Football Club Internazionale Milano 1998-1999

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Internazionale Milano S.p.A.
Stagione 1998-1999
Allenatore Italia Luigi Simoni
Romania Mircea Lucescu[1]
Italia Luciano Castellini[2]
Inghilterra Roy Hodgson[3]
All. in seconda Italia Sergio Pini
Italia Luciano Castellini
Presidente Italia Massimo Moratti
Serie A 8º posto[4]
Coppa Italia Semifinali
Champions League Quarti di finale
Maggiori presenze Campionato: Zanetti (34)
Totale: Zanetti (50)
Miglior marcatore Campionato: Ronaldo (14)
Totale: Ronaldo (15)
Media spettatori 68 459¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 30 maggio 1999

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 1998-1999.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'estate dei Mondiali di Francia, Luigi Simoni fu confermato alla guida dell'Inter: dal Bologna venne acquistato Roberto Baggio, che nella stagione passata aveva battuto il primato personale di reti in Campionato (22).[5] La società prese anche cinque giovani promesse: la coppia Pirlo e Ventola[6][7] nonchè il tris di transalpini Camara, Silvestre e Dabo[8][9]. Le uniche cessioni di rilievo furono quelle di Sartor al Parma e di Kanu all'Arsenal (quest'ultima transazione venne definita ad ottobre)[10].

Il 2º posto del campionato 1997-98 valse il ritorno in Champions League, grazie anche alla nuova formula, dopo 9 anni: nel terzo turno preliminare i nerazzurri sconfissero lo Skonto Riga, vincendo 4-0 a Milano e 3-1 in Lettonia.[11] All'esordio in campionato pareggiarono sul campo del Cagliari, rimontando grazie alla doppietta di Ventola.[12] Nel debutto europeo, la squadra fu sconfitta per 2-0 dal Real Madrid scatenando la contestazione dei tifosi.[13] Dopo 4 giornate di campionato si ritrovò seconda insieme a Juventus, Milan e Roma. Subì poi 3 sconfitte consecutive: 3-5 dalla Lazio[14], 1-0 dai bianconeri, 2-3 dal Bari.[15] In coppa strappò un prezioso pari con lo Spartak Mosca, grazie al gol di Simeone nel finale.[16] Al 10º turno di campionato cadde ancora, per mano della capolista Fiorentina.[17] Il mercoledì fu impegnata in Europa, contro gli spagnoli, in una gara decisiva per il passaggio del girone: vinse per 3-1, con 2 reti segnate dal "Codino" nella ripresa.[18]

La partita con la Salernitana, vinta 2-1, fu l'ultima di Simoni[19]: anche a causa delle critiche per il gioco espresso, Moratti esonerò il tecnico.[20] Al suo posto arrivò il romeno Lucescu[21], che ottenne la qualificazione ai quarti di Champions League.[22] Chiuse il girone di andata lontana dai vertici della classifica.[23] Continuò ad incassare pesanti sconfitte[24] mentre in Europa fronteggiò il Manchester United.[25] In Inghilterra perse 2-0, vedendosi anche annullare un gol.[26] A distanza di qualche giorno uscì dalla Coppa Italia, eliminata dal Parma.[27] Nel ritorno con la squadra di Ferguson non andò oltre un 1-1, con l'unico gol segnato da Ventola.[28] La domenica dopo, cadde 4-0 in casa della Sampdoria: Lucescu venne così sollevato dall'incarico[29] con la panchina affidata a Castellini.[30]

L'Inter si impose sulla Fiorentina con una doppietta di Ronaldo dal dischetto[31], ma perse poi a Salerno con lo stesso risultato: dopo la sconfitta patita anche contro l'Udinese, Castellini venne sostituito da Hodgson a cui era subentrato 2 anni prima.[32] Terminò il campionato con un deludente ottavo posto, sfidando comunque il Bologna in uno spareggio per la Coppa Uefa[33]: perdendo 2-1 entrambe le gare, i nerazzurri fallirono l'ultima occasione per accedere alle coppe europee.[34]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 1998-1999 fu la Nike, mentre lo sponsor ufficiale fu Pirelli.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area comunicazione

  • Responsabile area comunicazione: Gino Franchetti
  • Ufficio Stampa: Sandro Sabatini

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medici sociali: Piero Volpi e Fabio Forloni
  • Fisioterapista: Marco Chaulan
  • Massaggiatori: Massimo Della Casa e Marco Della Casa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[35]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluca Pagliuca
2 Italia D Giuseppe Bergomi (C)
3 Italia D Francesco Colonnese
4 Argentina D Javier Zanetti
5 Italia D Fabio Galante
6 Francia C Youri Djorkaeff
7 Italia D Salvatore Fresi[36]
8 Paesi Bassi C Aron Winter
9 Brasile A Ronaldo
10 Italia A Roberto Baggio
11 Italia A Nicola Ventola
12 Italia P Andrea Mazzantini[36]
13 Brasile C Zé Elias
14 Argentina C Diego Simeone
15 Francia C Benoît Cauet
16 Nigeria D Taribo West
N. Ruolo Giocatore
17 Italia C Francesco Moriero
18 Cile A Iván Zamorano
19 Portogallo C Paulo Sousa
20 Uruguay A Álvaro Recoba[36]
20 Brasile D Gilberto Melo[37]
21 Italia A Andrea Pirlo
22 Francia P Sébastien Frey
23 Croazia D Dario Šimić
23 Italia D Cristiano Zanetti[36]
24 Francia D Mikaël Silvestre
25 Italia D Mauro Milanese
26 Francia D Zoumana Camara[36]
27 Francia D Ousmane Dabo[36]
28 Italia D Luca Mezzano[36]
29 Nigeria A Nwankwo Kanu[36]
30 Italia P Raffaele Nuzzo

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti[38]
R. Nome da Modalità
P Sébastien Frey Cannes fine prestito
P Giorgio Frezzolini Fidelis Andria fine prestito
D Zoumana Camara Saint-Étienne definitivo
D Matteo Ferrari Genoa fine prestito
D Mikaël Silvestre Rennes definitivo
C Ousmane Dabo Rennes definitivo
C Andrea Pirlo Brescia definitivo
C Cristiano Zanetti Reggiana definitivo
A Roberto Baggio Bologna definitivo
A Mohammed Kallon Bologna fine prestito
A Alonso Piola Internacional fine prestito
A Gionatha Spinesi Castel di Sangro riscatto
A Nicola Ventola Bari definitivo
Cessioni[38]
R. Nome a Modalità
P Giorgio Frezzolini Cosenza/Milan prestito
D Matteo Ferrari Lecce prestito
D Martín Rivas Perugia prestito
D Luigi Sartor Parma definitivo
D Massimo Tarantino Bologna rinnovo compartecipazione
A Mohammed Kallon Cagliari prestito
A Gionatha Spinesi Bari compartecipazione
A Samuel Ipoua Tolosa definitivo

Sessione autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Cessioni[38]
R. Nome a Modalità
D Salvatore Fresi Salernitana prestito (a novembre)
C Cristiano Zanetti Cagliari prestito (a ottobre)
C Ousmane Dabo Vicenza prestito (a ottobre)
A Nwankwo Kanu Arsenal definitivo (a ottobre)

Sessione invernale (dal 2/1 all'1/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti[38]
R. Nome da Modalità
D Gilberto Cruzeiro definitivo
D Dario Šimić Dinamo Zagabria definitivo
Cessioni[38]
R. Nome a Modalità
P Andrea Mazzantini Perugia
D Zoumana Camara Empoli prestito
D Luca Mezzano Perugia prestito
A Álvaro Recoba Venezia prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1998-1999.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari
13 settembre 1998, ore 16:00 CEST
1ª giornata
Cagliari 2 – 2
referto
Inter Stadio Sant'Elia
Arbitro Treossi (Forlì)

Milano
20 settembre 1998, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Piacenza Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Empoli
27 settembre 1998, ore 16:00 CEST
3ª giornata
Empoli 1 – 2
referto
Inter Stadio Carlo Castellani
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Milano
4 ottobre 1998, ore 15:30 CEST
4ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Perugia Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Milano
18 ottobre 1998, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Inter 3 – 5
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Boggi (Salerno)

Torino
25 ottobre 1998, ore 20:30 CET
6ª giornata
Juventus 1 – 0
referto
Inter Stadio delle Alpi
Arbitro Messina (Bergamo)

Milano
1º novembre 1998, ore 14:30 CET
7ª giornata
Inter 2 – 3
referto
Bari Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Milano
8 novembre 1998, ore 20:30 CET
8ª giornata
Milan 2 – 2
referto
Inter Stadio Giuseppe Meazza (80.814 spett.)
Arbitro Tombolini (Ancona)

Milano
15 novembre 1998, ore 14:30 CET
9ª giornata
Inter 3 – 0
referto
Sampdoria Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Trentalange (Torino)

Firenze
22 novembre 1998, ore 14:30 CET
10ª giornata
Fiorentina 3 – 1
referto
Inter Stadio Artemio Franchi
Arbitro Rodomonti (Teramo)

Milano
29 novembre 1998, ore 14:30 CET
11ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Salernitana Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Rodomonti (Teramo)

Vicenza
6 dicembre 1998, ore 14:30 CET
12ª giornata
Vicenza 1 – 1
referto
Inter Stadio Romeo Menti
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Udine
13 dicembre 1998, ore 14:30 CET
13ª giornata
Udinese 0 – 1
referto
Inter Stadio Friuli
Arbitro Messina (Bergamo)

Milano
20 dicembre 1998, ore 20:30 CET
14ª giornata
Inter 4 – 1
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Parma
6 gennaio 1999, ore 14:30 CET
15ª giornata
Parma 1 – 0
referto
Inter Stadio Ennio Tardini
Arbitro Trentalange (Torino)

Milano
10 gennaio 1999, ore 14:30 CET
16ª giornata
Inter 6 – 2
referto
Venezia Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Borriello (Mantova)

Bologna
17 gennaio 1999, ore 14:30 CET
17ª giornata
Bologna 2 – 0
referto
Inter Stadio Renato Dall'Ara
Arbitro Boggi (Salerno)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
24 gennaio 1999, ore 14:30 CET
18ª giornata
Inter 5 – 1
referto
Cagliari Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Trentalange (Torino)

Piacenza
31 gennaio 1999, ore 14:30 CET
19ª giornata
Piacenza 0 – 0
referto
Inter Stadio Leonardo Garilli
Arbitro Messina (Bergamo)

Milano
7 febbraio 1999, ore 14:30 CET
20ª giornata
Inter 5 – 1
referto
Empoli Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Tombolini (Ancona)

Perugia
14 febbraio 1999, ore 15:00 CET
21ª giornata
Perugia 2 – 1
referto
Inter Stadio Renato Curi (25.000 spett.)
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Roma
21 febbraio 1999, ore 15:00 CET
22ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico
Arbitro Cesari (Genova)

Milano
27 febbraio 1999, ore 20:30 CET
23ª giornata
Inter 0 – 0
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Tombolini (Ancona)

Bari
7 marzo 1999, ore 15:00 CET
24ª giornata
Bari 1 – 0
referto
Inter Stadio San Nicola
Arbitro Trentalange (Torino)

Milano
13 marzo 1999, ore 20:30 CET
25ª giornata
Inter 2 – 2
referto
Milan Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Collina (Viareggio)

Genova
21 marzo 1999, ore 16:00 CET
26ª giornata
Sampdoria 4 – 0
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Tombolini (Ancona)

Milano
3 aprile 1999, ore 20:30 CEST
27ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Fiorentina Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Trentalange (Torino)

Salerno
11 aprile 1999, ore 16:00 CEST
28ª giornata
Salernitana 2 – 0
referto
Inter Stadio Arechi
Arbitro Ceccarini (Livorno)

Milano
18 aprile 1999, ore 16:00 CEST
29ª giornata
Inter 1 – 1
referto
Vicenza Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Borriello (Mantova)

Milano
25 aprile 1999, ore 16:00 CEST
30ª giornata
Inter 1 – 3
referto
Udinese Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Roma
2 maggio 1999, ore 20:30 CEST
31ª giornata
Roma 4 – 5
referto
Inter Stadio Olimpico
Arbitro Collina (Viareggio)

Milano
9 maggio 1999, ore 20:30 CEST
32ª giornata
Inter 1 – 3
referto
Parma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Venezia
16 maggio 1999, ore 16:30 CEST
33ª giornata
Venezia 3 – 1
referto
Inter Stadio Pierluigi Penzo
Arbitro De Santis (Tivoli)

Milano
23 maggio 1999, ore 16:30 CEST
34ª giornata
Inter 3 – 1
referto
Bologna Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Rodomonti (Teramo)

Spareggio[modifica | modifica wikitesto]

Milano
27 maggio 1999
Spareggio - Andata
Inter 1 – 2 Bologna Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Boggi (Salerno)

Bologna
30 maggio 1999
Spareggio - Ritorno
Bologna 2 – 1 Inter Stadio Renato Dall'Ara
Arbitro Cesari (Genova)

Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 1998-1999.

Terzo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Pisa
12 agosto 1998, ore 20:30 CEST
Andata
Inter 4 – 0 Skonto Arena Garibaldi (16.000 spett.)
Arbitro Austria Stuchlik

Riga
26 agosto 1998, ore 20:30 CEST
Ritorno
Skonto 1 – 3 Inter Skonto Stadium (6.500 spett.)
Arbitro Grecia Bikas

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Siviglia
16 settembre 1998, ore 20:30 CET
1ª giornata
Real Madrid 2 – 0 Inter Stadio Ramón Sánchez Pizjuán (40.000 spett.)
Arbitro Scozia Dallas

Milano
30 settembre 1998, ore 20:45 CET
2ª giornata
Inter 1 – 0 Sturm Graz Stadio Giuseppe Meazza (24.791 spett.)
Arbitro Norvegia Pedersen

Milano
21 ottobre 1998, ore 20:45 CET
3ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Spartak Mosca Stadio Giuseppe Meazza (44.199 spett.)
Arbitro Francia Batta

Mosca
4 novembre 1998, ore 20:30 CET
4ª giornata
Spartak Mosca 1 – 1 Inter Stadio Lužniki (75.000 spett.)
Arbitro Svizzera Meier

Milano
25 novembre 1998, ore 20:45 CET
5ª giornata
Inter 3 – 1 Real Madrid Stadio Giuseppe Meazza (77.820 spett.)
Arbitro Germania Merk

Graz
9 dicembre 1998, ore 20:30 CET
6ª giornata
Sturm Graz 0 – 2 Inter Arnold Schwarzenegger-Stadion Graz-Liebenau (12.685 spett.)
Arbitro Polonia Granat

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Manchester
3 marzo 1999
Manchester Utd 2 – 0 Inter Old Trafford (54.430 spett.)
Arbitro Germania Krug

Milano
17 marzo 1999
Inter 1 – 1 Manchester Utd Stadio Giuseppe Meazza (79.528 spett.)
Arbitro Francia Veissière

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1998-1999.
Milano
9 settembre 1998, ore 20:30 CET
Sedicesimi di finale - Andata
Inter 1 – 0 Cesena Stadio Giuseppe Meazza (23.772 spett.)
Arbitro Trentalange (Torino)

Cesena
24 settembre 1998, ore 20:30 CET
Sedicesimi di finale - Ritorno
Cesena 0 – 0 Inter Stadio Dino Manuzzi
Arbitro Rodomonti (Teramo)

Milano
28 ottobre 1998, ore 20:30 CET
Ottavi di finale - Andata
Inter 1 – 0 Castel di Sangro Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Tombolini (Ancona)

Castel di Sangro
11 novembre 1998, ore 20:30 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Castel di Sangro 1 – 1 Inter Stadio Teofilo Patini
Arbitro Tombolini (Ancona)

Roma
3 dicembre 1998, ore 20:30 CET
Quarti di finale - Andata
Lazio 2 – 1
referto
Inter Stadio Olimpico
Arbitro Ceccarini (Livorno)

Milano
27 gennaio 1999, ore 20:30 CET
Quarti di finale - Ritorno
Inter 5 – 2
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Ceccarini (Livorno)

Milano
17 febbraio 1999, ore 20:30 CET
Semifinale - Andata
Inter 0 – 2
referto
Parma Stadio Giuseppe Meazza (15.053 spett.)
Arbitro Braschi (Prato)

Parma
9 marzo 1999, ore 20:30 CET
Semifinale - Ritorno
Parma 2 – 1
referto
Inter Stadio Ennio Tardini
Arbitro De Santis (Tivoli)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 maggio 1999.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale Gf Gs DR
G V N P G V N P G V N P
Scudetto.svg Serie A 46 17 10 3 4 17 3 4 10 34 13 7 14 59 54 +5
Spareggio - 1 0 0 1 1 0 0 1 2 0 0 2 2 4 -2
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 3 0 1 4 0 2 2 8 3 2 3 10 9 +1
Coppacampioni.png Champions League 13 5 4 1 0 5 2 1 2 10 6 2 2 17 9 +8
Totale - 27 17 4 6 27 5 7 15 54 22 11 21 88 76 +12

Marcatori[modifica | modifica wikitesto]

15 gol

14 gol

11 gol

10 gol

7 gol

4 gol

2 gol

1 gol

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Subentrato alla 12ª giornata.
  2. ^ Subentrato alla 27ª giornata.
  3. ^ Subentrato alla 31ª giornata.
  4. ^ Dopo lo spareggio con il Bologna per la Coppa UEFA 1999-2000.
  5. ^ Enrico Currò e Benedetto Ferrara, Tra Baggio e l' Inter firma prima di partire, in la Repubblica, 28 maggio 1998.
  6. ^ Gianni Piva, Inter baby, ma con Baggio, in la Repubblica, 7 luglio 1998.
  7. ^ Marco Azzi, Bravata all' hotel dell' Inter, in la Repubblica, 20 agosto 1998.
  8. ^ Silvestre e Camara, incompresi all'Inter esplosi a Manchester e Parigi, tuttomercatoweb.com, 1° aprile 2015.
  9. ^ Inter, accordo definitivo per Ventola Camara a Milano: " come un sogno ", Gazzetta dello Sport, 18 giugno 1998.
  10. ^ Kanu, cuore matto (e un po' ingrato), tuttomercatoweb.com, 23 giugno 2013.
  11. ^ Sorteggio Champions League È subito sfida Real-Inter, su repubblica.it, 27 agosto 1998.
  12. ^ Gianni Piva, Ronaldo applaude il talento di Ventola, in la Repubblica, 15 settembre 1998.
  13. ^ Lodovico Maradei, ecco l' Inter che si fa male, in La Gazzetta dello Sport, 17 settembre 1998.
  14. ^ Lanfredo Birelli, Inter, non è la peggior debacle interna, in La Gazzetta dello Sport, 19 ottobre 1998.
  15. ^ Giuseppe Calvi, Masinga: la mia Italia, in La Gazzetta dello Sport, 3 novembre 1998.
  16. ^ Andrea Elefante e Luca Curino, " come se avessimo vinto ", in La Gazzetta dello Sport, 5 novembre 1998.
  17. ^ Gianni Mura, L' illusione Baggio poi è solo Fiorentina, in la Repubblica, 23 novembre 1998.
  18. ^ Franco Arturi, dal guerriero Ivan all' adorabile Robi, in La Gazzetta dello Sport, 26 novembre 1998.
  19. ^ Nicola Cecere e Luca Curino, L' Inter non fischia mai la fine, in La Gazzetta dello Sport, 30 novembre 1998.
  20. ^ Clamoroso all'Inter: esonerato Simoni, su repubblica.it, 30 novembre 1998.
  21. ^ Nicola Cecere e Valerio Piccioni, Scopriamo l' Inter di Lucescu, in La Gazzetta dello Sport, 3 dicembre 1998.
  22. ^ Alberto Cerruti, L' Inter si scalda a Graz, in La Gazzetta dello Sport, 10 dicembre 1998.
  23. ^ Gianni Piva, Ci ho messo il cuore è un giorno da ricordare, in la Repubblica, 11 gennaio 1999.
  24. ^ Gianni Piva, Inter umiliata a Perugia, in la Repubblica, 15 febbraio 1999.
  25. ^ Nicola Cecere e Giancarlo Galavotti, "L' Inter in Europa si trasforma", in La Gazzetta dello Sport, 1 marzo 1999.
  26. ^ Licia Granello, Manchester spezza il sogno dell'Inter, su repubblica.it, 4 marzo 1999.
  27. ^ Parma in finale, Rai Sport, 9 marzo 1999.
  28. ^ Gianni Mura, Juve in semifinale, Inter fuori, in la Repubblica, 18 marzo 1999.
  29. ^ Stefano Zaino, Tre Montella contro i fantasmi, in la Repubblica, 22 marzo 1999.
  30. ^ Gianni Piva, INTER CRAC Castellini e Corso aspettando Lippi, in la Repubblica, 22 marzo 1999.
  31. ^ Antonello Capone, Rigori per l' Inter ok, ma ce n' era uno su Edmundo, in La Gazzetta dello Sport, 4 aprile 1999.
  32. ^ Gianni Piva, Ronaldo con Hodgson Ora rigeneriamo l' Inter, in la Repubblica, 30 aprile 1999.
  33. ^ Inter e Bologna, no Intertoto Spareggio Bari-Venezia?, in la Repubblica, 21 maggio 1999.
  34. ^ Bologna in Uefa, Rai Sport, 30 maggio 1999.
  35. ^ Panini, 22-25
  36. ^ a b c d e f g h Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  37. ^ Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  38. ^ a b c d e Acquisti e cessioni dell'Inter 1998/99, storiainter.com. URL consultato il 6 gennaio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatori 1998-99, Modena-Milano, Panini-L'Unità.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]