José Pekerman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
José Pekerman
José Pekerman Deportivo Toluca 2007.jpg
Nome José Néstor Pekerman
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 176 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Colombia Colombia
Ritirato 1977 - giocatore
Carriera
Giovanili
?-? Argentinos Juniors
Squadre di club1
1970-1974 Argentinos Juniors 134 (12)
1974-1977 Atlético Nacional 101 (15)
Carriera da allenatore
1981-1982 Chacarita Juniors Giovanili
1982-1992 Argentinos Juniors Giovanili
1992-1994 Colo-Colo Giovanili
1994-2001 Argentina Argentina U-20
2004-2006 Argentina Argentina
2007-2008 Toluca
2009 Tigres UANL
2012- Colombia Colombia
Palmarès
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Oro Qatar 1995
Oro Malesia 1997
Oro Argentina 2001
Transparent.png Campionato sudamericano di Calcio Under-20
Argento Bolivia 1995
Oro Cile 1997
Oro Argentina 1999
Argento Ecuador 2001
Transparent.png Confederations Cup
Argento Germania 2005
Transparent.png Copa América
Bronzo Copa América Centenario 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

José Néstor Pekerman (Villa Domínguez, 3 settembre 1949) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, di ruolo centrocampista, oggi commissario tecnico della Nazionale colombiana.

È uno degli allenatori più vincenti a livello giovanile, avendo vinto, con la Under-20 argentina 3 Mondiali Under-20 (1995, 1997 e 2001) e 2 Sudamericani Under-20 (1997 e 1999).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Jose Pekerman (settembre 2013)

Di origini ebraiche, fu un discreto calciatore in patria e in Colombia prima di ritirarsi dall'attività agonistica a soli 28 anni per un infortunio al ginocchio.

Dopo varie esperienze di successo nelle selezioni giovanili argentine, assunse l'incarico di commissario tecnico della Nazionale argentina il 15 settembre 2004, chiamato a sostituire Marcelo Bielsa. Qualificatosi per Germania 2006, decise di escludere nomi celebri dalla lista delle convocazioni (Javier Zanetti, Walter Samuel, Martín Demichelis, Andrés D'Alessandro, Juan Sebastián Verón). Eliminato ai quarti di finale dalla Germania, si dimise malgrado le resistenze dei vertici dell'AFA.

Dal maggio 2007 al 2008 ha allenato il Toluca, dove ha sostituito il connazionale Americo Gallego.

Il 6 gennaio 2012 viene ingaggiato dalla Nazionale colombiana con cui firma un contratto fino al 2014. Ad ottobre 2013 conquista la qualificazione al Mondiale 2014, competizione nella quale, superata la fase a gironi con 9 punti a punteggio pieno contro Giappone, Grecia e Costa D'Avorio e gli ottavi contro l'Uruguay, viene eliminato dal Brasile ai quarti. L'anno seguente in Copa América viene eliminato ai quarti dall'Argentina ai rigori. Nel 2016 battendo gli USA si piazza 3º nella Copa América Centenario.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Nacional: 1976

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Argentina: 1995, 1997, 2001
Argentina: 1997, 1999
Toluca: Apertura 2008
2012, 2013, 2014

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]