Surf polo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il surf polo è uno sport di squadra, variante della pallanuoto e del surf, le cui origini risalgono agli anni trenta e anni quaranta.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sua invenzione viene attribuita a Louis Kahanamoku, fratello di Duke Kahanamoku, che lo diffuse sulle spiagge di Waikiki, quartiere sulla costa sud dell'isola di Oahu, Hawaii.[1]

Regole[modifica | modifica wikitesto]

Lo sport è l'unione tra la pallanuoto e il surf. Il regolamento coincide con quello della pallanuoto, tranne per il fatto che i giocatori disputano la partita sopra tavole da surf.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Trevor Cralle, The surfin'ary: a dictionary of surfing terms and surfspeak, Canada, Ten Speed, 1991, ISBN 0-89815-422-7.
  2. ^ (EN) Catharine Lo e Dana Edmunds, Boards & Spikes, hanahou.com. URL consultato il 27 giugno 2010.
Pallanuoto Portale Pallanuoto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallanuoto