Manuel Fleitas Solich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manuel Fleitas Solich
Manuel Fleitas Solich.JPG
Nome Manuel Agustín Fleitas Solich
Nazionalità Paraguay Paraguay
Altezza 193 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1936 - giocatore
1971 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1918-1926 Nacional ? (?)
1927-1931 Boca Juniors 99 (15)
1931 Racing Club 3 (0)
1932-1933 Platense 10 (2)
1933 Talleres (RdE) 1 (0)
1933-1936 Boca Juniors 17 (2)
Nazionale
1919-1926 Paraguay Paraguay 32 (3)
Carriera da allenatore
1922-1929 Paraguay Paraguay
1932 Lanús
1933 Newell's Old Boys
1934-1935 Quilmes
1936 Talleres (RdE)
1937 Lanús
1937-1938 Nacional
1939 Paraguay Paraguay
1940-1941 River Plate
1942 Olimpia
1942 Paraguay Paraguay
1943-1944 Libertad
1945 Newell's Old Boys
1945-1946 Paraguay Paraguay
1946 Lanús
1947 Quilmes
1947-1953 Paraguay Paraguay
1953-1957 Flamengo
1958-1959 Flamengo
1959-1960 Real Madrid
1960-1962 Flamengo
1962 Corinthians
1963 Fluminense
1966 Palmeiras
1967-1968 Atlético Mineiro
1970-1971 Bahia
1971 Flamengo
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Manuel Agustín Fleitas Solich (Asunción, 30 dicembre 1900[1]Rio de Janeiro, 24 marzo 1984) è stato un allenatore di calcio e calciatore paraguaiano, di ruolo centrocampista. Da giocatore fu capitano della selezione del suo paese, con la quale partecipò a svariati tornei internazionali. Commissario tecnico del Paraguay a più riprese, fu alla guida della Nazionale che vinse il primo trofeo della sua storia, il Campeonato Sudamericano de Football 1953.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava da centrocampista centrale; possedeva abilità tecnica e capacità di gestire rapidamente il pallone, oltre che un temperamento da leader.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un giornalista, a diciassette anni debuttò con il Club Nacional di Asunción, club in cui si disimpegnò durante i primi anni di carriera, e di cui divenne presto capitano. Nel 1924 e nel 1926 vinse il titolo nazionale, che al club mancava da tredici anni, e agli inizi del 1927 divenne il primo calciatore paraguaiano a essere acquistato da una squadra estera[2] quando il Boca Juniors di Buenos Aires lo scelse per sostituire Mario Fortunato.[3] Con la società della capitale argentina vinse da capitano il campionato del 1930 — l'ultimo dilettantistico, dato che nel 1931 venne istuito il professionismo. Lasciato il Boca, proseguì la carriera nel Paese, per poi ritirarsi nel 1936.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Quando, nel 1919, venne formata per la prima volta una Nazionale calcistica paraguaiana, Fleitas Solich figurò tra i presenti, giocando come capitano.[2] Partecipò in seguito a svariate edizioni del Campeonato Sudamericano de Football, e nel periodo dal 1922 al 1929 fu contemporaneamente giocatore e commissario tecnico. In tutto conta trentadue presenze e tre reti a livello internazionale.[4]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'esperienza del duplice incarico in campo e in panchina con la Nazionale, passò ad allenare a tempo pieno svariate squadre argentine, ottenendo il primo risultato di rilievo a livello di club con la vittoria, nel 1943, del campionato paraguaiano con il Libertad, compagine della capitale. In precedenza, aveva nuovamente ricoperto incarichi in Nazionale — a cui si troverà legato spesso durante tutta l'esperienza come allenatore.[2] Nel 1953 fu protagonista del primo trofeo internazionale ufficiale vinto dal Paraguay, il Campeonato Sudamericano de Football, organizzato in Perù. La squadra, che aveva la sua ossatura nei giocatori che avevano partecipato al campionato del mondo 1950 — sempre sotto la guida di Fleitas Solich — sconfisse in finale il Brasile per 3-2. Dopo la vittoria dell'importante trofeo, il tecnico paraguaiano lasciò la selezione nazionale e si trasferì proprio in Brasile, dove assunse la guida del Flamengo di Rio de Janeiro: con la compagine carioca iniziò un periodo di successi, che la videro aggiudicarsi per tre volte consecutivamente il titolo statale nel triennio 1953-1955. Lasciato il club nel 1957, vi tornò per l'annata 1958-1959; nel 1959, invece, si trasferì per la prima e unica volta in Europa per guidare il Real Madrid, importante società iberica nella quale rimarrà per sette mesi, venendo sostituito da Miguel Muñoz. In seguito all'intermezzo europeo, tornerà in Sudamerica, ove dirigerà ancora in Brasile: vincerà gli ultimi titoli con il Bahia, che portò alla conquista del bicampionato statale 1970-1971, prima di chiudere la carriera in panchina. Con 504 panchine è uno dei tecnici più presenti alla guida del Flamengo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Club Nacional: 1924, 1926
Boca Juniors: 1930

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Libertad: 1943
Flamengo: 1953, 1954, 1955
Flamengo: 1961
Bahia: 1970, 1971

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Perù 1953

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Altre fonti indicano il 1901.
  2. ^ a b c d e (DE) Manuel Fleitas Solich, albigol.com. URL consultato il 18 luglio 2010.
  3. ^ (ES) Manuel Fleitas Solich, informexeneize.com.ar. URL consultato il 18 luglio 2010.
  4. ^ (EN) Paraguay - Record International Players, RSSSF. URL consultato il 18 luglio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]