Andrea Barberis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Barberis
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Crotone
Carriera
Giovanili
2005-2011Finale
2011Varese
2011-2012Palermo
Squadre di club1
2010-2011Finale1 (0)[1]
2012-2013Pisa23 (2)[2]
2013-2015Varese42 (1)[3]
2015-Crotone114 (4)
Nazionale
2011Italia Italia U-185 (0)
2011-2012Italia Italia U-193 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 aprile 2019

Andrea Barberis (Genova, 11 dicembre 1993) è un calciatore italiano, centrocampista del Crotone.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare nelle giovanili del Finale per poi trasferirsi nel 2011 al Varese stagione 2011-2012 che lo cederà in prestito al Palermo, società con cui gioca nel Campionato Primavera.

Gioca il suo primo campionato professionistico nella stagione 2012-2013, nella quale viene ceduto in prestito in Lega Pro Prima Divisione al Pisa, con cui tra campionato e play-off realizza 3 reti in 27 presenze; segna inoltre 3 reti in Coppa Italia Lega Pro e gioca 2 partite senza segnare in Coppa Italia.

Torna quindi al Varese, con cui nella stagione 2013-2014 esordisce in Serie B: dopo aver giocato una partita in Coppa Italia disputa infatti 18 partite in Serie B ed entrambe le partite dei play-out vinti contro il Novara. Viene riconfermato in rosa anche per la stagione 2014-2015, durante la quale gioca 24 partite in Serie B e segna il suo primo gol in carriera nella serie cadetta. Nell'estate del 2015 viene inoltre coinvolto nell'inchiesta su alcune partite truccate dal Catania[4].

A fine anno dopo il fallimento del Varese rimane svincolato e si accasa al Crotone, con cui nella stagione 2015-2016 gioca nel campionato di Serie B, contribuendo alla prima storica promozione dei calabresi in massima serie. Debutta in Serie A il 18 settembre 2016 nella partita interna pareggiata 1-1 contro il Palermo dove ha sostituito Leonardo Capezzi al 74°.

Il 21 gennaio 2018 segna su calcio di punizione la sua prima rete in massima serie nella partita giocata in trasferta contro il Verona, segnando la rete del momentaneo 1-0 (gara poi vinta dai calabresi per 3-0)[5][6] .

Si ripete due settimane dopo andando a segno il 4 febbraio segnando il goal del definitivo 1-1 in trasferta a San Siro contro l'Inter[7].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2011 ed il 2012 ha raccolto alcune presenze con le nazionali giovanili italiane Under-18 ed Under-19.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 aprile 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Italia Finale Ligure Prom 1 0 - - - - - - - - - 1 0
2012-2013 Italia Pisa 1D 23+4[8] 2+1[8] CI+CI-LP 2+2 0+3 - - - - - - 31 6
2013-2014 Italia Varese B 18+2[8] 0 CI 1 0 - - - - - - 21 0
2014-2015 B 24 1 CI 3 0 - - - - - - 27 1
Totale Varese 42+2 1 4 0 - - - - 48 1
2015-2016 Italia Crotone B 26 1 CI 3 0 - - - - - - 29 1
2016-2017 A 26 0 CI 1 0 - - - - - - 27 0
2017-2018 A 38 2 CI 1 0 - - - - - - 39 2
2018-2019 B 24 1 CI 3 0 - - - - - - 27 1
Totale Crotone 114 4 8 0 - - - - 122 4
Totale carriera 180+6 7 16 3 - - - - 202 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ 27 (3) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ 44 (1) se si comprendono le presenze nei play-out.
  4. ^ [2] Laprovinciadivarese.it
  5. ^ Andrea Barberis, una punizione perfetta: la gioia della prima rete in Serie A, su ivg.it, 21 gennaio 2018. URL consultato il 28 marzo 2019.
  6. ^ Serie A, Verona-Crotone 0-3: il tabellino, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 3 febbraio 2018.
  7. ^ Inter-Crotone 1-1, Barberis risponde a Eder. Spalletti non si sblocca, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 3 febbraio 2018.
  8. ^ a b c Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]