Serie A 2007-2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 2007-2008
Serie A TIM 2007-2008
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 106ª (76ª di Serie A)
Organizzatore Lega Calcio
Date dal 25 agosto 2007
al 18 maggio 2008
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone unico A/R
Risultati
Vincitore Inter
(16º titolo)
Retrocessioni Empoli
Parma
Livorno
Statistiche
Miglior marcatore Italia Alessandro Del Piero (21)
Incontri disputati 380
Gol segnati 970 (2,55 per incontro)
FC Inter celebration of scudetto 2008.jpg
I nerazzurri campioni d'Italia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2006-2007 2008-2009 Right arrow.svg

La Serie A 2007-2008 è stata la 106ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (il 76º a girone unico), disputato tra il 25 agosto 2007 e il 18 maggio 2008. Il campionato è stato vinto dall'Inter, al suo sedicesimo titolo, il terzo consecutivo.

Capocannoniere del torneo è stato Alessandro Del Piero (Juventus) con 21 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

A ricoprire l'incarico di designatore arbitrale fu Pierluigi Collina,[1][2] punto di riferimento anche per la serie cadetta.[3] Sul piano tecnico da segnalare l'utilizzo di un pallone da gioco unico per ogni competizione patrocinata dalla Lega Calcio,[4] col debutto ufficiale avvenuto in coincidenza della Supercoppa italiana tra Inter e Roma;[5] realizzazione e fornitura erano a opera della Nike.[6]

I casi di violenza avvenuti nel torneo precedente indussero la Federazione a varare nuove misure per il contenimento,[7] tra cui il divieto di accedere all'impianto per i tifosi ospiti nelle gare ritenute maggiormente a rischio:[8] l'effetto deterrente fu tuttavia limitato.[9] Dal gennaio 2008 venne reso obbligatorio, in segno di fair play, il terzo tempo:[10] il gesto, mutuato dal rugby, e che prevede un saluto tra gli atleti in campo al termine dell'incontro, non riscontrò un'adeguata applicazione[11] tanto da venire accantonato in breve.[12][13]

L'organico riaccolse Genoa, Juventus e Napoli le cui retrocessioni degli anni precedenti furono dovute a vicende extracalcistiche: partenopei e liguri caddero in Serie C1 nel 2004 e 2005 rispettivamente per il fallimento societario e per un illecito, mentre il declassamento dei bianconeri in Serie B avvenne per le sentenze del caso Calciopoli nel luglio 2006.[14]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Il centravanti Marco Borriello, passato dal Milan al Genoa e autore di un'ottima stagione impreziosita da 19 gol.

L'estate 2007 segnò la partenza di numerosi calciatori italiani, attratti dalle sirene estere: tra questi i campioni del mondo Grosso e Toni, passati rispettivamente a Olympique Lione e Bayern Monaco.[15][16] Da segnalare inoltre le cessioni di Cristiano Lucarelli, Giuseppe Rossi e Rolando Bianchi.[17][18]

Sul fronte delle neopromosse, la Juventus affidò la panchina a Claudio Ranieri:[19] alla retroguardia si aggiunse Jorge Andrade,[20] con la mediana rafforzata da Almirón e dall'ex bandiera bavarese Salihamidžić,[21] mentre in attacco arrivò Iaquinta.[22] Il Genoa scommise sulle punte Borriello e Papa Waigo,[23] con il Napoli che tesserò il centrocampista Hamšík e l'attaccante Lavezzi.[24][25] Movimenti di spessore interessarono anche la provincia del calcio, con gli ingaggi di Quagliarella da parte dell'Udinese e di Cassano per la Sampdoria;[26][27] il Torino puntò su Ventola e Recoba.[28]

I campioni uscenti dell'Inter innestarono in organico il difensore Chivu e la punta Suazo,[29] promuovendo in prima squadra anche il giovane Balotelli;[30] nel mercato di gennaio arriverà anche il portoghese Maniche che tuttavia si rivelerà uno dei più sonori flop della storia nerazzurra.[31] I concittadini del Milan acquistarono i brasiliani Emerson e Alexandre Pato, inizialmente non schierabile per motivi anagrafici.[32] Nella capitale, la Roma prese Giuly e Cicinho,[33] con il serbo Kolarov nuovo volto in casa Lazio.[34]

La Fiorentina integrò Osvaldo e Vieri al reparto avanzato,[35] con Atalanta e Palermo che ingaggiarono Simone Inzaghi e Miccoli.[36][37]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Daniele De Rossi, ormai leader di una Roma capace di contendere lo scudetto all'Inter fino all'ultima giornata.

Un torneo esente da penalità e il riaffacciarsi della Juventus in massima categoria conferirono maggior equilibrio ai pronostici:[38] i bianconeri manifestarono sin dall'avvio un tentativo di rivalsa agonistica,[39] comandando la classifica assieme alla Roma nei primi due turni.[40] Il knock-out riportato contro l'Udinese, formazione in grado di avanzare la sua candidatura all'Europa,[41] agevolò il primato solitario dei capitolini:[42] a impedirne la fuga concorse tuttavia un duplice pareggio con gli stessi torinesi e la Fiorentina,[43][44] protagoniste nella corsa al terzo posto.[45]

Il rallentamento dei giallorossi comportò l'aggancio in vetta da parte dell'Inter, emersa da un avvio sottotono:[46] il calendario propose un confronto diretto già nel sesto turno, con la vittoria nerazzurra che consegnò ai meneghini un vantaggio di 3 lunghezze.[47] Con il duello di vertice che aveva caratterizzato il precedente torneo pronto a replicarsi sin dall'autunno,[48][49] si segnalò in negativo l'andamento delle rispettive concittadine:[50] entrambe distratte da impegni continentali,[38] Lazio e Milan denunciarono un rendimento mediocre gravato dai pochi punti conseguiti in ambito interno.[51][52] A tali incertezze fecero da contraltare i buoni cammini di Napoli e Palermo,[53][54] cui si aggiunse il regolare percorso compiuto dall'Atalanta.[55]

L'11 novembre 2007 il calcio italiano fu nuovamente scosso da fatti di violenza, causa l'omicidio di Gabriele Sandri che provocò una frammentazione del turno di campionato nonché scontri e proteste in varie città.[56][57] Contrariamente a quanto accaduto dopo le vicende di Catania del febbraio precedente,[58] lo scenario agonistico non incorse in alcuna sospensione.[59] Sul piano sportivo la classifica registrò l'incostante andamento delle genovesi,[60] coi bassifondi che posero invece a rischio un nutrito gruppo di squadre:[61] esiguo risultò infatti il margine che racchiudeva Livorno, Cagliari, Empoli, Reggina e Siena.[62][63] Minori assilli parve destare il quadro di Torino e Parma,[64] con il Catania financo in grado di attentare alla colonna sinistra della graduatoria.[65]

A ridosso della pausa natalizia, la vittoria nella stracittadina fruttò all'Inter l'anticipata conquista del titolo invernale;[66] la Roma accumulò infatti un ritardo pari a 7 punti,[67] mantenutosi immutato alla conclusione del giro di boa.[68] La prima parte del torneo non fu tuttavia esente da polemiche circa l'operato dei direttori di gara, con critiche indirizzate parimenti ai singoli arbitri nonché all'ente preposto.[69]

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Lo juventino Alessandro Del Piero, autore di 21 reti, vince la classifica marcatori della Serie A, replicando il titolo di capocannoniere della Serie B conseguito l'anno precedente.

Al principio della tornata conclusiva i passi falsi nei quali incorsero i capitolini, sconfitti da Siena e Juventus,[70][71] spinsero i nerazzurri a incamerare un vantaggio di 11 lunghezze.[72] A seguito del pareggio nello scontro diretto, che pure riconobbe ai meneghini i favori della classifica avulsa,[73] i campioni uscenti accusarono una flessione in termini di risultati:[74][75] sulle incertezze agonistiche gravò inoltre la nascita di tensioni nello spogliatoio,[76] con i giallorossi che limarono ad appena 4 punti il gap dalla capolista.[77][78]

In coincidenza della primavera il torneo registrò l'assalto del Milan alla quarta piazza occupata dalla Fiorentina,[79] a fronte di una ripresa sampdoriana che fornì ai blucerchiati concrete speranze in chiave europea.[80] Lo scenario in coda venne invece sconvolto dalla caduta verticale di Parma e Catania,[81] le cui posizioni furono insidiate da un Cagliari in netto miglioramento:[82] a inguaiare la situazione di Empoli e Livorno concorsero invece le sconfitte riportate contro i suddetti isolani.[83]

L'emissione dei primi verdetti risultò connessa ai destini bianconeri, dacché i sabaudi colsero dapprima l'accesso alla Champions League — per effetto del trionfo su una Lazio da annoverare all'opposto tra le maggiori delusioni stagionali —[84] e contribuirono successivamente, loro malgrado, alla salvezza del Siena cadendo sul terreno dei toscani.[85] Il traguardo della permanenza fu centrato parimenti da Torino e Reggina, col successo granata tradottosi nell'anticipata condanna labronica:[86] l'affermazione amaranto sugli empolesi aggravò invece il destino di questi ultimi.[87] A suggellare la rimonta cagliaritana concorse una vittoria contro l'Udinese, circostanza corrispondente all'aritmetica salvezza sarda nonché all'ingresso friulano in Coppa UEFA;[88] l'obiettivo europeo fu inoltre appannaggio dei doriani, prevalsi su un Palermo che abbandonò dal canto proprio le residue chance di qualificazione.[89]

Il diciassettenne Mario Balotelli, promosso tra i titolari da Roberto Mancini per fronteggiare i numerosi infortuni occorsi all'ambiente nerazzurro, fornì il proprio apporto alla vittoria dello scudetto.

A intricare maggiormente il duello di testa furono i passi falsi compiuti dall'Inter nel derby e contro i senesi a domicilio,[90] per una combinazione di risultati che troncò a un solo punto il vantaggio sui romani.[91] Con l'ultima giornata ancora in calendario, la volata-scudetto s'intrecciò con la lotta per scampare alla retrocessione:[92] ad attendere nerazzurri e giallorossi nella domenica conclusiva furono infatti Parma e Catania, sulle quali gravava il pericolo della serie cadetta.[93] Diretta concorrente alla permanenza era infine l'Empoli, impegnata contro gli ormai demotivati labronici.[92] L'unico anticipo fu rappresentato dalla gara tra Sampdoria e Juventus, risoltasi con un 3-3 utile a Del Piero — autore di una doppietta in casa ligure —[94] per fregiarsi del titolo di miglior marcatore.[95]

I destini del campionato parvero assumere un esito favorevole alla Roma, portatasi in vantaggio sul terreno degli etnei;[96] al rientro negli spogliatoi, il pareggio nerazzurro in quel di Parma avrebbe comportato il sorpasso in vetta dei capitolini.[96] Le sorti vennero però ribaltate nella ripresa, con una doppietta di Ibrahimović che confermò la Beneamata sul trono nazionale.[97] La sconfitta dei parmensi e un gol realizzato dai siciliani nel finale di partita causarono la condanna dei ducali,[97] cui si aggiunsero gli empolesi.[98][99] Ai preliminari di Champions League ebbe invece accesso la Fiorentina, confermatasi al quarto posto con due lunghezze di margine sul Milan.[100] Il lotto di partecipanti alle manifestazioni europee venne completato dal Napoli, ammesso all'Intertoto davanti a Genoa e Atalanta:[101] liguri e bergamaschi chiusero infatti nel lato sinistro della classifica, sopravanzando una Lazio che — tradendo le aspettative della vigilia —[38] si piazzò solamente dodicesima.

A stagione conclusa gli stessi orobici furono sospettati di combine, con accuse relative alle gare contro il Livorno:[102] malgrado il deferimento di entrambe le società e l'ipotesi di una penalizzazione per l'anno a venire,[103][104] nessun provvedimento circa la classifica finale venne applicato.[105] Dall'indagine emerse tuttavia un tentativo in solitaria di alterare i risultati, del quale fu ritenuto autore l'amaranto David Balleri: con i toscani multati di 25 000 euro per responsabilità oggettiva,[106] il calciatore incorse invece in quattro mesi di squalifica.[107]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Ubicazione delle squadre della Serie A 2007-2008
Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Atalanta dettagli Bergamo Stadio Atleti Azzurri d'Italia 8º posto in Serie A
Cagliari dettagli Cagliari Stadio Sant'Elia 17º posto in Serie A
Catania dettagli Catania Stadio Angelo Massimino 13º posto in Serie A
Empoli dettagli Empoli Stadio Carlo Castellani 7º posto in Serie A
Fiorentina dettagli Firenze Stadio Artemio Franchi 6º posto in Serie A
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris (Marassi) 3º posto in Serie B, promosso
Inter dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza 1º posto in Serie A
Juventus dettagli Torino Stadio Olimpico di Torino 1º posto in Serie B, promosso
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico di Roma 3º posto in Serie A
Livorno dettagli Livorno Stadio Armando Picchi 11º posto in Serie A
Milan dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza 4º posto in Serie A
Napoli dettagli Napoli Stadio San Paolo 2º posto in Serie B, promosso
Palermo dettagli Palermo Stadio Renzo Barbera 5º posto in Serie A
Parma dettagli Parma Stadio Ennio Tardini 12º posto in Serie A
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Oreste Granillo 14º posto in Serie A
Roma dettagli Roma Stadio Olimpico di Roma 2º posto in Serie A
Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 9º posto in Serie A
Siena dettagli Siena Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena 15º posto in Serie A
Torino dettagli Torino Stadio Olimpico di Torino 16º posto in Serie A
Udinese dettagli Udine Stadio Friuli 10º posto in Serie A

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Cannoniere
(tra parentesi il numero delle reti)
Atalanta Italia Luigi Delneri Italia Ferdinando Coppola,
Brasile Adriano Ferreira Pinto (38)
Italia Cristiano Doni (12)
Cagliari[108][109] Italia Marco Giampaolo (1ª-12ª)
Italia Nedo Sonetti (13ª-17ª)
Italia Davide Ballardini (18ª-38ª)
Italia Alessandro Matri (34) Italia Robert Acquafresca (10)
Catania[110] Italia Silvio Baldini (1ª-31ª)
Italia Walter Zenga (32ª-38ª)
Italia Lorenzo Stovini,
Perù Juan Manuel Vargas (36)
Uruguay Jorge Andrés Martínez (8)
Empoli[111][112] Italia Luigi Cagni (1ª-13ª)
Italia Alberto Malesani (14ª-31ª)
Italia Luigi Cagni (32ª-38ª)
Italia Sebastian Giovinco (35) Italia Nicola Pozzi (7)
Fiorentina Italia Cesare Prandelli Francia Sébastien Frey (35) Romania Adrian Mutu (17)
Genoa Italia Gian Piero Gasperini Francia Abdoulay Konko (37) Italia Marco Borriello (19)
Inter Italia Roberto Mancini Argentina Javier Zanetti (38) Svezia Zlatan Ibrahimović (17)
Juventus Italia Claudio Ranieri Italia Alessandro Del Piero (37) Italia Alessandro Del Piero (21)
Lazio Italia Delio Rossi Italia Tommaso Rocchi (36) Macedonia del Nord Goran Pandev,
Italia Tommaso Rocchi (14)
Livorno[113][114] Italia Fernando Orsi (1ª-7ª)
Italia Giancarlo Camolese (8ª-35ª)
Italia Fernando Orsi (36ª-38ª)
Croazia Dario Knežević,
Italia Giovanni Pasquale (35)
Italia Francesco Tavano (10)
Milan Italia Carlo Ancelotti Italia Massimo Ambrosini,
Italia Andrea Pirlo (33)
Brasile Kaká (15)
Napoli Italia Edoardo Reja Slovacchia Marek Hamšík (37) Slovacchia Marek Hamšík (9)
Palermo[115][116] Italia Stefano Colantuono (1ª-13ª)
Italia Francesco Guidolin (14ª-30ª)
Italia Stefano Colantuono (31ª-38ª)
Italia Cristian Zaccardo (35) Brasile Amauri (15)
Parma[117][118] Italia Domenico Di Carlo (1ª-27ª)
Argentina Héctor Cúper (28ª-37ª)
Italia Andrea Manzo (38ª)
Italia Stefano Morrone (36) Croazia Igor Budan (7)
Reggina[119][120] Italia Massimo Ficcadenti (1ª-10ª)
Italia Renzo Ulivieri (11ª-26ª)
Italia Nevio Orlandi (27ª-38ª)
Paraguay Édgar Barreto (36) Italia Nicola Amoruso (12)
Roma Italia Luciano Spalletti Brasile Doni (37) Italia Francesco Totti (14)
Sampdoria Italia Walter Mazzarri Italia Angelo Palombo (33) Italia Claudio Bellucci (12)
Siena[108] Italia Andrea Mandorlini (1ª-12ª)
Italia Mario Beretta (13ª-38ª)
Italia Simone Vergassola (38) Italia Massimo Maccarone (13)
Torino[121] Italia Walter Novellino (1ª-33ª)
Italia Gianni De Biasi (34ª-38ª)
Italia Alessandro Rosina (35) Italia Alessandro Rosina (8)
Udinese Italia Pasquale Marino Italia Antonio Floro Flores,
Svizzera Gökhan Inler,
Italia Fabio Quagliarella (37)
Italia Antonio Di Natale (17)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Inter 85 38 25 10 3 69 26 +43
2. Roma 82 38 24 10 4 72 37 +35
3. Juventus 72 38 20 12 6 72 37 +35
4. Fiorentina 66 38 19 9 10 55 39 +16
5. Milan 64 38 18 10 10 66 38 +28
6. Sampdoria 60 38 17 9 12 56 46 +10
7. Udinese 57 38 16 9 13 48 53 −5
8. Napoli 50 38 14 8 16 50 53 −3
9. Atalanta 48 38 12 12 14 52 56 −4
10. Genoa 48 38 13 9 16 44 52 −8
11. Palermo 47 38 12 11 15 47 57 −10
12. Lazio 46 38 11 13 14 47 51 −4
13. Siena 44 38 9 17 12 40 45 −5
14. Cagliari 42 38 11 9 18 40 56 −16
15. Torino 40 38 8 16 14 36 49 −13
16. Reggina 40 38 9 13 16 37 56 −19
17. Catania 37 38 8 13 17 33 45 −12
1downarrow red.svg 18. Empoli 36 38 9 9 20 29 52 −23
1downarrow red.svg 19. Parma 34 38 7 13 18 42 62 −20
1downarrow red.svg 20. Livorno 30 38 6 12 20 35 60 −25

Legenda:

      Campione d'Italia e ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2008-2009.
      Ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2008-2009.
      Ammesse al terzo turno di qualificazione della UEFA Champions League 2008-2009.
      Ammesse al primo turno di Coppa UEFA 2008-2009.
      Ammessa al terzo turno di Coppa Intertoto 2008.
      Retrocesse in Serie B 2008-2009.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti valeva la classifica avulsa.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Football Club Internazionale Milano 2007-2008.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
Brasile Júlio César (35)
Brasile Maicon (31)
Argentina Nicolás Burdisso (24)
Italia Marco Materazzi (23)
Brasile Maxwell (32)
Argentina Javier Zanetti (38)
Argentina Esteban Cambiasso (33)
Romania Cristian Chivu (26)
Serbia Dejan Stanković (21)
Svezia Zlatan Ibrahimović (26)
Argentina Julio Ricardo Cruz (28)
Altri giocatori: David Suazo (27), Iván Córdoba (20), Hernán Crespo (19), César (17), Luís Figo (17), Patrick Vieira (16), Luis Jiménez (15), Pelé (15), Walter Samuel (12), Mario Balotelli (11), Nelson Rivas (11), Olivier Dacourt (9), Maniche (8), Santiago Solari (5), Adriano (4), Francesco Toldo (3), Paolo Orlandoni (2).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ATA CAG CAT EMP FIO GEN INT JUV LAZ LIV MIL NAP PAL PAR REG ROM SAM SIE TOR UDI
Atalanta –––– 2-2 0-0 4-1 2-2 2-0 0-2 0-4 2-1 3-2 2-1 5-1 1-3 2-0 2-2 1-2 4-1 2-2 2-2 0-0
Cagliari 1-0 –––– 1-1 2-0 2-1 2-1 0-2 2-3 1-0 0-0 1-2 2-1 0-1 1-1 2-2 1-1 0-3 1-0 3-0 0-1
Catania 1-2 2-1 –––– 1-0 0-1 0-0 0-2 1-1 1-0 1-0 1-1 3-0 3-1 0-0 1-2 1-1 2-0 0-0 1-2 2-0
Empoli 0-1 4-1 2-0 –––– 0-2 1-1 0-2 0-0 1-0 2-1 1-3 0-0 3-1 1-1 1-1 2-2 0-2 0-2 0-0 0-1
Fiorentina 2-2 5-1 2-1 3-1 –––– 3-1 0-2 1-1 1-0 1-0 0-1 1-0 1-0 3-1 2-0 2-2 2-2 3-0 2-1 1-2
Genoa 2-1 2-0 2-1 0-1 0-0 –––– 1-1 0-2 0-2 1-1 0-3 2-0 3-3 1-0 2-0 0-1 0-1 1-3 3-0 3-2
Inter 2-1 2-1 2-0 1-0 2-0 4-1 –––– 1-2 3-0 2-0 2-1 2-1 2-1 3-2 2-0 1-1 3-0 2-2 4-0 1-1
Juventus 1-0 1-1 1-1 3-0 2-3 1-0 1-1 –––– 5-2 5-1 3-2 1-0 5-0 3-0 4-0 1-0 0-0 2-0 0-0 0-1
Lazio 3-0 3-1 2-0 0-0 0-1 1-2 1-1 2-3 –––– 2-0 1-5 2-1 1-2 1-0 1-0 3-2 2-1 1-1 2-2 0-1
Livorno 1-1 1-2 1-0 1-0 0-3 1-1 2-2 1-3 0-1 –––– 1-4 1-2 2-4 1-1 1-1 1-1 3-1 0-0 0-1 0-0
Milan 1-2 3-1 1-1 0-1 1-1 2-0 2-1 0-0 1-1 1-1 –––– 5-2 2-1 1-1 5-1 0-1 1-2 1-0 0-0 4-1
Napoli 2-0 0-2 2-0 1-3 2-0 1-2 1-0 3-1 2-2 1-0 3-1 –––– 1-0 1-0 1-1 0-2 2-0 0-0 1-1 3-1
Palermo 0-0 2-1 1-0 2-0 2-0 2-3 0-0 3-2 2-2 1-0 2-1 2-1 –––– 1-1 1-1 0-2 0-2 2-3 1-1 1-1
Parma 2-3 1-1 2-2 1-0 1-2 1-0 0-2 2-2 2-2 3-2 0-0 1-2 2-1 –––– 3-0 0-3 1-2 2-2 2-0 2-0
Reggina 1-1 2-0 3-1 2-0 0-0 2-0 0-1 2-1 1-1 1-3 0-1 1-1 0-0 2-1 –––– 0-2 1-0 4-0 1-3 1-3
Roma 2-1 2-0 2-0 2-1 1-0 3-2 1-4 2-2 3-2 1-1 2-1 4-4 1-0 4-0 2-0 –––– 2-0 3-0 4-1 2-1
Sampdoria 3-0 1-1 3-1 3-0 2-2 0-0 1-1 3-3 0-0 2-0 0-5 2-0 3-0 3-0 3-0 0-3 –––– 1-0 2-2 3-0
Siena 1-1 1-0 1-1 3-0 1-0 0-1 2-3 1-0 1-1 2-3 1-1 1-1 2-2 2-0 0-0 3-0 1-2 –––– 0-0 1-1
Torino 1-0 2-0 1-1 0-1 0-1 1-1 0-1 0-1 0-0 1-2 0-1 2-1 3-1 4-4 2-2 0-0 1-0 1-1 –––– 0-1
Udinese 2-0 0-2 2-1 2-2 3-1 3-5 0-0 1-2 2-2 2-0 0-1 0-5 1-1 2-1 2-0 1-3 3-2 2-0 2-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato ebbe inizio il 25 agosto 2007[122][123], con gli anticipi del primo turno[124], per concludersi il 18 maggio 2008.[123] Le soste per impegni della Nazionale azzurra fermarono il torneo alle date del 9 settembre, 14 ottobre e 18 novembre 2007[123]: la pausa natalizia interessò invece il 30 dicembre 2007 e 6 gennaio 2008.[123] I turni infrasettimanali si disputarono il 26 settembre, 31 ottobre 2007, 27 febbraio e 19 marzo 2008.[123]

La contemporaneità delle partite, alle 15:00 della domenica, fu osservata nelle quattro giornate finali con l'eccezione di Sampdoria-Juventus, anticipata al 17 maggio per la visita di Papa Benedetto XVI in programma a Genova il giorno seguente.[125]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
26 ago. 3-1 Fiorentina-Empoli 2-0 27 gen.
0-3 Genoa-Milan 0-2
1-1 Inter-Udinese 0-0
25 ago. 5-1 Juventus-Livorno 3-1
2-2 Lazio-Torino 0-0
26 ago. 0-2 Napoli-Cagliari 1-2
0-2 Palermo-Roma 0-1 26 gen.
2-2 Parma-Catania 0-0 27 gen.
1-1 Reggina-Atalanta 2-2
1-2 Siena-Sampdoria 0-1 26 gen.
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
2 set. 2-0 Atalanta-Parma 3-2 3 feb.
2-3 Cagliari-Juventus 1-1
0-0 Catania-Genoa 1-2
1º set. 0-2 Empoli-Inter 0-1
2 set. 2-4 Livorno-Palermo 0-1 2 feb.
3 set. 1-1 Milan-Fiorentina 1-0 3 feb.
2 set. 3-0 Roma-Siena 0-3
0-0 Sampdoria-Lazio 1-2
2-2 Torino-Reggina 3-1
0-5 Udinese-Napoli 1-3 2 feb.


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
16 set. 2-2 Fiorentina-Atalanta 2-2 9 feb.
1-1 Genoa-Livorno 1-1 10 feb.
2-0 Inter-Catania 2-0
0-1 Juventus-Udinese 2-1
15 set. 0-0 Lazio-Empoli 0-1
16 set. 2-0 Napoli-Sampdoria 0-2
1-1 Palermo-Torino 1-3
1-1 Parma-Cagliari 1-1
0-2 Reggina-Roma 0-2 9 feb.
15 set. 1-1 Siena-Milan 0-1 10 feb.
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
23 set. 2-1 Atalanta-Lazio 0-3 17 feb.
0-1 Cagliari-Palermo 1-2
0-1 Catania-Fiorentina 1-2
0-0 Empoli-Napoli 3-1
2-2 Livorno-Inter 0-2 16 feb.
22 set. 1-1 Milan-Parma 0-0
23 set. 2-2 Roma-Juventus 0-1
0-0 Sampdoria-Genoa 1-0 17 feb.
1-1 Torino-Siena 0-0
22 set. 2-0 Udinese-Reggina 3-1


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
26 set. 1-0 Catania-Empoli 0-2 24 feb.
2-2 Fiorentina-Roma 0-1
3-2 Genoa-Udinese 5-3
3-0 Inter-Sampdoria 1-1
4-0 Juventus-Reggina 1-2 23 feb.
3-1 Lazio-Cagliari 0-1 24 feb.
1-0 Napoli-Livorno 2-1
2-1 Palermo-Milan 1-2
2-0 Parma-Torino 4-4 23 feb.
1-1 Siena-Atalanta 2-2 24 feb.
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
30 set. 1-0 Cagliari-Siena 0-1 27 feb.
3-1 Empoli-Palermo 0-2
29 set. 0-3 Livorno-Fiorentina 0-1
30 set. 1-1 Milan-Catania 1-1
1-2 Napoli-Genoa 0-2
1-1 Reggina-Lazio 0-1
29 set. 1-4 Roma-Inter 1-1
30 set. 3-0 Sampdoria-Atalanta 1-4
0-1 Torino-Juventus 0-0 26 feb.
2-1 Udinese-Parma 0-2 27 feb.


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
6 ott. 0-0 Atalanta-Udinese 0-2 2 mar.
7 ott. 1-0 Catania-Livorno 0-1
1-1 Fiorentina-Juventus 3-2
2-0 Genoa-Cagliari 1-2
6 ott. 2-1 Inter-Napoli 0-1
7 ott. 1-5 Lazio-Milan 1-1 1° mar.
1-1 Palermo-Reggina 0-0 2 mar.
0-3 Parma-Roma 0-4 1° mar.
3-0 Siena-Empoli 2-0 2 mar.
1-0 Torino-Sampdoria 2-2
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
21 ott. 2-2 Atalanta-Torino 0-1 9 mar.
1-1 Cagliari-Catania 1-2
3-0 Fiorentina-Siena 0-1
1-0 Juventus-Genoa 2-0
0-1 Livorno-Lazio 0-2
0-1 Milan-Empoli 3-1
20 ott. 0-1 Reggina-Inter 0-2 8 mar.
4-4 Roma-Napoli 2-0 9 mar.
21 ott. 3-0 Sampdoria-Parma 2-1
1-1 Udinese-Palermo 1-1 8 mar.


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
28 ott. 2-0 Catania-Sampdoria 1-3 16 mar.
0-1 Empoli-Atalanta 1-4
0-0 Genoa-Fiorentina 1-3
0-1 Lazio-Udinese 2-2 15 mar.
0-1 Milan-Roma 1-2
27 ott. 3-1 Napoli-Juventus 0-1 16 mar.
28 ott. 0-0 Palermo-Inter 1-2
3-2 Parma-Livorno 1-1
0-0 Siena-Reggina 0-4
27 ott. 2-0 Torino-Cagliari 0-3
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
31 ott. 2-2 Atalanta-Cagliari 0-1 19 mar.
1-0 Fiorentina-Napoli 0-2
4-1 Inter-Genoa 1-1
3-0 Juventus-Empoli 0-0
1-1 Palermo-Parma 1-2
1-3 Reggina-Livorno 1-1
3-2 Roma-Lazio 2-3
0-5 Sampdoria-Milan 2-1
1-1 Siena-Catania 0-0
2-1 Udinese-Torino 1-0


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
4 nov. 0-3 Cagliari-Sampdoria 1-1 22 mar.
1-2 Catania-Atalanta 0-0
2-2 Empoli-Roma 1-2
3-3 Genoa-Palermo 3-2
1-1 Juventus-Inter 2-1
3 nov. 0-1 Lazio-Fiorentina 0-1
4 nov. 0-0 Livorno-Udinese 0-2
3 nov. 0-0 Milan-Torino 1-0
4 nov. 1-1 Napoli-Reggina 1-1
2-2 Parma-Siena 0-2
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
23 gen. 2-1 [126]Atalanta-Milan 2-1 30 mar.
11 nov. 1-2 Fiorentina-Udinese 1-3
5 dic. 3-0 [127] Inter-Lazio 1-1 29 mar.
11 nov. 2-1 Palermo-Napoli 0-1 30 mar.
2-2 Parma-Juventus[128] 0-3 16 apr.
2-0 Reggina-Genoa 0-2 30 mar.
5 dic. 2-0 [127]Roma-Cagliari 1-1 29 mar.
11 nov. 3-0 Sampdoria-Empoli 2-0 30 mar.
2-3 Siena-Livorno 0-0
1-1 Torino-Catania 2-1


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
25 nov. 1-2 Cagliari-Milan 1-3 5 apr.
0-0 Empoli-Torino 1-0 6 apr.
24 nov. 0-1 Genoa-Roma 2-3 5 apr.
2-1 Inter-Atalanta 2-0 6 apr.
25 nov. 5-0 Juventus-Palermo 2-3
1-0 Lazio-Parma 2-2
3-1 Livorno-Sampdoria 0-2
2-0 Napoli-Catania 0-3
0-0 Reggina-Fiorentina 0-2
2-0 Udinese-Siena 1-1
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
2 dic. 5-1 Atalanta-Napoli 0-2 13 apr.
0-0 Cagliari-Livorno 2-1
3-1 Catania-Palermo 0-1 12 apr.
0-2 Fiorentina-Inter 0-2 13 apr.
1° dic. 0-0 Milan-Juventus 2-3 12 apr.
2 dic. 1-0 Parma-Empoli 1-1 13 apr.
2-1 Roma-Udinese 3-1
1° dic. 3-0 Sampdoria-Reggina 0-1
2 dic. 1-1 Siena-Lazio 1-1
1-1 Torino-Genoa 0-3


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
9 dic. 4-1 Empoli-Cagliari 0-2 20 apr.
1-3 Genoa-Siena 1-0
4-0 Inter-Torino 1-0
1-0 Juventus-Atalanta 4-0
8 dic. 2-0 Lazio-Catania 0-1
9 dic. 1-1 Livorno-Roma 1-1 19 apr.
1-0 Napoli-Parma 2-1 20 apr.
8 dic. 2-0 Palermo-Fiorentina 0-1 19 apr.
30 gen. 0-1 [129]Reggina-Milan 1-5 20 apr.
9 dic. 3-2 Udinese-Sampdoria 0-3
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
16 dic. 1-3 Atalanta-Palermo 0-0 27 apr.
0-2 Cagliari-Inter 1-2
15 dic. 2-0 Catania-Udinese 1-2
16 dic. 1-1 Empoli-Genoa 1-0
15 dic. 2-3 Lazio-Juventus 2-5
13 feb. 1-1 [129]Milan-Livorno 4-1
16 dic. 3-0 Parma-Reggina 1-2
2-2 Sampdoria-Fiorentina 2-2
1-1 Siena-Napoli 0-0
0-0 Torino-Roma 1-4


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
23 dic. 5-1 Fiorentina-Cagliari 1-2 4 mag.
22 dic. 1-0 Genoa-Parma 0-1
23 dic. 2-1 Inter-Milan 1-2
2-0 Juventus-Siena 0-1
1-1 Livorno-Atalanta 2-3
1-1 Napoli-Torino 1-2
2-2 Palermo-Lazio 2-1
3-1 Reggina-Catania 2-1
22 dic. 2-0 Roma-Sampdoria 3-0
23 dic. 2-2 Udinese-Empoli 1-0
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
13 gen. 1-2 Atalanta-Roma 1-2 11 mag.
0-1 Cagliari-Udinese 2-0
12 gen. 1-1 Catania-Juventus 1-1
1-1 Empoli-Reggina 0-2
13 gen. 1-2 Lazio-Genoa 2-0
5-2 Milan-Napoli 1-3
1-2 Parma-Fiorentina 1-3
3-0 Sampdoria-Palermo 2-0
2-3 Siena-Inter 2-2
1-2 Torino-Livorno 1-0


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
19 gen. 2-1 Fiorentina-Torino 1-0 18 mag.
2-1 Genoa-Atalanta 0-2
20 gen. 3-2 Inter-Parma 2-0
0-0 Juventus-Sampdoria 3-3 17 mag.
1-0 Livorno-Empoli 1-2 18 mag.
2-2 Napoli-Lazio 1-2
2-3 Palermo-Siena 2-2
2-0 Reggina-Cagliari 2-2
2-0 Roma-Catania 1-1
0-1 Udinese-Milan 1-4

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
RomaInter
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Atalanta 1 4 5 8 9 9 10 11 14 15 18 21 21 24 24 24 25 25 25 26 29 30 30 31 34 34 34 37 37 38 41 41 41 41 42 45 45 48
Cagliari 3 3 4 4 4 7 7 8 8 9 9 9 9 10 10 10 10 10 10 13 14 15 15 18 18 21 21 24 27 28 29 29 32 35 35 38 41 42
Catania 1 2 2 2 5 6 9 10 13 14 14 15 15 18 18 21 21 22 22 23 23 23 23 23 24 24 27 27 28 29 29 32 32 35 35 35 36 37
Empoli 0 0 1 2 2 5 5 8 8 8 9 9 10 10 13 14 15 16 16 16 16 19 22 25 25 25 25 25 26 26 26 29 30 30 33 33 33 36
Fiorentina 3 4 5 8 9 12 13 16 17 20 23 23 24 24 24 25 28 31 34 37 37 38 41 41 44 47 47 50 50 53 53 56 56 59 60 60 63 66
Genoa 0 1 2 3 6 9 12 12 13 13 14 14 14 15 15 16 19 22 25 25 28 29 29 32 35 35 35 35 36 39 42 42 45 48 48 48 48 48
Inter 1 4 7 8 11 14 17 20 21 24 25 28 31 34 37 40 43 46 49 50 53 56 59 60 61 61 64 67 68 68 69 72 75 78 81 81 82 85
Juventus 3 6 6 7 10 13 14 17 17 20 21 22 25 26 29 32 35 36 37 40 41 44 47 47 48 48 51 54 55 58 61 61 64 67 70 70 71 72
Lazio 1 2 3 3 6 7 7 10 10 10 10 10 13 14 17 17 18 18 19 20 23 23 26 26 29 30 33 34 37 37 38 39 40 40 40 40 43 46
Livorno 0 0 1 2 2 2 2 2 2 5 6 9 12 13 14 15 16 19 22 22 22 23 23 23 23 26 26 27 28 28 29 29 29 30 30 30 30 30
Milan 3 4 5 6 6 7 10 10 10 13 14 14 17 18 21 22 22 25 28 31 34 37 38 41 42 43 46 46 46 49 49 52 52 55 58 61 61 64
Napoli 0 3 6 7 10 10 10 11 14 14 15 15 18 18 21 22 23 23 24 24 27 27 27 30 30 33 33 33 36 37 40 40 43 46 47 47 50 50
Palermo 0 3 4 7 10 10 11 12 13 14 15 18 18 18 21 24 25 25 25 25 28 28 31 31 34 35 36 36 36 36 36 39 42 42 43 46 46 47
Parma 1 1 2 3 6 6 6 6 9 10 11 12 12 15 15 18 18 18 18 19 19 20 21 22 25 25 25 26 29 29 29 30 31 31 31 34 34 34
Reggina 1 2 2 2 2 3 4 4 5 5 6 9 10 10 10 10 13 14 17 18 18 18 18 21 21 22 22 25 26 27 27 27 30 30 33 36 39 40
Roma 3 6 9 10 11 11 14 15 18 21 22 25 28 31 32 33 36 39 42 45 45 48 48 51 52 55 58 61 61 64 65 68 71 72 75 78 81 82
Sampdoria 3 4 4 5 5 8 8 11 11 11 14 17 17 20 20 21 21 24 25 28 28 31 34 35 35 36 39 42 45 46 49 52 52 55 56 56 59 60
Siena 0 0 1 2 3 3 6 6 7 8 9 9 9 10 13 14 14 14 17 17 20 20 21 22 25 28 31 31 32 35 36 37 38 38 39 42 43 44
Torino 1 2 3 4 4 4 7 8 11 11 12 13 14 15 15 16 17 17 17 18 21 24 25 26 27 28 31 31 31 31 34 34 34 34 34 37 40 40
Udinese 1 1 4 7 7 10 11 12 15 18 19 22 25 25 28 28 29 32 32 33 33 33 36 36 36 39 40 41 44 47 50 51 51 51 54 57 57 57

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Andata Ritorno
Inter 49 Roma 40
Roma 42 Inter 36
Juventus 37 Milan 36
Fiorentina 34 Juventus 35
Udinese 32 Sampdoria 35
Milan 28 Fiorentina 32
Atalanta 25 Cagliari 32
Sampdoria 25 Lazio 27
Genoa 25 Siena 27
Palermo 25 Napoli 26
Napoli 24 Udinese 25
Catania 22 Atalanta 23
Livorno 22 Genoa 23
Lazio 19 Torino 23
Parma 18 Reggina 23
Torino 17 Palermo 22
Siena 17 Empoli 20
Reggina 17 Parma 16
Empoli 16 Catania 15
Cagliari 10 Livorno 8
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]
Casa Trasferta
Inter 48 Inter 37
Roma 48 Roma 34
Juventus 41 Milan 33
Fiorentina 40 Juventus 31
Napoli 37 Fiorentina 26
Sampdoria 37 Udinese 26
Atalanta 31 Sampdoria 23
Milan 31 Genoa 20
Lazio 31 Torino 18
Palermo 31 Atalanta 17
Udinese 31 Siena 17
Catania 30 Palermo 16
Cagliari 29 Lazio 15
Reggina 29 Empoli 14
Genoa 28 Cagliari 13
Parma 27 Napoli 13
Siena 27 Livorno 13
Empoli 22 Reggina 11
Torino 22 Catania 7
Livorno 17 Parma 7

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Miglior sequenza di partite utili: Inter (25)
  • Maggior numero di vittorie: Inter (25)
  • Minor numero di vittorie: Livorno (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Empoli, Livorno (20)
  • Minor numero di sconfitte: Inter (3)
  • Maggior numero di reti segnate: Juventus, Roma (72)
  • Maggior numero di reti subite: Parma (62)
  • Minor numero di reti segnate: Empoli (29)
  • Minor numero di reti subite: Inter (26)
  • Miglior differenza reti: Inter (43)
  • Peggior differenza reti: Livorno (−25)

Partite

  • Maggior numero di gol in una partita: 8
    • Roma - Napoli 4-4
    • Torino - Parma 4-4
    • Udinese - Genoa 3-5
  • Maggior numero di cartellini: 14 (2 rossi)
    • Torino - Lazio 0-0

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Da segnalare la quadripletta messa a segno da Nicola Pozzi in Empoli-Cagliari 4-1 della 15ª giornata.[130]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
21 3 Italia Alessandro Del Piero Juventus
20 2 Francia David Trezeguet Juventus
19 5 Italia Marco Borriello Genoa
17 2 Italia Antonio Di Natale Udinese
17 6 Romania Adrian Mutu Fiorentina
17 8 Svezia Zlatan Ibrahimović Inter
15 2 Brasile Amauri Palermo
15 6 Brasile Kaká Milan
14 1 Macedonia del Nord Goran Pandev Lazio
14 3 Italia Tommaso Rocchi Lazio
14 3 Italia Francesco Totti Roma
13 1 Argentina Julio Ricardo Cruz Inter
13 2 Italia Massimo Maccarone Siena
12 Italia Fabio Quagliarella Udinese
12 2 Italia Claudio Bellucci Sampdoria
12 3 Italia Nicola Amoruso Reggina
12 4 Italia Cristiano Doni Atalanta

Media spettatori[modifica | modifica wikitesto]

Media spettatori della Serie A 2007-08: 23.887.[131]
NB: il Cagliari non comunica dati ufficiali sugli spettatori.

Club Pos. Media Totale Abbonamenti
Milan 1 56.642 1.076.205 43.140
Inter 2 51.211 973.014 37.466
Napoli 3 43.046 774.819 22.852
Roma 4 37.276 708.243 27.313
Fiorentina 5 31.387 596.351 23.389
Palermo 6 25.541 485.285 19.996
Genoa 7 24.745 470.162 21.675
Sampdoria 8 21.888 415.874 18.259
Lazio 9 21.485 408.207 14.939
Juventus 10 20.930 397.664 18.348
Torino 11 19.226 365.294 16.401
Catania 12 17.606 334.513 14.246
Udinese 13 15.672 297.773 12.095
Parma 14 15.427 293.105 11.386
Reggina 15 13.147 249.785 9.300
Atalanta 16 10.673 192.122 6.939
Siena 17 10.351 196.678 7.228
Livorno 18 9.901 188.116 5.876
Empoli 19 8.005 152.104 4.506

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Ceniti, Già pronta la squadra di Collina, in La Gazzetta dello Sport, 26 giugno 2007.
  2. ^ Francesco Ceniti, Ecco i 6 promossi della nuova squadra di Collina, in La Gazzetta dello Sport, 6 luglio 2007.
  3. ^ Collina nuovo designatore arbitri, su repubblica.it, 19 luglio 2007.
  4. ^ Pallone unico per il calcio italiano, su ilgiornale.it, 2 luglio 2007.
  5. ^ Accordo Lega-Nike: pallone unico per il calcio italiano, in La Nuova Sardegna, 3 luglio 2007, p. 31.
  6. ^ È Nike il pallone unico della Lega Calcio, su affaritaliani.it, 2 luglio 2007.
  7. ^ Fulvio Bianchi, Campionato, riunone dell'Osservatorio, su repubblica.it, 23 agosto 2007.
  8. ^ Genoa-Milan, emergenza sicurezza: Marassi chiuso a tifosi rossoneri, su repubblica.it, 22 agosto 2007.
  9. ^ Torino, un'altra serata di follia, su repubblica.it, 1º ottobre 2007.
  10. ^ Cerimoniale di saluto a fine gara (PDF), su legaseriea.it, 21 dicembre 2007.
  11. ^ Collina a Farina: "Doveva restare", su repubblica.it, 11 febbraio 2008.
  12. ^ Abete: "Sul terzo tempo, gli arbitri devono dare l'esempio", su figc.it, 11 febbraio 2008.
  13. ^ Gabriella Mancini, Eleganza Fiorentina, che bello il 3º tempo, su gazzetta.it, 27 maggio 2008.
  14. ^ Corrado Zunino, Calciopoli, un anno dopo, su repubblica.it, 9 luglio 2007.
  15. ^ Ecco Toni e Ribery, su eurosport.it, 7 giugno 2007.
  16. ^ Calciomercato, Grosso al Lione, su eurosport.it, 6 luglio 2007.
  17. ^ Bianchi al Manchester City, su repubblica.it, 10 luglio 2007.
  18. ^ Cristiano Lucarelli allo Shakhtar Donetsk, su repubblica.it, 13 luglio 2007.
  19. ^ Maurizio Crosetti, La sfida di Ranieri: "Pratica ed eclettica, voglio una Juve guastafeste", su repubblica.it, 9 luglio 2007.
  20. ^ Juve, virata su Andrade, su gazzetta.it, 6 luglio 2007.
  21. ^ Riccardo Pratesi, La Juventus va veloce, su gazzetta.it, 18 luglio 2007.
  22. ^ Luca Curino, Del Piero-Trezeguet-Iaquinta, su gazzetta.it, 24 giugno 2007.
  23. ^ Gessi Adamoli, Papa Waigo, la poesia in un pallone, in la Repubblica, 20 luglio 2007, p. 18.
  24. ^ Fabio Mandarini, Napoli, arriva Hamsik, su gazzetta.it, 28 giugno 2007.
  25. ^ Maurizio Nicita, Il Napoli si gode Lavezzi, su gazzetta.it, 1º agosto 2007.
  26. ^ Filippo Di Chiara e Roberto Pelucchi, Quagliarella, busta d'oro, in La Gazzetta dello Sport, 21 giugno 2007.
  27. ^ Cassano approda alla Sampdoria, su quotidiano.net, 13 agosto 2007.
  28. ^ Fabrizio Turco, La ciliegina è Recoba, su gazzetta.it, 31 agosto 2007.
  29. ^ Andrea Elefante, Doppio Suazo e Ibra: che show, in La Gazzetta dello Sport, 2 agosto 2007.
  30. ^ Nicola Cecere, Moratti: "Voglio tutto", su gazzetta.it, 19 agosto 2007.
  31. ^ I peggiori giocatori portoghesi in Serie A: la flop 11 del Portogallo, su sport.sky.it, 25 aprile 2020.
  32. ^ Mattia Chiusano, Pato al Milan, affare fatto, in la Repubblica, 3 agosto 2007, p. 52.
  33. ^ Il Milan chiude la porta a Cassano, Giuly alla Roma per quattro milioni, su repubblica.it, 16 luglio 2007.
  34. ^ Lotito: "Non cedo nessuno, presi Kolarov e Del Nero", su gazzetta.it, 13 giugno 2007.
  35. ^ Alessandro Bocci, Vieri viola racconta la sua voglia di rinascita, su corriere.it, 11 agosto 2007.
  36. ^ Miccoli è del Palermo, su eurosport.it, 6 luglio 2007.
  37. ^ Guido Maconi, Un rinforzo per reparto, ora Del Neri può sorridere, su gazzetta.it, 31 agosto 2007.
  38. ^ a b c Gianni Mura, Intervista al campionato, è l'anno buono per le sorprese, su repubblica.it, 24 agosto 2007.
  39. ^ Maurizio Crosetti, E la curva ha già dimenticato la Serie B, in la Repubblica, 26 agosto 2007, p. 58.
  40. ^ La Roma non brilla ma vince, Siena ko all'Olimpico per 3-0, su repubblica.it, 2 settembre 2007.
  41. ^ Riccardo Pratesi, Di Natale stende la Juve, su gazzetta.it, 16 settembre 2007.
  42. ^ Gaetano De Stefano, Roma cinica, la prima fuga è sua, su gazzetta.it, 16 settembre 2007.
  43. ^ Mattia Chiusano, Tanta Roma, ma la Juve è tosta, in la Repubblica, 24 settembre 2007, p. 54.
  44. ^ Fiorentina impegno, Roma fantasia: alla fine il pareggio è giusto, su repubblica.it, 26 settembre 2007.
  45. ^ Riccardo Pratesi, La Juve trova gol nuovi, su gazzetta.it, 26 settembre 2007.
  46. ^ Alberto Cerruti, Magie di Ibra, l'Inter riappare in testa, in La Gazzetta dello Sport, 27 settembre 2007.
  47. ^ Riccardo Pratesi, L'Inter stravince a Roma, su gazzetta.it, 29 settembre 2007.
  48. ^ Gianni Piva, Cruz fa l'Ibrahimovic, in la Repubblica, 8 ottobre 2007, p. 54.
  49. ^ Mattia Chiusano, Totti & Mancini, è tornata la Roma, in la Repubblica, 8 ottobre 2007, p. 58.
  50. ^ Enrico Currò, Incubo Muslera, via libera al Milan, in la Repubblica, 8 ottobre 2007, p. 59.
  51. ^ Gaetano De Stefano, L'Empoli affonda il Milan, su gazzetta.it, 21 ottobre 2007.
  52. ^ Livia Taglioli, Super Ballotta non basta, Asaomah punisce la Lazio, su gazzetta.it, 28 ottobre 2007.
  53. ^ Alberto Cerruti, Delirio Napoli, ma che rigori sono questi?, in La Gazzetta dello Sport, 28 ottobre 2007.
  54. ^ Luca Calamai, Nonno Fontana ferma Ibra, in La Gazzetta dello Sport, 29 ottobre 2007.
  55. ^ Francesco Caruso, A Bergamo Alta sale Langella, in La Gazzetta dello Sport, 5 novembre 2007.
  56. ^ Tragedia sull'A1, Italia sotto choc per il tifoso ucciso da un agente, su repubblica.it, 11 novembre 2007.
  57. ^ Scontri negli stadi, arresti a Taranto e Milano, su repubblica.it, 13 novembre 2007.
  58. ^ Enrico Currò, Basta, noi calciatori vogliamo lo stop, in la Repubblica, 12 novembre 2007, p. 6.
  59. ^ Corrado Zunino, Scioperi e curve mute, in la Repubblica, 24 novembre 2007, p. 64.
  60. ^ Stefano Zaino, Due minuti, due gol, in la Repubblica, 26 novembre 2007, p. 56.
  61. ^ Panini, p. 343.
  62. ^ Il Parma stavolta regge e vince, su repubblica.it, 2 dicembre 2007.
  63. ^ David Biuzzi, Quattro gol di Pozzi, in la Repubblica, 10 dicembre 2007, p. 51.
  64. ^ Tutto facile per un Parma da applausi, tre gol a una Reggina evanescente, su repubblica.it, 16 dicembre 2007.
  65. ^ La caviglia tormenta Totti: nuovo stop, in la Repubblica, 16 dicembre 2007, p. 59.
  66. ^ Antonino Morici, Nessun regalo per il Milan, l'Inter vince in rimonta, su gazzetta.it, 23 dicembre 2007.
  67. ^ La Roma continua l'inseguimento, su repubblica.it, 13 gennaio 2008.
  68. ^ Fabio Licari, È nebbia fitta sull'arbitro, in La Gazzetta dello Sport, 21 gennaio 2008.
  69. ^ Fulvio Bianchi, Arbitri, di nuovo accuse e veleni, su repubblica.it, 22 gennaio 2008.
  70. ^ Brutto ko per una bruttissima Roma, prima vittoria interna per il Siena, su repubblica.it, 3 febbraio 2008.
  71. ^ Riccardo Pratesi, Del Piero è l'anima Juve, Roma battuta e avvicinata, su gazzetta.it, 16 febbraio 2008.
  72. ^ Nicola Cecere, Re Suaz, in La Gazzetta dello Sport, 17 febbraio 2008.
  73. ^ Alberto Cerruti, Giochi (quasi) fatti, in La Gazzetta dello Sport, 28 febbraio 2008.
  74. ^ Moratti: "Nessun dramma", su gazzetta.it, 3 marzo 2008.
  75. ^ Luigi Garlando, La Roma risponde con 2 gol guastafeste, in La Gazzetta dello Sport, 10 marzo 2008.
  76. ^ Nicola Cecere, Trenta giorni da brividi, in La Gazzetta dello Sport, 25 marzo 2008.
  77. ^ Gaetano De Stefano, Storari e il Cagliari frenano una Roma sprecona, su gazzetta.it, 29 marzo 2008.
  78. ^ Antonino Morici, Prima Crespo, poi Rocchi: e l'Inter resta a +4, su gazzetta.it, 29 marzo 2008.
  79. ^ Alessandra Bocci, "Quarto posto arriviamo...", in La Gazzetta dello Sport, 6 aprile 2008.
  80. ^ Sampdoria, la corsa continua, su repubblica.it, 6 aprile 2008.
  81. ^ Alessandro Ruta, Empoli-Parma: tutto in 30', su gazzetta.it, 13 aprile 2008.
  82. ^ Luca Salvetti, Il Cagliari dei miracoli ringrazia Acquafresca, in la Repubblica, 14 aprile 2008, p. 54.
  83. ^ Il Cagliari non si ferma più, su repubblica.it, 20 aprile 2008.
  84. ^ Emanuele Gamba, Juve a valanga sulla Lazio, in la Repubblica, 28 aprile 2008, p. 58.
  85. ^ Siena festeggia la salvezza, Juve ai preliminari di Champions, su repubblica.it, 4 maggio 2008.
  86. ^ Il Livorno precipita in Serie B, su repubblica.it, 11 maggio 2008.
  87. ^ Reggina, un altro miracolo, su repubblica.it, 11 maggio 2008.
  88. ^ Il sogno del Cagliari è realtà, su repubblica.it, 11 maggio 2008.
  89. ^ La Samp festeggia l'Europa, il Palermo le dice addio, su repubblica.it, 11 maggio 2008.
  90. ^ Riccardo Pratesi, Il Siena gela l'Inter, il 2-2 riapre i giochi, su gazzetta.it, 11 maggio 2008.
  91. ^ Conto alla rovescia per lo scudetto, su repubblica.it, 12 maggio 2008.
  92. ^ a b Gianni Mura, Il giallo più bello e un torneo pulito, in la Repubblica, 12 maggio 2008, p. 40.
  93. ^ Conto alla rovescia per lo scudetto, su repubblica.it, 12 maggio 2008.
  94. ^ Luca Curino, Samp-Juve show, in La Gazzetta dello Sport, 18 maggio 2008.
  95. ^ Emanuele Gamba, Del Piero re del gol (2 alla Samp), in la Repubblica, 18 maggio 2008, p. 57.
  96. ^ a b Stefano Cantalupi, Roma, illusione scudetto, su gazzetta.it, 18 maggio 2008.
  97. ^ a b Gianni Piva, Entra Ibrahimovic, scaccia gli incubi e decide la partita, in la Repubblica, 19 maggio 2008, p. 40.
  98. ^ Fabio Giorgi, Livorno: scommessa persa, su gazzetta.it, 19 maggio 2008.
  99. ^ Pietro Razzini, "Rosa sopravvalutata", e Parma dà l'addio alla A, su gazzetta.it, 20 maggio 2008.
  100. ^ Michele Bocci e Maurizio Bologni, Una lunga domenica di festa, in la Repubblica, 19 maggio 2008, p. 2.
  101. ^ Fabio Mandarini, Napoli culla i suoi giovani, su gazzetta.it, 19 maggio 2008.
  102. ^ Calcio, presunta combine, su repubblica.it, 4 luglio 2008.
  103. ^ La combine Atalanta-Livorno, Figc chiede 6 punti di penalità, su repubblica.it, 18 luglio 2008.
  104. ^ Corrado Zunino, Combine Atalanta-Livorno, chiesti 6 punti di penalità, in la Repubblica, 19 luglio 2008, p. 50.
  105. ^ A. Campoleoni, Processo Atalanta, la sentenza si fa attendere, su ecodibergamo.it, 21 luglio 2008.
  106. ^ Nessuna combine fra Atalanta e Livorno, su quotidiano.net, 24 luglio 2008.
  107. ^ Balleri: "Io, capitano leale, sono stato lasciato solo", su lanazione.it, 12 agosto 2008.
  108. ^ a b Saltano altre due panchine di A, su repubblica.it, 13 novembre 2007.
  109. ^ Il Cagliari cambia ancora, su it.uefa.com, 27 dicembre 2007.
  110. ^ Zenga: «Catania ti regalo la salvezza», su iltempo.it, 2 aprile 2008.
  111. ^ L'Empoli esonera Cagni, la panchina a Malesani, su repubblica.it, 26 novembre 2007.
  112. ^ Cagni torna per salvare l'Empoli, su it.uefa.com, 31 marzo 2008.
  113. ^ Luca Salvetti, Spinelli ci ripensa, via Orsi, in la Repubblica, 10 ottobre 2007, p. 8.
  114. ^ Livorno, Orsi contestato dai tifosi, su repubblica.it, 29 aprile 2008.
  115. ^ Palermo, esonerato Colantuono, su repubblica.it, 26 novembre 2007.
  116. ^ Palermo, Zamparini caccia Guidolin, su repubblica.it, 24 marzo 2008.
  117. ^ Pietro Razzini, Cuper-Parma: ora è fatta, su gazzetta.it, 11 marzo 2008.
  118. ^ Esonerato Cuper, il Parma anti Inter affidato al "primavera" Manzo, su repubblica.it, 12 maggio 2008.
  119. ^ La Reggina punta su Ulivieri, su it.uefa.com, 1º novembre 2007.
  120. ^ La Reggina esonera Ulivieri, su repubblica.it, 3 marzo 2008.
  121. ^ Torino, esonerato Novellino, su repubblica.it, 16 aprile 2008.
  122. ^ Comunicato ufficiale n. 6 (PDF), su legaseriea.it, 31 luglio 2007.
  123. ^ a b c d e Roma-Juve il primo big-match e a Natale la sfida Inter-Milan, su repubblica.it, 31 luglio 2007.
  124. ^ Serie A: apre Lazio-Torino, su gazzetta.it, 8 agosto 2007.
  125. ^ Il Papa a Genova, Samp-Juve si gioca sabato 17 maggio, su quotidiano.net, 22 aprile 2008.
  126. ^ Recupero della partita iniziata l'11 novembre ma sospesa dopo 6' per incidenti.
  127. ^ a b Recupero della gara prevista per l'11 novembre e rinviata a seguito della morte di Gabriele Sandri; cfr. Inter-Lazio e Roma-Cagliari, recuperi il 5 dicembre, su gazzetta.it, 13 novembre 2007.
  128. ^ Gara prevista il 30 marzo 2008 e rinviata in seguito alla morte del tifoso parmense Matteo Bagnaresi; cfr. Giampiero Timossi, Scontri tra tifosi in autogrill, ucciso da pullman in fuga, su gazzetta.it, 30 marzo 2008.
  129. ^ a b Gara posticipata per l'impegno del Milan nel Mondiale per club; cfr. Milan, tra fine gennaio e febbraio i recuperi dei match di campionato, su repubblica.it, 6 dicembre 2007.
  130. ^ Serie A 2007-2008 Rsssf.com
  131. ^ Statistiche Spettatori Serie A 2007-2008 Attendance Statistics of Serie A (1st Div) 2007-2008 Fiorentina, Inter, Inter, Lazio, Milan

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maurizio Martucci, 11 novembre 2007, l'uccisione di Gabriele Sandri una giornata buia della Repubblica, Roma, Sovera Multimedia, 2008, ISBN 978-88-8124-787-5.
  • Almanacco Illustrato del Calcio 2009, Modena, Panini, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]