Football Club Crotone 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Football Club Crotone.

Football Club Crotone
Stadio Ezio Scida.jpg
Stadio Ezio Scida, sede degli incontri casalinghi del Crotone
Stagione 2015-2016
AllenatoreCroazia Ivan Jurić
All. in secondaCroazia Stjepan Ostojić
PresidenteItalia Raffaele Vrenna
Serie B2°, Promosso in Serie A
Coppa Italiaeliminato nel quarto turno
Maggiori presenzeCampionato: Cordaz (42)
Totale: Cordaz (45)
Miglior marcatoreCampionato: Budimir (16)
Totale: Budimir (17)
StadioEzio Scida (9.631 posti)
Abbonati3.676[1]
Maggior numero di spettatori9.244 vs. Cagliari
(16 gennaio 2016)[1]
Minor numero di spettatori3.429 vs. Feralpisalò
(9 agosto 2015)[1]
Media spettatori6.405[1]¹
¹
considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.
Dati aggiornati al 13 dicembre 2015

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti del Football Club Crotone nelle competizioni ufficiali della stagione 2015-2016.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Precampionato e calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2015-2016 è stata per il Crotone la 12ª partecipazione alla seconda serie del Campionato italiano di calcio, la settima consecutiva.

I Pitagorici vengono dal 17º posto della stagione precedente, che ha garantito al Crotone la permanenza in Serie B[2].

Dopo l'addio di Massimo Drago, che si trasferisce al Cesena, il 9 giugno 2015 ritorna da allenatore Ivan Jurić (già giocatore dal 2001 al 2006 con 148 gare e 10 reti, firmando un contratto biennale[3][4][5].

La squadra ha sostenuto il ritiro precampionato dall'11 luglio al 7 agosto in località Camigliatello Silano, nel comune di Spezzano della Sila[6][7][8].

Il mercato estivo dei calabresi inizia con la conferma di alcuni giocatori importanti che hanno conquistato la salvezza nella stagione precedente: il difensore Claiton, che diventa capitano in questa stagione dopo il ritiro di Antonio Galardo, il terzino sinistro Bruno Martella, il difensore centrale Michele Cremonesi, il centrocampista Davide Leto e l'attaccante Pietro De Giorgio.

Altri giocatori, che avevano militato in prestito nel Crotone la passata stagione, fanno ritorno: il portiere Alex Cordaz, in prestito dal Parma, viene acquistato a titolo definitivo dopo il fallimento dei ducali; il difensore Mihai Bălașa e l'attaccante Federico Ricci vengono nuovamente ceduti a titolo temporaneo dalla Roma[9], ed infine l'attaccante rumeno Adrian Stoian, che viene riconfermato dopo l'arrivo a gennaio scorso dal Bari[10].

Salutano la Calabria altri importanti giocatori come lo storico capitano Antonio Galardo, ritiratosi dal calcio in estate, il portiere Emanuele Concetti (approda a titolo definitivo alla Vigor Lamezia), i centrocampisti Raffaele Maiello, viene acquistato dal Napoli per 1,5 milioni di euro[11][12], ed Jacopo Dezi (che viene riscattato interamente dal club partenopeo)[13] e l'attaccante Camillo Ciano, autore di 17 gol nella stagione 2014-2015, si trasferisce al Cesena[14].

Sul fronte delle entrate, ci sono diversi movimenti, arriva in prestito il centrocampista Alessio Sabbione dal Carpi, con cui aveva vinto il titolo la scorsa stagione;[15][16] ritornano in rossoblù Matteo Paro (già al Crotone nel 2004-2005 e che ritrova il tecnico Juric dopo l'esperienza al Mantova)[17][18] e l'attaccante Giuseppe Torromino, al Crotone nel biennio 2012-2014, fa ritorno dopo il prestito al Grosseto; arrivano i giovani Eloge Yao (in prestito dall'Inter),[19] Andrea Barberis, svincolato dopo il fallimento del Varese[20], Leonardo Capezzi, in prestito dalla Fiorentina[21] e l'attaccante Mamadou Tounkara, a titolo temporaneo dalla Lazio[22], l'ultimo giorno di mercato i calabresi rinforzano ulteriormente il parco attaccanti con l'arrivo del croato Ante Budimir, in prestito dal St. Pauli[23][24][25].

Il 16 ottobre 2015 i calabresi acquistano a titolo definitivo l'uruguaiano Juan Ignacio Delgado, attaccante classe 1994 proveniente dal Fénix, che firma un contratto fino al 30 giugno 2016.[26].

Proviene dal Cienciano, prima divisione calcistica del Perù, dove ha giocato quattro partite.

Il suo nome, però, è legato alla massima divisione uruguaiana, al Cerro.

Cresce nelle file del Fenix prima di approdare al Cerro[27].

Il 10 novembre 2015 i crotonesi comunicano di avere acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Raffaele Palladino, senza squadra da quasi cinque mesi, dopo il fallimento del Parma[28].

L'attaccante napoletano classe 1984, ex Juventus e Genoa, firma un contratto di un anno con opzione per il secondo[29][30].

Il calciomercato invernale per i crotonese, prevede gli innesti in entrata di tre giocatori per reparto: il giovane difensore spagnolo Pol García, arrivato in prestito dalla Juventus e che ha disputato la prima parte di stagione al Como;[31] il secondo rinforzo è in centrocampo con l'arrivo di Nicolò Fazzi, giovane centrocampista arrivato a titolo temporaneo dalla Virtus Entella;[31] per ultimo è arrivato a titolo definitivo l'esperto attaccante Nunzio Di Roberto, che ha militato con la Pro Vercelli[32][33].

In uscita, lasciano Crotone tre giocatori che non hanno trovato molto spazio: il giovane difensore Luca Bruno, arrivato in estate in Calabria, va in prestito a L'Aquila;[34] l'attaccante Mamadou Tounkara ritorna per fine prestito alla Lazio, detentrice del cartellino, che lo gira nuovamente a titolo temporaneo alla Salernitana;[35][36] mentre l'attaccante Marco Firenze si trasferisce a titolo temporaneo al Catanzaro, in Lega Pro.[37]

Coppa Italia e Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Per i Pitagorici il debutto ufficiale nella nuova stagione avviene il 9 agosto, nella gara interna contro il FeralpiSalò, valida per il secondo turno eliminatorio della Coppa Italia 2015-2016, terminata 1-0 per i rossoblù con la rete di De Giorgio[38].

La gara inoltre è stata l'ultima per Antonio Galardo, recordman di presenze nella storia dei calabresi, che aveva annunciato il suo addio al calcio giocato già a luglio[39][40].

I calabresi, cinque giorni dopo, passano anche il terzo turno vincendo allo stadio Ezio Scida per 1-0 contro la Ternana, con gol di Claiton nel primo tempo[41].

Coreografia durante Crotone-Cagliari: prima giornata di ritorno della Serie B 2015-2016.

.

Il debutto in campionato avviene il 7 settembre in trasferta contro il Cagliari, fresco di retrocessione[42].

Allo stadio Sant'Elia, i calabresi escono pesantemente sconfitti, venendo travolti dai sardi con il risultato di 4-0[43].

La prima vittoria arriva invece alla seconda giornata per 2-1 contro il Novara con reti di Torromino e Budimir, al primo gol in rossoblù, nella gara giocata il 12 settembre allo stadio Scida[44].

All'8ª giornata di campionato, in seguito alla vittoria casalinga per 3-0 contro il Livorno, il Crotone raggiunge la vetta in solitaria della classifica del campionato cadetto, per la prima volta nella sua storia e che sarà riconquistata al termine della sedicesima giornata e conservata per tre giornate[45][46].

Nel 4º turno di Coppa, che si gioca il 1º dicembre, il Crotone incontra per la prima volta nella sua storia il Milan: nel match disputato a San Siro, con 5.000 tifosi rossoblu al seguito, la partita finisce 1-1 nei tempi regolamentari dopo il gol del pareggio di Budimir, e 3-1 al termine dei supplementari[47][48][49][50][51].

Nonostante la vittoria esterna per 2-1 contro la Virtus Entella alla 21ª giornata[52], i rossoblù chiudono il girone d'andata comunque al secondo posto a quota 45 punti, si tratta di un record per la squadra calabrese, ad un solo punto dalla capolista Cagliari e con un considerevole vantaggio sulla zona play-off (ben sette punti).[53].

Inoltre viene stabilito un nuovo record di vittorie in Serie B nel girone di andata per il club crotonese, 13.

Complessivamente nel 2015 il Crotone è la squadra che ha totalizzato più punti nell'arco di un anno solare nella serie B degli anni duemiladieci, stabilendo il record di 72 punti[54].

Nel 2016, il girone di ritorno si apre con la vittoria per 3-1 proprio contro il Cagliari, regalando nuovamente la vetta solitaria della classifica ai Pitagorici[55].

Nel mese di febbraio la DDA di Catanzaro apre un'inchiesta sulla presunta vicinanza del patron Vrenna all'omonimo clan mafioso del crotonese[56][57].

Il 29 aprile, dopo il pareggio esterno 1-1 contro il Modena, il Crotone conquista il punto necessario per festeggiare la sua prima storica promozione in Serie A[58][59][60][61].

Il grande traguardo è stato raggiunto, dopo 93 anni di storia del Crotone, con tre giornate d'anticipo e 78 punti[61][62][63].

Si tratta della terza squadra calabrese a raggiungere la massima serie, dopo la promozione del Catanzaro, conquistata nella stagione 1970-1971 e della Reggina, avvenuta nella stagione 1998-1999[58][64].

I calabresi concludono la stagione con la vittoria casalinga per 1-0 contro l'Entella, conquistando il secondo posto finale con 82 punti, uno in meno della capolista Cagliari[65][66][67].

Gli 82 punti in classifica sono frutto di 23 vittorie, secondo maggior numero di vittorie e record per il club, 8 pareggi e 6 sconfitte, record stagionale e del club. Inoltre i Pitagorici sono stati la seconda miglior difesa del torneo (36 reti subite) ed il quarto migliore attacco, 61 reti realizzate.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario tratto dal sito ufficiale.[68][69]

Area direttiva

  • Presidente: Raffaele Vrenna
  • Vicepresidente: Salvatore Gualtieri
  • Amministratore delegato: Giovanni Vrenna
  • Consiglieri: Pier Paolo Gualtieri, Raffaele Marino
  • Direttore generale: Emanuele Roberto

Area tecnica

  • Allenatore: Ivan Jurić
  • Allenatore in seconda: Stjepan Ostojić
  • Preparatore dei portieri: Antonio Macrì
  • Direttore sportivo: Peppe Ursino
  • Collaboratori tecnici: Ivan Moschella, Alberto Corradi

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Francesco Polimeno
  • Medici sociali: Loris Broccolo, Francesco Villirillo
  • Preparatore atletico: Domenico Borelli
  • Osteopata: Rocco Massara
  • Fisioterapisti: Pietro Cistaro, Armando Cistaro

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

A partire dalla stagione 2015-2016, per due stagioni, il main sponsor della squadra è Metal Carpenteria[70].

Il cosponsor, posto sul retro delle maglie è V&V Group, già top sponsor nelle passate stagioni.

Come sponsor tecnico viene confermata, per la sesta stagione consecutiva, l'azienda Zeus[71].

La prima maglia rimane fedele come sempre ai colori sociali, rosso e blu, ma a differenza della passata stagione propone un disegno fresco e innovativo.

Il blu occupa un intero pannello, corrispondente all'area del petto e continua triforcandosi in tre righe verticali; il rosso invece è presente sui fianchi e sulle maniche, con chiusura circolare rossoblù, nonché va a formare due strisce frontali, che iniziano non in maniera lineare ma, al contrario, sono tagliate obliquamente e sono speculari tra loro.

Da segnalare che sul pannello blu Zeus ha inserito una personalizzazione ad hoc per il club Pitagorico e cioè la serigrafia dello squalo, il simbolo del Crotone.

Se frontalmente la maglia è innovativa, sul retro essa ritorna nei canoni della classicità con la presenza di 5 righe, tutte uguali tra loro, di cui tre blu e due rosse.

Troviamo comunque un richiamo alla parte anteriore con la presenza di un riquadro sulle spalle nel quale è applicato il nome dei giocatori.

Inoltre, sopra il nome, il brand campano ha inserito nuovamente le tre lettere in caratteri arcaici greci, tradotte in KRO, corrispondente all'acronimo della città di Crotone nonché presente sul gonfalone cittadino.

Il colletto è a girocollo ma la chiusura è costituita da una V con un inserto rosso.

La divisa casalinga si abbina ai pantaloncini blu con inserti rossi e ai calzettoni in due varianti rossoblù, a hoops oppure divisi a metà tra fronte e retro[72].

Per la divisa da trasferta Zeus ha riproposto il template di quella casalinga, cambiandone i colori.

Frontalmente troviamo il pannello sul petto presente anche sulla prima maglia, bianco questa volta, dal quale partono cinque righe speculari: le più alte ed esterne blu, le seguenti intermedie bianche e l'unica centrale, che fa da perno per la specularità, rossa.

Il retro è total white con l'aggiunta del numero blu e del nome rosso.

Sempre presente l'acronimo greco sotto il colletto.

Proprio il colletto è a girocollo con chiusura a V con fantasia rossa e blu.

Il kit da trasferta si completa poi con i pantaloncini bianchi, chiusi da un inserto blu sulla gamba destra e da un rosso sulla sinistra.

I calzettoni sono bianchi con una serie di righine rossoblù e lo stemma societario all'altezza della tibia[72].

Per la storica sfida di Coppa Italia contro il Milan, i calabresi sfoggiano una seconda maglia celebrativa, che riporta la data, il luogo della sfida e il nome delle due compagini.

La scritta ricamata per celebrare l’evento è collocata in alto a destra sul petto dei giocatori[73].

La terza maglia si discosta totalmente dalle prime due divise ed è caratterizzata dal colore giallo fluo; la tonalità vivace non è una novità poiché era stato già proposta nella scorsa stagione.

Zeus ha optato per un forte richiamo ai colori sociali, inserendo due strisce oblique blu e rosse che partono dalla spalla sinistra e finiscono sul fianco destro.

Il blu è presente negli inserti verticali sui fianchi, sul colletto a polo e sull'orlo delle maniche insieme al rosso.

In blu sono pure i pantaloncini, che a loro volta si chiudono con un inserto rosso e giallo.

Infine il kit è al completo con i calzettoni gialli.

La terza divisa viene utilizzata spesso e volentieri anche dai portieri[72].

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa (2)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta (2)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta (3)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa (2)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
1ª Portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
3ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
4ª portiere

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

La rosa è tratta dal sito ufficiale della squadra.[74]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Alex Cordaz
2 Romania C Adrian Stoian
3 Brasile D Claiton (capitano)
4 Italia C Antonio Galardo [75]
5 Italia D Michele Cremonesi
6 Costa d'Avorio D Eloge Yao
7 Italia A Federico Ricci
8 Romania D Mihai Alexandru Bălașa
9 Italia A Nunzio Di Roberto [76]
9 Spagna A Mamadou Tounkara [77]
10 Italia C Pietro De Giorgio (vice capitano)
11 Italia A Giuseppe Torromino
12 Italia P Luca Maniero
13 Italia D Gian Marco Ferrari
14 Italia A Raffaele Palladino [78]
14 Italia D Cristian Riggio [79]
15 Italia C Davide Leto
16 Italia D Manuel Nicoletti
17 Croazia A Ante Budimir
N. Ruolo Giocatore
17 Italia D Mirko Esposito [80]
18 Italia C Andrea Barberis
19 Italia C Matteo Paro
20 Italia C Aniello Salzano
21 Italia D Iacopo Galli
22 Italia P Marco Festa
23 Italia D Francesco Modesto
24 Italia D Bruno Martella
24 Italia A Andrea Tripicchio [80]
25 Italia C Alessio Sabbione
27 Italia D Giuseppe Marco Zampano
28 Italia C Leonardo Capezzi
29 Italia C Nicolò Fazzi [76]
29 Italia A Marco Firenze [77]
30 Italia D Luca Bruno [77]
32 Uruguay A Juan Ignacio Delgado [78]
33 Italia P Aniello Viscovo [79]
34 Spagna D Pol García [76]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Alex Cordaz Parma definitivo[81]
P Marco Festa Mantova definitivo[82]
P Luca Maniero Pordenone definitivo[83]
D Luca Bruno Brescia definitivo[84]
D Mihai Bălașa Roma prestito[85]
D Mirko Esposito Parma definitivo[86]
D Eloge Yao Inter prestito[86]
C Andrea Barberis Varese definitivo[87]
C Iacopo Galli Pontedera definitivo[88]
C Alessio Sabbione Carpi prestito[89]
C Matteo Paro Mantova definitivo[90]
C Leonardo Capezzi Fiorentina prestito[91]
A Adrian Stoian Chievo definitivo[92]
A Ante Budimir St. Pauli prestito[93]
A Federico Ricci Roma prestito[85]
A Marco Firenze Sestri Levante definitivo[81]
A Mamadou Tounkara Lazio prestito[94]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Emanuele Concetti Vigor Lamezia definitivo[95]
D Marco Cane Barletta fine prestito
D Mirko Esposito Paganese prestito[96]
D Ravy Tsouka Dozi Paganese prestito[96]
C Raffaele Maiello Napoli definitivo[97]
C Giovanni Foresta Catanzaro prestito[98]
C Cristian Barillari Catanzaro prestito[98]
C Tomislav Šarić Osijek prestito[99]
C Antonio Galardo fine carriera[100]
C Jacopo Dezi Napoli definitivo[101]
C Vitor Saba Kallonī definitivo[102]
A Camillo Ciano Cesena definitivo[103]
A Davide Voltan Bassano Virtus prestito[96]

Trasferimenti tra le due sessioni[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
A Juan Delgado Fénix (M) definitivo[104]
A Raffaele Palladino Parma definitivo[105]

Sessione invernale (dal 4/1 al 1/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Pol García Juventus prestito[106]
C Nicolò Fazzi Virtus Entella prestito[106]
A Nunzio Di Roberto Pro Vercelli definitivo[107]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Luca Bruno L'Aquila prestito[108]
A Mamadou Tounkara Lazio fine prestito[108]
A Marco Firenze Catanzaro prestito[109]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2015-2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari
7 settembre 2015, ore 20:30 CEST[42]
1ª giornata
Cagliari4 – 0
referto
CrotoneStadio Sant'Elia (13 646[1] spett.)
Arbitro:  Sacchi[110] (Macerata)

Crotone
12 settembre 2015, ore 15:00 CEST[111]
2ª giornata
Crotone2 – 1
referto
NovaraStadio Ezio Scida (4 052[1] spett.)
Arbitro:  Ros (Pordenone)

Perugia
19 settembre 2015, ore 15:00 CEST[111]
3ª giornata
Perugia0 – 0
referto
CrotoneStadio Renato Curi (9 039[1] spett.)
Arbitro:  Abisso[112] (Palermo)

Crotone
22 settembre 2015, ore 20:30 CEST[111]
4ª giornata
Crotone4 – 1
referto
BariStadio Ezio Scida (5 261[1] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Vercelli
26 settembre 2015, ore 15:00 CEST[111]
5ª giornata
Pro Vercelli0 – 2
referto
CrotoneStadio Silvio Piola (2 573[1] spett.)
Arbitro:  Marini (Roma 1)

Crotone
2 ottobre 2015, ore 20:30 CEST[111]
6ª giornata
Crotone4 – 0
referto
SalernitanaStadio Ezio Scida (5 158[1] spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Vicenza
10 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[111]
7ª giornata
Vicenza0 – 0
referto
CrotoneStadio Romeo Menti (8 006[1] spett.)
Arbitro:  Di Paolo (Avezzano)

Crotone
17 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[111]
8ª giornata
Crotone3 – 0
referto
LivornoStadio Ezio Scida (5 455[1] spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Ascoli Piceno
24 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[111]
9ª giornata
Ascoli0 – 1
referto
CrotoneStadio Cino e Lillo Del Duca (6 020[1] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Crotone
27 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[111]
10ª giornata
Crotone1 – 1
referto
BresciaStadio Ezio Scida (6 811[1] spett.)
Arbitro:  Serra (Torino)

Pescara
31 ottobre 2015, ore 15:00 CET[111]
11ª giornata
Pescara4 – 1
referto
CrotoneStadio Adriatico-Giovanni Cornacchia (7 399[1] spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Crotone
9 novembre 2015, ore 20:30 CET[111]
12ª giornata
Crotone3 – 1
referto
AvellinoStadio Ezio Scida (6 736[1] spett.)
Arbitro:  Nasca (Bari)

Lanciano
15 novembre 2015, ore 15:00 CET[111]
13ª giornata
Virtus Lanciano1 – 1
referto
CrotoneStadio Guido Biondi (2 563[1] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Crotone
21 novembre 2015, ore 15:00 CET[111]
14ª giornata
Crotone3 – 0
referto
TernanaStadio Ezio Scida (4 984[1] spett.)
Arbitro:  Rapuano (Rimini)

La Spezia
27 novembre 2015, ore 19:00 CET[111]
15ª giornata
Spezia0 – 1
referto
CrotoneStadio Alberto Picco (6 841[1] spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Crotone
5 dicembre 2015, ore 15:00 CET[111]
16ª giornata
Crotone2 – 0
referto
CesenaStadio Ezio Scida (6 512[1] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Como
9 dicembre 2015, ore 18:30 CET[111]
17ª giornata
Como0 – 1
referto
CrotoneStadio Giuseppe Sinigaglia (2 633[113] spett.)
Arbitro:  Abbattista (Molfetta)

Crotone
13 dicembre 2015, ore 20:30 CET[111]
18ª giornata
Crotone1 – 0
referto
ModenaStadio Ezio Scida (6 723[114] spett.)
Arbitro:  Manganiello[115] (Pinerolo)

Latina
19 dicembre 2015, ore 15:00 CET[111]
19ª giornata
Latina2 – 2
referto
CrotoneStadio Domenico Francioni (2785[116] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Crotone
23 dicembre 2015, ore 20:30 CET[111]
20ª giornata
Crotone0 – 0
referto
TrapaniStadio Ezio Scida (8 600[117] spett.)
Arbitro:  Ghersini (Genova)

Chiavari
27 dicembre 2015, ore 15:00 CET[111]
21ª giornata
Virtus Entella1 – 2
referto
CrotoneStadio comunale di Chiavari (3 418[1] spett.)
Arbitro:  Aureliano (Bologna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Crotone
18 gennaio 2016, ore 20:30 CET[111]
22ª giornata
Crotone3 – 1
referto
CagliariStadio Ezio Scida (9 244[1] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Novara
23 gennaio 2016, ore 15:00 CET[111]
23ª giornata
Novara0 – 1
referto
CrotoneStadio Silvio Piola (5 510[1] spett.)
Arbitro:  Abbattista (Molfetta)

Crotone
30 gennaio 2016, ore 15:00 CET[111]
24ª giornata
Crotone1 – 2
referto
PerugiaStadio Ezio Scida (7 371[1] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Bari
5 febbraio 2016, ore 20:30 CET[111]
25ª giornata
Bari2 – 3
referto
CrotoneStadio San Nicola (22 074[1] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Crotone
13 febbraio 2016, ore 15:00 CET[111]
26ª giornata
Crotone1 – 1
referto
Pro VercelliStadio Ezio Scida (6 043[1] spett.)
Arbitro:  Ros (Pordenone)

Salerno
21 febbraio 2016, ore 12:30 CET[111]
27ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
CrotoneStadio Arechi (10 691[1] spett.)
Arbitro:  Ghersini (Genova)

Crotone
27 febbraio 2016, ore 15:00 CET[111]
28ª giornata
Crotone2 – 0
referto
VicenzaStadio Ezio Scida (6 053[1] spett.)
Arbitro:  Sacchi[118] (Macerata)

Livorno
1º marzo 2016, ore 20:30 CET[111]
29ª giornata
Livorno0 – 0
referto
CrotoneStadio Armando Picchi (5 577[1] spett.)
Arbitro:  Saia (Palermo)

Crotone
5 marzo 2016, ore 15:00 CET[111]
30ª giornata
Crotone2 – 0
referto
AscoliStadio Ezio Scida (6 184[119] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Brescia
11 marzo 2016, ore 20:30 CET[111]
31ª giornata
Brescia3 – 0
referto
CrotoneStadio Mario Rigamonti (8 532 spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Crotone
20 marzo 2016, ore 17:30 CET[111]
32ª giornata
Crotone4 – 2
referto
PescaraStadio Ezio Scida (8 736[120] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Avellino
26 marzo 2016, ore 15:00 CEST[111]
33ª giornata
Avellino0 – 0
referto
CrotoneStadio Partenio - Adriano Lombardi (6 500 spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Crotone
1º aprile 2016, ore 20:30 CEST[111]
34ª giornata
Crotone1 – 0
referto
Virtus LancianoStadio Ezio Scida (8 488 spett.)
Arbitro:  Pezzuto (Lecce)

Terni
9 aprile 2016, ore 15:00 CEST[111]
35ª giornata
Ternana1 – 2
referto
CrotoneStadio Libero Liberati (3 398 spett.)
Arbitro:  Saia (Palermo)

Crotone
15 aprile 2016, ore 19:00 CEST[111]
36ª giornata
Crotone0 – 0
referto
SpeziaStadio Ezio Scida (9 229 spett.)
Arbitro:  Sacchi (Macerata)

Cesena
18 aprile 2016, ore 20:30 CEST[111]
37ª giornata
Cesena2 – 1
referto
CrotoneOrogel Stadium-Dino Manuzzi (13 156 spett.)
Arbitro:  Abbattista (Molfetta)

Crotone
23 aprile 2016, ore 15:00 CEST[111]
38ª giornata
Crotone2 – 0
referto
ComoStadio Ezio Scida (9 263 spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Modena
29 aprile 2016, ore 20:30 CEST[111]
39ª giornata
Modena1 – 1
referto
CrotoneStadio Alberto Braglia (7 869 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Crotone
7 maggio 2016, ore 15:00 CEST[111]
40ª giornata
Crotone1 – 1
referto
LatinaStadio Ezio Scida (8 362 spett.)
Arbitro:  Candussio (Cervignano del Friuli)

Erice
14 maggio 2016, ore 15:00 CEST[111]
41ª giornata
Trapani3 – 0
referto
CrotoneStadio Polisportivo Provinciale (6 595 spett.)
Arbitro:  Martinelli (Roma 2)

Crotone
20 maggio 2016, ore 20:30 CEST[111]
42ª giornata
Crotone1 – 0Virtus EntellaStadio Ezio Scida
Arbitro:  Minelli (Varese)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016.

Secondo Turno[modifica | modifica wikitesto]

Crotone
9 agosto 2015, ore 20:45 CEST
Crotone1 – 0
referto
FeralpisalòStadio Ezio Scida (3 429[121] spett.)
Arbitro:  Illuzzi (Molfetta)

Terzo Turno[modifica | modifica wikitesto]

Crotone
14 agosto 2015[122], ore 20:45 CEST[122]
Crotone1 – 0
referto
TernanaStadio Ezio Scida (4 328[123] spett.)
Arbitro:  Celi[122] (Bari)

Quarto Turno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
1º dicembre 2015[124], ore 21:00 CEST[125]
Milan3 – 1
(d.t.s.)
referto
CrotoneStadio Giuseppe Meazza (10 229[126] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 82 21 15 5 1 41 11 21 8 8 5 20 25 42 24 13 6 61 36 + 25
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Quarto turno 2 2 0 0 2 0 1 0 0 1 1 3 3 2 0 1 3 3 0
Totale 82 23 17 5 1 43 11 22 8 8 6 21 28 45 26 13 7 64 39 + 25

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42
Luogo T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato P V N V V V N V V N P V N V V V V V N N V V V P V N N V N V P V N V V N P V N N P V
Posizione 21 14 13 5 5 2 2 1 1 1 3 2 2 2 2 1 1 1 1 2 2 1 1 2 2 2 2 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 2 2

Fonte: Risultati e calendario - Campionato Serie B
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

In corsivo i giocatori ceduti a stagione in corso.

Giocatore Serie B Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Bălașa, M. M. Bălașa10231201012241
Barberis, A. A. Barberis11120300014120
Bruno, L. L. Bruno[77] ------------
Budimir, A. A. Budimir17740110018840
Capezzi, L. L. Capezzi17150----17150
Cordaz, A. A. Cordaz18-1310300021-1310
Cremonesi, M. M. Cremonesi302010004020
Delgado, J. J. Delgado[78] ------------
De Giorgio, P. P. De Giorgio11030310014130
Di Roberto, N. N. Di Roberto[76] ------------
Esposito, M. M. Esposito[80] ------------
Fazzi, N. N. Fazzi[76] ------------
Ferrari, G. G. Ferrari18020301021030
Festa, M. M. Festa------------
Firenze, M. M. Firenze[77] 2000----2000
Galardo A. Galardo[75] ----10001000
Galli, I. I. Galli200010003000
García, P. P. García[76] ------------
Yao, E. E. Yao17110300020110
Leto, D. D. Leto------------
Claiton, Claiton18140211020250
Maniero, L. L. Maniero------------
Martella, B. B. Martella16020301019030
Modesto, F. F. Modesto504010106050
Nicoletti, M, M, Nicoletti------------
Palladino, R. R. Palladino[78] 200010003000
Paro, M. M. Paro502020007020
Federico Ricci F. Ricci14541200016541
Riggio, C. C. Riggio[79] ------------
Sabbione, A. A. Sabbione4110----4110
Salzano, A. A. Salzano10151200012151
Stoian, A. A. Stoian16430100017430
Tounkara, M. M. Tounkara[77] 713020109140
Torromino, G. G. Torromino10320300013320
Tripicchio, A. A. Tripicchio[80] ------------
Viscovo, A. A. Viscovo[79] ------------
Zampano, G. G. Zampano15120200017120

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito ufficiale della società[127]

Primavera

  • Allenatore: Giuseppe Tortora
  • Collaboratore Tecnico: Salvatore Melfi
  • Preparatore Atletico: Fabio Errigo
  • Preparatore Portieri: Francesco Scandale
  • Massaggiatore: Stanislao Nudo
  • Team Manager: Giuseppe Martino, Augusto Nebbioso

Allievi

  • Allenatore: Francesco Lomonaco
  • Collaboratore Tecnico: Francesco Maiolo
  • Preparatore Atletico: Tommaso Dell'Apa
  • Preparatore Portieri: Alessandro Marino
  • Massaggiatore: Francesco Proietto
  • Team Manager: Angelo Vincenzo Quinteri

Giovanissimi

  • Allenatore: Luigi Miccio
  • Preparatore Atletico: Salvatore Sansone
  • Preparatore Portieri: Carmine Tortora
  • Team Manager: Giuseppe Barbuto
  • Presidente Onorario del Settore Giovanile: Francesco Sestito
  • Medici Sociali: Massimo Bisceglia, Massimo Terra

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac Statistiche Spettatori Serie B 2015-2016, stadiapostcard.com.
  2. ^ Notte di festa rossoblù, conquistata la salvezza ilcrotonese.it
  3. ^ UFFICIALE: Crotone, Juric nuovo allenatore dei pitagorici, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 9 giugno 2015.
  4. ^ Juric: “Ero sicuro che un giorno sarei tornato” ilcrotonese.it
  5. ^ Ivan Juric è il nuovo allenatore del Crotone crotonenews.it
  6. ^ SERIE B, CROTONE: ECCO IL PROGRAMMA DEL RITIRO PRECAMPIONATO, tuttocampo.it, 23 giugno 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  7. ^ Crotone, iniziata la stagione 2015-2016 ilcrotonese.it
  8. ^ Calcio, parte l’avventura del Crotone di Juric crotonenews.com
  9. ^ Crotone, dalla Roma Balasa e Ricci corrieredellosport.it
  10. ^ Stoian è del Crotone: ha firmato un triennale ilcrotonese.it
  11. ^ Lo strano caso di Maiello: il Napoli lo cede a 60.000 e lo ricompra a 1,5 milioni, gazzetta.it, 7 agosto 2015.
  12. ^ Il Napoli ufficializza L'acquisto di Maiello, sscnapoli.it, 10 agosto 2015.
  13. ^ Il Napoli ha riscattato Jorginho dal Verona, su sscnapoli.it.
  14. ^ UFFICIALE: Cesena, stavolta Ciano arriva. Contratto depositato Tuttomercatoweb.com
  15. ^ Crotone, ufficiale: Sabbione dal Carpi tuttosport.com
  16. ^ Crotone, dal Carpi preso Sabbione corrieredellosport.it
  17. ^ Crotone, Ufficiale: arriva Paro dal Mantova calciomercato.com
  18. ^ ' ilcrotonese.it
  19. ^ Koffi Yao al Crotone internews.it
  20. ^ Andrea Barberis è il nuovo rossoblù ilcirotano.it
  21. ^ [1] UFFICIALE: Crotone, preso Capezzi in prestito] tuttomercatoweb.com
  22. ^ UFFICIALE: Crotone, dalla Lazio arriva Tounkara tuttomercatoweb.com
  23. ^ Colpo Crotone: Ante Budimir dal St. Pauli Footballscouting.it
  24. ^ UFFICIALE: Crotone, colpo in attacco con Budimir tuttomercatoweb.com
  25. ^ Ufficiale: Crotone, ecco Ante Budimir per l'attacco Archiviato il 1º giugno 2016 in Internet Archive. alfredopedulla.com
  26. ^ Crotone, UFFICIALE: preso un giovane uruguaiano calciomercato.com
  27. ^ Juan Delgado, un uruguaiano al Crotone. Bidaoui: riparte la trattativa crotonenws.com
  28. ^ UFFICIALE: Crotone, ecco Palladino. Domani la presentazione tuttomercatoweb.com
  29. ^ Crotone, preso Palladino: era svincolato dopo il fallimento del Parma gazzetta.it
  30. ^ Crotone, grande colpo: acquistato Palladino corrieredellosport.it
  31. ^ a b CALCIOMERCATO - Crotone, ecco Fazzi e Garcia Tena corrieredellosport.it
  32. ^ Crotone, arriva Di Roberto dalla Pro Vercelli gianlucadimarzio.com
  33. ^ UFFICIALE: Pro Vercelli, Di Roberto ceduto al Crotone tuttomercatoweb.com
  34. ^ Calciomercato Crotone, Bruno in prestito al L'Aquila corrieredellosport.it
  35. ^ UFFICIALE: Crotone, Tounkara torna alla Lazio tuttomercatoweb.com
  36. ^ UFFICIALE: Salernitana: arriva Tounkara dalla Lazio tuttomercatoweb.com
  37. ^ UFFICIALE: Crotone, ceduto Firenze in prestito al Catanzaro
  38. ^ Crotone avanti, quante emozioni per l’ultima di Galardo, http://www.ilcrotonese.it/, 9 agosto 2015. URL consultato il 20 ottobre 2015.
  39. ^ Galardo lascia il calcio giocato (Crotone News), 12 luglio 2015. URL consultato il 20 luglio 2015.
  40. ^ Il rossoblu la mia seconda pelle crotonenews.com
  41. ^ Tim Cup, Crotone-Ternana 1-0: il tabellino della gara tuttomercatoweb.com
  42. ^ a b Serie B Conte.it, esordio in posticipo per il Crotone al Sant’Elia, fccrotone.it, 26 agosto 2015. URL consultato il 28 agosto 2015.
  43. ^ Cagliari Crotone 4-0 Archiviato l'8 settembre 2015 in Internet Archive. cagliaricalcio.com
  44. ^ Crotone - Novara 2:1 calcio.com
  45. ^ Serie B: Cagliari ko, Crotone in testa, su Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  46. ^ Il Crotone si prende la vetta: 3-0 sul Livorno. Il Cagliari cade a Novara sportmediaset.it
  47. ^ Milan-Crotone Tim Cup 1 Dicembre 2015, Gazzetta.it.
  48. ^ Coppa Italia: Milan-Crotone 3-1, Bonaventura fa respirare Mihajlovic repubblica.it
  49. ^ Coppa Italia, Milan-Crotone 3-1: rossoneri agli ottavi corrieredellosport.it
  50. ^ Coppa Italia, Milan-Crotone 3-1, rossoneri agli ottavi solo ai supplementari tuttosport.it
  51. ^ Il Crotone esce a testa alta da San Siro crotonenews.com
  52. ^ Virtus Entella-Crotone 1-2 calciomercato.com
  53. ^ Serie B: Cagliari campione d'Inverno, Crotone secondo, il Novara 3° perde, su www.tuttosport.com. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  54. ^ Cagliari e Crotone scappano. Bari ancora ko, gazzetta.it, 27 dicembre 2015.
  55. ^ Crotone-Cagliari 3-1, sorpasso in testa, gazzetta.it, 18 gennaio 2016.
  56. ^ Presidente Crotone contro accuse mafia gazzetta.it
  57. ^ «Crotone club sano I Vrenna vittime di soprusi mafiosi» gazzetta.it
  58. ^ a b Crotone, storica promozione in Serie A: l'impresa di Juric fa sognare la città, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 29 aprile 2016.
  59. ^ Modena-Crotone 1-1: il pari di Palladino vale la prima storica promozione in A gazzetta.it
  60. ^ Il Crotone è nella storiA fccrotone.it
  61. ^ a b Il Crotone scrive la storia e vola in Serie A crotonenews.com
  62. ^ Crotone nella storia: è Serie A Archiviato il 13 maggio 2016 in Internet Archive. legab.it
  63. ^ Crotone in serie A, un'opera più che una favola repubblica.it
  64. ^ Crotone, la rivincita della Calabria. Ora in serie A per restarci corrieredellosport.it
  65. ^ Serie B, Trapani 3°, Novara ai playoff, Livorno e Modena in Lega Pro, Lanciano e Salernitana al playout, Latina salvo gazzetta.it
  66. ^ Festa grande per il Crotone in A, ma il Cagliari gli soffia il primo posto ilcrotonese.it
  67. ^ Il Cagliari vince il campionato. Crotone premiato Archiviato il 23 maggio 2016 in Internet Archive. legab.it
  68. ^ F.C. Crotone: la dirigenza, fccrotone.it. URL consultato il 13 agosto 2015.
  69. ^ F.C. Crotone Prima squadra: lo staff, fccrotone.it. URL consultato il 13 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  70. ^ Ufficiale, F.C. Crotone: Metal Carpenteria SRL sarà il nuovo Main Sponsor sulla maglia 2015-16 murorossobluonweb.org
  71. ^ Fc Crotone-Zeus, il matrimonio continua, fccrotone.it, 7 luglio 2015. URL consultato il 17 agosto 2015.
  72. ^ a b c LE MAGLIE DEL CROTONE 2015-2016 PER LA SCALATA VERSO L’OLIMPO DELLA SERIE A soccerstyle24.it
  73. ^ Milan-Crotone, rossoblu con maglia celebrativa crotonenews.com
  74. ^ F.C. Crotone Prima squadra: la rosa, fccrotone.it. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  75. ^ a b Ritirato a stagione iniziata
  76. ^ a b c d e f Acquistato nella sessione invernale
  77. ^ a b c d e f Ceduto nella sessione invernale
  78. ^ a b c d Acquistato a stagione iniziata
  79. ^ a b c d Aggregato dalla Formazione Primavera
  80. ^ a b c d Ceduto a stagione iniziata
  81. ^ a b Crotone, i primi colpi di mercato: Cordaz e Firenze sono rossoblù, fccrotone.it, 8 luglio 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  82. ^ Festa al Crotone. Benvenuto Marco!, fccrotone.it, 11 luglio 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  83. ^ Maniero è un nuovo portiere del Crotone. Benvenuto Luca!, fccrotone.it, 31 agosto 2015. URL consultato il 1º settembre 2015.
  84. ^ Bruno è rossoblù. Benvenuto Luca!, fccrotone.it, 8 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  85. ^ a b Calciomercato, Balasa e Ricci sono di nuovo rossoblù!, fccrotone.it, 9 luglio 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  86. ^ a b Esposito e Yao vestiranno la maglia rossoblù. Benvenuti Mirko e Guy!, fccrotone.it, 10 luglio 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  87. ^ Barberis è un calciatore del Crotone. Benvenuto Andrea!, fccrotone.it, 4 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  88. ^ Galli è un calciatore del Crotone. Benvenuto Iacopo!, fccrotone.it, 9 luglio 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  89. ^ Il Crotone prende Sabbione. Benvenuto Alessio!, fccrotone.it, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015.
  90. ^ Paro è del Crotone. Bentornato Matteo!, fccrotone.it, 15 luglio 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  91. ^ Dalla Fiorentina arriva Capezzi. Benvenuto Leonardo!, fccrotone.it, 18 agosto 2015. URL consultato il 18 agosto 2015.
  92. ^ Stoian è un calciatore rossoblù. Bentornato Adrian!, fccrotone.it, 25 agosto 2015. URL consultato il 28 agosto 2015.
  93. ^ Colpo Crotone, preso l’attaccante Budimir. Benvenuto Ante!, fccrotone.it, 31 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  94. ^ Crotone, colpo Tounkara. Benvenuto Mamadou!, fccrotone.it, 17 luglio 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  95. ^ Vigor Lamezia, preso l'ex Lazio Concetti, corrieredellosport.it, 7 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  96. ^ a b c Operazioni di mercato, fccrotone.it, 31 agosto 2015. URL consultato il 1º settembre 2015.
  97. ^ Raffaele Maiello al Napoli, fccrotone.it, 11 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  98. ^ a b CALCIO, CROTONE: FORESTA E BARILLARI IN PRESTITO AL CATANZARO, repubblica.it, 5 luglio 2015. URL consultato il 5 luglio 2015.
  99. ^ Tomislav Saric - Profilo giocatore - Transfermarkt, transfermarkt.it. URL consultato il 31 agosto 2015.
  100. ^ Galardo lascia il calcio: ho la maglia del Crotone cucita addosso, ilcrotonese.it, 6 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  101. ^ Jacopo Dezi al Napoli, fccrotone.it, 25 giugno 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  102. ^ (EN) Vitor Saba in our team!, kallonifc.gr. URL consultato il 31 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2015).
  103. ^ Ciano al Cesena, fccrotone.it, 10 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  104. ^ Delgado è un calciatore del Crotone. Benvenuto Juan!, fccrotone.it, 16 ottobre 2015. URL consultato il 16 ottobre 2015.
  105. ^ Colpo Crotone, Palladino è rossoblù, fccrotone.it, 10 novembre 2015. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  106. ^ a b Fazzi e Garcia Tena sono rossoblù, fccrotone.it, 25 gennaio 2016. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  107. ^ Colpo di mercato, arriva Di Roberto. Benvenuto Nunzio!, fccrotone.it, 1º febbraio 2016. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  108. ^ a b Bruno in prestito all’Aquila. Tounkara torna alla Lazio, fccrotone.it, 1º febbraio 2016. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  109. ^ Marco Firenze al Catanzaro, fccrotone.it, 12 gennaio 2016. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  110. ^ Serie B Conte.it: Cagliari-Crotone, arbitra Sacchi, fccrotone.it, 3 settembre 2015. URL consultato il 6 settembre 2015.
  111. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao Risultati e Calendario - Campionato Serie B - LNPB, legab.it. URL consultato il 28 agosto 2015.
  112. ^ Serie B Conte.it: Perugia-Crotone, arbitra Pezzuto, fccrotone.it, 17 settembre 2015. URL consultato il 18 settembre 2015.
  113. ^ Diretta Live: Como-Crotone 0-1, laprovinciadicomo.it, 8 dicembre 2015. URL consultato il 10 dicembre 2015.
  114. ^ Serie B Conte.it, 18ª giornata: Crotone-Modena 1-0, fccrotone.it, 13 dicembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2015.
  115. ^ Serie B Conte.it: Crotone-Modena, arbitra Manganiello, fccrotone.it, 10 dicembre 2015. URL consultato il 10 dicembre 2015.
  116. ^ Latina-Crotone 2-2, Acosty salva i nerazzurri[collegamento interrotto], sportlatina.it, 19 dicembre 2015. URL consultato il 20 dicembre 2015.
  117. ^ Serie B Conte.it, 20ª giornata: Crotone-Trapani 0-0, fccrotone.it, 23 dicembre 2015. URL consultato il 25 febbraio 2016.
  118. ^ Serie B Conte.it: Crotone-Vicenza, arbitra Sacchi, fccrotone.it, 25 febbraio 2016. URL consultato il 26 febbraio 2016.
  119. ^ Serie B Conte.it, 30ª giornata: Crotone-Ascoli 2-0, fccrotone.it, 5 marzo 2016. URL consultato il 6 marzo 2016.
  120. ^ Corriere dello Sport - Livescore Calcio - Il Tabellino, corrieredellosport.it, 20 marzo 2016. URL consultato il 23 marzo 2016.
  121. ^ FeralpiSalò fuori dalla coppa Italia, quibrescia.it, 10 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  122. ^ a b c Tim Cup: Crotone-Tenana, arbitra Celi, fccrotone.it, 13 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  123. ^ Il Crotone vola al quarto turno della Tim Cup, fccrotone.it, 14 agosto 2015. URL consultato il 14 agosto 2015.
  124. ^ Tim Cup: le date del quarto turno. Milan-Crotone il 1º dicembre, fccrotone.it, 1º settembre 2015. URL consultato il 1º settembre 2015.
  125. ^ Tim Cup, Milan-Crotone il 1º dicembre alle ore 21, fccrotone.it, 14 settembre 2015. URL consultato il 18 settembre 2015.
  126. ^ Milan-Crotone 3-1, il tabellino: a segno Luiz Adriano, Bonaventura e Niang, gazzetta.it, 1º dicembre 2015. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  127. ^ Staff Settore Giovanile, fccrotone.it. URL consultato il 14 agosto 2015.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio