World Outgames

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cerimonia di apertura dei World Outgames di Montreal, nel 2006.

I World Outgames sono un evento sportivo e culturale organizzato dalla GLISA (Gay and Lesbian International Sport Association). La manifestazione si svolge nell'arco di una settimana e comprende una serie di manifestazioni sportive in varie discipline e una serie di eventi culturali come conferenze, concerti e proiezioni di film che hanno l'intento di sensibilizzare in merito al tema dei diritti umani e dell'omofobia. La partecipazione è ammessa a prescindere dall'orientamento sessuale e non sono richiesti requisiti sportivi per prendere parte ai tornei. I primi giochi si svolsero a Montreal nel 2006 e la seconda edizione nel 2009 a Copenaghen. La terza edizione è prevista ad Anversa nel 2013. Oltre ai World Outgames, che sono a livello mondiale, sono state organizzate anche due edizioni di Outgames a livello continentale, a Calgary nel 2007 e a Melbourne nel 2008.

Nascita[modifica | modifica sorgente]

I World Outgames ebbero origine nel 2006 quando si creò una spaccatura tra la FGG (Federation of Gay Games) e la città di Montreal che era stata scelta come sede dei Gay Games. Il comitato di Montreal stava infatti organizzando un evento che la FGG riteneva troppo imponente e costoso e, non riuscendo ad arrivare ad un accordo, il dissidio si concluse con la decisione della FGG di spostare i Gay Games a Chicago. Montreal, però, non si arrese e volle organizzare comunque il proprio evento anche senza l'approvazione della FGG. In aiuto della città intervennero la GLISA e vari sponsor importanti come Air Canada, Canada Bell e Labatt Brewing Company. I timori della FGG si rivelarono però fondati, infatti l'evento si concluse con un passivo di 5,3 milioni di dollari[1].

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

World Outgames 2006[modifica | modifica sorgente]

Martina Navrátilová e Mark Tewksbury leggono la dichiarazione di Montreal.

I primi World Outgames si svolsero a Montreal dal 29 luglio al 5 agosto 2006. Vi presero parte 10248 atleti e circa 5200 volontari che si offrirono per dare un aiuto durante la manifestazione. Si trattò del più grande evento internazionale tenutosi a Montreal dopo le Olimpiadi del 1976. I quattro giorni precedenti l'inaugurazione furono dedicati alle conferenze e ai dibattiti a cui presero parte, tra gli altri, la tennista Martina Navrátilová, il vescovo gay Gene Robinson, il sindaco di Montreal Gérald Tremblay e il campione olimpico di nuoto Mark Tewksbury, anch'egli gay dichiarato. Gli incontri si conclusero con la stesura della dichiarazione di Montreal[2] per i diritti della persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transgender). Il documento fu letto da Martina Navrátilová e da Mark Tewksbury durante la cerimonia di inaugurazione tenutasi allo stadio olimpico il 29 luglio e fu poi presentata all'ONU. Per quanto riguarda l'aspetto sportivo, si praticarono 35 discipline, utilizzando molti degli impianti costruiti per le Olimpiadi del 1976.

World Outgames 2009[modifica | modifica sorgente]

La seconda edizione dei World Outgames si è disputata Copenaghen dal 25 luglio al 2 agosto 2009. Le conferenze si sono svolte dal 27 al 29 luglio e il titolo del convegno è "Love of freedom, freedom to love". Tra gli ospiti attesi a portare la propria testimonianza ci sono il regista gay musulmano Parvez Sharma, la senatrice colombiana Piedad Codoba, l'ex sindaco transgender di Carterton, Georgina Beyer e l'ex campione NBA, John Amaechi. Le discipline sportive in programma sono state 38.

World Outgames 2013[modifica | modifica sorgente]

Il 25 ottobre 2008, durante l'assemblea di Vancouver, la GLISA ha nominato Anversa come città ospitante per la terza edizione dei World Outgames. La manifestazione è prevista dal 3 all'11 agosto 2013.[3]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kuhr, Fred, Outgames millions in debt, Xtra.ca, 6 dicembre 2006. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  2. ^ Declaration of Montreal
  3. ^ Comunicato stampa

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]