Andrej Gălăbinov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrej Gălăbinov
Andrey Galabinov.jpg
Gălăbinov all'esordio con la nazionale bulgara (2014)
Nazionalità Bulgaria Bulgaria
Altezza 192 cm
Peso 88 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Reggina
Carriera
Giovanili
1998-2004CSKA Sofia
2004-2005Omonia
Squadre di club1
2006-2007Castellarano18 (2)
2007-2008Bologna0 (0)
2008-2009Giulianova12 (1)
2009Giacomense12 (3)
2009-2011Lumezzane45 (12)
2011Livorno3 (0)
2011-2012Sorrento9 (1)
2012Bassano Virtus15 (1)
2012-2013Gubbio24 (12)
2013-2014Avellino39 (15)
2014-2015Livorno29 (6)
2015-2017Novara70 (24)[1]
2017-2018Genoa20 (3)
2018-2021Spezia52 (15)[2]
2021-Reggina4 (2)
Nazionale
2014-Bulgaria Bulgaria14 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 settembre 2021

Andrej Asenov Gălăbinov (in bulgaro: Андрей Асенов Гълъбинов?; Sofia, 27 novembre 1988) è un calciatore bulgaro, attaccante della Reggina e della nazionale bulgara.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre è Assen Gălăbinov e suo nonno paterno era Andrej Gălăbinov, ex giocatori della nazionale di pallavolo della Bulgaria. Sua madre Paulina Filipova, ex giocatrice della nazionale di pallavolo della Bulgaria, e suo nonno materno Jordan Filipov, ex portiere del CSKA Sofia e della nazionale di calcio bulgara.[3] Oltre a questo è anche fratello del pallavolista Jordan Gălăbinov.[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È una prima punta, forte fisicamente.[5] Grazie ai suoi 192 cm si dimostra abile nel gioco aereo.[5][6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi: Bulgaria, Cipro e l'approdo in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente in Bulgaria nelle giovanili della sua città natale, il CSKA Sofia. Nel 2004 si trasferisce a Cipro con la sua famiglia e gioca nelle giovanili dell'Omonia.[3] L'anno successivo, complice la nomina del padre come allenatore della Pallavolo Modena, Andrej si trasferisce in Italia.[3]

All'arrivo in Italia viene acquistato dal Castellarano società emiliana di Serie D, successivamente nel 2007 viene notato e acquistato dal Bologna, tuttavia non trovando spazio in prima squadra ma soltanto nella squadra della primavera felsinea per lui (21 presenze e 9 reti)[7] nell'estate 2008, viene girato in prestito al Giulianova, con cui disputa il campionato di Lega Pro Seconda Divisione, tuttavia in soli sei mesi raccoglie con il club abruzzese, 12 presenze segnando una rete. Nel gennaio del 2009 viene girato in prestito alla Giacomense, sempre in Lega Pro Seconda Divisione, dove realizza 3 reti in 12 partite. Nel luglio 2009 il suo cartellino viene rilevato a titolo definitivo dal Lumezzane per 300.000 euro, militando in Lega Pro Prima Divisione. Con la società bresciana, raccoglie in un anno e mezzo complessivamente; 56 presenze segnando 17 reti.

Livorno e prestiti vari[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º febbraio 2011, passa per 500.000 euro al Livorno, facendo il suo esordio in Serie B, una settimana più tardi, nella sconfitta casalinga per 0-1 contro il L.R. Vicenza. Nell'estate 2011, passa al Sorrento raccogliendo in pochi mesi solamente 9 presenze, segnando una rete. Nel gennaio 2012 conclude la stagione in prestito al Bassano, militando in Lega Pro Prima Divisione, con il club veneto gioca 15 partite siglando una rete. Nel luglio 2012 viene ceduto in prestito stagionale al Gubbio, realizzando ben 12 gol in 24 partite. Le prestazioni del bulgaro destano l'interesse dei dirigenti dell'Avellino, anche grazie a una doppietta proprio contro gli irpini, venendo ufficializzato il 16 luglio 2013, dalla società bianco-verde (in prestito dal Livorno). Con i campani gioca 39 gare, realizzando un ottimo score di 15 gol in campionato e una rete anche in Coppa Italia, conquistando così anche la prima convocazione ufficiale della nazionale maggiore bulgara.

Al termine della stagione Galabinov tornato a fine prestito a Livorno, disputa un altro campionato di Serie B in maglia amaranto, mettendo a segno 6 reti in 29 incontri.

Novara e Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 agosto 2015 viene ingaggiato dal Novara, club neopromosso in Serie B per 1,5 milioni di euro.[8] Alla prima stagione con la maglia del Novara, realizza 13 reti in 39 partite, sfiorando tramite i playoff la promozione in Serie A. La stagione successiva disputata sempre in serie cadetta, colleziona 34 presenze, realizzando 12 reti, con la squadra azzurra che chiude il campionato al nono posto. In due anni con la squadra Piemontese, raccoglie complessivamente 77 presenze segnando 26 reti.

Il 7 luglio 2017 viene ingaggiato per 3 milioni di euro dal Genoa.[9] Il successivo 20 agosto con la maglia dei grifoni fa il suo esordio in Serie A, alla prima giornata di campionato, in occasione della trasferta (0-0) contro il Sassuolo.[10] Sei giorni dopo, alla seconda giornata di campionato, segna la sua prima rete in Serie A su calcio di rigore (decretato dalla VAR) contro la Juventus, superando Gianluigi Buffon dal dischetto e siglando il momentaneo 2-0; la partita viene poi vinta per 2-4 dai bianconeri.[11] Si ripete col gol iniziale della vittoria del Genoa a Cagliari per 3-2 il 15 ottobre,[12] mentre il 6 gennaio 2018 decide il match-salvezza vinto a Marassi per 1-0 col Sassuolo.[13] Quelle sono state le sue uniche 3 reti in rossoblù, nel corso di una stagione in cui,[7] in 20 presenze a referto, si è alternato in attacco con Gianluca Lapadula.[6]

Spezia[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 agosto 2018 passa allo Spezia per 3 milioni di euro, società di Serie B.[14] Nella sua prima stagione trova spazio segnando 6 reti in 26 gare di campionato.

L'anno successivo segna subito alla prima giornata nel successo esterno col Cittadella (0-3),[15] complice una lesione del tendine rotuleo, trova meno spazio.[16] Torna a disposizione a fine gennaio[17] in vista della gara contro il Crotone (poi vinta 1-2 dai liguri) in cui rimpiazza Antonino Ragusa nel finale.[18] Il 4 marzo 2020 viene schierato titolare per la prima volta dopo l'infortunio[19] nel vittorioso 2-0 contro il Pescara.[20] Il 26 giugno dello stesso anno invece, ritrova la via del gol nella partita in trasferta col Chievo (1-3), in cui lui è autore di una tripletta, la prima per lui in maglia spezzina;[21][22] tra l'altro era da Cittadella-Spezia 28 aprile 2015 che un calciatore bianconero, l'autore in tal caso era Andrea Catellani, non realizzava tre reti in una singola gara.[23]

L'11 agosto successivo, firma il primo gol della vittoria per 3-1 nella semifinale di ritorno dei play-off contro il Chievo, contribuendo all'accesso alla prima finale play-off della storia dei liguri[24] il 20 dello stesso mese, dopo aver superato in finale il Frosinone in virtù del miglior piazzamento in classifica nella stagione regolare lo Spezia conquista per la prima volta la promozione in massima serie. Conclude il campionato mettendo a segno 7 reti in 19 partite.[25]

La sua terza stagione a La Spezia si apre il 27 settembre successivo, quando, alla prima giornata di Serie A, il bulgaro sigla la prima e storica rete in massima serie degli aquilotti,[26][27] il gol della bandiera nella partita persa per 1-4 all'Orogel Stadium-Dino Manuzzi di Cesena contro il Sassuolo.[28] Si ripete tre giorni dopo nella gara vinta per 2-0 in casa dell'Udinese, nella quale mette a segno una doppietta che consegna la prima vittoria in massima serie ai liguri[29] e gli permette di eguagliare il suo record di gol in una singola stagione in massima serie (3). Complici infortuni e concorrenza gioca poco negli ultimi mesi del campionato.[3]

Reggina[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 agosto 2021 si lega alla Reggina firmando un contratto triennale.[30] Realizza il suo primo gol in maglia amaranto nella seconda giornata di Serie B in casa contro la Ternana su calcio di rigore.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 marzo 2014 ha esordito nella nazionale bulgara, disputando il primo tempo della partita amichevole vinta per 2-1 in casa contro la Bielorussia.[31][32] Realizza il suo primo gol in nazionale il 22 maggio dello stesso anno, nel pareggio per 1-1 in amichevole contro il Canada.[33]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 settembre 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Italia Castellarano D 18 2 - - - - - - - - - 18 2
2007-2008 Italia Bologna B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2008-gen. 2009 Italia Giulianova 2D 12 1 CI-LP 0 0 - - - - - - 12 1
gen.-giu. 2009 Italia Giacomense 2D 12 3 CI-LP 0 0 - - - - - - 12 3
2009-2010 Italia Lumezzane 1D 26 8 CI+CI-LP 1+8 0+3 - - - - - - 35 11
2010-gen. 2011 1D 19 4 CI+CI-C 2+0 2+0 - - - - - - 21 6
Totale Lumezzane 45 12 11 5 - - - - 56 17
feb-giu. 2011 Italia Livorno B 3 0 CI 0 0 - - - - - - 3 0
2011-gen. 2012 Italia Sorrento 1D 9 1 CI+CI-LP 0+0 0 - - - - - - 9 1
gen.-giu. 2012 Italia Bassano Virtus 1D 15 1 CI-LP 0 0 - - - - - - 15 1
2012-2013 Italia Gubbio 1D 24 12 CI+CI-LP 1+1 2+0 - - - - - - 26 14
2013-2014 Italia Avellino B 39 15 CI 4 1 - - - - - - 43 16
2014-2015 Italia Livorno B 29 6 CI 1 1 - - - - - - 30 7
Totale Livorno 32 6 1 1 - - - - 33 7
2015-2016 Italia Novara B 36+3[34] 12+1[34] CI 1 0 - - - - - - 40 13
2016-2017 B 34 12 CI 3 1 - - - - - - 37 13
Totale Novara 70+3 24+1 4 1 - - - - 77 26
2017-2018 Italia Genoa A 20 3 CI 1 0 - - - - - - 21 3
2018-2019 Italia Spezia B 25+1[34] 6 CI 0 0 - - - - - - 26 6
2019-2020 B 15+4[34] 6+1[34] CI 2 0 - - - - - - 21 7
2020-2021 A 12 3 CI 2 1 - - - - - - 14 4
Totale Spezia 52+5 15+1 4 1 - - - - 61 17
2021-2022 Italia Reggina B 4 2 CI 0 0 - - - - - - 4 2
Totale carriera 360 99 27 11 - - - - 387 110

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Bulgaria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-3-2014 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 1 Bielorussia Bielorussia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
23-5-2014 Sofia Bulgaria Bulgaria 1 – 1 Canada Canada Amichevole 1 Uscita al 60’ 60’
9-9-2014 Baku Azerbaigian Azerbaigian 1 – 2 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2016 - Ingresso al 58’ 58’
10-10-2014 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 46’ 46’
13-10-2014 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2016 - Ingresso al 56’ 56’
16-11-2014 Sofia Bulgaria Bulgaria 1 – 1 Malta Malta Qual. Euro 2016 1 Uscita al 58’ 58’
9-6-2017 Barysaŭ Bielorussia Bielorussia 2 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 54’ 54’
3-9-2017 Oslo Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 60’ 60’
7-10-2017 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Francia Francia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 48’ 48’
10-10-2017 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 1 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 49’ 49’
13-11-2017 Lisbona Bulgaria Bulgaria 1 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole - Uscita al 65’ 65’
28-3-2021 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2022 -
31-3-2021 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 73’ 73’
5-6-2021 Mosca Russia Russia 1 – 0 Bulgaria Bulgaria Amichevole - Uscita al 58’ 58’
Totale Presenze 14 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Lumezzane: 2009-2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 73 (25) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ 57 (16) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ a b c d Salvatore Riggio, Galabinov, il bomber bulgaro che vuole diventare l’Ibra dello Spezia, su corriere.it, 10 gennaio 2020. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  4. ^ Filippo Massara, Il predestinato del volley che fa sognare Novara, in La Stampa, 9 settembre 2015. URL consultato l'8 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2017).
  5. ^ a b Riccardo Ferrari, Fantacalcio Serie A 2017/18: alla scoperta di… Andrej Gălăbinov, su mondosportivo.it, 16 agosto 2017. URL consultato il 29 agosto 2019.
  6. ^ a b La forma straordinaria del Genoa di Ballardini, su sport.sky.it. URL consultato il 19 novembre 2019.
  7. ^ a b Spezia nel segno di Galabinov, il bomber poliglotta che segna come Ronaldo, su repubblica.it, 1º ottobre 2020.
  8. ^ ANDREY GALABINOV E' UN CALCIATORE DEL NOVARA, su novaracalcio.com, 12 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2015).
  9. ^ GÃLÃBINOV E’ UN GIOCATORE DEL GENOA, su genoacfc.it. URL consultato l'8 luglio 2017 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2017).
  10. ^ Genoa, Gălăbinov: “Debutto soddisfacente e positivo, un punto fuori casa fa sempre bene”, su buoncalcioatutti.it. URL consultato il 21 agosto 2017.
  11. ^ Genoa-Juventus 2-4: Var pro e contro i bianconeri. Tris di Dybala, su repubblica.it, 26 agosto 2017. URL consultato il 19 novembre 2019.
  12. ^ Cagliari-Genoa 2-3: Juric scaccia gli incubi, Rastelli ora rischia, su repubblica.it, 15 ottobre 2017. URL consultato il 19 novembre 2019.
  13. ^ Alessio Da Ronch, Genoa-Sassuolo 1-0, decide Galabinov di testa nel finale, in La Gazzetta dello Sport, 6 gennaio 2018. URL consultato il 12 marzo 2018.
  14. ^ Mercato: la potenza di Andrey Galabinov per le Aquile, su acspezia.com, 17 agosto 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  15. ^ Marco Magi, Triplo Spezia a Cittadella: uno 0-3 firmato Ricci, Galabinov e Mora, in La Nazione. URL consultato il 27 giugno 2020.
  16. ^ Andrey Galabinov: intervento perfettamente riuscito, su acspezia.com. URL consultato il 27 giugno 2020.
  17. ^ #SerieBKT #Crotone-Spezia: sono 23 i convocati aquilotti, su acspezia.com. URL consultato il 27 giugno 2020.
  18. ^ Live Match: Crotone-Spezia 1-2, su acspezia.com. URL consultato il 27 giugno 2020.
  19. ^ Spezia-Pescara: al centro dell'attacco riecco Galabinov, su acspezia.com. URL consultato il 27 giugno 2020.
  20. ^ Live Match: Spezia-Pescara 2-0, su acspezia.com. URL consultato il 27 giugno 2020.
  21. ^ Galabinov: "Che emozione la tripletta, continuiamo così", su acspezia.com. URL consultato il 27 giugno 2020.
  22. ^ Marco Magi, Tris di Galabinov: lo Spezia affonda il Chievo (3-1) e sogna, in La Nazione. URL consultato il 27 giugno 2020.
  23. ^ L'ultima tripletta in campionato l'aveva segnata Catellani, su cittadellaspezia.com, 27 giugno 2020. URL consultato il 28 giugno 2020.
  24. ^ Playoff Serie B: lo Spezia rimonta il Chievo e va in finale, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 28 settembre 2020.
  25. ^ Lo Spezia giocherà in Serie A per la prima volta nella sua storia, su ilpost.it, 20 agosto 2020. URL consultato il 30 settembre 2020.
  26. ^ Spezia, è di Galabinov il primo storico gol in Serie A, su calcionews24.com, 27 settembre 2020. URL consultato il 27 settembre 2020.
  27. ^ Galabinov: "Orgoglioso di aver segnato la prima rete in Serie A", su acspezia.com. URL consultato il 28 settembre 2020.
  28. ^ Spezia-Sassuolo 1-4: Djuricic e Caputo trascinano gli emiliani, su gazzetta.it. URL consultato il 28 settembre 2020.
  29. ^ Galabinov eroe dello Spezia: la prima vittoria dello Spezia è a Udine, su gazzetta.it, 30 settembre 2020. URL consultato il 30 settembre 2020.
  30. ^ Andrey Galabinov è un calciatore amaranto, su reggina1914.it, 18 agosto 2021. URL consultato il 18 agosto 2021.
  31. ^ (BG) Андрей Гълъбинов с първа повиквателна за националния отбор, su bgsport.bg, 9 marzo 2014. URL consultato il 27 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2014).
  32. ^ (BG) България - Беларус - IBOX - LIVECENTER, su topsport.ibox.bg, 6 marzo 2014. URL consultato il 27 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2014).
  33. ^ Bulgaria-Canada 1-1, primo gol di Galabinov in nazionale (Video), su avellino-calcio.it, 23 maggio 2014. URL consultato il 27 giugno 2020.
  34. ^ a b c d e Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]