Alfio Basile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfio Basile
Basile 1966rac.jpg
Basile al Racing Club nel 1966
Nome Alfredo Basile
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1975 - giocatore
Carriera
Giovanili
???? Bella Vista (B.B.)
Squadre di club1
1964-1970 Racing Club 163 (19)
1971-1975 Huracán 97 (4)
Nazionale
1968-1973 Argentina Argentina 8 (1)
Carriera da allenatore
1975-1976 Chacarita Juniors
1976 Rosario Central
1977 Racing Club
1978 Racing Córdoba
1979 Instituto
1980 Racing Córdoba
1981 Instituto
1982 Huracán
1983 Racing Córdoba
1983 Talleres
1984-1986 Vélez Sarsfield
1986-1989 Racing Club
1989-1990 Vélez Sarsfield
1990-1991 Nacional
1991 Atlético Madrid
1991-1994 Argentina Argentina
1996-1997 Racing Club
1998 San Lorenzo
1999 América
2004 Colón
2005-2006 Boca Juniors
2006-2008 Argentina Argentina
2009-2010 Boca Juniors
2011-2012 Racing Club
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Cile 1991
Oro Ecuador 1993
Argento Venezuela 2007
Transparent.png Confederations Cup
Oro Arabia Saudita 1992
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 aprile 2012

Alfredo Basile (Bahía Blanca, 1º novembre 1943) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino.

Da calciatore ha vinto 2 campionati argentini (1966 e il Metropolitano 1973), 1 Libertadores (1967) e 1 Intercontinentale (1967). Tra il 1967 e il 1973 è stato convocato dalla Nazionale argentina.

Nel 1975 inizia la carriera d'allenatore. In quasi quarant'anni da tecnico, ha allenato 14 squadre differenti e la Nazionale argentina. Dopo aver guidato sette squadre argentine, gli uruguaiani del Nacional e gli spagnoli dell'Atlético Madrid, vincendo unicamente una Supercoppa sudamericana nel 1988 col Racing, nel 1991 è chiamato sulla panchina della Nazionale argentina. Con l'Albiceleste vince la Coppa America 1991, la Coppa re Fahd 1992 e la Coppa America 1993, tutte e tre le competizioni senza perdere alcun incontro. Ai Mondiali 1994, l'Argentina esce agli ottavi contro la Romania (3-2). Tornato ad allenare in patria, nel 2000 passa ai messicani dell'America, vincendo l'unica edizione della CONCACAF Giants Cup, competizione disputata nel 2001. Nel 2005 arriva sulla panchina del Boca Juniors, vincendo 2 campionati argentini (Apertura 2005 e Clausura 2006), 1 Copa Sudamericana (2005) e 2 Recope Sudamericane (2005 e 2006). Tra il 2006 e il 2008 torna ad allenare l'Argentina, partecipando alla Coppa America 2007 prima di fare ritorno al Boca Juniors. Dal 2012, dopo la sua quarta esperienza sulla panchina del Racing, è senza squadra.

Nel 1991 ottiene il titolo di allenatore sudamericano dell'anno.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di immigrati Italiani provenienti da Catania, Basile comiciò la carriera al Bella Vista di Bahía Blanca, sua città natale. Dal 1964 al 1970 giocò per il Racing Club, e quindi nell'Huracán, dove fu un elemento importante della squadra che, guidata da Cesar Luis Menotti, vinse il Metropolitano 1973. Inoltre Basile giocò per l'Argentina. Basile si ritirò dall'attività nel 1975. È soprannominato El Coco.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro dall'attività, Basile allenò numerose squadre argentine, tra le quali il Rosario Central, il Racing Club, l'Huracán e il Vélez Sársfield, e tre squadre estere, il Nacional Montevideo, l'Atlético Madrid e l'América di Città del Messico.

La sua carriera come allenatore raggiunse la prima massima vetta all'inizio degli anni novanta, quando condusse la nazionale argentina alla vittoria in due Coppe America e alla partecipazione a due Confederations Cup, nel 1992 e nel 1995 (Passarella sulla panchina). Il cammino nelle qualificazioni a USA 1994 sembrava tranquillo, fino a una clamorosa sconfitta per 5-0 in casa con la Colombia. Dopo quel traumatico evento, fu fatto tornare all'attività Diego Maradona per farlo giocare nel play-off contro l'Australia.

In quegli stessi Mondiali, l'Argentina aprì con due roboanti vittorie sulla Grecia e sulla Nigeria. Comunque, le controversie non tardarono ad arrivare. Maradona, ancora una volta la stella della squadra, sottoposto al test antidoping dopo la gara con la Nigeria, fu squalificato dopo che nel suo campione erano state trovate tracce di efedrina. L'Argentina arrivò agli ottavi, ma il morale era a terra e la squadra fu eliminata, sconfitta dalla Romania.

Basile andò ad allenare il San Lorenzo, quindi l'América in Messico e il Colón de Santa Fe con risultati alterni. Nel luglio 2005 fu assunto come coach del Boca Juniors e vinse la Recopa Sudamericana 2005 solo un mese dopo. Quindi vinse il suo primo titolo nazionale argentino da allenatore (Apertura 2005). Quattro giorni dopo, il Boca vinse la Copa Sudamericana contro i messicani dell'UNAM Pumas.

Nel luglio 2006, gli fu per la prima volta offerta nuovamente la panchina della nazionale argentina: lui accettò. Basile rimase al Boca Juniors fino al 14 settembre 2006, quando la squadra vinse la seconda Recopa Sudamericana consecutiva con un successo sul San Paolo.

Noto per preferire la Serie A e la Primera División sul campionato inglese, fece notizia in Inghilterra quandò consigliò fortemente Carlos Tévez e Javier Mascherano a trasferirsi in Italia, affermando che il sarebbe stata la cosa migliore soprattutto per Mascherano "nel caso avesse voluto giocare in seconda divisione" con la Juventus.[1]

Il 16 ottobre 2008 ha presentato le sue dimissioni[2] dopo la sconfitta dell'Argentina a Santiago contro il Cile.

Il 2 luglio 2009 torna nuovamente sulla panchina del Boca Juniors. Visti i risultati scarsi, il 22 gennaio 2010 si dimette a distanza di una settimana dall'inizio del Clausura 2010.[3]

Il 26 dicembre 2011 torna ad allenare per la quarta volta il Racing Avellaneda in sostituzione di Diego Simeone, passato all'Atletico Madrid.[4] Il 14 aprile 2012 lascia la guida del Racing Avellaneda in seguito alla pesante sconfitta della sua squadra per 4-1 contro l'Independiente con la squadra al 16º posto in classifica.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Racing Club: 1966
Huracán: Metropolitano 1973
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Racing Club: 1967
Racing Club: 1967

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Boca Juniors: Apertura 2005, Clausura 2006
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Racing Club: 1988
América 2001[6][7]
Boca Juniors: 2005
Boca Juniors: 2005, 2006

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Argentina: 1991, 1993
1992

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CNN - Basile infelice per Mascherano e Tevez
  2. ^ TUTTO MERCATO WEB UFFICIALE: Argentina, si è dimesso il ct Basile
  3. ^ Calcio: Boca Juniors, si dimette allenatore Basile, adnkronos.com, 22 gennaio 2010.
  4. ^ Ufficiale, Alfio Basile nuovo allenatore del Racing, in calcionews24.com, 26 dicembre 2011.
  5. ^ UFFICIALE: Racing Avellaneda, si è dimesso Alfio Basile Tuttomercatoweb.com, 14 aprile 2012
  6. ^ Mundosoccer - AMERICA, CAMPEON DE COPA GIGANTES DE CONCACAF AL VENCER AL DC UNITED
  7. ^ Goal.com - Los 5 técnicos argentinos más ganadores - Alfio Basile

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]