Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Giochi panamericani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giochi panamericani
Logo della competizione
Sport Sport balls 2.png Multisport
Federazione PASO
Cadenza quadriennale
Discipline varie
Storia
Fondazione 1951
Numero edizioni 17
Ultima edizione XVI Giochi panamericani
Prossima edizione XVII Giochi panamericani
Paesi membri del'Associazione dei Giochi panamericani

I Giochi panamericani (in inglese Pan American Games, in spagnolo Juegos Panamericanos, in francese Jeux panaméricains, in portoghese Jogos Pan-Americanos) sono la terza manifestazione sportiva multi-disciplinare in termini di nazioni partecipanti dopo i Giochi olimpici e i Giochi asiatici: organizzati ogni quattro anni, nell'anno precedente quello delle Olimpiadi, vedono in competizione atleti dei paesi del continente americano. Fra gli sport rappresentati ve ne sono alcuni tipicamente latino-americani, come ad esempio la palla basca. Per molti sono considerati le "altre Olimpiadi": in realtà costituiscono per gli atleti del continente americano un test di grande importanza in vista dei giochi olimpici dell'anno successivo.

Dal 2007, la città a cui sono stati assegnati i Giochi, organizza anche i Giochi parapanamericani, riservati ad atleti disabili, che si svolgono subito dopo la conclusione dei Panamericani.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'accensione del primo braciere dei Giochi panamericani, nel 1951 a Buenos Aires, avvenuta per mano del greco Arístides Roubanis.

I primi Giochi panamericani vennero inaugurati il 25 febbraio 1951 a Buenos Aires (Argentina). Vi parteciparono oltre 2.500 atleti appartenenti a 22 paesi.

In effetti, il debutto dei giochi avrebbe dovuto avvenire almeno una dozzina di anni prima, nel 1940, ma la gestazione della manifestazione sportiva - anche a causa della seconda guerra mondiale - fu abbastanza travagliata. L'idea di affiancare ai Giochi olimpici una sorta di festa dell'amicizia e dello sport che riguardasse le nazioni del continente americano in realtà era sorta durante il Congresso olimpico tenuto in coincidenza con i Giochi di Parigi del 1924 quando i membri di Cuba, Guatemala e Messico del Comitato Olimpico Internazionale proposero l'istituzione di giochi regionali per i paesi dell'America centrale. Due anni dopo il Messico ospitò così una sorta di primi Giochi panamericani, limitati però agli stati centrali del continente americano.

Alle Olimpiadi di Los Angeles del '32 i rappresentanti delle delegazioni dell'America latina proposero l'ampliamento dei giochi a tutti gli stati dell'intero continente. La prima riunione del' "Congresso sportivo panamericano" si tenne a Buenos Aires nell'agosto del 1940 e servì a designare la capitale argentina come sede dei primi Giochi panamericani ufficiali aperti a tutte le nazioni continentali. Tali giochi avrebbero dovuto tenersi nel 1942 ma la guerra mondiale, ovviamente, costrinse ad un annullamento della manifestazione.

Curiosamente, sebbene i giochi del '42 non si fossero potuti tenere, fu stampato ugualmente un manifesto ricavato da una litografia - realizzata nel 1941 dall'artista Falier Totaro - che raffigura un atleta nel gesto del lancio di un giavellotto con sullo sfondo un mappamondo orientato sul continente americano e le 21 bandiere dei paesi aderenti (esclusi quelli del commonwealth britannico che non parteciparono al congresso deliberativo dei giochi).

Immagine della cerimonia di apertura dei Giochi panamericani del 1971 a Cali, in Colombia.

Un secondo Congresso dello sport panamericano si tenne poi in occasione dei giochi di Londra del 1948 ed in quella occasione vennero gettate le basi definitive per i nuovi giochi panamericani da tenersi tre anni dopo in Argentina, che videro la partecipazione di 2513 atleti di 21 nazioni.[1]

Dal 1955 l'organizzazione dei giochi panamericani ha cambiato nome in PASO (o OPSA) e ha fissato la sede a Città del Messico (messicano è anche il presidente, Ivar Sisniega). Al 2015 sono 41 le nazioni dell'America del nord, centrale e del sud e dei Caraibi aderenti ad essa. Le lingue ufficiali sono lo spagnolo e l'inglese.

Senza esito sono risultati i tentativi di dare vita anche ad una versione invernale dei giochi panamericani. Una edizione, già organizzata e prevista per il 1989, fu rinviata di un anno a causa delle cattive condizioni meteorologiche (ma anche l'anno successivo il maltempo consentì solo un parziale svolgimento delle gare, limitatamente alle discipline alpine). L'edizione del 1993 fu addirittura cancellata totalmente e da allora di Giochi panamericani invernali non si è più parlato.

Tempi recenti[modifica | modifica wikitesto]

Dalla loro fondazione, il numero degli atleti e degli sport in programma ai Giochi aumentò ad ogni edizione, e dai 2500 atleti dell'edizione del 1951, nel 2007 la partecipazione era più che raddoppiata, con 5.633 concorrenti provenienti da 42 paesi che parteciparono all'edizione del 2007 di Rio de Janeiro . Durante i Giochi la maggior parte degli atleti e dei funzionari sono ospitati al villaggio panamericano, destinato ad alloggiare tutti i partecipanti così come avviene di norma ai Giochi olimpici]].

La PASO consente la partecipazione anche a paesi che non soddisfano il requisito della sovranità politica, che altre organizzazioni internazionali sovente richiedono. Di conseguenza, le colonie e le dipendenze sono autorizzate a creare i propri comitati olimpici nazionali, come ad esempio Porto Rico e Bermuda, che pur essendo sotto la giurisdizione di un altro Stato possono competere ai Giochi panamericani come nazioni separate.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La cerimonia di apertura dei Giochi del 2007, a Rio de Janeiro.

L'Organizzazione Sportiva Panamericana (ODEPA o PASO) è responsabile della selezione della città ospitante e della sovrintendenza della programma dei Giochi, inoltre aggiorna e approva il programma sportivo, negozia le sponsorizzazioni e i diritti televisivi, e si impegna a far rispettare la Carta Olimpica, che è la stessa di quella dei Panamericani.[2]

Il movimento dei Giochi Panamericani si compone di tre elementi:

  • Le Federazioni Internazionali sono gli organi che supervisionano i vari sport a livello internazionale. Ad esempio, la FIFA è la Federazione internazionale responsabile del calcio, come la FIBA lo è della pallacanestro e la FIVB della pallavolo. Esistono, al 2015, 36 federazioni internazionali che rappresentano ciascuno dei 36 sport in programma ai Giochi.
  • I comitati olimpici nazionali (CON) rappresentano e regolano il movimento ai Giochi Panamericani di ogni paese membro. Al 2015, sono 42 i comitati olimpici nazionali riconosciuti dall'ODEPA.
  • I Comitati Organizzatori dei Giochi Panamericani (PAOGs) sono commissioni temporanee responsabili dell'organizzazione di una singolaa edizione dei Giochi Panamericani. I comitati organizzatori vengono sciolti dopo ogni edizione dei Giochi, una volta che è stata presentata la relazione finale all' ODEPA.

La spagnolo e inglese sono le lingue ufficiali dei Giochi Panamericani. L'altra lingua usata in ciascuno dei Giochi Panamericani è la lingua del paese ospitante. Tutti gli annunci (come ad esempio quello d'entrata durante la sfilata delle nazioni alla cerimonia di apertura) vengono dati in due o tre lingue: in quest'ultimo caso questo avviene quando nella nazione ospitante non si parla inglese o spagnolo (come ad esempio in Brasile).

Nazioni partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo scioglimento del Comitato Olimpico delle Antille Olandesi, avvenuto nel 2011, sono 41 i Paesi dotati di un proprio Comitato olimpico nazionale che possono prendere parte ai Giochi panamericani.[3]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Sede Date Paesi Sport Atleti
1951 I Giochi panamericani Flag of Argentina.svg 25 febbraio
9 marzo
21 18 2.513
Buenos Aires Argentina
1955 II Giochi panamericani Flag of Mexico.svg 12 marzo
26 marzo
22 17 2.583
Città del Messico Messico
1959 III Giochi panamericani Flag of the United States.svg 27 agosto
7 settembre
25 18 2.263
Chicago Stati Uniti
1963 IV Giochi panamericani Flag of Brazil.svg 20 aprile
5 maggio
22 19 1.665
San Paolo Brasile
1967 V Giochi panamericani Flag of Canada.svg 23 luglio
6 agosto
29 19 2.361
Winnipeg Canada
1971 VI Giochi panamericani Flag of Colombia.svg 30 luglio
13 agosto
32 17 2.935
Cali Colombia
1975 VII Giochi panamericani Flag of Mexico.svg 12 ottobre
26 ottobre
33 19 3.146
Città del Messico Messico
1979 VIII Giochi panamericani Flag of Puerto Rico.svg 1º luglio
15 luglio
34 22 3.700
San Juan Porto Rico
1983 IX Giochi panamericani Flag of Venezuela (1954-2006).svg 14 agosto
29 agosto
36 22 3.426
Caracas Venezuela
1987 X Giochi panamericani Flag of the United States.svg 8 agosto
23 agosto
38 27 4.453
Indianapolis Stati Uniti
1991 XI Giochi panamericani Flag of Cuba.svg 2 agosto
18 agosto
39 34 4.519
L'Avana Cuba
1995 XII Giochi panamericani Flag of Argentina.svg 12 marzo
26 marzo
42 33 5.144
Mar del Plata Argentina
1999 XIII Giochi panamericani Flag of Canada.svg 23 luglio
8 agosto
42 34 5.275
Winnipeg Canada
2003 XIV Giochi panamericani Flag of the Dominican Republic.svg 1º agosto
17 agosto
42 35 5.500
Santo Domingo Rep. Dominicana
2007 XV Giochi panamericani Flag of Brazil.svg 12 luglio
29 luglio
42 38 5.662
Río de Janeiro Brasile
2011 XVI Giochi panamericani Flag of Mexico.svg 14 ottobre
30 ottobre
42 36 5.996
Guadalajara Messico
2015 XVII Giochi panamericani Flag of Canada.svg 10 luglio
26 luglio
41 36 6.132
Toronto Canada
2019 XVIII Giochi panamericani Flag of Peru.svg 26 luglio
11 agosto
- - -
Lima Perù

Sport[modifica | modifica wikitesto]

  • Tra parentesi il numero di eventi in programma in ogni disciplina (2015)

Discipline soppresse[modifica | modifica wikitesto]

Medagliere storico[modifica | modifica wikitesto]

Il nuotatore brasiliano Thiago Pereira, qui nel 2007 a Rio de Janeiro, è l'atleta più medagliato della storia dei panamericani, con 18 medaglie vinte in 4 edizioni dei Giochi, di cui 12 d'oro.

Nella tabella sotto le 20 nazioni più medagliate ai Giochi estivi. A conclusione dei Giochi del 2011 solo 2 nazioni non hanno vinto ancora una medaglia tra le 42 nazioni partecipanti, Aruba e le Isole Vergini britanniche.

Pos. Nazione Gold medal america.svg Silver medal america.svg Bronze medal america.svg America medals icons.svg
1 Stati Uniti Stati Uniti 1841 1372 941 4154
2 Cuba Cuba 839 566 524 1929
3 Canada Canada 372 588 731 1691
4 Brasile Brasile 287 318 459 1064
5 Argentina Argentina 279 301 399 979
6 Messico Messico 199 258 459 916
7 Venezuela Venezuela 85 182 257 524
8 Colombia Colombia 81 134 197 412
9 Cile Cile 38 86 133 257
10 Porto Rico Porto Rico 27 79 121 227
11 Rep. Dominicana Rep. Dominicana 26 52 102 180
12 Giamaica Giamaica 22 38 60 120
13 Ecuador Ecuador 21 21 45 87
14 Guatemala Guatemala 14 15 34 63
15 Uruguay Uruguay 11 25 44 80
16 Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago 8 19 27 54
17 Bahamas Bahamas 7 13 11 31
18 Perù Perù 5 30 63 98
19 Antille Olandesi Antille Olandesi 5 9 17 31
20 Costa Rica Costa Rica 5 6 10 21

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pan Am Games gets going today svgnoc.org
  2. ^ Pan american regulation, PASO.
  3. ^ Acerca de los Juegos Panamericanos Toronto2015.org

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport