Jorkyball

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jorkyball
Federazione JIF
Inventato 1987, Lione
Componenti di una squadra 2
Contatto
Genere Sport
Indoor/outdoor Indoor
Campo di gioco Campo rettangolare indoor
Olimpico No

Il jorkyball è uno sport di squadra ispirato al calcio a 5, allo squash e al paddle tennis. Viene anche chiamato calcio a 2 o calcio in gabbia.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Ideato in Francia attorno al 1987, fu presente come sport dimostrativo ai Mondiali di Italia '90. È diffuso in gran parte dell'Europa, con l'organizzazione in mano alla Jorkyball International Federation.[1][2]

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

[3]

Struttura di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La partita[modifica | modifica wikitesto]

[3]

  • Un incontro si disputa al meglio dei 3 set, con 7 gol necessari per vincere la ripresa.[3] Nel terzo set, è richiesto un vantaggio di 2 gol per vincere: con l'eventuale risultato di 9-9, la vittoria va alla prima squadra che realizza un gol.[3][4]
  • Ogni squadra si compone di 2 giocatori (difensore e attaccante), più le eventuali riserve in panchina (1 o 2 giocatori).[3] I ruoli vengono definiti all'inizio del set, senza possibilità di cambiarli: vanno, obbligatoriamente, invertiti nel set successivo.[3] Nell'eventuale terzo set, sono invece liberi[3]: un'eventuale sostituzioni è ammessa soltanto all'inizio del set.[3]
  • L'attaccante può muoversi liberamente nel campo, tranne che nella "zona rossa" avversaria (area difensiva, segnalata da una linea posta ad un metro dalla porta)[3]: il difensore non può invece valicare il centrocampo, tranne nel caso in cui venga in possesso del pallone. In tal caso, può superare la linea mediana (senza però accedere all'area difensiva) e concludere a rete, con l'obbligo di rientrare immediatamente dopo.[3] Di norma, le valicazioni di linea vengono sanzionate con una punizione da centrocampo.[3]
  • Il possesso di palla nella propria area difensiva è consentito fino a 7": l'attaccante ha, invece, a disposizione 12" per la finalizzazione.[3]
  • Il fallo di mano viene punito con un rigore, battuto dalla linea di centrocampo più vicina al difensore: in caso di fallo volontario, la squadra avversaria dispone di 3 tentativi per realizzare il rigore.[3]
  • È possibile segnare con un tiro diretto oppure con un tiro di sponda[3]: dopo il gol, è la squadra realizzatrice a far riprendere il gioco.[3] Ciò avviene calciando la palla dal limite della propria area difensiva (ingaggio).[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Tundo, Jorkyball, il calcio in 'gabbia' torna di moda: due contro due, e si torna bambini, su il Fatto Quotidiano.it, 1º dicembre 2015.
  2. ^ Vincenzo Cito, con nove uomini in meno, in La Gazzetta dello Sport, 20 gennaio 2001.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Regolamento del jorkyball (in PDF).
  4. ^ Ciò costituisce una variante del golden goal, presente nel calcio sino al 2004.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio