Eduardo Berizzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eduardo Berizzo
Eduardo Berizzo 2017.jpg
Berizzo nel 2017
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 180 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Paraguay Paraguay
Ritirato 2006 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1988-1993 Newell's Old Boys 128 (12)
1993-1996 Atlas 95 (12)
1996-1999 River Plate 95 (3)
1999 Olympique Marsiglia 13 (0)
2000 River Plate 31 (2)
2001-2005 Celta Vigo 102 (6)
2005-2006 Cadice 14 (0)
Nazionale
1996-2000 Argentina Argentina 3 (0)
Carriera da allenatore
2007-2010Cile CileVice
2011Estudiantes (LP)
2013-2014O'Higgins
2014-2017Celta Vigo
2017Siviglia
2018Athletic Bilbao
2019-Paraguay Paraguay
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 febbraio 2019

Magnolo Eduardo Berizzo (Cruz Alta, 13 novembre 1969) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, ct della Nazionale paraguaiana.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Berizzo inizia con il Newell's Old Boys, squadra di Rosario nel 1988 prima di andare ai messicani dell'Atlas nel 1993. Nel 1996 torna in Argentina, al River Plate. Nell'estate 1999 si trasferisce in Francia, sponda Olympique Marsiglia, ma viene girato in prestito prima al River Plate e poi al Celta Vigo. Il Celta lo mette sotto contratto nel 2002. Scaduto il suo triennale con il Celta, il 2005 vede Berizzo firmare un contratto annuale per il Cadice, essendo svincolato. Grazie alla sua doppia nazionalità italiana, può trasferirsi in Spagna come comunitario.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Berizzo debutta per la Nazionale argentina nella partita di qualificazione al campionato del mondo 1998 contro il Venezuela il 9 ottobre 1996.

Partecipa alla Copa América 1997 e alla Copa América 1999. Un infortunio alla caviglia lo escluse dal campionato del mondo 2002.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Estudiantes e O'Higgins[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2007 diventa l'assistente di Marcelo Bielsa, appena nominato commissario tecnico del Cile.

In vista del Clausura 2011 è assunto come allenatore dell'Estudiantes in sostituzione di Alejandro Sabella[1], ma il 1º giugno viene esonerato per i pessimi risultati ottenuti (15º posto in classifica).[2]

Nel 2012 passa al Club Deportivo O'Higgins, nella Primera División cilena, con cui ottiene il secondo posto e perde la finale per il titolo ai tiri di rigore contro l'Universidad de Chile. Il 10 dicembre 2013 vince il Torneo Apertura 2013, primo titolo nazionale per il club in 58 anni di storia, e nel 2014 la Supercoppa nazionale, ai tiri di rigore contro il Deportes Iquique.

Celta Vigo[modifica | modifica wikitesto]

I successi in Cile lo portano nuovamente, nel maggio 2014, nella Liga spagnola, sulla panchina della sua ex squadra da calciatore, il Celta Vigo. Nel 2014-2015 conduce i suoi all'ottavo posto, a soli quattro punti da un piazzamento utile per la qualificazione all'Europa League. Nella stessa annata guida il Celta alla vittoria (1-0) contro il Barcellona, che mancava al Camp Nou da oltre 70 anni. Nel 2015-2016, stagione in cui vince per 4-1 al Balaídos contro il Barcellona, raggiunge il sesto posto in campionato, ottenendo con il Celta la qualificazione europea, e la semifinale di Coppa del Re, dove la squadra galiziana è eliminata dal Siviglia dopo aver eliminato l'Atlético Madrid in una memorabile sfida di ritorno dei quarti di finale in casa. Nel 2016-2017 guida il Celta al tredicesimo posto nella Liga e sino alla semifinale di Europa League (eliminazione contro il Manchester Utd poi vincitore del trofeo) e di nuovo alla semifinale di Coppa del Re dopo aver sconfitto il Real Madrid allo Stadio Santiago Bernabéu.

Siviglia e la malattia[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2017 firma un biennale con il Siviglia. Il 22 novembre, la mattina dopo la straordinaria rimonta in Champions League contro il Liverpool (da 0-3 a 3-3), è resa pubblica la notizia secondo cui il tecnico argentino avrebbe un cancro alla prostata.[3][4][5] L'allenatore riceve subito messaggi di sostegno da Monchi,[6] ex direttore sportivo del Siviglia passato alla Roma, da Unai Emery, ex-tecnico del Siviglia passato al PSG, e dalle società del Real Betis e del Barcellona (il club catalano, in particolare, si è dimostrato ben disposto ad offrire lo staff medico necessario alle cure, avendo già avuto a che fare con casi simili, ovvero quelli di Éric Abidal, terzino guarito dal tumore, e Tito Vilanova, vittima invece della sua malattia).[7]

Sotto la sua gestione la squadra ottiene la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. A meno di un mese dall'operazione chirurgica necessaria per rimuovere il tumore, il 15 dicembre Berizzo ritorna a guidare i suoi nella partita di campionato con il Levante. Il 22 dicembre, con la squadra al quinto posto, è esonerato dopo aver raccolto un punto nelle ultime tre partite[8].

Athletic Bilbao[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 maggio 2018 è nominato ufficialmente nuovo tecnico dell'Athletic Bilbao per la stagione 2018-2019, con un contratto annuale[9]. Il 4 dicembre 2018, dopo un periodo senza vittorie, il club annuncia il suo esonero.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 28 ottobre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazz.
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2014-2015 Spagna Celta Vigo PD 38 13 12 13 CR 4 2 0 2 - - - - - - - - - - 42 15 12 15 35,71
2015-2016 PD 38 17 9 12 CR 8 5 2 1 - - - - - - - - - - 46 22 11 13 47,83
2016-2017 PD 38 13 6 19 CR 8 5 2 1 UEL 14 6 5 3 - - - - - 60 24 13 23 40,00 13º
Totale Celta Vigo 114 43 27 44 20 12 4 4 14 6 5 3 - - - - 148 61 36 51 41,22
ago.-dic. 2017 Spagna Siviglia PD 17 9 2 6 CR 2 2 0 0 UCL 8 3 4 1 27 14 6 7 51,85 Eson.
2018-2019 Spagna Athletic Bilbao PD 10 1 7 2 CR 0 0 0 0 - - - - - 10 1 7 2 10,00
Totale carriera 137 53 33 51 22 14 4 4 22 9 9 4 181 76 46 59 41,99

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Newell's Old Boys: 1990-1991, 1991-1992
River Plate: Apertura 1996, Clausura 1997, Apertura 1997, Apertura 1999, Clausura 2000

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: 1996
River Plate: 1997

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

O'Higgins: Apertura 2013-2014
O'Higgins: Supercoppa Cilena 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Para mí es un gran desafío y una enorme responsabilidad[collegamento interrotto], clubestudianteslp.com.ar
  2. ^ UFFICIALE: Estudiantes LP, esonerato Berizzo, Tuttomercatoweb.com, 01-06-2011
  3. ^ (ES) COMUNICADO MÉDICO SOBRE EDUARDO BERIZZO | Sevilla FC, su sevillafc.es. URL consultato il 22 novembre 2017.
  4. ^ Siviglia, il tecnico Berizzo ha un cancro alla prostata, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 22 novembre 2017.
  5. ^ Siviglia sotto choc: il mister ha un cancro, su www.adnkronos.com. URL consultato il 22 novembre 2017.
  6. ^ Siviglia, Berizzo ha un cancro alla prostata. URL consultato il 22 novembre 2017.
  7. ^ L'allenatore Berizzo ha un tumore e lo dice ai giocatori nell'intervallo: Siviglia rimonta 3 gol nella ripresa, in Repubblica.it, 22 novembre 2017. URL consultato il 22 novembre 2017.
  8. ^ Siviglia, clamoroso: Berizzo esonerato (Corriere dello Sport), 22 dicembre 2017.
  9. ^ Copia archiviata, su athletic-club.eus. URL consultato il 31 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2018).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]