Esteban Cambiasso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esteban Cambiasso
Esteban Cambiasso FC Internazionale.jpg
Cambiasso in allenamento con l'Inter
Nome Esteban Matías Cambiasso Delau
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 177 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Olympiakos
Carriera
Giovanili
1995-1996 Argentinos Jrs
Squadre di club1
1996-1998 Real Madrid B 42 (4)[1]
1998-2001 Independiente 98 (14)
2001-2002 River Plate 37 (12)
2002-2004 Real Madrid 41 (0)
2004-2014 Inter 315 (41)
2014-2015 Leicester City 31 (5)
2015- Olympiakos 28 (2)
Nazionale
1997 Argentina Argentina U-17 6 (1)
1999-2000 Argentina Argentina U-20 11 (2)
2000-2011 Argentina Argentina 52 (5)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano di Calcio Under-17
Argento Perù 1995
Transparent.png Campionato sudamericano di Calcio Under-20
Oro Cile 1997
Oro Argentina 1999
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Oro Malesia 1997
Transparent.png Copa América
Argento Venezuela 2007
Transparent.png Confederations Cup
Argento Germania 2005
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 aprile 2017

Esteban Matías Cambiasso Delau (Buenos Aires, 18 agosto 1980) è un calciatore argentino, centrocampista dell'Olympiakos.

Cresciuto prima nell'Argentinos Juniors e poi nella formazione B del Real Madrid, si afferma tra le fila di Indipendiente e River Plate, con il quale vince un torneo di Clausura. Nel 2002 fa ritorno al Real Madrid conquistando un campionato spagnolo, una Supercoppa UEFA, una Coppa Intercontinentale e una Supercoppa spagnola. Dal 2004 al 2014 milita nell'Inter, contribuendo in maniera decisiva alla vittoria di cinque campionati italiani consecutivi, quattro Coppe Italia, quattro Supercoppe italiane nonché una UEFA Champions League e una Coppa del mondo per club. Lascia i nerazzurri per trasferirsi prima al Leicester City e poi all'Olympiakos, con il quale vince due campionati greci.

Con la maglia della nazionale argentina ha disputato una Confederations Cup (2005), un Mondiale (2006) e due Coppe America (2007 e 2011). In nazionale Under-20 ha vinto un campionato mondiale (1997) e due campionati sudamericani (1997 e 1999).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato sin da bambino El Cuchu, dal nome di un personaggio della televisione argentina[2], possiede il passaporto italiano avendo origini genovesi, più precisamente di Serra Riccò.[3] Suo fratello Nicolás è un calciatore professionista, di ruolo portiere.[4]

Nel giugno 2016 ha commentato l'edizione del Centenario della Copa América per Sky Sport.[5][6][7]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista moderno e di grande qualità, mancino, ha nella grinta, nella corsa, nel passaggio e nell'anticipo le sue armi migliori. In possesso di ottima tecnica, si distingue per una notevole intelligenza tattica e una buona visione di gioco, doti che lo caratterizzano come un buon regista e interditore.[3] Giocatore di contenimento, è tuttavia in grado di rendersi utile in fase di costruzione del gioco. Nonostante sia un centrocampista difensivo, segna con una certa frequenza e si rivela spesso utile alle azioni d'attacco della sua squadra.[8] Viste le sue caratteristiche, può ricoprire oltre al ruolo di centrocampista anche quello di libero.[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid e prestiti in Argentina[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver iniziato a giocare nel settore giovanile dell'Argentinos Juniors, viene notato dagli osservatori del Real Madrid che decidono di portarlo in Spagna per fargli fare esperienza tra le fila della formazione B. Nel 1998 il Real Madrid lo cede in prestito prima all'Indipendiente e poi al River Plate, dove si impone come uno dei titolari della squadra che vince il torneo di Clausura nel 2002.

Nel 2002 viene richiamato dal Real Madrid per essere aggregato alla prima squadra, giocando da titolare le vittoriose finali di Supercoppa UEFA e Coppa Intercontinentale, rispettivamente contro gli olandesi del Feyenoord (3-1) e i paraguaiani dell' Olimpia Asunción (2-0). Al termine della stagione conquista anche il titolo, contribuendo alla vittoria finale con ventiquattro presenze. L'annata successiva si apre con il successo in Supercoppa spagnola ai danni del Maiorca (1-2 e 3-0) ma le presenze in campionato saranno solo diciassette.

L'approdo all'Inter[modifica | modifica wikitesto]

Cambiasso nel 2013 con l'Inter.

Il 28 agosto 2004 si trasferisce a parametro zero in Italia, all'Inter, che cercava un rinforzo per il suo centrocampo.[10] Il 3 ottobre dello stesso anno segna il suo primo gol nel 3-3 in casa della Roma[11] mentre la prima doppietta arriverà solo il 9 settembre 2006 nella vittoria per 3-2 contro la Fiorentina.[12]

Durante la sua esperienza in nerazzurro si impone come uno dei migliori centrocampisti a livello mondiale, risultando tra i massimi artefici della vittoria di cinque campionati italiani consecutivi (2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010), quattro Coppe Italia (2004-2005, 2005-2006, 2009-2010 e 2010-2011) e quattro Supercoppe italiane (2005, 2006, 2008 e 2010) ma soprattutto della UEFA Champions League (2010). Il 18 dicembre 2010, vincendo la Coppa del mondo per club, supera Di Stéfano nella classifica dei calciatori argentini più titolati di sempre raggiungendo quota ventidue titoli[13]. L'8 maggio 2011, nella vittoria per 3-1 contro la Fiorentina, raggiunge la trecentesima presenza e segna la trentesima rete con l'Inter.[14] Nella stagione 2013-2014 supera i traguardi delle 50 reti in nerazzurro e delle 300 partite in Serie A, rispettivamente contro il Verona[15] e il Milan.[16] Lascia i nerazzurri al termine dell'annata: la sua ultima partita è contro il Chievo al Bentegodi, lo stesso stadio in cui aveva esordito quasi dieci anni prima.[17]

Leicester[modifica | modifica wikitesto]

Cambiasso nel 2015 con il Leicester City.

Il 28 agosto 2014 firma un contratto annuale con gli inglesi del Leicester City, squadra neopromossa in Premier League.[18] Il suo esordio con le Foxes avviene il 13 settembre contro lo Stoke City, nella partita vinta per 1-0; la settimana successiva realizza la prima rete nel 5-3 contro il Manchester United.[19] Chiude l'esperienza inglese con trentatré presenze e cinque gol, venendo eletto dai tifosi come giocatore dell'anno.[20]

Olympiakos[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto 2015 firma un contratto annuale con opzione sulla seconda stagione con i greci dell'Olympiakos. Fa il suo esordio nella seconda giornata contro il Levadeiakos mentre segna la sua prima rete all'esordio in Coppa di Grecia contro il Panegialios, firmando la rete del 2-0. Dopo essere rientrato da un infortunio alla coscia, segna anche il suo primo gol in campionato firmando il terzo dei quattro segnati dalla sua squadra nella vittoriosa sfida interna contro l'Atromitos. Al termine della stagione, il club del Pireo si aggiudica per la quarantatreesima volta il titolo nazionale. L'11 luglio 2016 prolunga il contratto con il club greco fino al 2017.[21]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cambiasso durante Argentina-Portogallo del 9 febbraio 2011.

Dopo aver vinto con la nazionale Under-20 un campionato mondiale (1997) e due campionati sudamericani (1997 e 1999), nel 2000 debutta nella nazionale maggiore, facendone stabilmente parte fino all'inizio della gestione Maradona. Con la maglia della nazionale argentina prende parte alla Confederations Cup 2005, al Mondiale 2006 e alla Coppa America 2007. Non viene inserito nella lista dei convocati per il Mondiale 2010.

Il 1º giugno 2011 viene inserito, insieme a Zanetti e Milito, dal nuovo commissario tecnico Batista nella lista dei pre-convocati in vista della Coppa America del luglio successivo[22], venendo poi confermato in quella definitiva.


Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 aprile 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1996-1997 Spagna Real Madrid B SD 8 0 - - - - - - - - - 8 0
1997-1998 SDB 34+6[23] 4+0 - - - - - - - - - 40 4
Totale Real Madrid B 48 4 - - - - - - 48 4
1998-1999 Argentina Independiente PD 27 3 - - - CM  ?  ? - - - 27+ 3+
1999-2000 PD 36 6 - - - CM 7 2 - - - 43 8
2000-2001 PD 35 5 - - - CM  ?  ? - - - 35+ 5+
Totale Independiente 98 14 - - 7+ 2+ - - 105+ 16+
2001-2002 Argentina River Plate PD 37 12 - - - CM+CL 3+6 1+1 - - - 46 14
2002-2003 Spagna Real Madrid PD 24 0 CR 5 0 UCL 9 0 SU+CInt 1+1 0 40 0
2003-2004 PD 17 0 CR 4 1 UCL 5 0 SS 2 0 28 1
Totale Real Madrid 41 0 9 1 14 0 4 0 68 1
2004-2005 Italia Inter A 30 2 CI 3 0 UCL 11[24] 0 - - - 44 2
2005-2006 A 34 5 CI 3 1 UCL 10[24] 0 SI 1 0 48 6
2006-2007 A 21 3 CI 4 1 UCL 2 1 SI 1 0 28 5
2007-2008 A 33 6 CI 2 0 UCL 8 2 SI 1 0 44 8
2008-2009 A 35 4 CI 3 1 UCL 8 0 SI 1 0 47 5
2009-2010 A 30 3 CI 4 0 UCL 12 1 SI 1 0 47 4
2010-2011 A 30 7 CI 4 0 UCL 7 1 SI+SU+Cmc 1+1+2 0 45 8
2011-2012 A 37 4 CI 2 0 UCL 8 1 SI 0 0 47 5
2012-2013 A 33 3 CI 2 0 UEL 13[25] 1[26] - - - 48 4
2013-2014 A 32 4 CI 1 0 - - - - - - 33 4
Totale Inter 315 41 28 3 79 7 9 0 431 51
2014-2015 Inghilterra Leicester City PL 31 5 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 33 5
2015-2016 Grecia Olympiakos SL 14 2 CG 3 2 UCL+UEL 3+1 0 - - - 21 4
2016-2017 SL 14 0 CG 4 1 UCL+UEL 1[27]+8 0+2 - - - 27 3
Totale Olympiakos 28 2 7 3 13 2 - - 48 7
Totale carriera 598 78 46 7 122+ 13+ 13 0 779+ 98+

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Argentina Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-12-2000 Los Angeles Argentina Argentina 2 – 0 Messico Messico Reebok Cup -
12-02-2003 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
30-04-2003 Tripoli Libia Libia 1 – 3 Argentina Argentina Amichevole -
08-06-2003 Osaka Giappone Giappone 1 – 4 Argentina Argentina Kirin Cup -
11-06-2003 Seul Corea del Sud Corea del Sud 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
15-11-2003 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 0 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2006 - Ingresso al 89’ 89’
28-04-2004 Rabat Marocco Marocco 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
09-10-2004 Buenos Aires Argentina Argentina 4 – 2 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2006 -
13-10-2004 Santiago del Cile Cile Cile 0 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 - Ammonizione al 43’ 43’
17-11-2004 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 2 Venezuela Venezuela Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 79’ 79’
09-02-2005 Düsseldorf Germania Germania 2 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
26-03-2005 La Paz Bolivia Bolivia 1 – 2 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 -
30-03-2005 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2006 -
04-06-2005 Quito Ecuador Ecuador 2 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 - Red card.svg 90’
18-06-2005 Norimberga Australia Australia 2 – 4 Argentina Argentina Conf. Cup 2005 - 1º turno - Ingresso al 66’ 66’
21-06-2005 Norimberga Argentina Argentina 2 – 2 Germania Germania Conf. Cup 2005 - 1º turno 1
26-06-2005 Hannover Messico Messico 1 – 1 dts
(5 – 6 dcr)
Argentina Argentina Conf. Cup 2005 - Semifinale -
29-06-2005 Francoforte Brasile Brasile 4 – 1 Argentina Argentina Conf. Cup 2005 - Finale - Ammonizione al 42’ 42’Uscita al 56’ 56’
03-09-2005 Asunción Paraguay Paraguay 1 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 -
12-11-2005 Ginevra Argentina Argentina 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
01-03-2006 Basilea Argentina Argentina 2 – 3 Croazia Croazia Amichevole -
30-05-2006 Salerno Argentina Argentina 2 – 0 Angola Angola Amichevole - Uscita al 76’ 76’
10-06-2006 Amburgo Argentina Argentina 2 – 1 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Mondiali 2006 - 1º turno -
16-06-2006 Gelsenkirchen Argentina Argentina 6 – 0 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Mondiali 2006 - 1º turno 1 Ingresso al 17’ 17’
21-06-2006 Francoforte Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Argentina Argentina Mondiali 2006 - 1º turno - Ammonizione al 57’ 57’
24-06-2006 Lipsia Argentina Argentina 2 – 1 dts Messico Messico Mondiali 2006 - Ottavi - Uscita al 76’ 76’
30-06-2006 Berlino Germania Germania 1 – 1 dts
(4 – 2 dcr)
Argentina Argentina Mondiali 2006 - Quarti - Ingresso al 72’ 72’
07-02-2007 Parigi Francia Francia 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ammonizione al 34’ 34’
02-06-2007 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
05-06-2007 Barcellona Argentina Argentina 4 – 3 Algeria Algeria Amichevole 1
28-06-2007 Maracaibo Argentina Argentina 4 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Coppa America 2007 - 1º turno - Uscita al 58’ 58’
02-07-2007 Maracaibo Argentina Argentina 4 – 2 Colombia Colombia Coppa America 2007 - 1º turno -
05-07-2007 Barquisimeto Argentina Argentina 1 – 0 Paraguay Paraguay Coppa America 2007 - 1º turno - Uscita al 67’ 67’
08-07-2007 Barquisimeto Argentina Argentina 4 – 0 Perù Perù Coppa America 2007 - Quarti - Uscita al 83’ 83’
11-07-2007 Puerto Ordaz Messico Messico 0 – 3 Argentina Argentina Coppa America 2007 - Semifinale -
15-07-2007 Maracaibo Brasile Brasile 3 – 0 Argentina Argentina Coppa America 2007 - Finale - Uscita al 59’ 59’
13-10-2007 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 0 Cile Cile Qual. Mondiali 2010 -
16-10-2007 Maracaibo Venezuela Venezuela 0 – 2 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2010 -
17-11-2007 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 0 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 69’ 69’
20-11-2007 Bogotá Colombia Colombia 2 – 1 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 74’ 74’
20-08-2008 Minsk Bielorussia Bielorussia 0 – 0 Argentina Argentina Amichevole -
06-09-2008 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 1 Paraguay Paraguay Qual. Mondiali 2010 -
10-09-2008 Lima Perù Perù 1 – 1 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2010 1 Uscita al 87’ 87’
11-10-2008 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 1 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2010 -
15-10-2008 Santiago del Cile Cile Cile 1 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 83’ 83’
14-11-2009 Madrid Spagna Spagna 2 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 74’ 74’
07-09-2010 Buenos Aires Argentina Argentina 4 – 1 Spagna Spagna Amichevole - Ammonizione al 19’ 19’
08-10-2010 Tokyo Giappone Giappone 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 45’ 45’
09-02-2011 Ginevra Argentina Argentina 2 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Uscita al 78’ 78’
26-03-2011 East Rutherford Stati Uniti Stati Uniti 1 – 1 Argentina Argentina Amichevole 1 Uscita al 75’ 75’
01-07-2011 La Plata Argentina Argentina 1 – 1 Bolivia Bolivia Coppa America 2011 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
06-07-2011 Santa Fe Argentina Argentina 0 – 0 Colombia Colombia Coppa America 2011 - 1º turno - Uscita al 60’ 60’
Totale Presenze 52 Reti 5

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: Clausura 2002
Real Madrid: 2002-2003
Real Madrid: 2003
Inter: 2004-2005, 2005-2006, 2009-2010, 2010-2011
Inter: 2005, 2006, 2008, 2010
Inter: 2005-2006,[28] 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010
Olympiakos: 2015-2016, 2016-2017

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2002
Real Madrid: 2002
Inter: 2009-2010
Inter: 2010

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1997
1997, 1999

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2005-2006
2014-2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 48 (4) se si considerano i play-off per la promozione in Segunda División.
  2. ^ Tutti i nomignoli dei sudamericani, sportmediaset.it. URL consultato il 7 settembre 2011.
  3. ^ a b Cambiasso, da Serra Riccò al centrocampo nerazzurro, ilgiornale.it, 11 marzo 2006. URL consultato il 21 settembre 2014.
  4. ^ Il fratello del Cuchu: "Giocava a basket, poi...", fcinternews.it, 1º maggio 2011. URL consultato il 21 settembre 2014.
  5. ^ http://www.tvblog.it/post/1308113/copa-america-2016-sky-partite-calendario-telecronisti.html
  6. ^ http://www.affaritaliani.it/sport/cambiasso-entra-nella-squadra-di-sky-in-coppa-america-poi-425273.html
  7. ^ http://m.sky.it/sport/video?v=283734
  8. ^ Champions, l'Inter non tradisce, in sportmediaset.it, 24 giugno 2010.
  9. ^ Cambiasso fa il Chivu nella difesa a tre. Coutinho..., fcinternews.it, 4 ottobre 2012.
  10. ^ Cambiasso all'Inter da giugno, la Repubblica, 9 febbraio 2004. URL consultato l'11 giugno 2014.
  11. ^ All'Olimpico spettacolo e gol fra Roma ed Inter finisce 3-3, la Repubblica, 19 aprile 2015.
  12. ^ La Fiorentina si sveglia tardi l'Inter si spaventa ma passa, la Repubblica, 9 settembre 2006. URL consultato il 25 settembre 2012.
  13. ^ Cambiasso: "Traguardi d'orgoglio per l'Inter", Inter.it, 18 dicembre 2010. URL consultato il 17 maggio 2015.
  14. ^ Inter-Fiorentina 3-1, Gazzetta TV, 8 maggio 2011. URL consultato il 6 giugno 2015.
  15. ^ Marco Gaetani, Inter-Verona 4-2: i nerazzurri ripartono col poker, ora sono quarti, in La Repubblica, 26 ottobre 2013. URL consultato il 24 giugno 2015.
  16. ^ Valerio Clari, Inter-Milan 1-0, magia di Palacio: i rossoneri crollano all'86', in La Gazzetta dello Sport, 22 dicembre 2013. URL consultato il 29 settembre 2014.
  17. ^ Luca Taidelli, Serie A, Chievo-Inter 1-2: a segno gli ex, Andreolli gol, Obinna ribalta, La Gazzetta dello Sport, 18 maggio 2014. URL consultato il 3 giugno 2014.
  18. ^ (EN) Esteban Cambiasso Signs For Leicester City, lcfc.com, 28 agosto 2014. URL consultato il 21 settembre 2014.
  19. ^ (EN) Leicester 5-3 Man Utd, bbc.com, 21 settembre 2014. URL consultato il 21 settembre 2014.
  20. ^ (EN) Esteban Cambiasso Named Leicester City Player Of The Year, lcfc.com, 19 maggio 2015. URL consultato il 20 maggio 2015.
  21. ^ Olympiacos, Cambiasso rinnova un anno, su corrieredellosport.it, 11 luglio 2016. URL consultato il 12 luglio 2016.
  22. ^ Argentina: c'è anche Diego Milito tra i 26 pre-convocati, in Tuttomercatoweb.com, 1º giugno 2011. URL consultato il 21 settembre 2014.
  23. ^ Play-off per la promozione in Segunda División
  24. ^ a b 2 presenze nel terzo turno preliminare.
  25. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  26. ^ Nei turni preliminari.
  27. ^ Nel terzo turno preliminare.
  28. ^ Titolo assegnato d'ufficio dopo le sentenze della giustizia sportiva nell'ambito di Calciopoli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]