Hockey in-line

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hockey in-line
Inline Hockey at Albuquerque 6.jpg
Un giocatore di hockey in-line
Federazione Fédération Internationale de Roller Sports
Componenti di una squadra 5
Contatto si

L'hockey in-line è uno sport di squadra appartenente al gruppo degli hockey, che si gioca indossando dei pattini in linea su una superficie di piastrelle di materiale plastico, legno, asfalto, cemento o altro materiale idoneo approvato dal CIRILH (International Committee of Roller Inline Hockey). Il termine "in-line" è dato proprio dall'utilizzo dei pattini in linea a differenza dei tradizionali pattini a rotelle usati nell'hockey su pista. I giocatori utilizzano un bastone o "stecca", nella maggior parte dei casi in legno, per colpire un duro disco di plastica con la finalità di effettuare punto nella porta avversaria.

Ogni squadra è composta da un minimo di sei giocatori di movimento e due portieri e un massimo di 14 giocatori di movimento e due portieri. Durante la partita sono, però, in campo solo quattro giocatori di movimento e un portiere. Le partite si svolgono in 2 tempi da 20 minuti effettivi ciascuno, con 5 minuti di riposo tra un tempo e l'altro[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Questo sport nasce in Europa verso la fine degli anni '80 in una zona geografica molto ristretta al sud della Svizzera[senza fonte] e grazie al desiderio da parte dei giovani di emulare i campioni dell'hockey su ghiaccio. Inizialmente fu definito anche "l'hockey dei poveri" o "il cugino dell'hockey su ghiaccio", per il fatto che con pochi soldi ed un po' di organizzazione, nei piazzali, si potevano disputare incontri fra squadre di quartiere. Negli anni ha subito parecchi cambiamenti e si è evoluto arrivando ad assomigliare sempre più all'hockey su ghiaccio. Nato con le palline da tennis, oggi sono invece di plastica ed arancioni, con il peso variabile da 110-130 gr. A dipendenza della nazione e dal fondo si utilizzano anche dei dischetti (puck).

Differenze principali con l'hockey su ghiaccio[modifica | modifica wikitesto]

Ad uno sguardo inesperto, l'unica differenza tra l'hockey in-line e quello su ghiaccio sembrano essere i pattini e la superficie di gioco, ma non è così.

Eccone alcune:

  • il numero dei giocatori è 4 + 1 (portiere), anziché 5+1;
  • non esiste il "fuorigioco" (che nell'hockey su ghiaccio è il sorpasso della linea blu di attacco da parte del giocatore che attacca prima che l'abbia superata il disco);
  • non esiste la "liberazione vietata" (che nell'hockey su ghiaccio è il disco lanciato dalla propria metà pista e che supera la linea di porta degli avversari senza essere toccato da nessuno);
  • il contatto fisico viene generalmente punito;
  • vengono fischiate le punizioni (per palline o puck accompagnati con la mano, quando vengono scagliati fuori pista o quando il portiere ferma il gioco senza essere affrontato da un avversario);
  • vi sono 2 arbitri, anziché 3 o 4 (Hockey su ghiaccio).

Attrezzatura[modifica | modifica wikitesto]

La pista[modifica | modifica wikitesto]

L'hockey in-line deve essere giocato su una superficie di piastrelle di materiale plastico, legno, asfalto, cemento o altro materiale idoneo approvato dal CIRILH. La dimensione ideale della pista è di 50x25 metri e deve essere contrassegnata da una riga rossa di centro campo segnata sul pavimento per distinguere la zona di difesa e la zona di attacco. E' delimitata da una balaustra di legno o fibre di vetro (pannelli) con un altezza ideale di 107 cm. Questa deve avere angoli arrotondati per facilitare lo scorrimento del disco. La pista deve essere contrassegnata con un totale di 5 punti di ingaggio.

Le porte[modifica | modifica wikitesto]

Side view of a inline hockey goal cage
Porta hockey inline - vista frontale

La porta di gioco è costituita da una gabbia rettangolare di metallo con un'altezza interna di 105 cm, una larghezza interna di 170 cm e una profondità di 109 cm. La parte alta, quella posteriore e quelle laterali devono essere coperte da una rete molto resistente in grado di contenere i tiri più forti e non consentire l'attraversamento del disco. Non sono ammesse reti metalliche. Le porte di gioco sono poste alle due estremità della pista con le aperture posizionate l'una di fronte all'altra. La distanza tra le linea di porta e l'estremità della pista è di 3,8 metri.

Davanti ad ogni porta, una zona denominata "Area di porta" è contrassegnata da una linea rossa di 5 cm di larghezza. Questa linea si estende ad angolo retto da un punto sulla linea di porta, 30 cm dall'esterno di un pale della porta per una distanza di 1,2 m. Una linea parallela alla linea di porta deve unire le estremità di queste due linee.

Al portiere deve essere consentito di bloccare il disco dietro la linea di porta o ai lati della porta purché una parte del suo corpo resti in contatto con l'area di porta.

L'equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

  • I bastoni

I bastoni devono essere bastoni da hockey inline fatti di legno o altro materiale approvato e non devono presentare sporgenze. Nessun bastone deve superare la lunghezza di 1,57 m dalla base all'estremità superiore, né essere superiore a 32 cm dalla base alla fine della pala. La lama del bastone dei giocatori di movimento deve essere larga un minimo di 5 cm e non può superare i 9 cm di larghezza. La pala del bastone del portiere non può superare i 13 cm di larghezza in qualsiasi punto tranne che in corrispondenza della base, dove non deve superare i 14 cm di larghezza; Il bastone del portiere non deve superare i 39 cm in lunghezza dalla base alla fine della pala.

  • I pattini

I pattini da utilizzare sono pattini in linea e possono consistere di tre o quattro ruote per i giocatori di movimento. I portieri possono, in alternativa, utilizzare pattini il-line a 5 ruote, con ruote più piccole. Non sono ammessi pattini tradizionali (o quad) per le partite del campionato internazionale.

  • Le protezioni

Tutti i giocatori, tranne i portieri, devono indossare parastinchi, gomitiere, guanti da hockey, caschi omologati e conchiglia protettiva zona pelvica in qualsiasi momento del gioco. Ilportier in più deve indossare una protezione per il petto aderente al corpo (pettorina), i gambali che non devono superare i 30 cm di larghezza. Tutti i giocatori dei Campionati Internazionali Undre 18 devono indossare la griglia o visiera a protezione del viso attaccate al casco. Il paradenti è facoltativo. Tutte le protezioni, tranne guanti, casco, protezioni del viso e gambali del portiere, devono essere indossate interamente sotto la divisa.

  • Il disco di gioco

Il disco di gioco è quello approvato dal Comitato CIRILH

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Ogni roster delle squadre è composto da un minimo di sei giocatori di movimento e due portieri e un massimo di 14 giocatori di movimento e due portieri. Durante la partita sono, però, in campo solo quattro giocatori di movimento e un portiere.

Ogni squadra deve nominare un capitano che sarà riconoscibile da una "C" visibile sulla maglia. Ogni squadra deve sempre avere in campo un capitano. A nessun portiere è concesso di ricoprire il ruolo di capitano.

Ufficiali di gara[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli arbitri

In tutte le partite di Campionato gli arbitri sono due. Il Primo Arbitro ha piena autorità e decisione finale in tutte le questioni controverse. Tutti gli arbitri devono indossare pantaloni neri, una maglia da Arbitro e l'equipaggiamento approvato dalla CIRILIH. Essi non devono avere alcuna affiliazione con le squadre coinvolte. Devono controllare l'attrezzatura dei giocatori, valutare le penalità, comunicarle al refertista, segnalare le reti e gli assist.

  • Il marcatore ufficiale (refertista)

Controlla il roster completo delle squadre e lo consegna all'arbitro prima dell'inizio della partita; compila il referto ufficiale del gioco; annuncia chi ha effettuato goal o assist; registra le penalità; firma il referto ufficiale di gioco al termine della partita.

  • Il cronometrista

Registra il tempo di inizio e fine di ogni partita, e tutto il tempo effettivo di gioco durante la partita; segnala con un fischio la fine di ogni tempo di gioco e la fine della partita; annuncia quando mancano due minuti al termine di ogni tempo effettivo di gioco o tempo supplementare; registra i time out chiamati da ogni squadra.

  • Il cronometrista delle penalità

Tiene il tempo della penalità scontato per ogni giocatore punito durante il gioco; segnala irregolarità sulla durata della permanenza del giocatore in penalità; in presenza di un microfono, annuncia il nome, il numero, il motivo e la durata della penalità assegnata.

  • I giudici di porta

L'utilizzo di giudici di porta e il loro posizionamento è facoltativo ed è a discrezione del CIRILH; controlla la rete della porta per assicurarsi che non ci siano buchi e che il disco non riesca ad oltrepassarla; controlla che la porta sia sempre nella sua corretta posizione.

Campionato italiano[modifica | modifica wikitesto]

Nel campionato italiano ci sono la serie A1, la serie A2 e la serie B tra quelle dilettantistiche. Tra gli amatori esistono altre 2 serie, la C e la D.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport
  1. ^ FIHP - Regolamento di gioco 2015