Hockey in carrozzina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hockey in carrozzina
E-Hockey Ludwigshafen vs Wuerzburg.jpg
Una fase di gioco di una partita del campionato tedesco nel 2006.
Federazione ICEWH
Inventato 1982, Paesi Bassi
Componenti di una squadra 5
Campo di gioco 26 x 16
Detentore titolo mondiale Paesi Bassi Paesi Bassi
(2014)

L'hockey in carrozzina[1][2], detto anche con termine inglese wheelchair hockey è nato nel 1982 nei Paesi Bassi[3], dove venne disputato il I campionato ufficiale (in carrozzina elettrica), grazie ad un gruppo di giovani affetti da distrofia muscolare che, seguendo già da tempo alcuni loro amici disabili impegnati in altre discipline, volevano rendersi anche loro protagonisti di uno sport che fosse adatto alle loro particolari esigenze.

Già da diversi anni questo tipo di hockey è presente in molti paesi europei ed anche negli Stati Uniti, in Canada ed Oceania. In Italia è arrivato nel 1991, per iniziativa del Gruppo Giovani della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), a cui non sembrava vero aver trovato uno sport praticabile e già così diffuso all'estero.

Le Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Campo da gioco[modifica | modifica wikitesto]

Campo da Gioco WH.jpg

L'hockey in carrozzina elettrica viene praticato in ambiente indoor. Il campo di gioco è un rettangolo dagli angoli stondati largo 16 metri e lungo 28 (con deroghe per i campi da un minimo di 14 metri di larghezza per 24 metri di lunghezza) con superficie di gioco dura e liscia, di gomma o sintetica delimitata da un perimetro costituito da sponde in legno o materiale plastico alte 20 cm. Le linee devono essere larghe 5 centimetri e ben visibili, possibilmente bianche. All'interno del campo, ci sono altre linee:

  • La linea centrale dovrà essere parallela ai lati corti del campo di gioco, dividendolo in due metà uguali.
  • Le due linee dei Rigori dovranno essere parallele ai lati corti del campo di gioco ad una distanza di 7,5 m dal lato corto del campo di gioco.
  • Le due linee di porta dovranno essere parallele ai lati corti del campo di gioco ad una distanza di 2,5 m dal lato corto del campo di gioco.
  • La posizione dei pali sarà segnata con delle piccole linee perpendicolari alla linea di porta.
  • L'area neutrale tra le linee dei rigori.
  • Le linee limitanti le due aree di rigore, tra la linea di rigore e i lati corti del campo di gioco, inclusa la linea di rigore.
  • Le linee limitanti le due aree di porta (due zone semicircolari), incluse la linea di porta e la linea di area di porta, davanti a ciascuna porta. Queste aree hanno un raggio di 1,75 m misurato dal centro della linea di porta.
  • Le due linee semicircolari che delimitano le aree di porta.
  • Il dischetto centrale, nel mezzo della linea centrale.
  • Il dischetto di rigore, nel mezzo di ciascuna linea di rigore, a 5 m dalla linea di porta.

Le Attrezzature[modifica | modifica wikitesto]

La Porta[modifica | modifica wikitesto]

Porta WH.jpg

La porta è larga 250 cm misurata dall'interno dei due pali, alta 20 cm misurata dal pavimento alla parte bassa della traversa e profonda 40 cm misurata dalla parte anteriore del palo alla barra posteriore. La rete è chiusa in modo tale che la pallina non vi possa passare attraverso inoltre non deve essere trasparente ed essere ben tesa. La porta è posizionata facendo coincidere i pali con le linee dei pali. L'apertura della porta è posta frontalmente rispetto al dischetto di centrocampo. I pali e la traversa devono essere costituiti da barre di sezione circolare o quadrata con dimensioni massime pari a 5 cm.

La Palla[modifica | modifica wikitesto]

La pallina dovrà essere di materiale sintetico di diametro pari a 72 +/- 1 mm, vuota, rotonda e con 26 buchi dal diametro di 10 +/- 1 mm. Il peso della pallina dovrà essere di 23 +/- 1 grammi e il colore dovrà essere in contrasto col colore del campo di gioco.

Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

Mazza WH.jpg

Gli atleti che riescano a colpire la pallina utilizzando la forza del braccio utilizzano una mazza fatta di materiale sintetico non trasparente. Questa dev'essere sprovvista di bordi ruvidi, supporti sporgenti o altre parti contundenti inoltre non dev'essere più lunga di 105 cm a partire dalla base di misure pari a 27 cm di lunghezza e 8 cm di altezza. La base della mazza dovrà avere uno spessore minimo di 0,8 cm e massimo di 2 cm. La curva della base non deve superare i 3 cm, a partire dal bordo inferiore del punto più alto della base fino alla superficie piatta dove la mazza è appoggiata.

Stick WH.jpg

Per gli atleti che non riescano a colpire la palla per mezzo della propria forza muscolare è previsto l'utilizzo di un ausilio specifico: lo stick. Lo Stick dovrà essere attaccato davanti alla carrozzina e deve avere una base e può avere due alette laterali. Come per la mazza dev'essere costituito da materiale sintetico e non trasparente fatta eccezione per le giunture che collegano le alette laterali alla base e lo stick alla carrozzina, le quali possono essere in metallo o alluminio. Le parti delle giunture fuori dalla base (attacco tra stick e carrozzina) dovranno essere ad una altezza tale da permettere il libero passaggio della pallina. La base dovrà avere una lunghezza massima di 30 cm, altezza minima di 9,5 cm e massima di 10 cm e lunghezza minima, a partire dalla parte anteriore, di 20 cm. Sia la base sia le alette laterali dovranno avere uno spessore massimo di 1 cm. La curva della base, come per la mazza, non dovrà superare i 3 cm.

Tutti gli atleti utilizzano come ausilio una carrozzina a guida elettrica con un minimo di 4 ruote e un massimo di 6, incluse un massimo di 2 ruote antiribaltamento. Questa deve essere priva di parti contundenti sporgenti e tutte le sue parti, tranne le ruote (cioè: solo le parti ruotanti che sono a contatto col pavimento non l'asse o altre parti) e le ruote antiribaltamento dovranno essere ad una altezza tale da permettere il libero passaggio della pallina. Le ruote della carrozzina devono avere delle gomme che non lascino tracce sul campo di gioco. È obbligatorio giocare con una protezione laterale posta tra le due ruote (anteriore e posteriore) ed è permesso l'utilizzo di protezioni intorno alla carrozzina per proteggere il giocatore e\o la carrozzina stessa. Tutti i giocatori devono indossare dei parastinchi durante il gioco a meno che non consegnino agli arbitri un certificato medico o una autocertificazione che motivi la volontà di non rispettare tale obbligo. È permesso giocare con coperture di protezione attorno a piedi e gambe per proteggerle. Tali protezioni devono essere imbottite e il loro utilizzo non esenta dall'utilizzo dei parastinchi.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La gara viene disputata da due squadre composte da cinque giocatori ciascuna, un portiere e quattro giocatori sul campo. Ogni squadra può schierare un massimo di tre giocatori con mazza contemporaneamente sul campo di gioco. Il punteggio massimo, stabilito dalla commissione medica in relazione al grado di disabilità motoria, deve essere pari a dieci. I portieri di entrambe le squadre devono utilizzare lo stick e indossare una divisa di diverso colore rispetto ai compagni di quadra e gli avversari. Il numero di cambi è illimitato e ogni giocatore che sta per essere sostituito e il relativo sostituto devono essere annunciati dall'allenatore al cronometrista, il quale comunica all'arbitro la sostituzione che verrà concessa alla prima interruzione al tempo di gioco.

La Partita[modifica | modifica wikitesto]

Lo scopo di ognuna delle due squadre è quello di realizzare punti facendo passare oltre la linea di porta avversaria e di impedire ai giocatori dell'altra squadra di fare altrettanto (fase difensiva). Ogni goal vale un punto. La gara si divide in 4 tempi di gioco da 10 minuti effettivi, con un intervallo di 5 minuti tra il primo ed il secondo tempo nonché tra il terzo ed il quarto tempo mentre, a metà gara, tra il secondo ed il terzo tempo, l'intervallo è di 10 minuti. Tra il secondo ed il terzo tempo le squadre cambieranno campo di gioco. In questo modo ciascuna squadra giocherà i primi due tempi in una metà campo e gli ultimi due nell'altra.

La squadra vincente della partita è quella che ha realizzato il maggior numero di punti alla fine del 4° periodo di gioco. Se una gara di Play Off termina in parità dopo i tempi regolamentari, questa sarà decisa prima di tutto da 2 tempi supplementari della durata di 5 minuti di tempo effettivi l'uno e se necessario da una serie di rigori. [4]

Infrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Se uno o più giocatori commettono delle infrazioni al regolamento, l'arbitro deve fischiare la violazione o il fallo.

Violazioni[modifica | modifica wikitesto]

Regola dei tre-secondi

Un portiere può bloccare la pallina all'interno o al di fuori della propria area di porta, purché all'interno della propria area di rigore, con la carrozzina e/o con lo stick per più di 3 secondi e nel primo caso si riprende il gioco con una rimessa da parte del portiere stesso mentre nel secondo con una palla contesa. Nel caso in cui un portiere blocchi la pallina al di fuori della propria area di rigore per più di 3 secondi con la carrozzina o lo stick commette fallo. Nessun giocatore in campo non può bloccare o giocare la pallina con la carrozzina o la mazza e/o stick in modo da impedire agli altri giocatori la possibilità di intercettarla. L'arbitro dovrà far notare al giocatore che sta bloccando la pallina indicandogli il rispetto della regola dei 3 secondi. L'arbitro conta i 3 secondi in maniera visibile e ascoltabile.

Regole dell'Area di Porta

Nessun giocatore (con l'eccezione del portiere della squadra che difende), può toccare la pallina e/o il pavimento di gioco all'interno dell'area di porta (inclusa la proiezione dell'area circolare) con la mazza, lo stick, la carrozzina o il corpo a meno che questo non avvenga esclusivamente in seguito al movimento inerziale dato dal tiro in porta con la mazza o con lo stick. L'impatto tra mazza o stick e pallina deve comunque sempre avvenire al di fuori dell'area di porta. Quando questa violazione si verifica su un tentativo di gol, con la chiara intenzione di evitare una segnatura, questo è considerato un fallo intenzionale grave. Nessun giocatore può bloccare in alcun modo il portiere all'interno dell'area diporta (inclusa l'area circolare) con la mazza, la carrozzina o il corpo. Né il portiere né alcun giocatore sul campo può spostare la porta. La violazione di questa regola sarà sanzionata in base agli articoli.

Falli di Gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il Wheelchair Hockey nasce come un “gioco senza contatto fisico”, tuttavia nella normalità del gioco risulta quasi impossibile evitarlo poiché molti giocatori in carrozzina si muovono sul campo di gioco ad una velocità che può raggiungere i 12 km/h (15 km/h secondo il regolamento internazionale) [5]. Quando si verifica un contatto personale evidente come risultato di un tentativo legittimo di giocare la pallina, è considerato casuale e quindi non sanzionabile, a meno che il giocatore contro il quale si verifica il fallo sia impossibilitato in qualche modo a giocare. Esistono due tipologie di falli di gioco: non intenzionali ed intenzionali gravi. L'arbitro a seconda della situazione può ammonire (verbalmente o ufficialmente) il giocatore e in caso di cattiva condotta espellerlo, in maniera temporanea o definitiva, determinandone l'allontanamento dal campo di gioco.

Contatto Personale Per Contatto Personale si intende qualsiasi contatto fisico, contatto di carrozzine e/o contatto di mazza e stick. Il regolamento ufficiale vieta il contatto personale fatta eccezione per il contatto di mazze o carrozzine di un altro giocatore.

Quando si commette un chiaro Contatto Personale nel tentativo di giocare la pallina, può essere considerato involontario e non essere sanzionato, a meno che il giocatore contro il quale si è commesso il fallo è impossibilitato a proseguire in qualche modo; nel caso in cui il Contatto Personale venga considerato volontario l'arbitro valuterà come sanzionare il giocatore che l'ha commesso a seconda del caso. Giudicare un fallo volontario o non volontario è una decisione che spetta solo ed esclusivamente all'arbitro.

Sanzioni disciplinari[modifica | modifica wikitesto]

L'arbitro a seconda della gravità del fallo commesso ha la possibilità di sanzionare il giocatore che l'ha commesso:

Ammonizione

Una ammonizione può essere verbale (non ufficiale) o ufficiale, rappresentata dal Cartellino Verde. Un giocatore che ottiene una seconda ammonizione ufficiale (secondo cartellino verde) riceverà una espulsione temporanea e a quattro ammonizioni ufficiali sarà espulso.

Espulsione Temporanea (Cartellino Giallo)

Al giocatore che ha commesso l'infrazione al regolamento sarà mostrato un cartellino giallo dall'arbitro, e dovrà lasciare il campo di gioco e prenderà posto nell'area penalità di tempo, alla fine della propria area di squadra. Un giocatore in campo con una espulsione temporanea non può essere sostituito e contribuisce al computo dei punti totali della squadra. Durante il periodo di espulsione temporanea, possono essere effettuate sostituzioni, purché il punteggio di squadra non superi il punteggio totale di squadra sottratto del giocatore temporaneamente espulso pena provvedimento all'allenatore. La durata di una espulsione temporanea sarà massimo di 2 minuti. Se si realizza un goal contro la squadra sanzionata durante la penalità di tempo, questa si considererà terminata.

Espulsione definitiva (Cartellino Rosso)

Il giocatore che subisce il cartellino rosso in questione sarà allontanato dal campo di gioco dall'arbitro per la restante durata della gara e non potrà essere sostituito. Il punteggio massimo di squadra, come nel caso dell'espulsione temporanea, non potrà superare quello massimo sottratto del valore del giocatore espulso. Un portiere espulso può essere sostituito dall'altro giocatore con stick in campo al momento dell'espulsione. Se la squadra in quel momento non ha altri giocatori con stick in campo, un giocatore con mazza può essere sostituito da uno con stick che svolgerà il ruolo di portiere.

Squadre italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SuperAbile INAIL, Piemonte - Torneo di hockey su carrozzina elettrica. Al Palasport Ruffini di Torino
  2. ^ Lo Sport Degli Altri
  3. ^ Hockey Empoli e Robur Scandicci (Sezione diversamente abili) portano l'Hockey in carrozzina in Toscana | Empoli Hockey
  4. ^ http://www.fiwh.org/index.php/file/regolamenti-e-file-di-gioco
  5. ^ http://www.icewh.org/?page_id=102

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

[1]. Italia, Federazione Italiana Wheelchair Hockey, 17 febbraio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport per disabili Portale Sport per disabili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport per disabili