Guillermo Barros Schelotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guillermo Barros Schelotto
Guillermo Barros Schelotto.jpg
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 171 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Boca Juniors
Ritirato 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
1989-1991 Gimnasia (LP)
Squadre di club1
1991-1997 Gimnasia (LP) 181 (45)
1997-2007 Boca Juniors 211 (65)
2007-2010 Columbus Crew 102 (33)
2011 Gimnasia (LP) 17 (3)
Nazionale
1995-1999 Argentina Argentina 10 (0)
Carriera da allenatore
2012-2015 Lanús
2016 Palermo DT[1]
2016- Boca Juniors
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 marzo 2016

Guillermo Barros Schelotto (La Plata, 4 maggio 1973) è un ex calciatore e allenatore di calcio argentino, di ruolo centrocampista, tecnico del Boca Juniors.

È il secondo calciatore più titolato della storia del Boca Juniors con 16 trofei dopo Sebastian Battaglia (18),[2] nonché il terzo giocatore argentino in assoluto a pari merito con Alfredo Di Stéfano (21).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato El Mellizo ("il gemello") poiché aveva un fratello gemello calciatore, Gustavo, iniziò la carriera alla fine del 1991 con il Gimnasia La Plata, squadra della Primera División de Argentina con cui segnò 45 reti in 81 incontri disputati e nel 1993 vinse la Coppa AFA Centenario. Il 14 settembre 1997 si trasferì al Boca Juniors. Il 18 aprile 2007 dopo dieci anni rescinde con i giallo-blu e firma con i Columbus Crew[3] che nel 2008, vince il premio di miglior giocatore della MLS, ha guidato alla prima, storica, vittoria nella finale di MLS Cup. Il 13 gennaio 2011 torna in Argentina per vestire la maglia del Gimnasia La Plata, squadra nella quale aveva cominciato la sua carriera da professionista.[4]

Allenatore e dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Lanús[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 giugno 2012 diventa allenatore del Lanús in sostituzione del dimissionario Gabriel Schurrer, portandosi come vice il fratello Gustavo.[5] Nel 2013 vince la Copa Sudamericana. Il 27 novembre 2015 si dimette dalla guida.[6]

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2016 il presidente del Palermo , Maurizio Zamparini annuncia il suo ingaggio per la conduzione tecnica della squadra.[7] L'impossibilità di tesserarlo in tempi brevi spinge il Palermo a nominare Giovanni Tedesco come nuovo allenatore del club in attesa che le procedure vengano completate[8]. Schelotto siederà in panchina come dirigente accompagnatore. Il 10 febbraio seguente, a neanche un mese dalla firma del contratto, Schelotto rassegna le dimissioni perché la UEFA non ha riconosciuto la validità del suo patentino da allenatore.[9]

Boca Juniors[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º marzo 2016 diventa l'allenatore del Boca Juniors al posto dell'esonerato Rodolfo Arruabarrena.[10]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Gimnasia La Plata: 1994
Boca Juniors: Apertura 1998, Clausura 1999, Apertura 2000, Apertura 2003, Apertura 2005, Clausura 2006
Columbus Crew: 2008, 2009
Columbus Crew: 2008
Trofei minori[modifica | modifica wikitesto]
2008, 2009, 2010
2007
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Boca Juniors: 2000, 2001, 2003, 2007
Boca Juniors: 2000, 2003
Boca Juniors: 2004, 2005
Boca Juniors: 2005, 2006

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1995

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2008

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Lanús: 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come direttore tecnico insieme all'allenatore Giovanni Bosi.
  2. ^ (ES) Sebastian Alejandro Battaglia, su historiadeboca.com.ar. URL consultato il 3 marzo 2016.
  3. ^ Columbus Crew firma a Barros Schelotto, prensa.com, 19 aprile 2007.
  4. ^ Ufficiale: Guillermo Schelotto torna al Gimnasia La Plata, tuttomercatoweb.com, 13 gennaio 2011.
  5. ^ Mercato Lanus, Schurrer lascia: in panchina arrivano gli Schelotto, calciomercato.it, 26 giugno 2012.
  6. ^ Ufficiale: Lanus, i fratelli Schelotto lasciano la guida del club, tuttomercatoweb.com, 27 novembre 2015.
  7. ^ Barros Schelotto è il nuovo allenatore, su palermocalcio.it, 11 gennaio 2016. URL consultato il 12 gennaio 2016.
  8. ^ Comunicato della società, su palermocalcio.it, 25 gennaio 2016. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  9. ^ COMUNICATO DELLA SOCIETA’, su Palermocalcio.it, 10 febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  10. ^ Boca Juniors: Schelotto nuovo tecnico. Tre settimane fa era a Palermo..., su gazzetta.it, 1º marzo 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]