Lionel Scaloni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lionel Scaloni
Lionel Scaloni.JPG
Scaloni in allenamento con la maglia dell'Atalanta.
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 182 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Argentina Argentina
Termine carriera 2015 - giocatore
Carriera
Giovanili
1990-1993Newell's Old Boys
Squadre di club1
1993-1995Newell's Old Boys16 (0)
1995-1997Estudiantes37 (7)
1997-2006Deportivo La Coruña296 (24)
2006West Ham Utd13 (0)
2006-2007Racing Santander30 (2)
2007-2008Lazio12 (0)
2008-2009Maiorca28 (0)
2009-2013Lazio40 (1)
2013-2015Atalanta15 (0)
Nazionale
1997Argentina Argentina U-2036 (2)
2003-2006Argentina Argentina7 (0)
Carriera da allenatore
2016-2017SivigliaVice
2017-2018Argentina ArgentinaVice
2018Argentina Argentina U-20
2018-Argentina Argentina
Palmarès
Transparent.png Copa América
Bronzo Brasile 2019
Oro Brasile 2021
Transparent.png Mondiali di calcio Under-20
Oro Malesia 1997
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 luglio 2021

Lionel Sebastián Scaloni (Rosario, 16 maggio 1978) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, di ruolo difensore, commissario tecnico della nazionale argentina, che ha guidato alla vittoria della Copa América nel 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In possesso del doppio passaporto, Scaloni ha origini italiane della zona di Ascoli Piceno.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato "El Toro" ("Il Toro") per via della sua forza fisica e per la grinta che trasmetteva in campo,[2][3] ricopriva il ruolo di terzino destro. Nella sua carriera ha giocato anche come esterno di centrocampo e come mediano davanti alla difesa anche come terzino sinistro e come difensore centrale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la propria carriera professionistica a 16 anni nel campionato di calcio argentino nel Newell's Old Boys.

Nel 1995 viene acquistato dai rosso-bianchi dell'Estudiantes, squadra in cui rimarrà solo fino al 1997. Infatti nella stagione 1997-1998 approda in Europa, nel campionato spagnolo al Deportivo la Coruña, squadra con cui ha vinto il campionato spagnolo nel 2000. Rimarrà nella squadra spagnola per nove stagioni, totalizzando 297 presenze e ben 24 gol.

Al termine di quest'ultima esperienza nel 2006 finisce a Londra, sponda West Ham. L'esperienza nella Premier League dura solo un breve periodo, infatti ritorna a giocare in Spagna al Racing Santander portando le sue presenze nel campionato spagnolo a 358 mentre i gol a quota 26.

Nella stagione 2007-2008 la Lazio lo acquista a parametro zero, mettendolo a disposizione del tecnico riminese Delio Rossi. Dopo sei mesi, il 25 gennaio 2008, passa in prestito per un anno e mezzo al Real Mallorca. Nel giugno del 2009 torna alla Lazio mettendosi a disposizione del neo-tecnico Ballardini. Nella stagione 2010-2011 viene utilizzato dall'allenatore biancoceleste Edy Reja come esterno di fascia destra e soprattutto come sostituto del difensore romeno Ștefan Radu, titolare sulla fascia sinistra di difesa. Realizza il suo primo gol in Serie A il 31 marzo 2012 nella sconfitta esterna contro il Parma (3-1), con un tiro deviato da fuori area.[4]

Il 29 gennaio 2013 viene acquistato a titolo definitivo dall'Atalanta.[5] Il giocatore stipula un contratto con la squadra bergamasca fino al giugno 2014.[6] Fa il suo esordio con la squadra neroazzurra nella partita vinta per 2-1 contro il Palermo, il 2 febbraio. Chiude la stagione con 7 presenze; nella stagione 2013-2014 gioca invece 5 partite, tutte in campionato; nella stagione 2014-2015, invece, gioca 4 partite (2 in Serie A e 2 in Coppa Italia) con in panchina Stefano Colantuono, per poi giocare un'ulteriore partita (gli ultimi 25 minuti dell'ultima giornata di campionato contro il Milan, a salvezza già acquisita) con Edy Reja.

Il 30 giugno 2015 si svincola dalla società orobica, decidendo di ritirarsi dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto nel 1997 un titolo mondiale con la Nazionale Under-20 argentina allenata da José Pekerman.

In seguito ha vestito la maglia della Nazionale argentina 7 volte, debuttando il 30 aprile 2003, nella partita Argentina-Libia. È stato convocato per i Mondiali di calcio 2006 in Germania, dove ha giocato una partita.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Una volta ritiratosi dal calcio giocato, Scaloni entra a far parte della squadra di osservatori dell'Atalanta, sua ultima squadra da calciatore.

Il 12 ottobre 2016 viene scelto da Jorge Sampaoli, allenatore del Siviglia, per ricoprire il ruolo di assistente.[7]

Il 2 giugno 2017 segue Sampaoli nella sua nuova esperienza con la nazionale argentina.[8] Dopo l'esonero del commissario tecnico, avvenuto nell'agosto del 2018, Scaloni viene scelto per la sua sostituzione ad interim.[9] A fine novembre, dopo 3 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta con il Brasile, Scaloni viene confermato fino alla Copa América 2019 dove arriva terzo battendo il Cile nella finalina. Il 30 luglio di quell’anno, dopo 9 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, la Federcalcio argentina lo conferma fino al campionato del mondo 2022.[10] L'11 Luglio 2021 vince la Copa América battendo i padroni di casa del Brasile in finale.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1993-1994 Argentina Newell's Old Boys PD 2 0 - - - - - - - - - 2 0
1994-1995 PD 14 0 - - - - - - - - - 14 0
Totale Newell's Old Boys 16 0 - - - - - - 16 0
1995-1996 Argentina Estudiantes PD 21 3 - - - - - - - - - 21 3
1996-1997 PD 16 4 - - - - - - - - - 16 4
Totale Estudiantes 37 7 - - - - - - 37 7
1997-1998 Spagna Deportivo La Coruña PD 29 2 CR ? ? - - - - - - 29+ 2+
1998-1999 PD 35 0 CR ? ? - - - - - - 35+ 0+
1999-2000 PD 34 0 CR ? ? CU 2 0 - - - 36+ 0+
2000-2001 PD 36 8 CR ? ? UCL 12 1 SS 1 0 49+ 9+
2001-2002 PD 35 2 CR 3 0 UCL 11 0 - - - 49 2
2002-2003 PD 37 8 CR 6 0 UCL 11 0 SS 1 0 55 3
2003-2004 PD 33 2 CR 2 0 UCL 11 1 - - - 46 3
2004-2005 PD 37 2 CR ? ? UCL 7 0 - - - 44 2
2005-gen. 2006 PD 20 0 CR 3 1 Int 5 0 - - - 28 1
Totale Deportivo 296 24 14+ 1+ 59 2 2 0 371+ 27+
gen.-giu. 2006 Inghilterra West Ham PL 13 0 FACup+CdL 4+0 0 - - - - - - 17 0
2006-2007 Spagna Racing Santander PD 30 2 CR 2 0 - - - - - - 32 2
2007-gen. 2008 Italia Lazio A 12 0 CI 0 0 UCL 7 0 - - - 19 0
gen.-giu. 2008 Spagna Maiorca PD 6 0 CR 0 0 - - - - - - 6 0
2008-2009 PD 22 0 CR 6 0 - - - - - - 28 0
Totale Maiorca 28 0 6 0 - - - - 34 0
2009-2010 Italia Lazio A 5 0 CI 1 0 UEL 0 0 SI 0 0 6 0
2010-2011 A 12 0 CI 2 0 - - - - - 14 0
2011-2012 A 19 1 CI 0 0 UEL 2 0 - - - 21 1
2012-gen. 2013 A 4 0 CI 0 0 UEL 3 0 - - - 7 0
Totale Lazio 52 1 3 0 12 0 0 0 67 1
gen.-giu. 2013 Italia Atalanta A 7 0 CI 0 0 - - - - - - 7 0
2013-2014 A 5 0 CI 0 0 - - - - - - 5 0
2014-2015 A 3 0 CI 2 0 - - - - - - 5 0
Totale Atalanta 15 0 2 0 - - - - 17 0
Totale carriera 487 34 31+ 1+ 71 2 2 0 591+ 37+

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-4-2003 Tripoli Libia Libia 1 – 3 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
18-8-2004 Fukuroi Giappone Giappone 1 – 2 Argentina Argentina Kirin Cup -
9-2-2005 Düsseldorf Germania Germania 2 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 46’ 46’
26-3-2005 La Paz Bolivia Bolivia 1 – 2 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 -
17-8-2005 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Ammonizione al 36’ 36’
30-5-2006 Salerno Argentina Argentina 2 – 0 Angola Angola Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
24-6-2006 Lipsia Argentina Argentina 2 – 1 dts Messico Messico Mondiali 2006 - Ottavi di finale -
Totale Presenze 7 Reti 0

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale nel dettaglio[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 giugno 2018.

Stagione Squadra Campionato Piazzamento Andamento Reti
Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte % vittorie GF GS DR
giu./lug. 2019 Argentina Argentina Copa América 2019 6 3 1 2 50,00 7 6 +1
2020 Qual. Mondiali 2022 nel gruppo sudamericano CONMEBOL 4 3 1 0 75,00 6 2 +4
2021 2 0 2 0 &&0,00 3 3 0
giu./lug. 2021 Copa América 2021 Vincitore 7 5 2 0 71,43 12 3 +9
Dal 2018 Amichevoli 15 9 4 2 60,00 33 10 +23
Totale Argentina 34 20 10 4 58,82 61 24 +37

Panchine da commissario tecnico della nazionale argentina[11][modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-9-2018 Los Angeles Argentina Argentina 3 – 0 Guatemala Guatemala Amichevole Gonzalo Martinez
Giovanni Lo Celso
Giovanni Simeone
Cap: N.Tagliafico
11-9-2018 East Rutherford Colombia Colombia 0 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Cap: N.Tagliafico
11-10-2018 Riad Argentina Argentina 4 – 0 Iraq Iraq Amichevole Lautaro Martinez
Roberto Pereyra
German Pezzella
Franco Cervi
16-10-2018 Gedda Brasile Brasile 1 – 0 Argentina Argentina Superclásico de las Américas - Cap: S:Romero
16-11-2018 Córdoba Argentina Argentina 2 – 0 Messico Messico Amichevole Ramiro Funes Mori
autorete
Cap: N.Tagliafico
20-11-2018 Mendoza Argentina Argentina 2 – 0 Messico Messico Amichevole Mauro Icardi
Paulo Dybala
Cap: G.Mercado
22-3-2019 Madrid Argentina Argentina 1 – 3 Venezuela Venezuela Amichevole Lautaro Martinez Cap: L.Messi
26-3-2019 Tangeri Marocco Marocco 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole Joaquin Correa Cap: G.Pezzella
7-6-2019 San Juan Argentina Argentina 5 – 1 Nicaragua Nicaragua Amichevole 2 Lionel Messi
2 Lautaro Martinez
Roberto Pereyra
Cap: L.Messi
15-6-2019 Salvador Argentina Argentina 0 – 2 Colombia Colombia Coppa America 2019 - 1º turno - Cap: L.Messi
19-6-2019 Belo Horizonte Argentina Argentina 1 – 1 Paraguay Paraguay Coppa America 2019 - 1º turno Lionel Messi (rig.) Cap: L.Messi
23-6-2019 Porto Alegre Qatar Qatar 0 – 2 Argentina Argentina Coppa America 2019 - 1º turno Lautaro Martinez
Sergio Aguero
Cap: L.Messi
28-6-2019 Rio de Janeiro Venezuela Venezuela 0 – 2 Argentina Argentina Coppa America 2019 - Quarti di finale Lautaro Martinez
Giovanni Lo Celso
Cap: L.Messi
2-7-2019 Belo Horizonte Brasile Brasile 2 – 0 Argentina Argentina Coppa America 2019 - Semifinale - Cap: L.Messi
6-7-2019 San Paolo Argentina Argentina 2 – 1 Cile Cile Coppa America 2019 - Finale 3º posto Sergio Aguero
Paulo Dybala
Cap: L.Messi
5-9-2019 Los Angeles Argentina Argentina 0 – 0 Cile Cile Amichevole - Cap: N.Otamendi
10-9-2019 San Antonio Argentina Argentina 4 – 0 Messico Messico Amichevole 3 Lautaro Martinez
Leandro Paredes (rig.)
Cap: N.Tagliafico
9-10-2019 Dortmund Germania Germania 2 – 2 Argentina Argentina Amichevole Lucas Alario
Lucas Ocampos
Cap: N.Otamendi
13-10-2019 Elche Argentina Argentina 6 – 1 Ecuador Ecuador Amichevole Lucas Alario
autorete
Leandro Paredes (rig.)
German Pezzella
Nicolas Dominguez
Lucas Ocampos
15-11-2019 Riad Brasile Brasile 0 – 1 Argentina Argentina Superclásico de las Américas Lionel Messi Cap: L.Messi
18-11-2019 Tel Aviv Argentina Argentina 2 – 2 Uruguay Uruguay Amichevole Sergio Aguero
Lionel Messi (rig.)
Cap: L.Messi
9-10-2020 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Ecuador Ecuador Qual. Mondiali 2022 Lionel Messi (rig.) Cap: L.Messi
13-10-2020 La Paz Bolivia Bolivia 1 – 2 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2022 Lautaro Martinez
Joaquin Correa
Cap: L.Messi
13-11-2020 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 1 Paraguay Paraguay Qual. Mondiali 2022 Nicolas Gonzalez Cap: L.Messi
18-11-2020 Lima Perù Perù 0 – 2 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2022 Nicolas Gonzalez
Lautaro Martinez
Cap: L.Messi
4-6-2021 Santiago del Estero Argentina Argentina 1 – 1 Cile Cile Qual. Mondiali 2022 Lionel Messi (rig.) Cap: L.Messi
9-6-2021 Barranquilla Colombia Colombia 2 – 2 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2022 Cristian Romero
Leandro Paredes
Cap: L.Messi
14-6-2021 Rio de Janeiro Argentina Argentina 1 – 1 Cile Cile Coppa America 2021 - 1º turno Lionel Messi Cap: L.Messi
18-6-2021 Brasilia Argentina Argentina 1 – 0 Uruguay Uruguay Coppa America 2021 - 1º turno Guido Rodríguez Cap: L.Messi
21-6-2021 Brasilia Argentina Argentina 1 – 0 Paraguay Paraguay Coppa America 2021 - 1º turno Alejandro Gómez Cap: L.Messi
28-6-2021 Cuiabá Bolivia Bolivia 1 – 4 Argentina Argentina Coppa America 2021 - 1º turno Alejandro Gómez
2 Lionel Messi
Lautaro Martinez
Cap: L.Messi
3-7-2021 Goiânia Argentina Argentina 3 – 0 Ecuador Ecuador Coppa America 2021 - Quarti di finale Rodrigo de Paul
Lionel Messi
Lautaro Martinez
Cap: L.Messi
6-7-2021 Brasilia Argentina Argentina 1 – 1
(3-2 dtr)
Colombia Colombia Coppa America 2021 - Semifinale Lautaro Martinez Cap: L.Messi
10-7-2021 Rio de Janeiro Argentina Argentina 1 – 0 Brasile Brasile Coppa America 2021 - Finale Ángel Di María Cap: L.Messi
Totale Presenze 34 Reti 61

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Colpo Lazio, preso Scaloni (CorrieredelloSport.it), lazio.net, 30 giugno 2007. URL consultato il 13 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ Lazio, preso “El toro” Scaloni Archiviato il 24 marzo 2016 in Internet Archive. lazio.net
  3. ^ Scaloni: «Affascinato dalla Lazio» IlSole24ore.com
  4. ^ SCALONI, a Parma primo goal con beffa, Lazionews.eu, 31 marzo 2012. URL consultato il 12 aprile 2012.
  5. ^ Mercato Lazio, UFFICIALE: Scaloni all'Atalanta, su www.calciomercato.it. URL consultato il 25 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2019).
  6. ^ UFFICIALE Atalanta, preso Scaloni dalla Lazio! parliamocidicalcio.it
  7. ^ Ufficiale: Siviglia, Lionel Scaloni entra nello staff di Sampaoli, tuttomercatoweb.com, 12 ottobre 2016.
  8. ^ Argentina, presentato Sampaoli: "Qui per qualcosa di importante", sportmediaset.it, 2 giugno 2017.
  9. ^ Agenti Anonimi, Argentina: Lionel Scaloni nuovo CT ad interim. L'ex di Lazio e Atalanta al timone fino a fine 2018, su Eurosport, 3 agosto 2018. URL consultato il 5 settembre 2018.
  10. ^ Sky Sport, L'Argentina ha sciolto le riserve sulla panchina, su sport.sky.it. URL consultato il 31 luglio 2019.
  11. ^ (EN) Matches, su albicelestes.com. URL consultato il 15 dicembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]