Questa è una voce di qualità. Clicca qui per maggiori informazioni

Pedro Calomino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pedro Calomino
Pedro Calomino.jpg
Pedro "Calomino" con la maglia del Boca Juniors
Nome Pedro Bleo Fournol
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1924
Carriera
Squadre di club1
1911-1912[1] Boca Juniors Boca Juniors 13 (3)[2]
1912-1913[3] Argentino (Q) Argentino (Q)  ? (?)
1913[4] Boca Juniors Boca Juniors 15 (7)[2]
1914 Argentino (Q) Argentino (Q)  ? (?)
1915-1924 Boca Juniors Boca Juniors 162 (69)[2]
Nazionale
1912-1924 Argentina Argentina 38 (5)[5][6]
Palmarès
Transparent.png Campeonato Sudamericano de Football
Argento Uruguay 1917
Bronzo Brasile 1919
Argento Cile 1920
Oro Argentina 1921
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Pedro Bleo Fournol, noto come Pedro Calomino (Buenos Aires, 13 marzo 1892Buenos Aires, 12 gennaio 1950), è stato un calciatore argentino, di ruolo attaccante.[7]

Considerato una delle migliori ali della storia del calcio argentino,[8] è stato il primo idolo della tifoseria del Boca Juniors,[7] con cui vinse quattro campionati. Con la nazionale argentina vinse il Campeonato Sudamericano de Football nel 1921.

A Calomino è attribuita l'invenzione della manovra detta "bicicleta".[9]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque da Julio (Jules) Fournol e Luisa Alejandrina (Louise Alexandrine) Le Frane, entrambi francesi.[10] Venne battezzato il 7 novembre 1892.[10]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante maschio[7] e astuto,[8] era impiegato come ala destra.[7]

Aveva spesso la meglio sui difensori praticando un gioco che combinava duri colpi,[7] finte,[8] frenate e scivolate eseguite in rapidità.[7] Confondeva gli avversari con giocate improvvise.[8] Era anche soprannominato "Loco"[8] ("pazzo"), termine usato per definire la capacità con la quale era in grado di esaltare il pubblico con una grande giocata e, allo stesso tempo, umiliare gli avversari.[8]

La bicicleta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Bicicleta.

È considerato l'inventore della bicicleta,[7][8][9] un colpo paragonabile ad una pedalata[7] che, eseguita in velocità, rubava il tempo ai marcatori, non dando loro la possibilità di intervenire.

La manovra consisteva nel farsi passare, in rapida successione e talvolta anche ripetutamente, prima l'una e poi l'altra gamba davanti la palla, senza toccarla, disorientando l'avversario[9] ed impedendogli di capire in quale direzione avrebbe continuato l'azione. Così Calomino si creava spazio per continuare la corsa verso la linea di fondo.[9] Veniva eseguita con agilità e precisione, e il pubblico la richiedeva durante le partite.[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi al Boca e all'Argentino de Quilmes e i continui trasferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a calle Corrientes, Buenos Aires, decise di mantenere, al posto del suo vero cognome, il soprannome "Calomino" che i familiari gli diedero sin dai tempi in cui giocava a livello amatoriale nel Catedral del Norte.[7] Fu Oreste Abat che lo vide e lo portò ad un provino con il Boca Juniors.[7]
Salendo dalle categorie inferiori, Calomino cominciò a fare parlare di sé quando, il 4 giugno del 1911, esordì nel Boca. Partì da titolare nella terza gara di División Intermedia[7][11] Boca Juniors-Independiente (terminata 2-1), siglando la prima rete al 20'.[12]

Nel settembre 1912 si trasferì all'Argentino de Quilmes, dove rimase per pochi mesi. Infatti, nell'aprile 1913, rincasò al Boca,[7] per terminare la stagione in corso.[2]

Erano tempi duri per la dirigenza del Boca, che vedeva nel ruolo di presidente Emilio Melinke, affiancato da Ludovico Dollenz come vice. I due non trasmettevano fiducia e il club ne risentì, attraversando un periodo molto precario a livello economico. Questa situazione si tramutò in debiti societari: Calomino decise di ritirarsi dalla squadra e cambiare aria.[13]

Nel 1914, quindi, ritornò nell'Argentino de Quilmes, questa volta per giocare tutto l'anno.[7]

Una formazione del Boca nel 1919. In piedi (da sinistra): Ortega, Busso, Elli, López, Tesoriere, Cortella. Seduti (da sinistra): Calomino, Bosso, Garasini, Martín e Miranda.

Nel frattempo, ci furono dei cambiamenti ai vertici dirigenziali del Boca: Juan R. Brichetto (con già due mandati da presidente alle spalle) fu nominato vice presidente all'unanimità[13] e sostituì Dollenz. Il primo compito, del quale si occuparono i due, fu quello di trovare una soluzione al caso Calomino, cercando di far ritornare la stella al Boca. Incontrarono il giocatore manifestandogli tutte le loro buone intenzioni; si giunse ad un accordo economico e così Calomino rivestì la maglia del Boca,[13] che poi mantenne fino alla fine della carriera.

L'affermazione e i successi al Boca[modifica | modifica wikitesto]

Con il Boca giocò complessivamente 228 partite e realizzò 96 reti,[2] di cui 79 in campionato. Il suo palmarès vanta la vittoria di quattro Cope Campeonato (1919, 1920, 1923 e 1924), due Cope Ibarguren, una Tie Cup, una Copa de Competencia Jockey Club e una Copa de Honor Cousenier.

Era molto apprezzato anche per la sua ferocia in campo. Prima di una partita il difensore basco Mariano Arrate arrivò a dirgli: «O vai indietro o vai avanti, però gioca con lealtà!». Poco dopo, dagli spalti si sentirono diverse urla «Dáguele forte, Calumín», in dialetto genovese,[7] molto parlato tra i sostenitori dell'epoca, in buona parte immigrati italiani.[8]

Il 27 luglio 1924 scese in campo per l'ultima volta della sua carriera nella partita Argentinos Juniors-Boca Juniors (2-0).[2]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fece il suo debutto nella Nazionale argentina nel 1912.[14] In totale disputò 38 gare, andando in rete cinque volte.[5]

Prese parte a quattro edizioni del Campeonato Sudamericano de Football (1917, 1919, 1920 e 1921),[15] vincendo in quest'ultima occasione, in cui partecipò anche nella veste di allenatore della squadra.[16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti nei club[2][17][18][modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1911 Argentina Boca Juniors DI 2 1 - - - - - - - - - 2 1
1912 DI 11 2 CB 1 0 - - - - - - 12 2
1912 Argentina Argentino de Quilmes PD  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?
1913 PD  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?
1913 Argentina Boca Juniors CC 15 7 COM 2 1 CH 3 3 - - - 20 11
1914 Argentina Argentino de Quilmes PD  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?  ?
1915 Argentina Boca Juniors CC 16 9 - - - - - - - - - 16 9
1916 CC 19 10 COM 1 0 CH 3 1 - - - 23 11
1917 CC 19 9 COM 3 1 CH 2 1 - - - 24 11
1918 CC 17 9 COM 3 0 CH 2 0 - - - 22 9
1919 CC 11[19] 5 COM+CI 5[20]+1[21] 2+0 - - - - - - 17[22] 7
1920 CC 20 7 - - - CH[23]+CRA+TC 4+1+1 5+0+0 - - - 26 12
1921 CC 12 2 CI+COM 2[24]+2[25] 1+1 CRA 1 1 - - - 17 5
1922 CC 14 8 - - - - - - - - - 14 8
1923 CC[26] 24+4[27] 8+0 - - - CH[28] 1 0 - - - 29 8
1924 CC 6 2 CI 1 0 - - - - - - 7 2
Totale Boca Juniors 190[29] 79 21[30] 6 17 11 228[31] 96
Totale carriera 190+ 79+ 21+ 6+ 17+ 11+ 228+ 96+

CB: Copa Bullrich
CC: Copa Campeonato
CI: Copa Ibarguren
CH: Copa de Honor Cousenier
COM: Copa de Competencia Jockey Club
CRA: Copa Ricardo Aldao, conosciuta anche come Campeonato Rioplatense
DI: División Intermedia[32]
TC: Tie Cup

Cronologia presenze e reti in Nazionale[33][modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Argentina Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-9-1912 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 1 Uruguay Uruguay Copa Premio Honor Argentino -
30-8-1914 Montevideo Uruguay Uruguay 3 – 2 Argentina Argentina Copa Premio Honor Uruguayo -
15-8-1917 Avellaneda Argentina Argentina 1 – 0 Uruguay Uruguay Copa Lipton -
2-9-1917 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 0 Argentina Argentina Copa Newton -
3-10-1917 Montevideo Argentina Argentina 4 – 2 Brasile Brasile Campeonato Sudamericano de Football -
14-10-1917 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 0 Argentina Argentina Campeonato Sudamericano de Football -
22-10-1917 Avellaneda Argentina Argentina 1 – 1 Cile Cile Amichevole -
18-7-1918 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 1 Argentina Argentina Copa Premio Honor Uruguayo -
28-7-1918 Montevideo Uruguay Uruguay 3 – 1 Argentina Argentina Copa Premio Honor Uruguayo -
15-8-1918 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 0 Uruguay Uruguay Copa Premio Honor Argentino -
25-8-1918 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 1 Uruguay Uruguay Copa Premio Honor Argentino -
20-9-1918 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 1 Argentina Argentina Copa Lipton -
29-9-1918 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 0 Uruguay Uruguay Copa Newton -
13-5-1919 Rio de Janeiro Argentina Argentina 2 – 3 Uruguay Uruguay Campeonato Sudamericano de Football -
18-5-1919 Rio de Janeiro Brasile Brasile 3 – 1 Argentina Argentina Campeonato Sudamericano de Football -
22-5-1919 Rio de Janeiro Argentina Argentina 4 – 1 Cile Cile Campeonato Sudamericano de Football -
1-6-1919 Rio de Janeiro Brasile Brasile 3 – 3 Argentina Argentina Copa Roberto Cherry -
24-8-1919 Montevideo Uruguay Uruguay 2 – 1 Argentina Argentina Copa Newton -
7-9-1919 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 2 Uruguay Uruguay Copa Lipton -
19-10-1919 Buenos Aires Argentina Argentina 6 – 1 Uruguay Uruguay Copa Premio Honor Argentino -
7-12-1919 Montevideo Uruguay Uruguay 4 – 2 Argentina Argentina Trofeo Circular -
18-7-1920 Montevideo Uruguay Uruguay 2 – 0 Argentina Argentina Copa Premio Honor Uruguayo -
25-7-1920 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 3 Uruguay Uruguay Copa Newton -
8-8-1920 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Uruguay Uruguay Copa Premio Honor Argentino -
12-9-1920 Viña del Mar Argentina Argentina 1 – 1 Uruguay Uruguay Campeonato Sudamericano de Football -
20-9-1920 Viña del Mar Cile Cile 1 – 1 Argentina Argentina Campeonato Sudamericano de Football -
25-9-1920 Viña del Mar Argentina Argentina 2 – 0 Brasile Brasile Campeonato Sudamericano de Football -
7-4-1921 Asunción Paraguay Paraguay 3 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
14-4-1921 Asunción Paraguay Paraguay 2 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
2-10-1921 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Brasile Brasile Campeonato Sudamericano de Football -
16-10-1921 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 0 Paraguay Paraguay Campeonato Sudamericano de Football -
30-10-1921 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Uruguay Uruguay Campeonato Sudamericano de Football -
22-10-1922 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Cile Cile Amichevole -
12-11-1922 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 0 Argentina Argentina Copa Lipton -
17-12-1922 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 2 Uruguay Uruguay Copa Newton -
24-6-1923 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 0 Uruguay Uruguay Copa Lipton -
2-12-1923 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 2 Brasile Brasile Copa Confraternidad -
25-5-1924 Buenos Aires Argentina Argentina 4 – 0 Uruguay Uruguay Copa Newton -
Totale Presenze 38 Reti 5[5]
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale (partite non ufficiali) - Argentina Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-9-1912 Rio de Janeiro Brasile Rio XI Brasile 0 – 5 Argentina Argentina
25-9-1921 Viña del Mar Cile Cile 1 – 4 Argentina Argentina
2-10-1921 Santiago Cile Cile 1 – 1 Argentina Argentina
Totale Presenze 3 Reti  ?

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

La formazione del Boca nel 1919 con i quattro trofei vinti.

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[7][modifica | modifica wikitesto]

Boca Juniors: 1919, 1920, 1923, 1924
Boca Juniors: 1919
Boca Juniors: 1919, 1923

Competizioni internazionali[7][modifica | modifica wikitesto]

Boca Juniors: 1919
Boca Juniors: 1920[28]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Argentina 1921

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fino ad agosto 1912.
  2. ^ a b c d e f g (ES) Calomino, Bleo Pedro Fournol - Trayectoria y Biografia de Jugadores - Historia de Boca Juniors. URL consultato il 21 novembre 2010.
  3. ^ La prima parentesi all'Argentino de Quilmes durò da settembre 1912 a marzo 1913.
  4. ^ Dal mese di aprile.
  5. ^ a b c (EN) Roberto Mamrud, Argentina - Record International Players, 6 aprile 2011. URL consultato il 9 maggio 2011.
  6. ^ Le presenze sono 41 se si considerano anche le partite non ufficiali.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (ES) Calomino, Bleo Pedro Fournol - Historia de Boca Juniors. URL consultato il 21 novembre 2010.
  8. ^ a b c d e f g h (ES) Pedro Calomino. URL consultato il 21 novembre 2010.
  9. ^ a b c d e (ES) El origin de un duelo interminable, 16 luglio 2007. URL consultato il 21 novembre 2010.
  10. ^ a b (ES) 7 de Noviembre, Libro de Bautismos de la Parroquia de la Merced, 1892.
  11. ^ La División Intermedia era all'epoca il secondo livello del campionato argentino nell'era amatoriale. Nel 1911 Boca ed Independiente non facevano parte della Primera División.
  12. ^ (ES) Boca Juniors 2 - Independiente 1 - División Intermedia 1911 - Historia de Boca Juniors. URL consultato il 21 novembre 2010..
  13. ^ a b c (ES) Historia de Boca Juniors. URL consultato il 21 novembre 2010..
  14. ^ (EN) National Football Teams - Pedro Fournol Calomino. URL consultato il 21 novembre 2010..
  15. ^ (EN) Argentine Squads in the Copa Américas. URL consultato il 21 novembre 2010.
  16. ^ (EN) Southamerican Championship 1921. URL consultato il 22 novembre 2010..
  17. ^ (EN) Osvaldo José Gorgazzi, Final Tables Argentina 1921-1930, 7 luglio 2004. URL consultato il 5 maggio 2011.
  18. ^ (EN) Osvaldo José Gorgazzi, Argentina - Second Level Champions, 26 novembre 2010. URL consultato il 7 maggio 2011.
  19. ^ Tra le 11 presenze di Calomino ci sono 3 partite di Copa Campeonato che furono annullate. Se non si considerano queste 3 partite le statistiche sono 8 (5) anziché 11 (5).
  20. ^ Tra le 5 presenze di Calomino c'è 1 partita di Copa Competencia che fu annullata. Se non si considera questa partita le statistiche sono 4 (2) anziché 5 (2).
  21. ^ Questa presenza della Copa Ibarguren 1919 risale all'8 febbraio 1920.
  22. ^ Non conteggiando le 4 presenze di Calomino in partite annullate le statistiche sono 13 (7) anziché 17 (7).
  23. ^ 2 delle 4 presenze di Calomino risalgono al gennaio 1921.
  24. ^ Una presenza risale al febbraio 1922.
  25. ^ Una presenza risale al gennaio 1922.
  26. ^ Gli spareggi per l'assegnazione della Copa Campeonato 1923 si disputarono a marzo ed aprile 1924.
  27. ^ 24 gare di campionato e 4 spareggi per l'assegnazione del titolo giocati contro l'Huracán.
  28. ^ a b Trattasi della Copa de Honor Cousenier 1920, disputatasi in finale unica il 20 settembre 1923 a Montevideo.
  29. ^ Non conteggiando le 3 partite della Copa Campeonato 1919 annullate le statistiche sono 187 (79) anziché 190 (79).
  30. ^ Non conteggiando la partita di Copa Competencia 1919 annullata le statistiche sono 20 (6) anziché 21 (6).
  31. ^ Non conteggiando le 4 partite annullate nella stagione 1919 le statistiche sono 224 (96) anziché 228 (96).
  32. ^ La División Intermedia venne introdotta proprio nel 1911 come nuovo campionato di secondo livello. La Segunda División continuò ad esistere, ma diventò il terzo livello del campionato argentino.
  33. ^ Statistiche su www.11v11.com
Wikimedaglia
Questa è una voce di qualità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 19 maggio 2011 — vai alla segnalazione.
Naturalmente sono ben accetti altri suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.

Segnalazioni  ·  Criteri di ammissione  ·  Voci di qualità in altre lingue