Andrea Beghetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Beghetto
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, ala
Squadra Frosinone
Carriera
Giovanili
-2011Montebelluna
2011-2013Padova
Squadre di club1
2013-2014Bellaria25 (0)
2014-2015Este36 (12)
2015-2017SPAL31 (0)
2017Genoa3 (0)
2017- Frosinone39 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 dicembre 2018

Andrea Beghetto (Perugia, 11 ottobre 1994) è un calciatore italiano, centrocampista o ala del Frosinone.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlio di Massimo Beghetto, ex calciatore, e nipote di Giuseppe Beghetto, ex pistard campione olimpico.[1]. È inoltre parente di Luigi Beghetto, anch'egli ex calciatore professionista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera calcistica come centrocampista centrale o terzino sinistro, ma tuttavia negli anni trova da centrocampista di fascia sulla corsia di sinistra la sua collocazione migliore, essendo un calciatore duttile tatticamente è anche dotato di una buona resistenza fisica e grazie alla sua ottima capacità di corsa può essere impiegato anche come ala offensiva.[2] Bravo tecnicamente, si dimostra efficace sui calci piazzati, ed inoltre possiede un buon dribbling ma soprattutto è molto abile nell'effettuare cross ed assist per i compagni.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Umbria durante la militanza del padre nel Perugia, cresce calcisticamente nel settore giovanile del Montebelluna e quindi del Padova. Nell'estate 2013 si trasferisce in prestito al Bellaria Igea Marina società di Lega Pro Seconda Divisione. Nell'estate 2014 passa all'Este militando in Serie D dove disputa una grande stagione giocando 36 partite andando a segno 12 volte in campionato, la metà di queste segnature direttamente dal dischetto.

Nell'estate 2015 viene acquistato dalla SPAL giungendo a fine stagione alla promozione in Serie B. Nella stagione successiva, il 27 agosto 2016 fa il suo debutto in Serie B con la società estense, nella partita in trasferta contro il Benevento subentrando al 71° al posto di Luca Mora.[4]

Nel gennaio 2017 si trasferisce per circa 1,5 milioni di euro, al Genoa dove firma un contratto fino al giugno 2021.[5] Il 2 aprile dello stesso anno fa il suo esordio in Serie A entrando al 72° al posto di Darko Lazović, nella partita interna persa 5-0 dai rossoblù contro l'Atalanta.[6] Esordisce da titolare in massima serie il 7 maggio 2017 nella vittoria per 1-0 contro l'Inter importante in chiave salvezza.[7][8]

Nel luglio 2017 viene ceduto in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione in Serie A al Frosinone dove il 2 dicembre seguente va a segno per la prima volta in Serie B nel 3-3 interno contro il Cesena.[9] Al termine della stagione, vista la conquista della massima serie dopo la vittoria dei play-off, viene riscattato dai ciociari.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'8 dicembre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Italia Bellaria SD 25 0 CI-LP 0 0 - - - - - - 25 0
2014-2015 Italia Este D 36 12 CI-D 0 0 - - - - - - 36 12
2015-2016 Italia SPAL LP 18 0 CI+CI-LP 0+6 0 - - - SC-LP 1 0 25 0
2016-2017 B 13 0 CI 1 0 - - - - - - 14 0
Totale SPAL 31 0 7 0 - - 1 0 39 0
gen.-giu. 2017 Italia Genoa A 3 0 CI 0 0 - - - - - - 3 0
2017-2018 Italia Frosinone B 31 1 CI 1 0 - - - - - - 32 1
2018-2019 A 8 0 CI 0 0 - - - - - - 8 0
Totale Frosinone 39 1 1 0 - - - - 40 1
Totale carriera 134 13 8 0 - - 1 0 143 13

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

SPAL: 2015-2016
SPAL: 2016
S.P.A.L.: 2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ gazzetta.it, [1]] http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Genoa/02-02-2017/beghetto-genoa-nonno-ciclismo-calciomercato-180665572762.shtml%5D%5D].
  2. ^ alfredopedulla.com, [2]] https://www.alfredopedulla.com/corsa-tecnica-e-un-sinistro-esplosivo-ecco-beghetto-promosso-sposo-del-genoa/%5D%5D].
  3. ^ contra-ataque.it, [3]] https://www.contra-ataque.it/2017/01/05/beghetto-genoa-trampolino-lancio.html%5D%5D].
  4. ^ lospallino.com, [4]] http://www.lospallino.com/2015/07/03/cellini-porta-i-gol-beghetto-cross-e-calci-piazzati-primo-giorno-in-biancazzurro-per-i-nuovi/%5D%5D].
  5. ^ (IT) Andrea Beghetto, il Genoa come trampolino di lancio | Contrataque, in Contrataque, 5 gennaio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.
  6. ^ Calcio-seriea.net - Scheda giocatore - Beghetto Andrea, su calcio-seriea.net. URL consultato il 22 aprile 2018.
  7. ^ (IT) Icona Digital, Beghetto a Sky: "Pubblico dovrà aiutarci contro l'Inter", in Inter-News, 7 maggio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.
  8. ^ ROBERTO OMINI, Genoa-Inter 1-0: Pandev-salvezza, inferno nerazzurro - Sportmediaset, su Sportmediaset.it. URL consultato il 22 aprile 2018.
  9. ^ frosinonecalcio.com, [5]] https://www.frosinonecalcio.com/it/andrea-beghetto-e-un-nuovo-calciatore-del-frosinone/%5D%5D].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]