Fabio Maresca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabio Maresca
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Napoli
Professione Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2006-2010
2010-2013
2013-2016
2016-
Serie D
Lega Pro
Serie B
Serie A
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Premi
Anno Premio
2016 Premio Giorgio Bernardi

Fabio Maresca (Napoli, 12 aprile 1981) è un arbitro di calcio italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Arbitro effettivo dal 10 aprile del 1997, esordisce nel maggio dello stesso anno in una gara della categoria Esordienti nella sua città. Superato il classico iter a livello regionale, approda a livello nazionale nella ricostituita Commissione CAI nella stagione sportiva 2005-2006. Dopo un anno di permanenza, durante il quale colleziona due presenze in Serie D, viene promosso definitivamente alla CAN D.

Quattro anni più tardi, nel luglio 2010, approda in Lega Pro, categoria nella quale dirigerà per tre campionati esordendo in Seconda Divisione il 29 agosto 2010 nella gara Matera-Latina e in Prima Divisione il 21 novembre 2010, Cosenza-Siracusa. Arbitra per due anni consecutivi una semifinale al Torneo di Viareggio, nel 2012 Juventus-Parma e nel 2013 MilanParma, la semifinale scudetto Primavera 2012 tra Roma e Lazio e la finale della Supercoppa Primavera 2012 tra Inter e Roma.

Durante la stagione sportiva 2012-2013, la sua ultima a disposizione della CAN PRO, viene designato dal Commissario Stefano Farina il 21 settembre 2012 per il derby nella sua regione tra Benevento e Avellino. Dirigerà inoltre la finale di ritorno della Coppa Italia Lega Pro Latina-Viareggio, la finale di andata play-off per l'accesso in serie B, tra Carpi e Lecce e la finale di ritorno play-off per la promozione in Prima Divisione tra Venezia e Monza.

Promosso nell'estate 2013 in Serie B, fa il suo esordio il 31 agosto 2013, nel match della seconda giornata, tra Virtus Lanciano e Reggina.

Al termine della stagione riesce a centrare anche l'esordio in massima serie. Il 18 maggio 2014 dirige Lazio-Bologna, gara valida per la trentottesima ed ultima giornata di Serie A 2013-2014. Con tale traguardo un arbitro della sezione AIA di Napoli torna a dirigere una gara di Serie A dopo ben 50 anni. Ultima apparizione infatti fu quella di Gennaro Marchese nel 1964[1].

Il 13 dicembre 2014 la sua seconda presenza in massima serie, Palermo-Sassuolo, anticipo della quindicesima giornata di Serie A 2014-2015.

L'8 marzo 2015 torna in Serie A arbitrando Empoli-Genoa, match valevole per la ventiseiesima giornata.

L'8 maggio 2016 dirige, ancora in serie A, il posticipo della trentasettesima giornata Verona-Juventus.

Il 29 maggio 2016 ritira presso la sezione di Bologna il Premio Giorgio Bernardi quale miglior arbitro debuttante nella massima serie[2].

Nel giugno 2016 è designato per dirigere la finale di ritorno dei Play off di serie B 2015-16 tra Trapani e Pescara. Il 1º luglio 2016 viene promosso in CAN A.

Al termine della stagione 2017-2018 vanta 37 presenze in serie A.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il sogno diventa realtà, aianapoli.it, 15 maggio 2014.
  2. ^ Andrea Sabatini, PREMIO BERNARDI A FABIO MARESCA SEZIONE DI NAPOLI - A.I.A. Bologna, su www.aiabologna.it. URL consultato il 12 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]