Mauro Milanese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mauro Milanese
Mauro milanese.jpg
Mauro Milanese durante un incontro con i tifosi della Salernitana
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
1988-1990 Triestina
Squadre di club1
1989-1990 Triestina 0 (0)
1991-1992 Monfalcone 33 (5)
1991-1992 Massese 22 (2)
1992-1994 Triestina 50 (3)
1994-1995 Cremonese 27 (3)
1995-1996 Torino 31 (0)
1996-1997 Napoli 29 (1)
1997-1998 Parma 6 (0)
1998-1999 Inter 16 (1)
1999-2003 Perugia 90 (2)
2003-2004 Ancona 27 (1)
2004-2005 Perugia 39 (4)
2005-2007 QPR 39 (0)
2007-2008 Salernitana 28 (0)
2008-2009 Varese 29 (2)
Carriera da allenatore
2014 Leyton Orient
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2014

Mauro Milanese (Trieste, 17 settembre 1971) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella Triestina, ha esordito in Serie A il 16 ottobre 1994 nella partita Cagliari-Cremonese terminata con il punteggio di 1-0.

Nella sua carriera ha vestito, tra le altre, le maglie di Torino (che lo acquista per 4,8 miliardi di lire),[1] Napoli, Inter, Parma (prelevato per 3,5 miliardi),[2] Ancona e Perugia di Luciano Gaucci.

Nell'estate del 2006, in seguito anche al fallimento della squadra umbra, va a giocare oltremanica, nelle file del Queens Park Rangers nella serie B inglese.

Nell'estate del 2007 va alla Salernitana nella Serie C1 italiana, dove da titolare con Andrea Agostinelli e con Fabio Brini in panchina vince il campionato che riporta la squadra campana in Serie B.

Il 21 agosto 2008, essendogli scaduto il contratto con la Salernitana, ne firma uno nuovo con il Varese, con cui vince il campionato di Seconda divisione, mettendo a segno 2 reti in 29 presenze.

Dirigente e allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Al termine del campionato abbandona il calcio giocato per diventare procuratore. Ritorna al Varese il 17 giugno 2011, come direttore sportivo al posto di Sean Sogliano; il 15 marzo 2014 viene sollevato dall'incarico.[3]

L'11 luglio 2014 è stato nominato direttore sportivo del Leyton Orient,[4] ricoprendo anche il ruolo d'allenatore dal successivo 27 ottobre[5] all'8 dicembre.[6]

Il 26 gennaio 2015 lascia l'incarico di direttore sportivo del Leyton Orient.[7]

Nel febbraio 2016 versa la cauzione di 100.000 euro per proseguire la gestione provvisoria della Triestina e il 12 aprile il Tribunale fallimentare di Trieste accetta l'offerta della cordata, con investitori australiani, che lui rappresenta che acquisisce così la società giuliana che partecipa al campionato di serie D.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Triestina: 1993-1994
Inter: 1997-1998
Salernitana: 2007-2008
Varese: 2008-2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 12 (1995-1996), Panini, 23 luglio 2012, p. 10.
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 14 (1997-1998), Panini, 6 agosto 2012, p. 10.
  3. ^ Interrotto il rapporto con il D.S. Milanese, A.S. Varese 1910, 15 marzo 2014. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  4. ^ Mauro Milanese nuovo ds del Leyton Orient, fcinternews.it, 11 luglio 2014.
  5. ^ Mauro Milanese nuovo manager del Leyton Orient, La Gazzetta dello Sport, 27 ottobre 2014. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  6. ^ (EN) NEWS: Fabio Liverani joins as manager, in leytonorient.com, 8 dicembre 2014. URL consultato il 9 dicembre 2014.
  7. ^ (EN) NEWS: Mauro Milanese leaves the club, in leytonorient.com, 26 gennaio 2015. URL consultato il 26 gennaio 2015.