Associazione Sportiva Roma 1999-2000

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

Associazione Sportiva Roma
Stagione 1999-2000
Allenatore Italia Fabio Capello
Presidente Italia Franco Sensi
Serie A 6º posto
Coppa Italia Quarti di finale
Coppa UEFA Ottavi di finale
Stadio Stadio Olimpico
Media spettatori 58.915[1] (Campionato)

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Per la prima stagione di Capello in panchina, furono acquistati Montella e Nakata. In campionato la Roma si piazzò sesta, a diciotto punti di distanza dalla Lazio campione d'Italia.

In Coppa Italia i capitolini furono eliminati dal Cagliari ai quarti di finale, mentre in Coppa UEFA uscirono agli ottavi di finale contro gli inglesi del Leeds United.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Austria P Michael Konsel [2]
2 Brasile D Cafu
3 Brasile D Antônio Carlos Zago
4 Italia C Cristiano Zanetti
5 Brasile C Marcos Assunção
6 Brasile D Aldair
7 Argentina D Gustavo Bartelt [3]
8 Russia C Dmitri Alenichev [3]
8 Giappone C Hidetoshi Nakata [4]
9 Italia A Vincenzo Montella
10 Italia A Francesco Totti (capitano)
11 Italia C Eusebio Di Francesco
12 Italia P Cristiano Lupatelli
13 Italia C Manuele Blasi
14 Italia A Carmine Gautieri [2]
15 Italia C Giuseppe Colucci [2]
16 Serbia e Montenegro C Ivan Tomić
17 Italia C Damiano Tommasi
18 Italia A Alessandro Frau [3]
18 Italia A Paolo Poggi [4]
N. Ruolo Giocatore
19 Bielorussia D Sergei Gurenko
20 Italia D Amedeo Mangone
21 Italia C Gaetano D'Agostino
22 Italia P Francesco Antonioli
23 Italia D Alessandro Rinaldi
24 Italia A Marco Delvecchio
25 Grecia A Lampros Choutos
26 Italia D Joseph Dayo Oshadogan [2]
26 Portogallo C Ednilson
27 Brasile A Fábio Júnior
28 Italia D Maurizio Lanzaro
29 Italia D Marco Quadrini [3]
30 Italia D Fabio Petruzzi
31 Italia D Luca Ferri [3]
32 Francia D Vincent Candela
33 Turchia A Neşat Gülünoğlu
32 Italia P Andrea Campagnolo
33 Italia P Marco Amelia [5]
- Italia P Giorgio Sterchele [3]
- Italia C Francesco Statuto [2]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1999-2000.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Piacenza
29 agosto 1999, ore 15:00
1ª giornata
Piacenza Piacenza 1 – 1
referto
Roma Stadio Leonardo Garilli
Arbitro Collina (Viareggio)

Roma
12 settembre 1999, ore 20:30
2ª giornata
Roma 0 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico
Arbitro Messina (Bergamo)

Venezia
19 settembre 1999, ore 15:00
3ª giornata
Venezia Venezia 1 – 3
referto
Roma Stadio Pierluigi Penzo
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Roma
26 settembre 1999, ore 15:00
4ª giornata
Roma 3 – 1
referto
Perugia Perugia Stadio Olimpico
Arbitro Serena (Bassano del Grappa)

Firenze
3 ottobre 1999, ore 15:00
5ª giornata
Fiorentina 1 – 3
referto
Roma Stadio Artemio Franchi
Arbitro Messina (Bergamo)

Roma
17 ottobre 1999, ore 15:00
6ª giornata
Roma 0 – 1
referto
Juventus Stadio Olimpico
Arbitro Treossi (Forlì)

Torino
24 ottobre 1999, ore 15:00
7ª giornata
Torino 1 – 1
referto
Roma Stadio delle Alpi
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Roma
31 ottobre 1999, ore 15:00
8ª giornata
Roma 2 – 2
referto
Cagliari Cagliari Stadio Olimpico
Arbitro Trentalange (Torino)

Reggio Calabria
7 novembre 1999, ore 15:00
9ª giornata
Reggina Reggina 0 – 4
referto
Roma Stadio Oreste Granillo
Arbitro Braschi (Prato)

Roma
21 novembre 1999, ore 15:00
10ª giornata
Roma 4 – 1
referto
Lazio Stadio Olimpico
Arbitro Tombolini (Ancona)

Udine
28 novembre 1999, ore 15:00
11ª giornata
Udinese 0 – 2
referto
Roma Stadio Friuli
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Roma
5 dicembre 1999, ore 15:00
12ª giornata
Roma 3 – 2
referto
Lecce Lecce Stadio Olimpico
Arbitro Preschern (Mestre)

Bologna
12 dicembre 1999, ore 15:00
13ª giornata
Bologna 1 – 0
referto
Roma Stadio Renato Dall'Ara
Arbitro Collina (Viareggio)

Parma
19 dicembre 1999, ore 15:00
14ª giornata
Parma 2 – 0
referto
Roma Stadio Ennio Tardini
Arbitro Treossi (Forlì)

Roma
6 gennaio 2000, ore 15:00
15ª giornata
Roma 3 – 1
referto
Bari Bari Stadio Olimpico
Arbitro Rosetti (Torino)

Milano
9 gennaio 2000, ore 15:00
16ª giornata
Milan 2 – 2
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Bazzoli (Merano)

Roma
16 gennaio 2000, ore 15:00
17ª giornata
Roma 3 – 1
referto
Verona Verona Stadio Olimpico
Arbitro Nucini (Bergamo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
23 gennaio 2000, ore 18:00
18ª giornata
Roma 2 – 1
referto
Piacenza Piacenza Stadio Olimpico
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Milano
30 gennaio 2000, ore 20:30
19ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Roma
6 febbraio 2000, ore 15:00
20ª giornata
Roma 5 – 0
referto
Unione Venezia Venezia Stadio Olimpico
Arbitro Nucini (Bergamo)

Perugia
13 febbraio 2000, ore 15:00
21ª giornata
Perugia Perugia 2 – 2
referto
Roma Stadio Renato Curi
Arbitro Borriello (Mantova)

Roma
19 febbraio 2000, ore 20:30
22ª giornata
Roma 4 – 0
referto
Fiorentina Stadio Olimpico
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Torino
27 febbraio 2000, ore 20:30
23ª giornata
Juventus 2 – 1
referto
Roma Stadio delle Alpi
Arbitro Braschi (Prato)

Roma
5 marzo 2000, ore 15:00
24ª giornata
Roma 1 – 0
referto
Torino Stadio Olimpico
Arbitro Tombolini (Ancona)

Cagliari
12 marzo 2000, ore 15:00
25ª giornata
Cagliari Cagliari 1 – 0
referto
Roma Stadio Sant'Elia
Arbitro Paparesta (Bari)

Roma
19 marzo 2000, ore 15:00
26ª giornata
Roma 0 – 2
referto
Reggina Reggina Stadio Olimpico
Arbitro Tombolini (Ancona)

Roma
25 marzo 2000, ore 15:00
27ª giornata
Lazio 2 – 1
referto
Roma Stadio Olimpico
Arbitro Messina (Bergamo)

Roma
2 aprile 2000, ore 15:00
28ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Udinese Stadio Olimpico
Arbitro Bertini (Arezzo)

Lecce
9 aprile 2000, ore 15:00
29ª giornata
Lecce Lecce 0 – 0
referto
Roma Stadio Via del Mare
Arbitro Preschern (Mestre)

Roma
16 aprile 2000, ore 15:00
30ª giornata
Roma 2 – 0
referto
Bologna Stadio Olimpico
Arbitro Bonfrisco (Monza)

Roma
22 aprile 2000, ore 15:00
31ª giornata
Roma 0 – 0
referto
Parma Stadio Olimpico
Arbitro Rosetti (Torino)

Bari
30 aprile 2000, ore 15:00
32ª giornata
Bari Bari 0 – 0
referto
Roma Stadio San Nicola
Arbitro Tombolini (Ancona)

Roma
7 maggio 2000, ore 15:00
33ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Milan Stadio Olimpico
Arbitro Trentalange (Torino)

Verona
14 maggio 2000, ore 15:00
34ª giornata
Verona Verona 2 – 2
referto
Roma Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Braschi (Prato)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Medie spettatori delle squadre di Serie A su stadiapostcards.com. URL consultato il 9 giugno 2010.
  2. ^ a b c d e Ceduto a stagione in corso
  3. ^ a b c d e f Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  4. ^ a b Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  5. ^ Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 400.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]