Antonio De Miguel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio De Miguel
Antoniomiguel.jpg
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1930
Carriera
Giovanili
1913-1914 Embarcadero
Squadre di club1
1914-1916Embarcadero1+ (1+)
1917-1919Rosario Central? (?)
1920-1923Newell's Old Boys18 (6)
1923-1926Tiro Federal? (?)
1926-1930Rosario Central? (?)
Nazionale
1920-1926 Argentina Argentina 11 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio De Miguel (Rosario, 25 giugno 1899 – ...) è stato un calciatore argentino, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi ritirato dal calcio giocato gestì un'edicola.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ala sinistra di bassa statura, era abile nel dribbling ed era in possesso di buona tecnica e grande rapidità.[2] Iniziò a giocare come centravanti, per poi essere spostato sulla fascia; grazie alla sua duttilità, era capace di giocare in più ruoli della linea d'attacco.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

De Miguel entrò a far parte del settore giovanile dell'Embarcadero, club della Liga Rosarina de Fútbol (la federazione calcistica provinciale di Rosario), nel 1913, venendo incluso nella formazione di Quinta División.[1] Nel 1914 fu inserito nella Cuarta División; in seguito alla doppietta realizzata contro il Rosario Central (la cui porta era difesa da Octavio Díaz) venne promosso prima in Tercera División e infine in prima squadra.[1] Debuttò tra i titolari nello stesso giorno: la mattina aveva giocato con la Cuarta, il pomeriggio con la Tercera e alla sera scese in campo con la prima squadra, segnando un gol contro il Gimnasia y Esgrima.[1] Fu poi ceduto al Rosario Central: giacché Harry Hayes, centrattacco del club, era infortunato, De Miguel ricoprì inizialmente tale ruolo; poi, fu più volte impiegato in altre posizioni.[1] Nel 1920 si trasferì dal Central al Newell's, e rimase con il club dal '20 al '23; in quell'anno passò al Tiro Federal. Dopo aver giocato con tale società fino al 1926, De Miguel decise di tornare al Rosario Central, con la cui maglia si ritirò nel 1930.[1] In tutta la sua carriera ha giocato solo con società di Rosario.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

De Miguel fece parte, nella parte centrale della sua carriera, dei convocati della Nazionale argentina; inoltre, fu chiamato spesso a rappresentare il suo Paese in altre selezioni di argentini, che partecipavano a competizioni non ufficiali.[1] Il suo esordio assoluto in Nazionale maggiore risale al 25 luglio 1920, in occasione dell'incontro di Copa Newton tra Argentina e Uruguay.[2] Giocò poi la Copa Gran Premio de Honor Argentino, che vedeva contrapposte sempre Argentina e Uruguay, l'8 agosto dello stesso anno.[3] Nel settembre 1920, mese in cui iniziava il Campeonato Sudamericano, De Miguel fu incluso tra i convocati per tale competizione; debuttò il 12 settembre contro l'Uruguay.[4][5] Fu titolare durante tutta la manifestazione.[4] Due anni più tardi, fu escluso dalla lista per il Sudamericano, nonostante fosse stato inizialmente preso in considerazione.[1] Nel 1923 tornò nel massimo torneo continentale sudamericano, stavolta nel ruolo di interno destro.[6] Ancora una volta, presenziò in tutte le gare dell'Argentina.[6] Tre anni dopo De Miguel viaggiò verso il Cile per aggiungersi ai giocatori argentini che partecipavano al Campeonato Sudamericano.[7] Tornato nella posizione d'ala sinistra[7] in cui aveva esordito sei anni prima,[2] De Miguel realizzò un gol il 16 ottobre contro la Bolivia a Santiago del Cile, fermando il risultato sul 5-0 per la propria squadra.[7] Si ripeté contro il Paraguay, il 20 ottobre, segnando al 52º il gol del 6-0 provvisorio (l'incontro terminò 8-0 per l'Argentina).[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i (ES) Antonio Miguel[collegamento interrotto], historiacanalla.com.ar. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  2. ^ a b c (DEENFR) Argentina - Uruguay 1:3, IFFHS. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  3. ^ (DEENFR) Argentina - Uruguay 1:0, IFFHS. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  4. ^ a b (EN) Southamerican Championship 1920, RSSSF. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  5. ^ (EN) Antonio De Miguel, 11v11.com. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  6. ^ a b (EN) Southamerican Championship 1923, RSSSF. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  7. ^ a b c d (EN) Southamerican Championship 1926, RSSSF. URL consultato il 23 dicembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Carlos Durhand; Javier Parenti, Historia en rojo y negro, La Capital, 2010, p. 176.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]