Leonardo Rodríguez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leonardo Rodríguez
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 180 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2002
Carriera
Squadre di club1
1983-1988 Lanús 61 (16)
1988-1989 Vélez Sarsfield 27 (4)
1989-1990 Argentinos Juniors 26 (3)
1990-1991 San Lorenzo 27 (6)
1991-1992 Tolone 27 (12)
1992-1993 Atalanta 19 (1)
1993-1994 Borussia Dortmund 7 (0)
1994-1995 Atalanta 1 (0)
1995-1996 Universidad de Chile 35 (10)
1997-1998 América 19 (3)
1998-2001 Universidad de Chile 89 (12)
2001-2002 San Lorenzo 39 (8)
2002 Lanús 11 (2)
Nazionale
1991-1994 Argentina Argentina 28 (2)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Cile 1991
Oro Ecuador 1993
Transparent.png Confederations Cup
Oro Arabia Saudita 1992
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Leonardo Adrián Rodríguez (Lanús, 27 agosto 1966) è un ex calciatore argentino, attivo negli ottanta e novanta nel ruolo di centrocampista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo figlio Thomas ha seguito le orme paterne, divenendo anch'egli calciatore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Rodríguez iniziò la sua parabola agonistica nelle file del Lanús società con il quale debuttò nel 1983 in Primera B, dimostrandosi giocatore di grande tecnica individuale. Ma la società esitava a dargli la maglia da titolare e così il giovane numero 10 scelse di non rinnovare il contratto e offrirsi in prestito al Vélez Sársfield dove disputò una discreta stagione, senza però convincere i dirigenti della squadra ad acquistarlo in via definitiva.

Altri tentativi Rodríguez li fece con l'Argentinos Juniors e con il San Lorenzo dove incontrò un allenatore, Fernando Areán, che gli diede fiducia. Iniziò così per il fantasista di Lanús una parabola positiva che lo portò alla convocazione in Nazionale, quindi la vittoria nella Coppa America 1991 che disputò da protagonista venendo nominato giocatore rivelazione, titolo che gli valse l'interesse dei club europei. Acquistato dall'Olympique Marsiglia, venne girato al Tolone ove giocò un positivo campionato. Per lui 12 gol realizzati e valutazioni positive dalla critica.

Nel 1992 l'approdo in Italia nelle file dell'Atalanta. In maglia nerazzurra disputò 3 stagioni intervallate da una parentesi al Borussia Dortmund (novembre 1993-1994). La prima con esito accettabile sotto la guida di Marcello Lippi e le altre due senza incidere in maniera significativa denotando problemi di convivenza dapprima con Francesco Guidolin e poi con Emiliano Mondonico. Al termine dell'esperienza italiana, giocò in Messico, in Cile e concluse la carriera nella sua prima squadra, il Lanús.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1991, 1993
1992
Argentina 1993

Club[modifica | modifica wikitesto]

San Lorenzo 2001

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guerin Sportivo
  • Campioni & Bidoni (Enzo Palladini, Ed. La Campanella – 2001)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]