Cristiano Zanetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cristiano Zanetti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2012 - giocatore
Carriera
Giovanili
1989-1996Fiorentina
Squadre di club1
1994-1996Fiorentina 4 (0)
1996-1997Venezia 21 (0)
1997-1998Reggiana 31 (0)
1998 Inter 0 (0)
1998-1999Cagliari 18 (0)
1999-2001Roma 39 (0)
2001-2006Inter 99 (2)
2006-2009Juventus 63 (4)
2009-2011Fiorentina 29 (0)
2011-2012Brescia 8 (0)
Nazionale
1995 Italia Italia U-18 1 (0)
1997-2000Italia Italia U-21 15 (0)
2000 Italia Italia olimpica 4 (0)
2001-2004Italia Italia 17 (1)
Carriera da allenatore
2013-2014PisaGiovanissimi
2014-2015PratoGiovanissimi
2015-2016Pietrasanta
2016-2017CarrareseBerretti
2017-2018Massese
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Slovacchia 2000
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 maggio 2018

Cristiano Zanetti (Carrara, 10 aprile 1977) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

L'esordio e i primi trasferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto per sette anni[1] nelle giovanili della Fiorentina, con la maglia viola fa il suo esordio in Serie A il 14 maggio 1995 in Foggia-Fiorentina, terminata 2-1.

La sua carriera è costellata da tanti club: fino al 1996 gioca nei viola passando poi al Venezia per una sola stagione. Nel 1997/98 gioca titolare nella Reggiana in Serie B e la stagione successiva, 1998-1999 approda all'Inter. In maglia nerazzurra non trova posto ed in autunno viene dirottato in prestito a Cagliari, dove guadagna il posto da titolare nella formazione di Gian Piero Ventura.[2]

Ritorno all'Inter[modifica | modifica wikitesto]

L'Inter riscatta il suo prestito al termine del campionato ma Fabio Capello lo vuole alla sua corte nella Roma ed in agosto si trasferisce nella capitale dove, la stagione successiva, vince il suo primo trofeo, lo scudetto 2000/01.

Nel 2001, nel pieno della maturità, torna all'Inter dove resta per cinque stagioni. Le prime con Cuper è titolare indiscusso, ma i numerosi infortuni e l'arrivo di Davids, Veron e Cambiasso durante la gestione Mancini gli precludono il posto da titolare dal 2004 in poi.

Juventus[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 si trasferisce, a parametro zero, alla Juventus, accettando di giocare in Serie B coi bianconeri, con cui vince il campionato cadetto, tornando in Serie A. Inizialmente considerato come riserva, si conquista la fiducia dell'allenatore Claudio Ranieri e fa sua la maglia da titolare nel centrocampo bianconero. A causa della distrazione muscolare alla coscia destra rimediata nell'amichevole del 27 luglio a Dortmund,[3] nella stagione 2008-2009 debutta il 10 dicembre in Juventus-Bate Borisov, ultima gara del girone eliminatorio della Champions League, ma un ennesimo infortunio, questa volta alla coscia sinistra, lo costringe a fermarsi per quasi tutta la parte rimanente della stagione.[4][5] Segna il suo primo goal stagionale e primo in serie A con la maglia della Juventus il 26 aprile 2009 contro la Reggina (2-2). Si ripete il 17 maggio 2009 contro l'Atalanta (2-2) con un pregevole tiro al volo da 30 metri.

Ritorno alla Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 agosto 2009 è acquistato per 2 milioni di euro dalla Fiorentina,[6] dove aveva iniziato la propria carriera da professionista. L'ennesimo infortunio gli impedisce di esordire nella prima partita di campionato con i viola.

Brescia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 46 presenze (tra campionato e coppe) in una stagione e mezza con la Fiorentina, il 31 gennaio 2011 passa a titolo definitivo al Brescia firmando un contratto fino a giugno 2012,[7] dove disputa 8 partite, ma non riesce ad evitare la retrocessione in Serie B delle Rondinelle. Nella stagione 2011-2012, ai margini della squadra, viene escluso dalla lista dei giocatori convocabili per la stagione, e il 30 gennaio 2012 rescinde consensualmente il contratto con il Brescia,[8] ritirandosi dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito le maglie dell'Under-18 e dell'Under-21 azzurra. Con la seconda, guidata da Marco Tardelli, ha preso parte al vittorioso Europeo di categoria nel 2000.

Il 7 novembre 2001 esordisce con la Nazionale maggiore, nell'1-1 contro il Giappone.[9] Viene convocato da Trapattoni per i Mondiali 2002 e gli Europei 2004. Segna l'unica rete in azzurro il 30 aprile 2003, risultando decisivo per la vittoria dell'amichevole contro la Svizzera.[10]

Nel 2008 rifiuta un possibile ritorno in Nazionale, con Donadoni in panchina.[11]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2013 diventa allenatore dei Giovanissimi del Pisa e nell'estate successiva passa ai Giovanissimi del Prato.[2] A fine giugno 2015 diventa il nuovo allenatore del Pietrasanta, formazione di Eccellenza Toscana.[12] In campionato arriva secondo e perde i play-off con il Camaiore. Il 28 luglio 2016 viene nominato tecnico della formazione Berretti della Carrarese.[13] Il Nel mese di febbraio 2017 rassegna le dimissioni dall'incarico (il Tirreno - Cronaca sportiva di Massa Carrara - 2 marzo 2017). Dal 1 luglio 2017 è l'allenatore della Massese in Serie D.[1]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 gennaio 2012.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994-1995 Italia Fiorentina A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
1995-1996 A 2 0 CI 1 0 - - - - - - 3 0
1996-1997 Italia Venezia B 27 0 CI 0 0 - - - - - - 27 0
1997-1998 Italia Reggiana B 31 0 CI 2 0 - - - - - - 33 0
1998-1999 Italia Inter A 0 0 CI 1 0 UCL 1 0 - - - 2 0
nov. 1998 Italia Cagliari A 18 0 CI 0 0 - - - - - - 18 0
1999-2000 Italia Roma A 12 0 CI 1 0 CU 2 0 - - - 15 0
2000-2001 A 27 0 CI 0 0 CU 3 0 - - - 30 0
Totale Roma 39 0 1 0 5 0 - - 45 0
2001-2002 Italia Inter A 26 1 CI 1 0 CU 6 1 - - - 33 2
2002-2003 A 17 0 CI 1 0 UCL 6 0 - - - 24 0
2003-2004 A 19 1 CI 0 0 UCL+CU 5+5 0 - - - 29 1
2004-2005 A 23 0 CI 5 0 UCL 7 0 - - - 35 0
2005-2006 A 14 0 CI 5 0 UCL 4 0 SI 0 0 23 0
Totale Inter 99 2 13 0 34 1 0 0 146 3
2006-2007 Italia Juventus B 25 2 CI 3 0 - - - - - - 28 2
2007-2008 A 26 0 CI 3 0 - - - - - - 29 0
2008-2009 A 12 2 CI 1 0 UCL 1 0 - - - 14 2
Totale Juventus 63 4 7 0 1 0 - - 71 4
2009-2010 Italia Fiorentina A 23 0 CI 1 0 UCL 7 0 - - - 31 0
2010-gen. 2011 A 6 0 CI 1 0 - - - - - - 7 0
Totale Fiorentina 32 0 3 0 7 0 - - 43 0
gen.-giu. 2011 Italia Brescia A 8 0 CI 0 0 - - - - - - 8 0
2011-gen. 2012 B - - CI - - - - - - - - - -
Totale Brescia 14 0 1 0 - - - - 15 0
Totale carriera 322 6 27 0 47 1 0 0 396 7

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-11-2001 Saitama Giappone Giappone 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
13-2-2002 Catania Italia Italia 1 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Uscita al 56’ 56’
27-3-2002 Leeds Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
17-4-2002 Milano Italia Italia 1 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -
18-5-2002 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 1 – 0 Italia Italia Amichevole -
8-6-2002 Kashima Italia Italia 1 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2002 - 1º turno -
13-6-2002 Ōita Italia Italia 1 – 1 Messico Messico Mondiali 2002 - 1º turno -
18-6-2002 Daejeon Italia Italia 1 – 2 gg Corea del Sud Corea del Sud Mondiali 2002 - Ottavi -
12-2-2003 Genova Italia Italia 1 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole -
29-3-2003 Palermo Italia Italia 2 – 0 Finlandia Finlandia Qual. Euro 2004 -
30-4-2003 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 2 Italia Italia Amichevole 1 Uscita al 79’ 79’
11-6-2003 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2004 -
6-9-2003 Milano Italia Italia 4 – 0 Galles Galles Qual. Euro 2004 -
11-10-2003 Reggio Calabria Italia Italia 4 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2004 -
12-11-2003 Varsavia Polonia Polonia 3 – 1 Italia Italia Amichevole -
30-5-2004 Tunisi Tunisia Tunisia 0 – 4 Italia Italia Amichevole -
14-6-2004 Guimarães Danimarca Danimarca 0 – 0 Italia Italia Euro 2004 - 1º turno -
Totale Presenze 17 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fiorentina, non solo Chiesa. Ecco la top 11 fatta in casa - Cristiano Zanetti, centrocampista centrale, su corrierefiorentino.corriere.it, 4 febbraio 2017. URL consultato il 4 maggio 2018.
  2. ^ a b "Cosa farai da grande?" Archiviato il 23 ottobre 2013 in Internet Archive. Tuttocagliari.net
  3. ^ Alessandro Baretti, Calvario Zanetti: tornerà a novembre, in tuttosport.com, 12 ottobre 2008. URL consultato il 6 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2008).
  4. ^ Ansa, Grave infortunio per Cristiano Zanetti, in tuttomercatoweb.com, 1º febbraio 2009. URL consultato il 2 febbraio 2009.
  5. ^ Andrea Losapio, Juventus, Zanetti fermo due mesi e mezzo, in tuttomercatoweb.com, 3 febbraio 2009. URL consultato il 22 marzo 2014.
  6. ^ Acquisito Cristiano Zanetti, violachannel.tv, 10 agosto 2009
  7. ^ Calciomercato, Cristiano Zanetti è un giocatore del Brescia, su ilgiorno.it, 31 gennaio 2011. URL consultato il 4 maggio 2018.
  8. ^ UFFICIALE- BRESCIA, molti movimenti in uscita. Rescinde Zanetti, su itasportpress.it, 30 gennaio 2012. URL consultato il 4 maggio 2018.
  9. ^ Francesca Fanelli, 2001, Il Giappone fa paura ma Doni "salva" l'Italia[collegamento interrotto], Corriere dello Sport, 7 novembre 2011. URL consultato il 2 luglio 2015.
  10. ^ L'Italia 2 diverte e vince: 2 a 1 sulla Svizzera, Corriere della Sera, 30 aprile 2003. URL consultato il 2 luglio 2015.
  11. ^ Zanetti rifiuta l'azzurro: "Corro solo per la Juve", laStampa.it, 1º febbraio 2008
  12. ^ Pietrasanta show: ufficializzato il tecnico Cristiano Zanetti e ingaggiato bomber Paolo Fusco, Radiobrunotoscana.it, 30 giugno 2015
  13. ^ CRISTIANO ZANETTI È IL NUOVO ALLENATORE DELLA BERRETTI Archiviato il 15 agosto 2016 in Internet Archive. carraresecalcio.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]