeffe-Spezia 1-3 10 mar.
2007
2-0 Bari-Bologna 0-2
0-1 Cesena-Triestina 1-3
2-1 Frosinone-Lecce 0-5
3-0 Genoa-Arezzo 0-0
2-0 Juventus-Brescia 1-3
2-0 Mantova-Vicenza 0-0
2-0 Modena-Pescara 6-2
1-0 Napoli-Rimini 1-1
1-1 Treviso-Piacenza 0-1
0-0 Verona-Crotone 1-0


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (28ª)
14 ott.
2006
0-1 Arezzo-Triestina 0-2 13 mar.
2007
2-0 Bologna-Modena 1-1
0-2 Brescia-Genoa 0-3
1-0 Cesena-Bari 2-0
1-1 Crotone-AlbinoLeffe 1-2
1-2 Lecce-Rimini 0-1
0-2 Pescara-Frosinone 0-0
1-0 Piacenza-Verona 1-3
1-1 Spezia-Mantova 0-0
0-1 Treviso-Juventus 0-1
1-1 Vicenza-Napoli 0-0
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (29ª)
21 ott.
2006
1-1 Arezzo-Spezia 1-3 17 mar.
2007
2-0 Bari-Treviso 0-0
0-1 Frosinone-Piacenza 0-3
4-3 Genoa-Cesena 1-2
0-2 Mantova-Bologna 1-1
2-0 Modena-Lecce 0-1
1-0 Napoli-Crotone 1-2
0-0 Pescara-Vicenza 0-1
2-0 Rimini-Brescia 2-0
0-1 Triestina-Juventus 1-5
0-1 Verona-AlbinoLeffe 1-1


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (30ª)
28 ott.
2006
1-0 AlbinoLeffe-Napoli 0-1 1º mag.
2007
2-1 Bologna-Vicenza 1-1
1-0 Brescia-Modena 0-1
2-0 Cesena-Arezzo 0-3
0-2 Crotone-Rimini 0-1
1-0 Juventus-Frosinone 2-0
2-2 Lecce-Triestina 3-2
2-1 Piacenza-Bari 2-1
2-2 Spezia-Pescara 2-0
1-1 Treviso-Mantova 0-0
1-1 Verona-Genoa 1-3
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (31ª)
4 nov.
2006
0-1 Arezzo-Lecce 0-1 25 mar.
2007
2-0 Bari-Spezia 2-1
2-1 Frosinone-Bologna 0-1
1-1 Genoa-Crotone 3-0
4-3 Mantova-Cesena 1-1
1-2 Modena-Piacenza 1-5
1-1 Napoli-Juventus 0-2
2-2 Pescara-Treviso 0-1
1-1 Rimini-AlbinoLeffe 0-0
0-0 Triestina-Brescia 0-2
0-1 Vicenza-Verona 1-2


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (32ª)
11 nov.
2006
1-1 AlbinoLeffe-Genoa 0-1 31 mar.
2007
0-1 Bari-Napoli 1-1
1-0 Bologna-Arezzo 1-1
0-0 Brescia-Mantova 1-2
2-1 Cesena-Frosinone 1-4
3-0 Crotone-Modena 2-3
2-0 Juventus-Pescara 1-0
3-2 Piacenza-Lecce 0-1
1-0 Spezia-Vicenza 0-1
1-0 Treviso-Rimini 0-2
0-1 Verona-Triestina 1-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (33ª)
18 nov.
2006
1-1 AlbinoLeffe-Juventus 1-1 7 apr.
2007
0-2 Arezzo-Brescia 0-1
1-0 Frosinone-Bari 1-1
1-2 Genoa-Spezia 2-1
0-1 Lecce-Crotone 3-1
1-0 Mantova-Piacenza 4-3
0-1 Modena-Cesena 0-1
1-0 Napoli-Bologna 3-2
3-0 Rimini-Verona 0-1
2-1 Triestina-Pescara 0-2
2-2 Vicenza-Treviso 1-1


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (34ª)
25 nov.
2006
0-0 Bari-Triestina 0-1 14 apr.
2007
3-1 Bologna-Genoa 0-3
2-2 Brescia-Crotone 0-0
1-1 Cesena-Rimini 0-1
1-1 Frosinone-Mantova 1-1
4-1 Juventus-Lecce 3-1
0-1 Pescara-Napoli 0-1
1-1 Piacenza-AlbinoLeffe 0-2
0-1 Spezia-Modena 0-4
1-1 Treviso-Verona 0-0
2-0 Vicenza-Arezzo 1-2
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (35ª)
2 dic.
2006
3-3 AlbinoLeffe-Cesena 2-2 21 apr.
2007
4-1 Arezzo-Pescara 2-1
0-0 Crotone-Piacenza 1-2
1-1 Genoa-Juventus 1-3
2-1 Lecce-Brescia 0-1
0-0 Mantova-Bari 1-0
1-0 Modena-Treviso 1-1
1-1 Napoli-Frosinone 2-1
1-1 Rimini-Vicenza 1-1
2-1 Triestina-Spezia 2-2
0-1 Verona-Bologna 0-2


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (36ª)
9 dic.
2006
1-0 Bari-Modena 1-2 28 apr.
2007
3-1 Bologna-Lecce 1-2
1-1 Cesena-Napoli 0-2
2-1 Frosinone-Brescia 0-1
1-0 Juventus-Verona 1-0
0-0 Mantova-AlbinoLeffe 1-2
0-5 Pescara-Rimini 2-2
1-0 Piacenza-Arezzo 0-1
2-1 Spezia-Crotone 2-0
2-3 Treviso-Genoa 1-2
3-0 Vicenza-Triestina 0-0
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (37ª)
16 dic.
2006
3-1 AlbinoLeffe-Treviso 1-3 5 mag.
2007
1-1 Brescia-Spezia 3-1
2-2 Crotone-Pescara 3-2
3-2 Genoa-Frosinone 2-0
2-1[36] Juventus-Cesena 2-2
1-3 Lecce-Bari 1-1
1-1 Modena-Vicenza 0-2
0-0 Napoli-Mantova 0-1
2-0 Rimini-Piacenza 1-1
1-3 Triestina-Bologna 0-0
0-1 Verona-Arezzo 1-3


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (38ª)
19 dic.
2006
0-0 Arezzo-Crotone 2-1 12 mag.
2007
2-2 Bari-Rimini 1-0
0-1 Bologna-Juventus 1-3
0-0 Cesena-Treviso 1-1
2-1 Frosinone-Verona 2-2
1-0 Mantova-Modena 2-2
3-1 Napoli-Brescia 1-0
0-2 Pescara-Piacenza 1-3
0-2 Spezia-Lecce 1-0
0-1 Triestina-Genoa 2-3
0-1 Vicenza-AlbinoLeffe 0-0
Andata (18ª) 18ª giornata Ritorno (39ª)
22 dic.
2006
0-0 AlbinoLeffe-Pescara 3-2 19 mag.
2007
1-1 Brescia-Bologna 1-0
0-0 Crotone-Triestina 0-2
0-0 Genoa-Bari 2-2
2-2 Juventus-Arezzo 5-1
1-2 Lecce-Vicenza 3-1
0-0 Modena-Napoli 1-1
4-0 Piacenza-Cesena 1-1
2-1 Rimini-Spezia 4-3
3-0 Treviso-Frosinone 1-1
0-3 Verona-Mantova 2-0


Andata (19ª) 19ª giornata Ritorno (40ª)
13 gen.
2007
4-1 Arezzo-Rimini 2-0 26 mag.
2007
0-0 Bari-AlbinoLeffe 3-2
0-0 Bologna-Treviso 1-1
0-0 Cesena-Lecce 0-2
1-1 Frosinone-Crotone 3-2
1-0 Mantova-Juventus 0-2
1-0 Napoli-Verona 3-1
2-1 Pescara-Genoa 0-3
3-3 Spezia-Piacenza 1-2
1-0 Triestina-Modena 0-1
1-3 Vicenza-Brescia 0-3
Andata (20ª) 20ª giornata Ritorno (41ª)
20 gen.
2007
1-1 AlbinoLeffe-Frosinone 0-2 3 giu.
2007
2-1 Brescia-Pescara 3-1
0-0 Crotone-Bologna 1-2
2-1 Genoa-Mantova 0-1
4-2 Juventus-Bari 0-1
1-1 Lecce-Napoli 0-1
1-1 Modena-Arezzo 0-0
0-3 Piacenza-Vicenza 2-1
1-1 Rimini-Triestina 1-1
3-0 Treviso-Spezia 2-1
2-1 Verona-Cesena 1-0


Andata (21ª) 21ª giornata Ritorno (42ª)
27 gen.
2007
1-2 Arezzo-Treviso 3-1 10 giu.
2007
0-1 Bari-Verona 2-4
1-0 Bologna-AlbinoLeffe 5-2
2-1 Cesena-Brescia 2-4
0-0 Frosinone-Modena 1-2
2-1 Mantova-Rimini 1-2
1-1 Napoli-Genoa 0-0
2-1 Pescara-Lecce 1-4
1-1 Spezia-Juventus 3-2
0-0 Triestina-Piacenza 1-1
1-0 Vicenza-Crotone 1-0

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Non disputati.

Il Genoa è stato promosso direttamente in Serie A in quanto il distacco in classifica sulla quarta piazzata era di dieci punti. La regola per la disputa dei play-off prevede che il distacco debba essere non superiore ai nove punti.

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Spezia 2 - 1 Verona La Spezia, 15 giugno 2007
Verona 0 - 0 Spezia Verona, 21 giugno 2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre capolista solitarie[modifica | modifica wikitesto]

  • Dalla 4ª alla 5ª giornata: Brescia
  • Dalla 6ª alla 10ª giornata: Genoa
  • 11ª giornata: Piacenza
  • Dalla 13ª alla 14ª giornata: Napoli
  • Dalla 17ª alla 18ª giornata: Juventus
  • Dalla 20ª alla 21ª giornata: Juventus
  • 23ª giornata: Napoli
  • 27ª giornata: Napoli
  • Dalla 28ª alla 42ª giornata: Juventus

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Juventus (28)
  • Minor numero di sconfitte: Juventus (4)
  • Migliore attacco: Juventus (83 gol fatti)
  • Miglior difesa: Napoli (29 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Juventus (+53)
  • Maggior numero di pareggi: Albinoleffe (20)
  • Minor numero di pareggi: Lecce (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Pescara (27)
  • Minor numero di vittorie: Pescara (5)
  • Peggiore attacco: Verona (34 gol fatti)
  • Peggior difesa: Pescara (77 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Pescara (-41)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Marcatore Squadra
1rightarrow.png 20 Italia Alessandro Del Piero Juventus
19 Italia Claudio Bellucci Bologna
15 Senegal Papa Waigo Cesena
Francia David Trezeguet Juventus
14 Italia Daniele Cacia Piacenza
Italia Emanuele Calaiò Napoli
Italia Antonio Floro Flores Arezzo
13 Brasile Jeda Rimini
Italia Davide Possanzini Brescia
12 Italia Massimo Marazzina Bologna
Italia Daniele Martinetti Arezzo
11 Italia Robert Acquafresca Treviso
Brasile Adaílton Genoa
Italia Gaetano Caridi Mantova
Italia Massimiliano Guidetti Spezia
Italia Francesco Lodi Frosinone
Italia Massimo Margiotta Frosinone
Rep. Ceca Pavel Nedvěd Juventus
Italia Matteo Serafini Brescia
Italia Simone Tiribocchi Lecce
10 Slovacchia Marek Hamšík Brescia
Italia Graziano Pellè Cesena

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Arbitrato: la Juventus risale da -17 a -9, su corriere.it, 28 ottobre 2006.
  2. ^ Carlo Laudisa; Gabriella Mancini, Effetto Juve, Mediaset e Sky a caccia dei diritti sulla B, in La Gazzetta dello Sport, 19 luglio 2006.
  3. ^ Giulio Sala, Grazie David, per sempre uno di noi, in HJ Magazine, aprile 2014, p. 69.
    «Dopo essere tornati dai Mondiali [Del Piero, Buffon, Camoranesi, Nedvěd e Trezeguet, n.d.r.] ci siamo incontrati, in una delle sale di Vinovo. Ci siamo guardati negli occhi e ci siamo subito capiti. Eravamo parte di una grandissima squadra, tutti ci sentivamo legati alla società e dovevamo riportarla subito in Serie A. Sono orgoglioso di essere rimasto e di aver contribuito a quell'impresa».
  4. ^ Altro che Vecchia Signora, in La Gazzetta dello Sport, 29 novembre 2006.
  5. ^ Federico Sarica, Claudio Marchisio, su rivistastudio.com, 25 gennaio 2013.
    «[Dopo la retrocessione d'ufficio della Juventus, n.d.r.] la possibilità di mettersi in mostra è stata decisiva per noi [giovani]. C'era la possibilità di arrivare in alto in poco tempo. Poi, sarà banale, ma è vero che se le occasioni arrivano bisogna poi anche saperle sfruttare. Io in quegli anni sono cresciuto in fretta».
  6. ^ Juve, settima vittoria: -5 dalla vetta. Del Piero arriva a 200 gol, è record, su repubblica.it, 28 ottobre 2006.
  7. ^ Juve, l'incubo della B è finito. 5-1 ad Arezzo ed ecco la serie A, su repubblica.it, 19 maggio 2007.
  8. ^ Luca Curino, Cinque gol per lasciare il purgatorio, in La Gazzetta dello Sport, 20 maggio 2007.
  9. ^ L'addio di Deschamps è finalmente ufficiale. La Juve: "Contratto sciolto consensualmente", su repubblica.it, 26 maggio 2007.
  10. ^ Scontro finale tra Genoa e Napoli per la serie A senza play off, su repubblica.it, 3 giugno 2007.
  11. ^ a b Genoa e Napoli ritorno in paradiso. A Marassi battaglia, poi gioia comune, su repubblica.it, 10 giugno 2007.
  12. ^ a b Luca Bianchin, Allegretti fa triste il Piacenza, su gazzetta.it, 10 giugno 2007.
  13. ^ Conte: "La Juve? Rispetto i tifosi, non la squadra", su gazzetta.it, 10 giugno 2007.
  14. ^ Al Bentegodi spareggio senza gol. Verona piange, esulta lo Spezia, su repubblica.it, 21 giugno 2007.
  15. ^ Declassata dal primo all'ultimo posto della Serie A 2005-2006, e retrocessa in Serie B, dalle sentenze relative al caso Calciopoli.
  16. ^ Esonerato Conte, l’Arezzo a Sarri, su corriere.it, 1º novembre 2006. (archiviato dall'url originale il ).
  17. ^ L’Arezzo esonera Sarri e richiama Conte, su tuttomercatoweb.com, 13 marzo 2007.
  18. ^ Calcio, Bari: esonerato Mara, squadra a Materazzi, su repubblica.it, 26 febbraio 2007.
  19. ^ Il Bologna esonera Ulivieri al suo posto il vice Cecconi, su repubblica.it, 14 aprile 2007.
  20. ^ Via Somma si rivede Cosmi, su repubblica.it, 1º marzo 2007.
  21. ^ Crotone, esonerato Gustinetti. Arriva Carboni, su tuttomercatoweb.com, 11 febbraio 2007.
  22. ^ Calcio, Juventus: in ultime due gare, Corradini in panchina, su repubblica.it, 28 maggio 2007.
  23. ^ Serie B, il Lecce esonera Zeman al suo posto arriva Papadopulo, su repubblica.it, 24 dicembre 2006.
  24. ^ Calcio, Modena: esonerato Zoratto, in arrivo Mutti, su repubblica.it, 13 febbraio 2007.
  25. ^ Pescara, Ammazzalorso è il nuovo allenatore, su tuttomercatoweb.com, 11 ottobre 2006.
  26. ^ Pescara, De Rosa è il nuovo allenatore, su qn.quotidiano.net, 17 gennaio 2007.
  27. ^ Ezio Rossi è il nuovo allenatore del Treviso, su tuttomercatoweb.com, 7 novembre 2006.
  28. ^ Triestina: via Agostinelli. Arriva Varrella, su gazzetta.it, 26 febbraio 2007.
  29. ^ Calcio, Verona: Ficcadenti via, arriva Ventura, su repubblica.it, 24 dicembre 2006.
  30. ^ Calcio, Gregucci nuovo allenatore del Vicenza, su repubblica.it, 3 ottobre 2006.
  31. ^ 9 punti di penalizzazione per sentenza dell'Arbitrato del CONI dopo Calciopoli.
  32. ^ a b 1 punto di penalizzazione.
  33. ^ Diciassettesima classificata per classifica avulsa favorevole: Triestina 4 punti, Verona 1 punto.
  34. ^ 6 punti di penalizzazione per sentenza della CAF dopo Calciopoli.
  35. ^ Rinviata al 16 gennaio 2007 a causa della scomparsa di due giocatori delle giovanili juventine, Alessio Ferramosca e Riccardo Neri, nelle ore precedenti la partita, cfr. Tragedia al centro bianconero, muoiono due giovani della Berretti, su gazzetta.it, 15 dicembre 2006.
  36. ^ Rinviata al 16 gennaio 2007 a causa della scomparsa di due giocatori delle giovanili juventine, Alessio Ferramosca e Riccardo Neri, nelle ore precedenti la partita, cfr. Tragedia al centro bianconero, muoiono due giovani della Berretti, su gazzetta.it, 15 dicembre 2006.
  37. ^ In quanto ha chiuso il campionato con un vantaggio superiore a 9 punti sul Piacenza e, da regolamento, è promosso automaticamente senza disputare i play-off.