Football Club Internazionale Milano 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

{{Stagione squadra di calcio |club = Football Club Internazionale Milano |stagione = 2015-2016 |allenatore1 = Italia Roberto Mancini |allenatore2 = Italia Giulio Nuciari |immagine = gianluca del bingo jpg |didascalia = [[gianluca alla sua ultima stagione in nerazzurro |presidente = Indonesia Erick Thohir |campionato = Serie A |campionato posizione = 4º posto (in Europa League) |coppa1 = Coppa Italia |coppa1 posizione = Semifinali |presenze campionato = Handanovič (34) |presenze totale = Handanovič (36) |marcatore campionato = Icardi (16) |marcatore totale = Icardi (16) |stadio = Giuseppe Meazza (81 277) |spettatori max = 79 154 vs. Juventus (18 ottobre 2015)[1] |spettatori min = 31 494 vs. Chievo (3 febbraio 2016)[1] |spettatori media = 45 338[1] |spettatori media legenda = campionato |stagione prima = 2014-2015 |stagione dopo = 2016-2017 |aggiornato = 14 maggio 2016 }}

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2015-2016.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

In vista di un'altra annata senza coppe europee - la seconda nelle ultime 3 stagioni - l'Inter rinforza la propria rosa, con l'obiettivo dichiarato di ottenere un piazzamento nei 3 posti.[2] Ai nuovi acquisti si aggiunge la conferma di Icardi, nominato anche capitano.[2] Spinta dalla qualità dei singoli[3][4][5], la squadra guadagna il comando della classifica in 5 giornate.[6] In autunno accusa un momento di calo, certificato dal k.o. con la Fiorentina (4-1 a San Siro[7]) e da 3 pareggi consecutivi.[8][9][10] I nerazzurri riprendono la vetta a fine novembre[11], non risentendo della sconfitta con il Napoli[12]: dopo una settimana, i partenopei vengono infatti sorpassati.[13] In occasione dell'ottavo di finale di Coppa Italia, vinto 3-0 con il Cagliari[14], l'Inter festeggia un intero anno di gol stranieri.[15]

Chiuso il girone di andata al 2º posto[16] con ben 9 vittorie (su 12) per 1-0[17][18], all'inizio del ritorno è invece vittima di una crisi.[19][20] Ai deludenti risultati in A, si aggiunge anche la sconfitta con la Juventus nell'andata della semifinale di coppa.[21][22] Battuta anche nel derby d'Italia di campionato[23], nella gara di ritorno la formazione sfiora l'impresa: ribaltato il 3-0, si arrende solamente ai rigori ai bianconeri.[24] L'eliminazione segna uno spartiacque della stagione, con i milanesi che tentano di rincorrere la qualificazione alla Champions League.[25] L'altalenanza di rendimento complica l'obiettivo[26][27][28][29], dato anche il valore delle avversarie.[30] Il campionato termina quindi con un 4º posto, aritmeticamente certo alla penultima giornata.[31] Il 2015-16 segna, tra l'altro, un passaggio di proprietà: con l'Europeo di Francia in pieno svolgimento, Thohir cede la maggioranza del pacchetto azionario al gruppo cinese Suning.[32]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La divisa casalinga torna ad essere quella classica, con nove righe e un colletto bicolore.[33] La maglia da trasferta è invece interamente bianca con una striscia nerazzurra nel petto con trama che ricorda la pelle del serpente e un colletto a girocollo: lo sponsor è Driver.[33] La terza maglia, presentata il 16 settembre, è invece gialla con dettagli neri.[34]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Erick Thohir.
  • Vicepresidente: Javier Zanetti.
  • Consiglio di Amministrazione: Erick Thohir, Handy Soetedjo, Grant Ferguson, Nicola Volpi, Michael Bolingbroke, Gerardo Braggiotti, Alberto Manzonetto e Roberto Casati.
  • Collegio sindacale. Sindaci effettivi: Giovanni Luigi Camera (Pres.), Giorgio Rusticali e Fabrizio Angelelli.
  • Advisory Board: Milly Moratti.
  • Amministratore delegato: Michael Bolingbroke.
  • Chief Football Administrator: Giovanni Gardini[35]
  • Direttore generale: Marco Fassone[36]
  • Direttore sportivo: Piero Ausilio.
  • Club Manager: Dejan Stanković.
  • Corporate Director: Michael Williamson.
  • Direttore della Comunicazione: Robert Faulkner.
  • Chief Revenue Officer: Michael Gandler.
  • Direttore Area Amministrativa, Finanza e Controllo: Alessandro Antonello.
  • Vicedirettore Area amministrativa, Finanza e Controllo: Tim Williams.
  • Venue Commercial Director: David Garth.
  • Marketing Director: Maria Laura Albini.
  • Team Manager: Andrea Romeo.
  • Responsabile Osservatori Prima Squadra: Massimiliano Mirabelli.
  • Direttore Settore Giovanile: Roberto Samaden.
  • Responsabile Area Ricerca e Selezione Sett. Giovanile: Pierluigi Casiraghi.
  • Responsabile Organizzativo Settore Giovanile: Alberto Celario.
  • Direttore risorse umane: Ilaria Quattrociocche.
  • Direttore Pianificazione Strategica e Controllo di Gestione: Mark van Huuksloot.
  • Real Estate Operations: Mauro Ferrara.

Area organizzativa

  • Responsabile ufficio legale: Francesca Muttini.

Area comunicazione

  • Responsabile Information Technology: Giovanni Valerio.
  • Responsabile Ufficio Stampa e Contenuti Editoriali: Leo Picchi.
  • Responsabile Rapporti con i Media ed Eventi di Comunicazione: Luigi Crippa.
  • Ufficio Stampa: Daria Nicoli, Andrea Dal Canton, Davide Civoli.
  • Presidente Onorario Inter Club: Bedy Moratti.

Area tecnica

  • Allenatore: Roberto Mancini.
  • Allenatore in seconda: Giulio Nuciari.
  • Collaboratore tecnico: Sylvinho.
  • Collaboratore tecnico: Fausto Salsano.
  • Collaboratore tecnico: José Duqué.
  • Allenatore portieri: Adriano Bonaiuti.
  • Match analyst: Michele Salzarulo.
  • Coordinatore staff medico: Piero Volpi.
  • Responsabile della riabilitazione: Gian Nicola Bisciotti.
  • Medico sociale: Daniele Casalini.
  • Medico: Alessandro Corsini.
  • Responsabile preparatori atletici: Ivan Carminati.
  • Preparatore atletico: Andrea Scanavino.
  • Preparatore di recupero: Massimiliano Marchesi.
  • Coordinatore fisioterapisti: Marco Dellacasa.
  • Fisioterapisti: Massimo Dellacasa, Andrea Belli, Marco Frigerio e Matteo Perasso.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione aggiornate al 1º febbraio 2016.[37][38]

N. Ruolo Giocatore
1 Slovenia P Samir Handanovič
5 Brasile D Juan Jesus
6 Brasile D Dodô[39]
7 Francia C Geoffrey Kondogbia
8 Argentina A Rodrigo Palacio
9 Argentina A Mauro Icardi (capitano)
10 Montenegro A Stevan Jovetić
11 Francia C Jonathan Biabiany
12 Italia A Samuele Longo[40]
12 Brasile D Alex Telles
13 Colombia C Fredy Guarín[39]
14 Spagna D Martín Montoya[39]
15 Serbia D Nemanja Vidić[41]
16 Italia C Ezequiel Schelotto[40]
17 Cile C Gary Medel
19 Algeria C Saphir Taïder[40]
21 Italia D Davide Santon
N. Ruolo Giocatore
22 Serbia A Adem Ljajić
23 Italia D Andrea Ranocchia[39]
23 Italia A Éder
24 Colombia D Jeison Murillo
25 Brasile D Miranda (vicecapitano)
27 Costa d'Avorio C Assane Gnoukouri
30 Argentina P Juan Pablo Carrizo
33 Italia D Danilo D'Ambrosio
44 Croazia C Ivan Perišić
46 Italia P Tommaso Berni
55 Giappone D Yūto Nagatomo
77 Croazia C Marcelo Brozović
83 Brasile C Felipe Melo
88 Brasile C Hernanes[40]
93 Italia D Federico Dimarco[39]
97 Albania A Rey Manaj

Dalla Primavera[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
28 Italia D Fabio Della Giovanna
29 Belgio D Senna Miangue
31 Italia C Loris Zonta
34 Italia C Mattia Bonetto
48 Portogallo A Pedro Delgado
N. Ruolo Giocatore
56 Romania D Răzvan Popa
92 Italia A Enrico Baldini
96 Ghana D Bright Gyamfi
98 Romania P Ionuț Andrei Radu
99 Guinea-Bissau A José Correia

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Miranda Atlético Madrid prestito biennale (4 milioni €) con diritto di riscatto (11 milioni €)
D Martín Montoya Barcellona prestito (1 milione €) con diritto di riscatto (7 milioni €)
D Jeison Murillo Granada definitivo (8 milioni €) con bonus (2 milioni €)
D Davide Santon Newcastle Utd riscatto cartellino (3,8 milioni €)
D Alex Telles Galatasaray prestito (1,3 milioni €) con bonus (250 mila €) e con diritto di riscatto (8,5 milioni €)
C Geoffrey Kondogbia Monaco definitivo[42] (31 milioni €[43]) con bonus (5 milioni €)[44]
C Adem Ljajić Roma prestito (1,75 milioni €) con diritto di riscatto (11 milioni €)
C Felipe Melo Galatasaray definitivo (3,7 milioni €) con bonus (500 mila €)
C Ivan Perišić Wolfsburg definitivo (16 milioni €) con bonus (3 milioni €)
C Xherdan Shaqiri Bayern Monaco riscatto cartellino (15 milioni €)
A Jonathan Biabiany Parma definitivo (0 €)
A Stevan Jovetić Manchester City prestito biennale (3 milioni €) con obbligo di riscatto (12 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Francesco Bardi Chievo fine prestito
P Anwar Bourmila Caronnese prestito
P Alessandro Feleppa Pontisola fine prestito
P Ivica Ivušić Prato fine prestito
P Riccardo Leoni Sancolombano prestito
P Alessandro Macario SPAL definitivo
P Giacomo Pozzer Vicenza definitivo
P Giovanni Ranieri SPAL fine prestito
P Enrico Romeda Lumezzane prestito
P Brian Vassallo Parma fine prestito
D Andrea Bandini Prato fine prestito
D Matteo Bianchetti Verona risoluzione comproprietà
D Cristiano Biraghi Chievo fine prestito
D Riccardo Bisceglia Inveruno fine prestito
D Francis Boateng Verona fine prestito
D Mirko Crociati Chievo fine prestito
D Gabriele Della Bernardina AltoVicentino definitivo
D Stefano Della Riva AltoVicentino fine prestito
D Nicolò Di Stefano Lecco fine prestito
D Fabio Eguelfi Savona fine prestito
D Tommaso Equizi Parma definitivo
D Jacopo Galimberti Savona fine prestito
D Andrea Gallina Montebelluna definitivo
D Nicolò Gazzotti Carpi fine prestito
D Gregor Kajganic Bianco e Verde.png Liventina definitivo
D Manuel Lombardoni Nero e Bianco (Quadrati).png Virtus Bergamo prestito
D Leonardo Longo Grosseto fine prestito
D Mihai Manolache Sacilese fine prestito
D Francesco Mapelli Pro Vercelli fine prestito
D Lorenzo Matteo Prato fine prestito
D Angelo Merlini Brescia fine prestito
D Patrick Ryan Nolan 600px Azzurro Bianco e Celeste.png Torre Pacheco definitivo
D Simone Pasa Prato fine prestito
D Giorgio Piacentini AlbinoLeffe fine prestito
D Edoardo Picozzi Lazio fine prestito
D Andrea Pinton Torino fine prestito
D Matías Silvestre Sampdoria fine prestito
D Federico Simonato Varese fine prestito
D Alessandro Sobacchi Novara fine prestito
D Lukas Spendlhofer Sturm Graz fine prestito
D Zinho Vanheusden Standard Liegi definitivo
D Giovanni Zaro Pro Patria fine prestito
C Ricky Álvarez Sunderland fine prestito
C Niccolò Belloni Pro Vercelli fine prestito
C Daniele Bertolino Inveruno fine prestito
C Daniel Bessa Bologna fine prestito
C Alessandro Bollini Frigerio Monza definitivo
C Rubén Botta Chievo fine prestito
C Davide Buglio Empoli fine prestito
C Alessandro Cannataro Pro Patria fine prestito
C Federico Carbone 600px Bianco e Verde (Strisce).png Rozzano prestito
C Lorenzo Crisetig Cagliari fine prestito
C Davys Corrarati Enotria 1908 prestito
C Alfred Duncan Sampdoria fine prestito
C Xian Emmers Genk definitivo
C Riccardo Gaiola Cesena fine prestito
C Morten Knudsen Prato fine prestito
C Rene Krhin Córdoba fine prestito
C Rolando Mboe SPAL definitivo
C Andrea Mira Renate fine prestito
C Valeriano Nchama AltoVicentino fine prestito
C Mirko Nufi Pergolettese fine prestito
C Andrea Romanò Prato fine prestito
C Kevin Rossi Bianco e Verde.png Liventina definitivo
C Matteo Rover Bianco e Verde.png Liventina definitivo
C Ezequiel Schelotto Chievo fine prestito
C Demetrio Steffè Chievo fine prestito
C Lorenzo Stellato Brescia fine prestito
C Saphir Taïder Sassuolo fine prestito
C Lorenzo Tassi Prato fine prestito
C Pierre Desire Zebli Perugia fine prestito
A Andrea Adorante Parma definitivo
A Tidjane Baldè Cardiff City fine prestito
A Francesco Bigotto Pergolettese fine prestito
A Riccardo Bocalon Prato fine prestito
A Jacobo Castilla Fernandez Blu e Rosso.png Astur CF definitivo
A Matteo Colombi Torres fine prestito
A Frank Emmanuel Didiba Mboke Parma fine prestito
A Bocar Djumo Sliema Wanderers fine prestito
A Adama Fofana Prato fine prestito
A Francesco Forte Pisa definitivo
A Luka Kerin Krško definitivo
A Evans Kondogbia Arles-Avignon definitivo (100 mila €)
A Nicolò Lizzola Nero e Bianco (Quadrati).png Virtus Bergamo prestito
A Youssou Lo Mosta fine prestito
A Geremy Lombardi Parma fine prestito
A Samuele Longo Cagliari fine prestito
A Andrea Maggioni 600px Rosso e Giallo (Strisce).png Scanzorosciate prestito
A Giuseppe Maiorano Sassuolo fine prestito
A Rey Manaj Cremonese definitivo (175 mila €)
A Diego Mella Pro Piacenza fine prestito
A Lorenzo Mitta Parma definitivo
A Roberto Ogunseye Prato fine prestito
A Andrea Pinamonti Chievo definitivo
A Boris Rapajc Hajduk Spalato prestito
A Dylan Alexis Romney Varese fine prestito
A Miguel Marì Sanchez Valencia definitivo
A Ismael Sanogo Pro Piacenza fine prestito
A Vincenzo Tommasone Genoa definitivo
A Elia Visconti Pro Piacenza definitivo
A Giorgio Vitali Nero e Bianco (Quadrati).png Virtus Bergamo definitivo
A Josè Daniel Voltolini Bianco e Blu.svg Aldini definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Marco Andreolli Siviglia prestito oneroso (1 milione €) con diritto di riscatto (2.5 milioni €)
D Hugo Campagnaro Pescara svincolato
D Felipe Udinese svincolato
D Jonathan Fluminense svincolato
C Hernanes Juventus definitivo (11 milioni €) con bonus (2 milioni €)
C Mateo Kovačić Real Madrid definitivo (35 milioni €)
C Zdravko Kuzmanović Basilea definitivo (2 milioni €) con bonus (2 milioni €)[45]
C Joel Obi Torino definitivo (2,3 milioni €)
C Ezequiel Schelotto Sporting Lisbona svincolato
C Xherdan Shaqiri Stoke City definitivo (16,9 milioni €)
C Saphir Taïder Bologna prestito biennale con obbligo di riscatto (4 milioni €)
A Lukas Podolski Arsenal fine prestito
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Francesco Bardi Espanyol prestito (0,5 milioni €) con diritto di riscatto (2,5 milioni €)
P Vid Belec Carpi definitivo (0 €)
P Davide Costa Bassano prestito
P Raffaele Di Gennaro Latina prestito
P Alessandro Feleppa Pinerolo definitivo
P Andrea Radaelli Monza prestito
P Giovanni Ranieri Foligno definitivo
P Alex Rizzotto Vicenza prestito
P Brian Vassallo Sassuolo prestito
D Andrea Bandini Südtirol prestito
D Alessio Bernardi Cagliari definitivo
D Matteo Bianchetti Verona definitivo
D Cristiano Biraghi Granada prestito
D Riccardo Bisceglia Bustese definitivo
D Francis Boateng Virtus Verona svincolato
D Mirko Crociati 600px Giallo e Bianco.png MapelloBonate definitivo
D Matteo Crosato Ciserano definitivo
D Nicolò Di Stefano Blu e Nero.png Fenegrò definitivo
D Isaac Donkor Bari prestito
D Fabio Eguelfi Cremonese prestito
D Matteo Frigerio Como definitivo
D Niccolò Gazzotti Caronnese prestito
D Ítalo Bologna prestito
D Matteo Lomolino Savona prestito
D Leonardo Longo Mantova prestito
D Mihai Manolache AltoVicentino prestito
D Francesco Mapelli Sambenedettese definitivo
D Pietro Maronilli Montebelluna prestito
D Lorenzo Matteo Prato prestito
D Ibrahima Mbaye Bologna definitivo (3,5 milioni €)
D Simone Pasa Pordenone prestito
D Giorgio Piacentini Milan definitivo
D Andrea Pinton Savona prestito
D Giacomo Sciacca Renate prestito
D Matías Silvestre Sampdoria svincolato
D Filippo Sgarbi Vicenza prestito
D Federico Simonato Pergolettese definitivo
D Lukas Spendlhofer Sturm Graz definitivo (450 mila €)
D Davide Toso Bassano prestito
D Eloge Koffi Yao Guy Crotone prestito
C Ricky Álvarez Sunderland definitivo (11 milioni €)
C Matteo Arcuri Novara definitivo
C Niccolò Belloni Ternana prestito
C Marco Benassi Torino risoluzione comproprietà (4,8 milioni €)
C Daniele Bertolino Sporting Bellinzago definitivo
C Daniel Bessa Como prestito
C Rubén Botta Pachuca definitivo (2,7 milioni €)
C Saulo Brambilla Giana Erminio definitivo
C Davide Buglio Empoli definitivo
C Gaston Camara Bari prestito
C Alessandro Cannataro Bournemouth svincolato
C Matteo Cotali Cagliari definitivo
C Lorenzo Crisetig Bologna prestito (1,8 milioni €) con obbligo di riscatto (2.7 milioni €)[46]
C Alfred Duncan Sampdoria definitivo (2,6 milioni €)
C Marco Fontana Pro Patria prestito
C Gianmarco Gabbianelli Prato prestito
C Riccardo Gaiola Prato prestito
C Morten Knudsen Prato prestito
C Rene Krhin Granada definitivo (1,3 milioni €)
C Davide Moreo Caratese definitivo
C Valeriano Nchama Montebelluna definitivo
C Mirko Nufi Giallo e Blu.png G.S.D. Luisiana definitivo
C Andrea Palazzi Livorno prestito
C Angelo Panatti Spezia prestito
C Michele Rocca Sampdoria definitivo
C Andrea Romanò Renate prestito
C Demetrio Steffè Savona prestito
C Lorenzo Stellato Brescia prestito
C Lorenzo Tassi Savona prestito
C Luca Tremolada Varese definitivo
C Oumar Toure Santarcangelo fine prestito
C Pierre Desire Zebli Perugia definitivo
A Lorenzo Andriuoli Verona definitivo
A Tidjane Baldè Anadia definitivo
A Riccardo Bocalon Alessandria definitivo (270 mila €)
A Federico Bonazzoli Sampdoria fine prestito
A Matteo Cassani Pergolettese prestito
A Matteo Colombi OltrepoVoghera definitivo
A Gabriele Di Carlo Reggiana prestito
A Frank Emmanuel Didiba Mboke Modena svincolato
A Mike Kenny Ebui Brescia prestito
A Francesco Forte Cremonese prestito
A Luca Garritano Cesena definitivo
A Alain Goury Pro Vercelli prestito
A Evans Kondogbia Renate prestito
A Geremy Lombardi Pro Piacenza prestito
A Samuele Longo Frosinone prestito con diritto di riscatto
A Giuseppe Maiorano Ancona prestito
A Roberto Ogunseye Prato prestito
A George Pușcaș Bari prestito
A Dylan Alexis Romney Savona prestito
A Ismael Sanogo svincolato
A Christian Silenzi Reggiana prestito
A Michael Ventre Genoa definitivo

Sessione invernale (dal 4/1 all'1/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Francesco Bardi Espanyol fine prestito
P Vladan Djekić Stella Rossa definitivo
P Alex Rizzotto Vicenza fine prestito
D Fabio Eguelfi Cremonese fine prestito
D Lorenzo Matteo Prato fine prestito
D Andrea Pinton Savona fine prestito
D Medard Yahaya definitivo
C Jani Atanasov Blu e Bianco.png Akademija Pandev prestito
C Gaston Camara Bari fine prestito
C Marco Fontana Pro Patria fine prestito
C Edmund Hottor Milan svincolato
C Angelo Panatti Spezia fine prestito
C Lorenzo Stellato Brescia fine prestito
A Éder Sampdoria prestito biennale con diritto di riscatto condizionato[47]
A Matteo Cassani Pergolettese fine prestito
A Francesco Forte Cremonese fine prestito
A Evans Kondogbia Renate fine prestito
A Christian Michael Kouame Kouakou Prato prestito
A Geremy Lombardi Pro Piacenza fine prestito
A Giuseppe Maiorano Ancona fine prestito
A Lamine N'Diaye Renate prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Francesco Bardi Frosinone prestito
P Riccardo Brugnoni Perugia prestito
P Alex Rizzotto Padova prestito
P Stefano Turati Pavia prestito
D Alessio Bernardi Cagliari definitivo[48]
D Matteo Colombini Piacenza definitivo
D Federico Dimarco Ascoli prestito[49]
D Dodô Sampdoria prestito[50]
D Fabio Eguelfi Prato prestito[51]
D Stefano Giovannelli Bianco e Blu (Strisce Orizzontali).svg A.C. Gessate prestito
D Lorenzo Matteo Viareggio prestito
D Martín Montoya Barcellona fine prestito[52]
D Álvaro Pereira Estudiantes definitivo
D Andrea Pinton Vicenza prestito
D Filippo Pirola Renate definitivo
D Andrea Ranocchia Sampdoria prestito
D Nemanja Vidić risoluzione consensuale e ritiro[53]
C Gaston Camara Modena prestito
C Matteo Cotali Cagliari definitivo
C Mouhamed Dabo Harrisburg City I. definitivo
C Pau De la Fuente Atlético Madrid B svincolato
C Fredy Guarín Shanghai Shenhua definitivo (13 milioni €)[54]
C Edmund Hottor Atlético CP prestito
C Luca Lanza Feralpisalò prestito
C Angelo Panatti SPAL definitivo
C Lorenzo Stellato AlbinoLeffe prestito
A Matteo Cassani MapelloBonate prestito
A Marco Fontana Varese prestito
A Francesco Forte Teramo prestito[55]
A Evans Kondogbia Jumilla prestito
A Geremy Lombardi Monza definitivo
A Giuseppe Maiorano Lupa Castelli Romani prestito
A Miguel Marì Sanchez Real Valladolid definitivo
A Lorenzo Mitta Virtus Entella definitivo
A Frenci Qeros Pavia prestito
A Vincenzo Tommasone Paganese prestito[56]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2015-2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
23 agosto 2015, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Atalanta Stadio Giuseppe Meazza (37.042[1] spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Modena
30 agosto 2015, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Carpi 1 – 2
referto
Inter Stadio Alberto Braglia (13.641[1] spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Milano
13 settembre 2015, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Milan Stadio Giuseppe Meazza (79.154 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Verona
20 settembre 2015, ore 12:30 CEST
4ª giornata
Chievo 0 – 1
referto
Inter Stadio Marcantonio Bentegodi (20.000 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Milano
23 settembre 2015, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Verona Stadio Giuseppe Meazza (34.548 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Milano
27 settembre 2015, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Inter 1 – 4
referto
Fiorentina Stadio Giuseppe Meazza (42.687[1] spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Genova
4 ottobre 2015, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Sampdoria 1 – 1
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris (24.329 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Milano
18 ottobre 2015, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Inter 0 – 0
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (79.154 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Palermo
24 ottobre 2015, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Palermo 1 – 1
referto
Inter Stadio Renzo Barbera (20.795 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Bologna
27 ottobre 2015, ore 20:45 CET
10ª giornata
Bologna 0 – 1
referto
Inter Stadio Renato Dall'Ara (22.350 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Milano
31 ottobre 2015, ore 20:45 CET
11ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza (59.213 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Torino
8 novembre 2015, ore 12:30 CET
12ª giornata
Torino 0 – 1
referto
Inter Stadio Olimpico (25.868 spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Milano
22 novembre 2015, ore 20:45 CET
13ª giornata
Inter 4 – 0
referto
Frosinone Stadio Giuseppe Meazza (37.469 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Napoli
30 novembre 2015, ore 21:00 CET
14ª giornata
Napoli 2 – 1
referto
Inter Stadio San Paolo (54.149 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
5 dicembre 2015, ore 20:45 CET
15ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza (39.485 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Udine
12 dicembre 2015, ore 20:45 CET
16ª giornata
Udinese 0 – 4
referto
Inter Stadio Friuli (16.780 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Milano
20 dicembre 2015, ore 20:45 CET
17ª giornata
Inter 1 – 2
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza (46.260 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Empoli
6 gennaio 2016, ore 18:00 CET
18ª giornata
Empoli 0 – 1
referto
Inter Stadio Carlo Castellani (13.735 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Milano
10 gennaio 2016, ore 12:30 CET
19ª giornata
Inter 0 – 1
referto
Sassuolo Stadio Giuseppe Meazza (40.322 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
16 gennaio 2016, ore 15:00 CET
20ª giornata
Atalanta 1 – 1
referto
Inter Stadio Atleti Azzurri d'Italia (19.274 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Milano
24 gennaio 2016, ore 15:00 CET
21ª giornata
Inter 1 – 1
referto
Carpi Stadio Giuseppe Meazza (35.826 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Milano
31 gennaio 2016, ore 20:45 CET
22ª giornata
Milan 3 – 0
referto
Inter Stadio Giuseppe Meazza (77.043 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Milano
3 febbraio 2016, ore 20:45 CET
23ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Chievo Stadio Giuseppe Meazza (31.494 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Verona
7 febbraio 2016, ore 12:30 CET
24ª giornata
Verona 3 – 3
referto
Inter Stadio Marcantonio Bentegodi (21.104 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Firenze
14 febbraio 2016, ore 20:45 CET
25ª giornata
Fiorentina 2 – 1
referto
Inter Stadio Artemio Franchi (30.486 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Milano
20 febbraio 2016, ore 20:45 CET
26ª giornata
Inter 3 – 1
referto
Sampdoria Stadio Giuseppe Meazza (39.055 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Torino
28 febbraio 2016, ore 20:45 CET
27ª giornata
Juventus 2 – 0
referto
Inter Juventus Stadium (40.204 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Milano
6 marzo 2016, ore 20:45 CET
28ª giornata
Inter 3 – 1
referto
Palermo Stadio Giuseppe Meazza (32.455 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Milano
12 marzo 2016, ore 20:45 CET
29ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Bologna Stadio Giuseppe Meazza (40.267 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Roma
19 marzo 2016, ore 20:45 CET
30ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Inter Stadio Olimpico (47.049 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
3 aprile 2016, ore 20:45 CEST
31ª giornata
Inter 1 – 2
referto
Torino Stadio Giuseppe Meazza (39.125 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Frosinone
9 aprile 2016, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Frosinone 0 – 1
referto
Inter Stadio Matusa (7.954 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Milano
16 aprile 2016, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Napoli Stadio Giuseppe Meazza (59.310 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Genova
20 aprile 2016, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Genoa 1 – 0
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris (22.781 spett.)
Arbitro Irrati (Firenze)

Milano
23 aprile 2016, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Inter 3 – 1
referto
Udinese Stadio Giuseppe Meazza (48.012 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Roma
1º maggio 2016, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico (20.000 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Milano
7 maggio 2016, ore 18:00 CEST
37ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Empoli Stadio Giuseppe Meazza (44.348 spett.)
Arbitro Di Bello (Brindisi)

Reggio nell'Emilia
14 maggio 2016, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Sassuolo 3 – 1
referto
Inter Mapei Stadium-Città del Tricolore (14.213 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Milano
15 dicembre 2015, ore 21:00 CET
Ottavi di finale - Gara unica
Inter 3 – 0
referto
Cagliari Stadio Giuseppe Meazza (17 102 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Napoli
19 gennaio 2016, ore 20:45 CET
Quarti di finale - Gara unica
Napoli 0 – 2
referto
Inter Stadio San Paolo (25 968 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Torino
27 gennaio 2016, ore 20:45 CET
Semifinali - Gara di andata
Juventus 3 – 0
referto
Inter Juventus Stadium (35 513[57] spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Milano
2 marzo 2016, ore 20:45 CET
Semifinali - Gara di ritorno
Inter 3 – 0
(d.t.s.)
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (29 357[58] spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 maggio 2016.

Competizione Punti Totale In casa In trasferta Gf Gs D.R.
G V N P G V N P G V N P
Scudetto.svg Serie A 67 38 20 7 11 19 13 2 4 19 7 5 7 50 38 12
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 3 0 1 2 2 0 0 2 1 0 1 8 3 5
Totale 67 42 23 7 12 20 15 2 4 21 8 5 8 58 41 17

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato V V V V V P N N N V V V V P V V P V P N N P V N P V P V V N P V V P V P V P
Posizione 3 2 1 1 1 2 2 2 2 3 2 2 1 2 1 1 1 1 2 3 4 5 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Dati relativi al Campionato.[59]

Calciatore Soccer field icon.svg Presenze Sub off.svg Sostituzioni ricevute Sub on.svg Sostituzioni effettuate Soccerball.svg Reti (rigori) Player icon.gif Assist Yellow card.svg Ammonizioni Red card.svg Espulsioni
Handanovic 36 - - −34 (−5) - 5 -
Murillo 34 2 2 2 1 8 3
Perisic 34 8 8 7 5 5 -
Icardi 33 14 1 16 (1) 4 1 -
Miranda 32 - 1 1 2 8 2
Brozovic 32 4 7 4 5 7 -
Medel 30 6 2 1 1 10 -
Palacio 27 9 12 2 4 5 -
Felipe Melo 26 4 5 1 1 8 2
Kondogbia 26 9 3 1 - 6 1
Jovetic 26 15 8 6 (1) 2 4 -
Ljajic 25 9 9 3 3 2 -
Nagatomo 22 2 3 - - 6 2
Telles 21 8 3 - 1 7 1
D'Ambrosio 20 1 2 2 1 5 1
Biabiany 20 5 13 1 2 3 -
Juan Jesus 19 2 3 - - 3 -
Guarín 16 3 5 1 1 7 -
Éder 14 5 6 1 - 1 -
Santon 12 3 1 - 1 1 -
Ranocchia 10 - 9 - - - -
Manaj 4 - 4 - - 1 -
Montoya 3 1 - - - - -
Carrizo 2 1 - −4 - - -
Gnoukouri 2 1 1 - - - -
Hernanes 2 - 2 - - - -
Della Giovanna 1 - 1 - - - -
A. Radu 1 - 1 - - - -

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Spettatori Campionato 2015-16 (Serie A), stadiapostcards.com.
  2. ^ a b Andrea Sorrentino, Icardi e la nuova Inter: "Serviva una rivoluzione per tornare da scudetto", repubblica.it, 29 agosto 2015.
  3. ^ Stefano Scacchi, Doppio Jovetic Inter batte il Carpi con tanti brividi, in la Repubblica, 31 agosto 2015, p. 36.
  4. ^ Jacopo Gerna, Inter-Milan 1-0: Guarin regala il derby a Mancini, a Miha non basta Balotelli, gazzetta.it, 13 settembre 2015.
  5. ^ Francesco Carci, Chievo-Inter 0-1: Icardi gol, nerazzurri a punteggio pieno, repubblica.it, 20 settembre 2015.
  6. ^ Luigi Garlando, Brutta, vincente ma affamata, in La Gazzetta dello Sport, 24 settembre 2015.
  7. ^ Andrea Sorrentino, Festival Fiorentina Kalinic incanta San Siro l'Inter si sveglia di botto, in la Repubblica, 28 settembre 2015, p. 44.
  8. ^ Francesco Carci, Sampdoria-Inter 1-1, tutto nella ripresa: Perisic risponde a Muriel, repubblica.it, 4 ottobre 2015.
  9. ^ Valerio Clari, Inter-Juve 0-0: traversa di Brozovic, palo di Khedira ma non sfonda nessuno, gazzetta.it, 18 ottobre 2015.
  10. ^ Francesco Carci, Palermo-Inter 1-1, nerazzurri capolista, ma per una sola notte, repubblica.it, 24 ottobre 2015.
  11. ^ Antonio Farinola, Inter-Frosinone 4-0: nerazzurri soli al comando, repubblica.it, 22 novembre 2015.
  12. ^ Andrea Sorrentino, Paradiso Higuain il Napoli sorpassa ma l'Inter dei leoni ora sa quanto vale, in la Repubblica, 1º dicembre 2015, p. 58.
  13. ^ Marco Gaetani, Inter-Genoa 1-0, Ljajic riporta in testa i nerazzurri, repubblica.it, 5 dicembre 2015.
  14. ^ Marco Gaetani, Inter-Cagliari 3-0, Brozovic porta i nerazzurri ai quarti, repubblica.it, 15 dicembre 2015.
  15. ^ Andrea Sorrentino, Babele Inter, un anno senza gol italiani, in la Repubblica, 17 dicembre 2015, p. 61.
  16. ^ Andrea Sorrentino, Un'Inter da mal di testa Lazio e il folle Melo la gelano a San Siro un ko che brucia, in la Repubblica, 21 dicembre 2015, p. 36.
  17. ^ Francesco Carci, Empoli-Inter 0-1: Icardi-gol, i nerazzurri conservano il primo posto, repubblica.it, 6 gennaio 2016.
  18. ^ Francesco Carci, Inter-Sassuolo 0-1: Berardi gela San Siro all'ultimo secondo, repubblica.it, 10 gennaio 2016.
  19. ^ Marco Gaetani, Atalanta-Inter 1-1, Handanovic para tutto nel giorno degli autogol, repubblica.it, 16 gennaio 2016.
  20. ^ Francesco Carci, Inter-Carpi 1-1: Lasagna gela San Siro, finale ancora fatale per i nerazzurri, repubblica.it, 24 gennaio 2016.
  21. ^ Emanuele Gamba, Juve senza più ostacoli Morata torna fenomeno per l'Inter un'umiliazione, in la Repubblica, 28 gennaio 2016, p. 46.
  22. ^ Luca Taidelli, Fiorentina-Inter 2-1: Babacar e Borja Valero firmano la rimonta, Sousa terzo, gazzetta.it, 14 febbraio 2016.
  23. ^ Giacomo Luchini, Juventus-Inter 2-0, Bonucci e Morata mettono al sicuro il primo posto, repubblica.it, 28 febbraio 2016.
  24. ^ Andrea Sorrentino, Inter, bellissima e amarissima la rimonta impossibile riesce ma ai rigori la Juve è perfetta, in la Repubblica, 3 marzo 2016, p. 46.
  25. ^ Jacopo Manfredi, Roma-Inter 1-1, Nainggolan risponde a Perisic, repubblica.it, 19 marzo 2016.
  26. ^ Matteo Brega, Inter-Torino 1-2, Icardi gol, poi Mancini chiude in 9 e sprofonda a 8− dalla Roma, gazzetta.it, 3 aprile 2016.
  27. ^ Diego Costa, Frosinone-Inter 0-1: ciociari al palo, ma Icardi segna, repubblica.it, 9 aprile 2016.
  28. ^ Marco Gaetani, Inter-Napoli 2-0, Mancini mette Sarri nei guai, repubblica.it, 16 aprile 2016.
  29. ^ Francesco Carci, Genoa-Inter 1-0: nerazzurri quasi fuori dalla corsa Champions, repubblica.it, 20 aprile 2016.
  30. ^ Andrea Sorrentino, Jovetic tiene accesa la speranza dell'Inter nel match degli stranieri, in la Repubblica, 24 aprile 2016, p. 54.
  31. ^ Andrea Sorrentino, Festa Sassuolo, l'Inter chiude nel modo peggiore, in la Repubblica, 15 maggio 2016, p. 58.
  32. ^ Luca Taidelli, Nasce l'Inter targata Suning: martedì sarà il giorno X, su gazzetta.it, 25 giugno 2016.
  33. ^ a b Matteo Perri, Le nuove maglie dell'Inter 2015-2016, un inno alla tradizione, in soccerstyle24.it, 26 maggio 2015.
  34. ^ La nuova terza maglia dell'Inter, su rivistaundici.com, 16 settembre 2015.
  35. ^ Dal 1º marzo 2016.
  36. ^ Fino al 18 settembre 2015.
  37. ^ Inter - Prima squadra, Inter.it.
  38. ^ Almanacco illustrato del Calcio 2016, Modena, Panini, 2015, pp. 88-89, ISBN 9771129338008.
  39. ^ a b c d e Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  40. ^ a b c d Ceduto a stagione in corso.
  41. ^ Contratto rescisso il 18 gennaio 2016. Inter e Vidic, è finita. Risolto il contratto dopo un anno di infortuni, su gazzetta.it, 12 gennaio 2016.
  42. ^ Kondogbia è nerazzurro!, in Inter.it, 2 luglio 2015.
  43. ^ GdS - Kondogbia all'Inter fino al 2020, al Monaco 30 milioni più bonus. Galliani alla fine ha ceduto, in Fcinternews.it, 20 giugno 2015.
  44. ^ Inter, ma come fai a spendere così tanto?, in corrieredellosport.it, 4 agosto 2015.
  45. ^ Zdravko Kuzmanović, transfermarkt.it.
  46. ^ Lorenzo Crisetig, transfermarkt.it.
  47. ^ Éder è nerazzurro, inter.it, 29 gennaio 2016.
  48. ^ Bernardi e Cotali a titolo definitivo, cagliaricalcio.com, 4 gennaio 2016.
  49. ^ Federico Dimarco all'Ascoli, inter.it, 27 gennaio 2016.
  50. ^ Dodò alla Sampdoria, inter.it, 21 gennaio 2016.
  51. ^ Ufficializzato il prestito di Fabio Eguelfi, acprato.it, 5 gennaio 2016.
  52. ^ Comunicato di F.C. Internazionale, inter.it, 21 gennaio 2016.
  53. ^ Nemanja Vidic, risoluzione consensuale, inter.it, 18 gennaio 2016.
  54. ^ Fredy Guarín - Profilo giocatore, transfermarkt.it.
  55. ^ Piazzato il colpo…Forte, teramocalcio.net, 12 gennaio 2016.
  56. ^ UFFICIALE: DALL’INTER PRESO L’ATTACCANTE TOMMASONE, paganesecalcio.com, 8 gennaio 2016.
  57. ^ Juventus Vs. Inter, su gazzetta.it, 27 gennaio 2016.
  58. ^ Inter Vs. Juventus, su soccerway.com, 2 marzo 2016.
  59. ^ Almanacco Illustrato del Calcio 2017, Modena, Panini Editore, 2016, pp. 409-413, ISBN 9771129338008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio