Football Club Internazionale Milano 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Internazionale Milano S.p.A.
Inter2011.JPG
Formazione dell'Inter scesa in campo contro il CSKA in Champions League
Stagione 2011-2012
Allenatore Italia Gian Piero Gasperini
Italia Claudio Ranieri[1]
Italia Andrea Stramaccioni[2]
All. in seconda Italia Giuseppe Baresi
Presidente Italia Massimo Moratti
Serie A 6º posto (in Europa League)
Coppa Italia Quarti di finale
Champions League Ottavi di finale
Supercoppa Italiana Finalista
Maggiori presenze Campionato: Cambiasso (37)
Totale: Cambiasso (47)
Miglior marcatore Campionato: Milito (24)
Totale: Milito (26)
Maggior numero di spettatori 78 222 vs. Milan (6 maggio 2012)
Minor numero di spettatori 12 823 vs. Genoa (19 gennaio 2012)
Media spettatori 42 860¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Claudio Ranieri, in panchina dal 22 settembre 2011 al 26 marzo 2012.

In seguito al passaggio di Leonardo al Paris Saint-Germain in veste di direttore tecnico[3], viene ingaggiato l'ex genoano Gian Piero Gasperini come allenatore.[4][5][6]

Nel primo impegno della stagione 2011-12, l'Inter è sconfitta dal Milan in Supercoppa italiana in quello che è il primo derby nella storia del trofeo.[7] Anche l'esordio in campionato (alla seconda giornata, essendo stata rinviata la prima) riserva una sconfitta, per 4-3 in casa del Palermo[8][9]: la squadra non perdeva al debutto dalla stagione 2000-01. Il successivo k.o., incassato dal neopromosso Novara[10], causa l'esonero di Gasperini (il quale ha ottenuto un solo punto in cinque gare)[11] e l'arrivo di Ranieri[12]: con il tecnico romano vengono ottenute le prime vittorie, sui campi del Bologna[13] e del CSKA Mosca.[14] Il 3 dicembre, nella gara persa contro l'Udinese, il capitano Javier Zanetti viene espulso: l'argentino non riceveva un cartellino rosso da Inter-Parma di Coppa Italia del 17 febbraio 1999.[15]

Maggior minutaggio in Serie A

Dopo una striscia di otto affermazioni consecutive (sette delle quali in campionato), l'Inter attraversa un periodo senza vittorie che va dal 25 gennaio al 4 marzo 2012: viene così eliminata dalla Coppa Italia e dalla Champions League, rispettivamente per mano di Napoli[16] e Marsiglia.[17] Il 26 marzo, all'indomani del 2-0 subìto dalla Juventus, l'ex tecnico della Primavera Stramaccioni rileva Ranieri (il cui contratto viene rescisso a poco più di sei mesi dalla firma).[18] Ai nerazzurri riesce una risalita in classifica, culminata nella vittoria del derby per 4-2 che costa ai rossoneri la possibilità di bissare lo Scudetto.[19] Con la successiva sconfitta per 3-1 dalla Lazio[20], il torneo viene chiuso al sesto posto accedendo in tal modo al terzo turno preliminare dell'Europa League.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2011-2012 è Nike, mentre lo sponsor ufficiale è Pirelli.

La prima maglia presenta le consuete strisce nerazzurre ma più sottili rispetto ai campionati passati. Degno di nota è il colletto a polo con chiusura a due bottoni.[21] La maglia bianca da trasferta presenta una banda diagonale nerazzurra che parte dalla spalla sinistra. La casacca è ispirata a quella utilizzata nella stagione 1964-1965.[22] Le divise per i portieri sono due, una di colore rosso e una di colore grigio.[21] In alcune circostanze, è stata utilizzata una versione alternativa, di colore giallo.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Massimo Moratti
  • Vicepresidenti: Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi
  • Comitato di gestione: Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi, Ernesto Paolillo
  • Consiglio di amministrazione: Carlo d'Urso, Maurizio Fabris, Marco Gastel, Rinaldo Ghelfi, Tommaso Giulini, Luigi Amato Molinari, Angelo Moratti, Angelomario Moratti, Giovanni Moratti, Massimo Moratti, Natalino Curzola Moratti, Ernesto Paolillo, Pier Francesco Saviotti, Accursio Scorza, Marco Tronchetti Provera
  • Collegio sindacale - sindaci effettivi: Giovanni Luigi Camera, Fabrizio Colombo, Alberto Usuelli, Franco Buccarella, Paolo Andrea Colombo
  • Amministratore delegato e direttore generale: Ernesto Paolillo
  • Vicedirettore generale: Stefano Filucchi
  • Segretaria di presidenza: Monica Volpi
  • Direttore amministrazione, finanza e controllo: Paolo Pessina

Area organizzativa

  • Segretario generale e resp. risorse umane: Luciano Cucchia
  • Direttore personale e resp. servizi operativi: Angelo Paolillo
  • Team manager: Andrea Butti
  • Direttore area stadio e sicurezza: Pierfrancesco Barletta

Area comunicazione

  • Direttore comunicazione: Paolo Viganò
  • Direttore editoriale: Susanna Wermelinger
  • Direttore responsabile Inter Channel: Edoardo Caldara
  • Ufficio Stampa: Luigi Crippa, Claudia Maddalena, Stewart Park, Leo Picchi

Area tecnica

Area sanitaria

  • Direttore area medica: Franco Combi
  • Medico: Giorgio Panico
  • Preparatori di recupero: Andrea Scannavino, Roberto Niccolai e Maurizio Fanchini
  • Massofisioterapisti: Marco Dellacasa, Massimo Dellacasa, Luigi Sessolo
  • Terapisti della riabilitazione: Andrea Galli, Alberto Galbiati

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Júlio César
2 Colombia D Iván Córdoba (vice-capitano)
4 Argentina D Javier Zanetti (capitano)
5 Serbia C Dejan Stanković
6 Brasile D Lúcio
7 Italia A Giampaolo Pazzini
8 Italia C Thiago Motta[23]
9 Camerun A Samuel Eto'o[24]
9 Uruguay A Diego Forlán
10 Paesi Bassi C Wesley Sneijder
11 Argentina C Ricardo Álvarez
12 Italia P Luca Castellazzi
13 Brasile D Maicon
14 Colombia C Fredy Guarín[25]
16 Italia D Luca Caldirola[23]
17 Kenya D McDonald Mariga[23][25][24]
17 Italia C Angelo Palombo[25]
18 Italia C Andrea Poli
19 Argentina C Esteban Cambiasso
20 Nigeria C Joel Obi
21 Italia P Paolo Orlandoni
22 Argentina A Diego Alberto Milito
23 Italia D Andrea Ranocchia
N. Ruolo Giocatore 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png
24 Colombia D Nelson Rivas[24]
25 Argentina D Walter Samuel
26 Romania D Cristian Chivu
27 Macedonia A Goran Pandev[24]
28 Argentina A Mauro Zárate
29 Brasile C Philippe Coutinho[23]
30 Paesi Bassi A Luc Castaignos
33 Italia P Emiliano Viviano[23]
33 Senegal D Ibrahima Mbaye
37 Italia D Davide Faraoni
39 Italia D Davide Santon[24]
40 Brasile D Juan Jesus[25]
41 Ghana C Joseph Duncan
42 Brasile D Jonathan[23]
48 Italia C Lorenzo Crisetig
55 Giappone D Yuto Nagatomo
57 Italia D Felice Natalino[24]
77 Ghana C Sulley Muntari[23]
81 Italia A Samuele Longo
88 Croazia A Marko Livaja[25]
91 Romania A Denis Alibec[24]
91 Italia P Raffaele Di Gennaro
92 Italia P Francesco Bardi[24]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver rescisso consensualmente, con un anno di anticipo, il contratto di Marco Materazzi, dopo dieci stagioni in nerazzurro,[26] e lasciato terminare il contratto dell'honduregno David Suazo, accasatosi al Catania, l'Inter reintegra in rosa, dopo la fine del prestito, Davide Santon dal Cesena[27] e Sulley Muntari dal Sunderland,[28] mentre il centrocampista Houssine Kharja non viene riscattato e torna quindi al Genoa;[29] Emiliano Viviano viene riscattato dal Bologna, passando al Biscione a titolo definitivo;[30] il fiesolano rimedia pochi giorni dopo una lesione completa del crociato che lo terrà fuori dai campi di gioco per sei mesi;[31] ad Appiano Gentile arrivano invece a titolo definitivo il giovane olandese Luc Castaignos, acquistato per 3 milioni dal Feyenoord,[32] e, al costo di 12 milioni di euro, l'argentino Ricardo Gabriel Álvarez dal Vélez Sársfield[33]

Nel prosieguo del mercato estivo, l'Inter cede Samuel Eto'o ai russi dell'Anži per 27 milioni di euro,[34] rimpiazzandolo con l'uruguaiano Diego Forlan, che arriva a titolo definitivo dall'Atletico Madrid.[35] Vengono inoltre acquistati in prestito con diritto di riscatto sia Andrea Poli dalla Sampdoria[36] che Mauro Zárate dalla Lazio.[37] Oltre al camerunese lascia l'Inter dopo una stagione e mezza, anche Goran Pandev, che si accasa in prestito al Napoli.[38]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Enrico Alfonso Modena Modena fine prestito[39]
P Paolo Tornaghi Como Como fine prestito[40]
P Emiliano Viviano Bologna riscatto compartecipazione (4,1 milioni €)[41]
P Emiliano Viviano Genoa prestito[41][42]
D Luca Caldirola Vitesse Vitesse fine prestito[43]
D Giulio Donati Lecce Lecce fine prestito[44]
D Antonio Esposito Monza Monza fine prestito[45]
D Dennis Esposito Monza Monza fine prestito[46]
D Jonathan Santos Santos definitivo (5 milioni €)[47][48]
D Andrea Mei Piacenza Piacenza riscatto compartecipazione[49]
D Yuto Nagatomo Cesena Cesena definitivo (4,5 milioni €)[50][51]
D Michele Rigione Foggia Foggia fine prestito[52]
D Nelson Rivas Dnipro Dnipro fine prestito[53]
D Davide Santon Cesena Cesena fine prestito[54]
C Jacopo Fortunato Como Como fine prestito[55]
C Alberto Gerbo Triestina Triestina fine prestito[56]
C Juraj Kucka Genoa compartecipazione[42][57]
C Andrea Poli Sampdoria prestito (1 milione €)[36][58][59]
C Gabriele Puccio Portogruaro Portogruaro riscatto compartecipazione[60]
C Ricardo Álvarez Velez Sarsfield Vélez Sarsfield definitivo (5,5 milioni €)[61][62][63][64]
C Luca Siligardi Bologna riscatto compartecipazione (0,6 milioni €)[65]
C Luca Tremolada Piacenza Piacenza fine prestito[66]
A Samuele Beretta Pavia Pavia fine prestito[67]
A Riccardo Bocalon Viareggio Viareggio fine prestito[68]
A Luc Castaignos Feyenoord Feyenoord definitivo (1,5 milioni €)[64][69][70]
A Diego Forlán Atletico Madrid Atlético Madrid definitivo (5 milioni €)[35][71]
A Marko Livaja Lugano Lugano fine prestito[72]
A Aiman Napoli Verona Verona fine prestito[73]
A Lorenzo Tassi Brescia Brescia compartecipazione[74][75]
A Mauro Zárate Lazio prestito (2,7 milioni €)[37][58][76]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Enrico Alfonso Cremonese Cremonese prestito[39]
P Francesco Bardi Livorno Livorno prestito[77][78]
P Vid Belec Crotone Crotone prestito[79][80]
P Alberto Gallinetta Parma Parma definitivo[81]
P Emiliano Viviano Genoa compartecipazione[41][42]
D Cristiano Biraghi Juve Stabia Juve Stabia prestito[79]
D Giulio Donati Padova Padova prestito[44]
D Antonio Esposito Piacenza Piacenza prestito[45][82]
D Dennis Esposito Lecco Lecco prestito[46]
D Marco Materazzi fine carriera[83][84]
D Andrea Mei VVV-Venlo VVV-Venlo prestito[49]
D Felice Natalino Verona Verona prestito[85][86]
D Michele Rigione Cremonese Cremonese prestito[52]
D Nelson Rivas Montreal Impact Montréal Impact definitivo[87][88]
D Davide Santon Newcastle Newcastle definitivo (6 milioni €)[54][89]
C Sebastian Carlsen Helsingborg Helsingborg prestito[90]
C Jacopo Fortunato SPAL SPAL prestito[55][91]
C Alberto Gerbo Gubbio Gubbio compartecipazione[56]
C Kerlon non conosciuta Nacional (NS) prestito[92]
C Houssine Kharja Genoa fine prestito[93]
C Christoph Knasmüllner Ingolstadt 04 Ingolstadt 04 definitivo[94][95]
C McDonald Mariga Real Sociedad prestito (1,5 milioni €)[96][97]
C Gabriele Puccio Pavia Pavia compartecipazione[60]
C Luca Siligardi Livorno Livorno compartecipazione[65][98]
C Luca Tremolada Pisa Pisa prestito[66]
A Denis Alibec Mechelen Mechelen prestito[99][100]
A Samuele Beretta Cuneo Cuneo prestito[67][101]
A Riccardo Bocalon Cremonese Cremonese prestito[68]
A Simone Dell'Agnello Livorno Livorno prestito[102]
A Samuel Eto'o Anzi Anži definitivo (27 milioni €)[34][103]
A Gianluca Litteri Ternana Ternana compartecipazione[104]
A Marko Livaja Cesena Cesena definitivo[72]
A Aiman Napoli Juve Stabia Juve Stabia compartecipazione[79]
A Victor Obinna Lokomotiv Mosca Lokomotiv Mosca definitivo[105]
A Goran Pandev Napoli prestito (1,5 milioni €)[38][106]
A David Suazo Catania Catania definitivo[107]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Juan Jesus Internacional Internacional definitivo (3,8 milioni €)[108][109]
D Felice Natalino Verona Verona fine prestito[86][110]
C Lorenzo Crisetig Parma Parma prestito[111][112]
C Dennis Esposito Lecco Lecco fine prestito[46][110]
C Fredy Guarín Porto Porto prestito (1,5 milioni €)[58][113][114]
C McDonald Mariga Real Sociedad fine prestito[97][115]
C Joel Obi Parma Parma riscatto compartecipazione (3,5 milioni €)[111][116]
C Angelo Palombo Sampdoria prestito (1 milione €)[58][117][118]
A Riccardo Bocalon Cremonese Cremonese fine prestito[68][119]
A Marko Livaja Cesena Cesena compartecipazione[72][120]
D Cristian Suardelli non conosciuta Sarnico definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Emiliano Viviano Palermo Palermo compartecipazione[41][121]
D Luca Caldirola Brescia Brescia prestito[43][122]
D Jonathan Parma Parma prestito[48][111][123]
D Felice Natalino Crotone Crotone prestito[86][110]
C Philippe Coutinho Espanyol Espanyol prestito[115][124]
C Lorenzo Crisetig Parma Parma compartecipazione[111][112]
C McDonald Mariga Parma Parma prestito[58][97][115]
C Thiago Motta PSG PSG definitivo (11,5 milioni €)[125][126]
C Sulley Muntari Milan prestito[127][128]
C Gabriele Puccio Savona Savona prestito[60][129]
A Riccardo Bocalon Carpi Carpi prestito[68][119]
A Aiman Napoli Prato Prato prestito[130]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
21 dicembre 2011, ore 20:45 CET
1ª giornata[131]
Inter 4 – 1
referto
Lecce Lecce Stadio Giuseppe Meazza (39.602 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Palermo
11 settembre 2011, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Palermo Palermo 4 – 3
referto
Inter Stadio Renzo Barbera (20.795 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Milano
17 settembre 2011, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Inter 0 – 0
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza (47.944 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Novara
20 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Novara Novara 3 – 1
referto
Inter Stadio Silvio Piola (15.596 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Bologna
24 settembre 2011, ore 18:00 CEST
5ª giornata
Bologna 1 – 3
referto
Inter Stadio Renato Dall'Ara (22.467 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Milano
1º ottobre 2011, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Inter 0 – 3
referto
Napoli Stadio Giuseppe Meazza (64.824 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Catania
15 ottobre 2011, ore 18:00 CEST
7ª giornata
Catania Catania 2 – 1
referto
Inter Stadio Angelo Massimino (19.504 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
23 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Chievo Chievo Stadio Giuseppe Meazza (48.058 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Bergamo
26 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Atalanta Atalanta 1 – 1
referto
Inter Stadio Atleti Azzurri d'Italia (19.613 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Milano
29 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Inter 1 – 2
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (78.072 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Genova
13 dicembre 2011, ore 20:45 CET
11ª giornata[132]
Genoa 0 – 1
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris (23.708 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Milano
19 novembre 2011, ore 18:00 CET
12ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Cagliari Cagliari Stadio Giuseppe Meazza (45.289 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Siena
27 novembre 2011, ore 15:00 CET
13ª giornata
Siena Siena 0 – 1
referto
Inter Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (13.587 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Milano
3 dicembre 2011, ore 20:45 CET
14ª giornata
Inter 0 – 1
referto
Udinese Udinese Stadio Giuseppe Meazza (42.122 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Milano
10 dicembre 2011, ore 20:45 CET
15ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Fiorentina Fiorentina Stadio Giuseppe Meazza (39.917 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Cesena
18 dicembre 2011, ore 15:00 CET
16ª giornata
Cesena Cesena 0 – 1
referto
Inter Stadio Dino Manuzzi (20.138 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Milano
7 gennaio 2012, ore 20:45 CET
17ª giornata
Inter 5 – 0
referto
Parma Parma Stadio Giuseppe Meazza (47.326 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Milano
15 gennaio 2012, ore 20:45 CET
18ª giornata
Milan 0 – 1
referto
Inter Stadio Giuseppe Meazza (79.522 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
22 gennaio 2012, ore 20:45 CET
19ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza (57.893 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Lecce
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Lecce Lecce 1 – 0
referto
Inter Stadio Via del Mare (14.078 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Milano
1º febbraio 2012, ore 20:45 CET
21ª giornata
Inter 4 – 4
referto
Palermo Palermo Stadio Giuseppe Meazza (18.320 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Roma
5 febbraio 2012, ore 15:00 CET
22ª giornata
Roma 4 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico di Roma (33.445 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Milano
12 febbraio 2012, ore 15:00 CET
23ª giornata
Inter 0 – 1
referto
Novara Novara Stadio Giuseppe Meazza (21.703 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Milano
17 febbraio 2012, ore 20:45 CET
24ª giornata
Inter 0 – 3
referto
Bologna Stadio Giuseppe Meazza (20.043 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Napoli
26 febbraio 2012, ore 20:45 CET
25ª giornata
Napoli 1 – 0
referto
Inter Stadio San Paolo (41.034 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Milano
4 marzo 2012, ore 20:45 CET
26ª giornata
Inter 2 – 2
referto
Catania Catania Stadio Giuseppe Meazza (28.970 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Verona
9 marzo 2012, ore 20:45 CET
27ª giornata
Chievo Chievo 0 – 2
referto
Inter Stadio Marcantonio Bentegodi (19.000 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Milano
18 marzo 2012, ore 15:00 CET
28ª giornata
Inter 0 – 0
referto
Atalanta Atalanta Stadio Giuseppe Meazza (38.619 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano Veneto)

Torino
25 marzo 2012, ore 20:45 CEST
29ª giornata
Juventus 2 – 0
referto
Inter Juventus Stadium (38.536 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Milano
1º aprile 2012, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Inter 5 – 4
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza (42.322 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Trieste
7 aprile 2012, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Cagliari Cagliari 2 – 2
referto
Inter Stadio Nereo Rocco (19.000 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Milano
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Siena Siena Stadio Giuseppe Meazza (46.327 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Udine
25 aprile 2012, ore 15:00 CEST
33ª giornata[133]
Udinese Udinese 1 – 3
referto
Inter Stadio Friuli (20.000 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Firenze
22 aprile 2012, ore 12:30 CEST
34ª giornata
Fiorentina Fiorentina 0 – 0
referto
Inter Stadio Artemio Franchi (22.000 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Milano
29 aprile 2012, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Cesena Cesena Stadio Giuseppe Meazza (45.802 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Parma
2 maggio 2012, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Parma 600px Bianco e Nero (Croce) e Blu e Giallo (Strisce).png 3 – 1
referto
600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter Stadio Ennio Tardini (14.817 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
6 maggio 2012, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Inter 4 – 2
referto
Milan Stadio Giuseppe Meazza (78.222 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Roma
13 maggio 2012, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Lazio 3 – 1
referto
Inter Stadio Olimpico di Roma (45.051 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Milano
19 gennaio 2012, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Inter 2 – 1
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza (12.823 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Napoli
25 gennaio 2012, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Napoli 2 – 0
referto
Inter Stadio San Paolo (27.265 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Milano
14 settembre 2011, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Inter 0 – 1
referto
Trabzonspor Trabzonspor Stadio Giuseppe Meazza (24.444 spett.)
Arbitro Svezia Johannesson

Mosca
27 settembre 2011, ore 18:00 CEST
2ª giornata
CSKA Mosca CSKA Mosca 2 – 3
referto
Inter Stadio Lužniki (35.000 spett.)
Arbitro Scozia Thomson

Villeneuve-d'Ascq
18 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Lilla Lilla 0 – 1
referto
Inter Stadio Lille-Metropole (16.996 spett.)
Arbitro Inghilterra Webb

Milano
2 novembre 2011, ore 20:45 CET
4ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Lilla Lilla Stadio Giuseppe Meazza (24.299 spett.)
Arbitro Germania Stark

Trebisonda
22 novembre 2011, ore 20:45 CET
5ª giornata
Trabzonspor Trabzonspor 1 – 1
referto
Inter Stadio Hüseyin Avni Aker (21.611 spett.)
Arbitro Inghilterra Atkinson

Milano
7 dicembre 2011, ore 20:45 CET
6ª giornata
Inter 1 – 2
referto
CSKA Mosca CSKA Mosca Stadio Giuseppe Meazza (23.295 spett.)
Arbitro Spagna Borbalán

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Marsiglia
22 febbraio 2012, ore 20:45 CET
Gara di andata
O. Marsiglia O. Marsiglia 1 – 0
referto
Inter Stade Vélodrome (37.946 spett.)
Arbitro Turchia Çakır

Milano
13 marzo 2012, ore 20:45 CET
Gara di ritorno
Inter 2 – 1
referto
O. Marsiglia O. Marsiglia Stadio Giuseppe Meazza (62.632 spett.)
Arbitro Portogallo Proença

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2011.
Pechino
6 agosto 2011, ore 20:00 UTC+8
Finale, gara unica
Milan 2 – 1
referto
Inter Stadio Nazionale (75.000 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Andamento[modifica | modifica wikitesto]

InterCalcio11-12.svg

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T T C T C T C T C T C C T C T C T C T C C T C T C T C T C T T C T C T
Risultato V P N P V P P V N P V V V V V V V V V P N P P P P N V N P V N V V N V P V P
Posizione 5[134] 16 12 19 17 17 18 16 16 17 17 17 14 15 12 5 5 5 4 5 5 5 5 7 7 7 7 8 8 7 7 7 7 5 4 6 6 6

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 13 maggio 2012.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR QR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 58 19 10 4 5 36 27 19 7 3 9 22 28 38 17 7 14 58 55 3 1,05
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 2 1 1 0 0 1 0 2 2 1 0 1 2 3 −1 0,66
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - - - - - - - 1[135] 0 0 1 1 2 1 0 0 1 1 2 −1 0,5
Coppacampioni.png Champions League 4 2 0 2 5 5 4 2 1 1 5 4 8 4 1 3 10 9 1 1,11
Totale - 24 13 4 7 43 33 24 9 4 11 27 34 49 22 8 19 71 69 2 1,02

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Champions League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Alibec, D. D. Alibec - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Álvarez, R. R. Álvarez 21 2 3 0 2 0 0 0 5 1 1 0 1 0 0 0 29 3 4 0
Bardi, F. F. Bardi - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Bianchetti, M. M. Bianchetti - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Caldirola, L. L. Caldirola - - - - - - - - 1 0 1 0 - - - - 1 0 1 0
Cambiasso, E. E. Cambiasso 37 4 1 0 2 0 0 0 8 1 1 0 - - - - 47 5 2 0
Castaignos, L. L. Castaignos 6 1 0 0 1 0 0 0 - - - - 1 0 0 0 8 1 0 0
Castellazzi, L. L. Castellazzi 7 -12 1 0 2 -3 0 0 2 -3 0 0 - - - - 11 -18 1 0
Crisetig, L. L. Crisetig - - - - - - - - 1 0 0 0 - - - - 1 0 0 0
César, J. J. César 33 -43 4 1 - - - - 6 -6 0 0 1 -2 0 0 40 -51 4 1
Chivu, C. C. Chivu 14 0 5 0 1 0 1 0 6 0 3 0 1 0 0 0 22 0 9 0
Córdoba, I. I. Córdoba 5 0 1 0 1 0 0 0 - - - - - - - - 6 0 1 0
Coutinho, P. P. Coutinho 5 1 1 0 - - - - 3 0 0 0 - - - - 8 1 1 0
DiGennaro, R. R. DiGennaro - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Eto'o, S. S. Eto'o - - - - - - - - - - - - 1 0 0 0 1 0 0 0
Faraoni, D. D. Faraoni 14 1 2 0 1 0 0 0 2 0 0 0 1 0 0 0 18 1 2 0
Forlán, D. D. Forlán 18 2 1 0 - - - - 2 0 0 0 - - - - 20 2 1 0
Guarín, F. F. Guarín 6 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 6 0 0 0
Jonathan, Jonathan 4 0 0 0 - - - - 2 0 0 0 - - - - 6 0 0 0
Juan, Juan 1 - - - - - - - - - - - - - - - 1 - - -
Livaja, M. M. Livaja - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Longo, S. S. Longo 1 0 0 0 - - - - - - - - - - - - 1 0 0 0
Lúcio, Lúcio 34 1 5 0 - - - - 7 1 0 0 - - - - 41 2 5 0
Maicon, Maicon 24 2 6 0 2 1 0 0 3 0 0 0 - - - - 29 3 6 0
Mariga, M. M. Mariga - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Milito, D. D. Milito 33 24 2 0 1 0 1 0 7 2 0 0 - - - - 41 26 3 0
Motta, T. T. Motta 9 3 3 0 1 0 0 0 2 0 1 0 1 0 0 0 13 3 4 0
Muntari, S. S. Muntari 4 0 1 0 - - - - - - - - - - - - 4 0 1 0
Nagatomo, Y. Y. Nagatomo 35 2 2 0 1 0 0 0 7 0 1 0 - - - - 43 2 3 0
Natalino, F. F. Natalino - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Obi, J. J. Obi 27 0 5 1 2 0 0 0 7 0 1 0 1 0 0 0 37 0 6 1
Orlandoni, P. P. Orlandoni - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Palombo, Palombo 3 0 0 0 - - - - - - - - - - - - 3 0 0 0
Pandev, G. G. Pandev - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Pazzini, G. G. Pazzini 33 5 1 0 - - - - 6 3 0 0 1 0 0 0 40 8 1 0
Poli, A. A. Poli 18 0 3 0 1 1 0 0 1 0 0 0 - - - - 20 1 3 0
Ranocchia, A. A. Ranocchia 12 1 2 1 2 0 0 0 2 0 0 0 1 0 0 0 17 1 2 1
Rivas, N. N. Rivas - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Samuel, W. W. Samuel 27 2 4 0 1 0 0 0 6 1 2 0 1 0 0 0 35 3 6 0
Santon, D. D. Santon - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Sneijder, W. W. Sneijder 20 4 3 0 2 0 1 0 5 0 0 0 1 1 1 0 28 5 5 0
Stanković, D. D. Stanković 19 0 4 0 - - - - 5 0 2 0 1 0 0 0 25 0 6 0
Viviano, E. E. Viviano - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Zanetti, J. J. Zanetti 34 0 4 1 2 0 0 0 8 0 1 0 1 0 0 0 45 0 5 1
Zárate, M. M. Zárate 22 2 2 0 2 0 0 0 7 1 2 0 - - - - 31 3 4 0

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva e organizzativa

  • Amministratore delegato: Ernesto Paolillo
  • Direttore settore giovanile: Piero Ausilio
  • Responsabile tecnico: Roberto Samaden
  • Responsabile organizzativo: Alberto Celario
  • Responsabile area ricerca e selezione: Pierluigi Casiraghi
  • Coordinatore osservatori: Giuseppe Giavardi
  • Responsabile tecnico attività di base: Giuliano Rusca
  • Responsabile organizzativo attività di base: Rachele Stucchi

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Subentrato alla 5ª giornata.
  2. ^ Subentrato alla 30ª giornata.
  3. ^ (FR) Nouvelle structure opérationnelle pour le PSG, psg.fr, 13 luglio 2011. URL consultato il 13 luglio 2011.
  4. ^ Moratti: "Gasperini, piena soddisfazione, Inter.it, 24 giugno 2011.
  5. ^ Gasperini: "Non vedo l'ora di cominciare", Inter.it, 1º luglio 2011.
  6. ^ Luca Calamai, Milito: "Gasperini è un grande Inter, ecco perché si può rivincere tutto", La Gazzetta dello Sport, 29 giugno 2011. URL consultato il 18 luglio 2011.
  7. ^ Gaetano De Stefano, Ibra-Boateng: Inter a terra. Festa Milan in Supercoppa, La Gazzetta dello Sport, 6 agosto 2011. URL consultato l'8 agosto 2011.
  8. ^ Palermo-Inter 4-3: Miccoli affonda i nerazzurri. Non bastano Milito e Forlan, GQ Italia, 12 settembre 2011. URL consultato il 14 aprile 2015.
  9. ^ Valerio Clari, Inter, partenza da incubo Il Palermo è super: 4-3, La Gazzetta dello Sport, 11 settembre 2011. URL consultato il 4 maggio 2014.
  10. ^ Valerio Clari, Inter allergica al sintetico. K.o. a Novara: Gasp ore contate, La Gazzetta dello Sport, 20 settembre 2011. URL consultato il 21 settembre 2011.
  11. ^ a b Comunicato Ufficiale Esonero Gasperini, inter.it, 21 settembre 2011. URL consultato il 21 settembre 2011.
  12. ^ a b Ranieri all'Inter: oggi il 1º allenamento, Inter.it, 22 settembre 2011. URL consultato il 22 settembre 2011.
  13. ^ Valerio Clari, Ranieri dà la scossa all'Inter Pazzini e Milito domano il Bologna, La Gazzetta dello Sport, 24 settembre 2011. URL consultato il 30 giugno 2014.
  14. ^ Luigi Panella, Prodezza di Zarate L'Inter passa a Mosca, la Repubblica, 27 settembre 2011. URL consultato il 3 luglio 2012.
  15. ^ Valerio Clari, Udinese Isla bonita L'Inter crolla in casa, La Gazzetta dello Sport, 3 dicembre 2011. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  16. ^ Cavani mette ko l'Inter, Napoli in semifinale in Corriere della Sera, 26 gennaio 2012.
  17. ^ Valerio Clari, Brandao fa piangere San Siro Inter fuori dalla Champions, La Gazzetta dello Sport, 13 marzo 2012. URL consultato il 30 maggio 2013.
  18. ^ Comunicato ufficiale F.C. Internazionale, Inter.it, 26 marzo 2012.
  19. ^ Valerio Clari, L'Inter cala il poker, Milan travolto da Milito e Maicon in La Gazzetta dello Sport, 6 maggio 2012. URL consultato il 14 aprile 2015.
  20. ^ Valerio Clari, Candreva e Mauri domano l'Inter, Niente Champions, ma Lazio quarta in La Gazzetta dello Sport, 13 maggio 2012. URL consultato il 3 agosto 2014.
  21. ^ a b Inter e Nike: scopri le maglie 2011-2012, inter.it, 8 luglio 2011.
  22. ^ Pechino: con Pazzini Nike away 2011-2012, inter.it, 5 agosto 2011.
  23. ^ a b c d e f g Ceduto nella sessione invernale di calciomercato
  24. ^ a b c d e f g h Ceduto a stagione in corso.
  25. ^ a b c d e Acquistato nella sessione invernale di calciomercato
  26. ^ Materazzi rescinde il suo contratto con l'Inter, fcinter1908.it.
  27. ^ Santon, l'agente: "Torna all'Inter, aspettiamo il nuovo tecnico", tuttomercatoweb.com.
  28. ^ UFFICIALE - Muntari, addio Sunderland: torna all'Inter, fcinternews.it.
  29. ^ CALCIOMERCATO/Inter: Kharja torna al Genoa e Palacio..., interistaweb.it.
  30. ^ Viviano, mea culpa Guaraldi: "Brutto errore", fcinternews.it.
  31. ^ Mercato Inter e Roma, tegola Viviano: infortunio al legamento, torna nel 2012, calciomercato.it.
  32. ^ Ufficiale: Castaignos all'Inter dal 1º luglio 2011, calcionews24.com.
  33. ^ Inter: colpaccio Alvarez E adesso obiettivo Banega, La Gazzetta dello Sport.
  34. ^ a b Eto'o: i saluti di Moratti e dell'Inter a Samuel, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  35. ^ a b Diego Forlán, Transfermarkt. URL consultato il 31 agosto 2011.
  36. ^ a b Andrea Poli, Transfermarkt. URL consultato il 31 agosto 2011.
  37. ^ a b Mauro Zárate, Transfermarkt. URL consultato il 31 agosto 2011.
  38. ^ a b Goran Pandev, Transfermarkt. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  39. ^ a b Enrico Alfonso, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  40. ^ Paolo Tornaghi, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  41. ^ a b c d Emiliano Viviano, Transfermarkt. URL consultato il 26 agosto 2011.
  42. ^ a b c Mercato: scambio di comproprietà col Genoa, Inter.it, 31 agosto 2011. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  43. ^ a b Luca Caldirola, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  44. ^ a b Giulio Donati, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  45. ^ a b Antonio Esposito, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  46. ^ a b c Dennis Esposito, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  47. ^ Mercato: Jonathan, con l'Inter sino al 2015, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  48. ^ a b Jonathan, Transfermarkt. URL consultato il 26 agosto 2011.
  49. ^ a b Risoluzione accordi di partecipazione, Legaseriea.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  50. ^ Mercato: Nagatomo, solo Inter, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  51. ^ Yuto Nagatomo, Transfermarkt. URL consultato il 26 agosto 2011.
  52. ^ a b Michele Rigione, Transfermark. URL consultato il 29 agosto 2011.
  53. ^ Nelson Rivas, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  54. ^ a b Davide Santon, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  55. ^ a b Jacopo Fortunato, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  56. ^ a b Alberto Gerbo, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  57. ^ Juraj Kucka, Transfermarkt. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  58. ^ a b c d e Con diritto di riscatto.
  59. ^ Mercato: Andrea Poli è dell'Inter, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  60. ^ a b c Gabriele Puccio, Transfermarkt. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  61. ^ Più 4 milioni € di bonus
  62. ^ Mercato: Ricardo Alvarez è a Milano, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  63. ^ Di Marzio svela: "Alvarez un colpo! Cifre fasulle, l'Inter lo ha pagato..." in Tuttomercatoweb.com, 23 novembre 2011.
  64. ^ a b Matteo Dalla Vite, Coi 3 baby-Inter Ranieri è davvero Mago di Oz in La Gazzetta dello Sport, 29 novembre 2011, p. 13.
  65. ^ a b Luca Siligardi, Transfermarkt. URL consultato il 26 agosto 2011.
  66. ^ a b Luca Tremolada, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  67. ^ a b Samuele Beretta, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  68. ^ a b c d Riccardo Bocalon, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  69. ^ Luc Castaignos, Transfermarkt. URL consultato il 26 agosto 2011.
  70. ^ Ricky, Luc e Cou: un toccasana anche per le casse in Tuttomercatoweb.com, 29 novembre 2011.
  71. ^ Mercato: Forlan, benvenuto all'Inter!, Inter.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  72. ^ a b c Marko Livaja, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  73. ^ Aiman Napoli, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  74. ^ Mercato: Lorenzo Tassi è dell'Inter, Inter.it, 31 agosto 2011. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  75. ^ Lorenzo Tassi, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  76. ^ Mercato: Mauro Zarate è dell'Inter, Inter.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  77. ^ Mercato: Francesco Bardi al Livorno, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  78. ^ Francesco Bardi, Transfermarkt. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  79. ^ a b c Mercato: accordi con Juve Stabia e Crotone, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  80. ^ Vid Belec, Transfermarkt. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  81. ^ Alberto Gallinetta, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  82. ^ Mercato: Antonio Esposito al Piacenza, Inter.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  83. ^ Marco Materazzi, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  84. ^ Materazzi lascia l'Inter Rescissione dopo 10 anni in La Gazzetta dello Sport, 20 giugno 2011.
  85. ^ Mercato: Natalino all'Hellas Verona, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  86. ^ a b c Felice Natalino, Transfermarkt. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  87. ^ Mercato: Rivas, risoluzione consensuale, Inter.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  88. ^ UFFICIALE: Rivas al Montreal Impact in Tmw.com, 4 ottobre 2011.
  89. ^ Mercato: Santon al Newcastle United., Inter.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  90. ^ Sebastian Carlsen, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  91. ^ Mercato: Jacopo Fortunato alla Spal, Inter.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  92. ^ Kerlon, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  93. ^ Houssine Kharja, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  94. ^ Mercato: Knasmullner a Ingolstadt, Inter.it. URL consultato il 31 agosto 2011.
  95. ^ Christoph Knasmüllner, Transfermarkt. URL consultato il 31 agosto 2011.
  96. ^ Mariga: prestito in Spagna, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  97. ^ a b c McDonald Mariga, Transfermarkt. URL consultato il 26 agosto 2011.
  98. ^ Mercato: Luca Siligardi al Livorno, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  99. ^ Mercato: Alibec, in prestito al Mechelen, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  100. ^ Denis Alibec, Transfermarkt. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  101. ^ Mercato: Beretta, in prestito al Cuneo, Inter.it. URL consultato il 30 agosto 2011.
  102. ^ Simone Dell'Agnello, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  103. ^ Samuel Eto'o, Transfermarkt. URL consultato il 26 agosto 2011.
  104. ^ Gianluca Litteri, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  105. ^ Victor Obinna, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  106. ^ Mercato: Pandev, in prestito al Napoli, Inter.it. URL consultato il 29 agosto 2011.
  107. ^ David Suazo, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  108. ^ inter.it, Mercato: Juan con l'Inter fino al 2016, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  109. ^ legaseriea.it, Tutti i trasferimenti - Inter, 30 gennaio 2012. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  110. ^ a b c Mercato: Natalino, prestito al Crotone, inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  111. ^ a b c d Mercato: sette operazione con il Parma, inter.it, 23 gennaio 2012. URL consultato il 23 gennaio 2012.
  112. ^ a b Lorenzo Crisetig, Transfermarkt.it. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  113. ^ Mercato: Guarin all'Inter fino al 2016, Inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  114. ^ Transfermarkt, Fredy Guarín. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  115. ^ a b c Mercato: Coutinho in Spagna, Mariga a Parma, Inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  116. ^ Joel Obi, Transfermarkt.it. URL consultato il 23 gennaio 2012.
  117. ^ Mercato: Palombo, un azzurro all'Inter, inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  118. ^ Angelo Palombo, Transfermarkt. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  119. ^ a b Settore G.: mercato, Bocalon al Carpi, Inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  120. ^ legaseriea.it, Tutti i trasferimenti - Inter, 26 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  121. ^ Mercato: Viviano in comproprietà al Palermo, inter.it, 13 gennaio 2012. URL consultato il 13 gennaio 2012.
  122. ^ Mercato: Caldirola, in prestito al Brescia, inter.it, 4 gennaio 2012. URL consultato l'8 gennaio 2012.
  123. ^ Con diritto di riscatto della compartecipazione.
  124. ^ Coutinho, Transfermarkt. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  125. ^ Mercato: Thiago Motta al Paris Saint-Germain, inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  126. ^ Thiago Motta, Transfermarkt. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  127. ^ Mercato: Muntari, definito il prestito, inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  128. ^ Sulley Muntari, Transfermarkt. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  129. ^ Settore G.: mercato, Puccio al Savona, inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  130. ^ Mercato: Napoli, prestito al Prato, inter.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  131. ^ Partita inizialmente prevista per il 28 agosto 2011 e successivamente rinviata a causa dello sciopero dei calciatori proclamato dall'AIC per la mancata sottoscrizione dell'Accordo Collettivo:
  132. ^ Partita inizialmente prevista per il 6 novembre 2011 e successivamente rinviata a causa del nubifragio abbattutosi sulla città di Genova e del perdurare delle avverse condizioni meteo:
  133. ^ In programma per sabato 14 aprile, la partita è stata rinviata (con l'intera giornata di campionato) dalla FIGC per la morte di Piermario Morosini.
  134. ^ La 1ª giornata è stata recuperata dopo la 16ª.
  135. ^ Giocata in campo neutro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio