Associazione Sportiva Varese 1910 2014-2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Varese Calcio.

Associazione Sportiva Varese 1910
Stagione 2014-2015
AllenatoreItalia Stefano Bettinelli
All. in secondaItalia Oliviero Di Stefano
PresidenteItalia Pierpaolo Cassarà
Serie B22º
Coppa ItaliaQuarto turno
Maggiori presenzeCampionato: Fiamozzi (40)
Totale: Fiamozzi (43)
Miglior marcatoreCampionato: Neto Pereira (9)
Totale: Neto Pereira (9)
StadioStadio Franco Ossola
Abbonati1 883[1]
Maggior numero di spettatori4 162 vs Brescia (28 febbraio 2015)[1]
Minor numero di spettatori2 341 vs Latina (2 maggio 2015)[1]
Media spettatori2 977[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Varese 1910 nelle competizioni ufficiali della stagione 2014-2015.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della stagione 2013-2014, conclusasi con la conquista della salvezza ai play-out contro il Novara, il Varese riconferma Stefano Bettinelli come allenatore della prima squadra.

La dirigenza incontra tuttavia delle difficoltà nell'iscrivere la squadra al campionato di Serie B 2014-2015: la mancata presentazione dei documenti entro il 30 giugno causa l'irrogazione di un punto di penalità da scontare durante la stagione. Il presidente Nicola Laurenza afferma di aver acquistato una società fortemente indebitata (per circa 9,5 milioni, di cui 2 contratti con fornitori e procuratori, e 7,7 con l'erario), accusando il suo predecessore Antonio Rosati di non avergli reso nota tale situazione prima di cedergli la proprietà e annunciando un forte piano di contenimento dei costi[2]. Rosati replica definendo il monte debiti "normale" per il mondo del calcio e dicendo di aver aiutato il Varese anche dopo la sua uscita di scena, dichiarandosi finanche disponibile a riprendere in carico la società se necessario[3][4].

Il 15 luglio alle ore 18:19 (41 minuti prima del termine ultimo per onorare gli stipendi arretrati e perfezionare l'iscrizione), il segretario generale Giuseppe D'Aniello riesce infine a depositare presso la sede della Covisoc l'attestazione di garanzia del prestito e della fideiussione da 800.000 euro - ottenuti grazie a un accordo con UBI Banca - necessari per iscrivere il Varese al campionato[5]. Il giorno stesso la squadra si raduna allo Stadio Franco Ossola[6], per poi recarsi in ritiro a Morgex dal 19 luglio al 2 agosto[7]. Tuttavia questo ritardo comporta l'applicazione di un punto di penalità in classifica, da scontarsi nella stagione corrente.

Sempre a luglio la società chiama Oliviero Di Stefano a ricoprire il ruolo di vice-allenatore, facendolo figurare tuttavia come tecnico principale della squadra biancorossa, essendo egli provvisto (a differenza inizialmente del tecnico "titolare" Bettinelli) del brevetto per allenare in Serie B[8]. Bettinelli sarà poi ammesso al corso per l'abilitazione a "Allenatore Professionista di prima categoria-UEFA PRO" in settembre[9]. Il 15 settembre la società conclude il pagamento degli emolumenti relativi agli ultimi mesi della stagione precedente, evitando un ulteriore punto di penalità[10]. Il mese successivo, tuttavia, salta il pagamento dei versamenti dovuti, preferendo pagare debiti con fornitori e personale, andando di fatto incontro al secondo punto di penalità[11].

Due giorni dopo, il 18 ottobre, in seguito alla sconfitta con il Bologna, la lite[12] tra il responsabile dell'area tecnica Cannella (nominato solo un mese prima in tal ruolo[13]) e il direttore sportivo Ambrosetti porta al licenziamento di quest'ultimo[14] e al ricollocamento di Cannella quale consulente esterno di mercato[15]. Spartaco Landini viene ingaggiato come nuovo direttore sportivo[16]. Poco meno di un mese dopo, il 20 novembre, Landini si sospende dal ruolo per motivi di salute[17], per poi rescindere il contratto al termine della sessione invernale del calciomercato[18]. Nella stessa settimana viene annunciato il termine del rapporto con l'amministratore delegato Michele Lo Nero, la cui carica viene rilevata direttamente da Laurenza; al contempo, l'ingresso in società del nuovo sponsor Unendo Energia Italiana permette di saldare il pagamento dei contributi per il mese di novembre[19].

Dopo cinque risultati utili tra la decima e la quindicesima giornata, il 30 novembre contro il Vicenza arriva la prima sconfitta casalinga della stagione; il giorno successivo il Tribunale Federale Nazionale assegna al Varese due punti di penalizzazione per irregolarità amministrative[20]. Nei successivi scontri diretti arriva un punto nella gara casalinga con Virtus Entella e una sconfitta a Latina, che fanno sprofondare la squadra al penultimo posto in classifica.

Il 16 dicembre viene annunciato l'ingresso in società dell'ex giocatore Antonino Imborgia, che assume la carica di vice presidente esecutivo con delega sportiva[21]. Il siciliano, avendo la qualifica di agente e direttore sportivo, sostituisce de facto Landini. Contemporaneamente arrivano investitori e liquidità che permettono di saldare il pagamento dei contributi anche per il mese di dicembre[22].

Il 16 febbraio, con la squadra ormai in piena zona retrocessione, Nicola Laurenza si dimette dalla presidenza della società, che passa nelle mani di D'Aniello e Imborgia, incaricati di cercare nuovi acquirenti. Nella stessa occasione viene anche confermato l'avvenuto pagamento di stipendi e contributi Emplas per il mese in corso[23].

Il rendimento della squadra, fortemente indebolita dal calciomercato invernale[24], peggiora tuttavia drasticamente: a seguito della sconfitta interna per 1-2 patita contro il Brescia il 28 febbraio, Stefano Bettinelli viene sollevato dall'incarico di allenatore[25]. Al suo posto, viene ingaggiato Davide Dionigi, con un contratto fino al termine della stagione con rinnovo automatico in caso di salvezza[26]. Costui dura tuttavia in carica per due sole partite (8 giorni complessivi - coincise con altrettante sconfitte), contro Cittadella (3-0) e Bologna (1-3); dopo il suo esonero viene richiamato Bettinelli[27]. Al contempo viene reintegrato nello staff anche il direttore sportivo Ambrosetti[28]. Pochi giorni dopo lascia la carica anche Imborgia.

Il 17 marzo viene annunciato il nome del nuovo presidente, il bustocco Pierpaolo Cassarà, che il giorno precedente aveva garantito con una immissione di liquidità di rispettare il termine per il pagamento dei contributi[29]. Un mese dopo, con la squadra ormai ultima in classifica e ad un passo dalla retrocessione, nella notte tra il 17 e il 18 aprile, ignoti vandali penetrano all'interno dello stadio Franco Ossola e ne danneggiano il campo e le strutture di gioco, lasciando altresì vari graffiti ingiuriosi contro staff e squadra[30]. Il 2 maggio, la sconfitta interna contro il Latina sancisce la matematica retrocessione del Varese in Lega Pro[31]. La mancanza di investitori e di fondi, e la susseguente impossibilità di far fronte al pagamento delle imposizioni fiscali, portano inoltre all'irrogazione di due punti di penalizzazione da scontarsi nella stagione successiva[32].

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La prima divisa (sostanzialmente invariata rispetto alla stagione precedente) è bianca, con una croce rossa che si estende su tutta la parte anteriore; i profili delle maniche sono rossi, i pantaloncini bianchi con bordini rossi, la numerazione rossa e i calzettoni bianchi con risvolti rossi. La seconda divisa è rossa, con profili delle maniche, numeri e scritte bianche, una larga V bianca che parte dalle spalle per finire nella parte bassa del petto, pantaloncini in tinta e calzettoni rossi con risvolti bianchi. La terza maglia è nera, con una larga V rossa sul petto, profili rossi e calzettoni neri con risvolti rossi. Fornitore tecnico è Zeus Sport.

Sponsor di maglia è Oro in Euro (il network di compravendita di oro e preziosi usati di proprietà del presidente Nicola Laurenza), cui in un secondo momento si aggiunge Unendo Energia Italiana. Sul dorso della maglia, al di sotto dei numeri, appare anche uno dei title sponsor della Serie B: la NGM (il cui marchio appare su tutte le casacche di tutte le squadre della serie cadetta).

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Nicola Laurenza (fino al 16/02), Pierpaolo Cassarà (dal 17/03)
  • Vicepresidente: Paolo Vitiello
  • Vicepresidente esecutivo: Antonino Imborgia (dal 16/12 all'8/03), Silvio Papini (dal 9/03)
  • Direttore generale: Giuseppe D'Aniello
  • Amministratore delegato: Michele Lo Nero (fino al 17/11), Nicola Laurenza
  • Direttore sportivo: Gabriele Ambrosetti (fino al 21/10), Spartaco Landini (dal 22/10) e Gabriele Ambrosetti (dal 9/03)
  • Direttore amministrativo: Anna Zanfardin

Area organizzativa

  • Segretario generale:
  • Team manager: Silvio Papini
  • Dirigente accompagnatore: Pietro Frontini

Area comunicazione e marketing

  • Direttore: Marcello Vitella
  • Direttore comunicazione e ufficio stampa: Michele Marocco
  • Responsabile commerciale: Massimo Carpino

Area legale

  • Responsabile: Marco Amirante

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Marco Salvucci
  • Medico sociale: Giulio Clerici
  • Ortopedici: Carlo Montoli, Alessandro Faggetti
  • Fisioterapisti: Francesco Smargiassi

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al febbraio 2015.[33]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Filippo Perucchini
2 Italia D Francesco Luoni
3 Italia D Andrea De Vito
4 Italia D Niccolò Dondoni
5 Italia D Martino Borghese
6 Italia C Manuele Blasi
7 Italia C Luigi Falcone
8 Italia C Daniele Corti
9 Italia A Luca Miracoli
10 Brasile A Neto Pereira (capitano)
11 Italia C Nunzio Di Roberto[34]
11 Argentina C Emanuel Rivas
11 Uruguay C Ignacio Lores Varela[35]
12 Italia P Cosimo La Gorga
13 Italia D Riccardo Fiamozzi
14 Italia D Marco Rossi[35]
14 Ungheria D Krisztián Tamás[36]
15 Nigeria C Wilfred Osuji[35]
16 Italia D Alessio Cristiano Rossi[34]
17 Italia C Dennis Scapinello[36]
17 Macedonia C Mensur Kurtiši[35]
N. Ruolo Giocatore
18 Italia C Luca Tremolada[34]
18 Italia A Alessandro Capello[35]
19 Italia D Angelo Rea
20 Italia A Luca Forte
21 Italia C Andrea Barberis
22 Australia P Mark Birighitti
22 Italia P Elia Bastianoni[36]
23 Italia A Matteo Momentè[34]
23 Italia C Andrea Cristiano
24 Italia C Gianpietro Zecchin
25 Rep. Ceca D Stefan Simič
26 Italia C Loris Damonte[34]
26 Paraguay D Roger Miller Rojas
27 Italia D Lorenzo Laverone[34]
27 Croazia A Bruno Petković[36]
27 Marocco D Yassine Jebbour[35]
28 Italia C Leonardo Capezzi
29 Italia A Arturo Lupoli[36]
30 Italia A Nicola Cornacchia[36]
30 Croazia C Antonini Čulina[35]
32 Macedonia C Nikola Jakimovski[35]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Filippo Perucchini Lecce prestito
D Martino Borghese Spezia prestito
D Andrea De Vito Avellino definitivo
D Francesco Luoni AlbinoLeffe definitivo
D Stefan Simič Milan prestito
D Krisztián Tamás Milan prestito
C Leonardo Capezzi Fiorentina prestito
C Emanuel Rivas Spezia definitivo
A Luca Miracoli Feralpisalò fine prestito
A Bruno Petković Catania prestito
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Riccardo Fiamozzi Torino riscatto compartecipazione
D Stefano Moreo Virtus Entella riscatto compartecipazione
C Loris Damonte Genoa definitivo
C Luigi Falcone Lecce definitivo
C Luca Tremolada Inter rinnovo compartecipazione
A Leonardo Pavoletti Sassuolo riscatto
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Walter Bressan - svincolato
D Alessio Cristiano Rossi Ascoli prestito
D Rodrigo Ely Milan fine prestito
D Lorenzo Laverone Vicenza definitivo
D Luca Ricci Cesena fine prestito
D Lukas Spendlhofer Inter fine prestito
C Loris Damonte Messina prestito
C Nunzio Di Roberto Pro Vercelli prestito
C Luca Tremolada Reggiana prestito
A Saša Bjelanović - svincolato
A Caetano Calil - svincolato
A Umberto Eusepi Benevento definitivo
A Matteo Momentè AlbinoLeffe prestito
A Leonardo Pavoletti Sassuolo controriscatto
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Dario Toninelli Bassano risoluzione compartecipazione
C Federico Furlan Bassano risoluzione compartecipazione

Trasferimenti tra le due sessioni di mercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Roger Miller Rojas svincolato -

Sessione invernale (dal 5/1 al 2/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Mark Birighitti Newcastle Jets prestito
D Yassine Jebbour Montpellier prestito
D Marco Rossi Perugia prestito
C Nikola Jakimovski svincolato -
C Antonini Čulina Spezia prestito
C Wilfred Osuji Modena prestito
C Ignacio Lores Varela Palermo prestito
A Alessandro Capello Cagliari prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Elia Bastianoni Livorno prestito
D Krisztián Tamás Milan fine prestito
C Emanuel Rivas Livorno definitivo
C Dennis Scapinello Lucchese prestito
A Nicola Cornacchia Savoia prestito
A Arturo Lupoli Frosinone definitivo
A Bruno Petković Catania fine prestito

Trasferimenti dal mercato svincolati[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
A Mensur Kurtiši svincolato -

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2014-2015.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Varese
30 agosto 2014, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Varese 2 – 1
referto
Spezia Stadio Franco Ossola (3 092[1] spett.)
Arbitro Pinzani (Empoli)

Carpi
7 settembre 2014, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Carpi 4 – 2
referto
Varese Stadio Sandro Cabassi (2 228 spett.)
Arbitro Ros (Pordenone)

Varese
13 settembre 2014, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Varese 1 – 1
referto
Virtus Lanciano Stadio Franco Ossola (2 870 spett.)
Arbitro Maresca (Napoli)

Vercelli
20 settembre 2014, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Pro Vercelli 4 – 0
referto
Varese Stadio Silvio Piola (2 900 spett.)
Arbitro Abbattista (Molfetta)

Livorno
23 settembre 2014, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Livorno 1 – 0
referto
Varese Stadio Armando Picchi (5 894 spett.)
Arbitro Abisso (Palermo)

Varese
27 settembre 2014, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Varese 5 – 2
referto
Trapani Stadio Franco Ossola (3 109 spett.)
Arbitro Baracani (Firenze)

Brescia
4 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Brescia 1 – 1
referto
Varese Stadio Mario Rigamonti (5 079 spett.)
Arbitro Saia (Palermo)

Varese
12 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Varese 2 – 2
referto
Cittadella Stadio Franco Ossola (2 793 spett.)
Arbitro La Penna (Roma)

Bologna
18 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Bologna 3 – 0
referto
Varese Stadio Renato Dall'Ara (20 186 spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Varese
25 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
10ª giornata
Varese 2 – 1
referto
Bari Stadio Franco Ossola (3 880 spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Frosinone
28 ottobre 2014, ore 20:30 CET
11ª giornata
Frosinone 1 – 1
referto
Varese Stadio comunale Matusa (5 130 spett.)
Arbitro Nasca (Bari)

Varese
1º novembre 2014, ore 15:00 CET
12ª giornata
Varese 2 – 1
referto
Modena Stadio Franco Ossola (3 424 spett.)
Arbitro Maresca (Napoli)

Catania
8 novembre 2014, ore 15:00 CET
13ª giornata
Catania 2 – 1
referto
Varese Stadio Angelo Massimino (12 314 spett.)
Arbitro Ros (Pordenone)

Varese
16 novembre 2014, ore 15:00 CET
14ª giornata
Varese 1 – 1
referto
Perugia Stadio Franco Ossola (3 430 spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Avellino
22 novembre 2014, ore 15:00 CET
15ª giornata
Avellino 0 – 0
referto
Varese Stadio Partenio-Adriano Lombardi (7 500 spett.)
Arbitro Sacchi (Macerata)

Varese
29 novembre 2014, ore 15:00 CET
16ª giornata
Varese 2 – 3
referto
Vicenza Stadio Franco Ossola (2 694 spett.)
Arbitro Abbatista (Molfetta)

Varese
6 dicembre 2014, ore 15:00 CET
17ª giornata
Varese 2 – 2
referto
Virtus Entella Stadio Franco Ossola (2 530 spett.)
Arbitro Aureliano (Bologna)

Latina
13 dicembre 2014, ore 15:00 CET
18ª giornata
Latina 1 – 0
referto
Varese Stadio Domenico Francioni (2 847 spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Varese
20 dicembre 2014, ore 15:00 CET
19ª giornata
Varese 1 – 0
referto
Crotone Stadio Franco Ossola (2 748 spett.)
Arbitro Fabbri (Ravenna)

Pescara
24 dicembre 2014, ore 15:00 CET
20ª giornata
Pescara 2 – 0
referto
Varese Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia (5 768 spett.)
Arbitro Merchiori (Ferrara)

Varese
28 dicembre 2014, ore 15:00 CET
21ª giornata
Varese 2 – 0
referto
Ternana Stadio Franco Ossola (2 710 spett.)
Arbitro Ripa (Nocera Inferiore)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

La Spezia
17 gennaio 2015, ore 15:00 CET
22ª giornata
Spezia 1 – 1
referto
Varese Stadio Alberto Picco (5 984[1] spett.)
Arbitro Gavillucci (Latina)

Varese
24 gennaio 2015, ore 15:00 CET
23ª giornata
Varese 0 – 1
referto
Carpi Stadio Franco Ossola (2 890[1] spett.)
Arbitro Abisso (Palermo)

Lanciano
31 gennaio 2015, ore 15:00 CET
24ª giornata
Virtus Lanciano 1 – 2
referto
Varese Stadio Guido Biondi (2 407[1] spett.)
Arbitro Roca (Foggia)

Varese
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
25ª giornata
Varese 1 – 1
referto
Pro Vercelli Stadio Franco Ossola (2 483[1] spett.)
Arbitro Di Paolo (Avezzano)

Varese
14 febbraio 2015, ore 15:00 CET
26ª giornata
Varese 0 – 1
referto
Livorno Stadio Franco Ossola (2 570[1] spett.)
Arbitro Ripa (Nocera Inferiore)

Erice
21 febbraio 2015, ore 15:00 CET
27ª giornata
Trapani 0 – 0
referto
Varese Stadio Polisportivo Provinciale (3 894 [1] spett.)
Arbitro Nasca (Bari)

Varese
28 febbraio 2015, ore 15:00 CET
28ª giornata
Varese 1 – 2
referto
Brescia Stadio Franco Ossola (4 162[1] spett.)
Arbitro Roca (Foggia)

Cittadella
3 marzo 2015, ore 15:00 CET
29ª giornata
Cittadella 3 – 0
referto
Varese Stadio Piercesare Tombolato (2 169 [1] spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Varese
7 marzo 2015, ore 15:00
30ª giornata
Varese 1 – 3
referto
Bologna Stadio Franco Ossola (3 349[1] spett.)
Arbitro Candussio (Cervignano del Friuli)

Bari
14 marzo 2015, ore 15:00 CET
31ª giornata
Bari 3 – 0
referto
Varese Stadio San Nicola (16 483 [1] spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Varese
23 marzo 2015, ore 20:30 CET
32ª giornata
Varese 1 – 4
referto
Frosinone Stadio Franco Ossola (3 151[1] spett.)
Arbitro Saia (Palermo)

Modena
29 marzo 2015, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Modena 1 – 1
referto
Varese Stadio Alberto Braglia (4 889[1] spett.)
Arbitro Ripa (Nocera Inferiore)

Varese
2 aprile 2015, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Varese 0 – 3
referto
Catania Stadio Franco Ossola (2 826 [1] spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Perugia
11 aprile 2015, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Perugia 2 – 0
referto
Varese Stadio Renato Curi (11 567[1] spett.)
Arbitro Aureliano (Bologna)

Varese
19 aprile 2015, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Varese 1 – 1
referto
Avellino Stadio Franco Ossola (2 948[1] spett.)
Arbitro Abbattista (Molfetta)

Vicenza
25 aprile 2015, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Vicenza 1 – 0
referto
Varese Stadio Romeo Menti (10 859[1] spett.)
Arbitro Pezzuto (Lecce)

Chiavari
28 aprile 2015, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Virtus Entella 0 – 1
referto
Varese Stadio comunale (1 896[1] spett.)
Arbitro Ros

Varese
2 maggio 2015, ore 15:00 CEST
39ª giornata
Varese 1 – 2
referto
Latina Stadio Franco Ossola (2 341[1] spett.)
Arbitro Ripa (Nocera Inferiore)

Crotone
9 maggio 2015, ore 15:00 CEST
40ª giornata
Crotone 1 – 0
referto
Varese Stadio Ezio Scida (6 617[1] spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Varese
16 maggio 2015, ore 15:00 CEST
41ª giornata
Varese 2 – 1
referto
Pescara Stadio Franco Ossola (2 516[1] spett.)
Arbitro Abisso (Palermo)

Terni
22 maggio 2015, ore 15:00 CEST
42ª giornata
Ternana 2 – 0
referto
Varese Stadio Libero Liberati
Arbitro Merchiori (Ferrara)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2014-2015.
Varese
17 agosto 2014, ore 20:30 CEST
Secondo turno
Varese 3 – 2
referto
Juve Stabia Stadio Franco Ossola (1 182 spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Varese
23 agosto 2014, ore 20:30 CEST
Terzo turno
Varese 1 – 0
referto
Virtus Entella Stadio Franco Ossola (1 419 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Roma
2 dicembre 2014, ore 16:00 CET
Quarto turno
Lazio 3 – 0
referto
Varese Stadio Olimpico (4 000 spett.)
Arbitro Nasca (Bari)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 maggio 2015.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 35[37] 21 7 6 8 30 33 21 2 6 13 10 34 42 9 12 21 40 67 -27
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 2 2 0 0 4 2 1 0 0 1 0 3 3 2 0 1 4 5 -1
Totale - 23 9 6 8 34 35 22 2 6 14 10 37 45 11 12 22 44 72 -28

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42
Luogo C T C T T C T C T C T C T C T C C T C T C T C T C C T C T C T C T C T C T T C T C T
Risultato V P N P P V N N P V N V P N N P N P V P V N P V N P N P P P P P N P P N P V P P V P
Posizione 6 15 15 18 21 18 17 16 18 15 15 13 14 15 14 18 20 21 19 22 18 18 21 19 20 21 21 21 21 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società durante la stagione.

Giocatore Serie B Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Barberis, A. A. Barberis 24120300027120
Bastianoni, E. E. Bastianoni[36] 19-26012-20021-2801
Birighitti, M. M. Birighitti 4-400----4-400
Blasi, M. M. Blasi 23061301026071
Borghese, M. M. Borghese 3041423000334142
Capello, A. A. Capello 4000----4000
Capezzi, L. L. Capezzi 36290100037290
Cornacchia, N. N. Cornacchia[36] 100000001000
Corti, D. D. Corti 2821112011302122
Cristiano, A. A. Cristiano 15030200017030
Cristiano Rossi, A. A. Cristiano Rossi[34] 000000000000
Čulina, A. A. Čulina[35] 10120----10120
Damonte, L. L. Damonte[34] 000000000000
De Vito, A. A. De Vito 22030100023030
Di Roberto, N. N. Di Roberto[34] 000000000000
Dondoni, N. N. Dondoni 302000003020
Falcone, L. L. Falcone 28450100029450
Fiamozzi, R. R. Fiamozzi 40070301043080
Forte, L. L. Forte 20230000020230
Jakimovski, N. N. Jakimovski[35] 10120----10120
Jebbour, Y. Y. Jebbour[35] 2010----2010
Kurtiši, M. M. Kurtiši[35] 3000----3000
La Gorga, C. C. La Gorga 5-100000005-1000
Laverone, L. L. Laverone[34] 000000000000
Lores Varela, I. I. Lores Varela[35] 5000----5000
Luoni, F. F. Luoni 26190100027190
Lupoli, A. A. Lupoli[36] 18610321021820
Miracoli, L. L. Miracoli 26340000026340
Momentè, M. M. Momentè[34] 100000001000
Osuji, W. W. Osuji[35] 11040----11040
Neto Pereira, Neto Pereira 309303200331130
Petković, B. B. Petković[36] 811010009110
Perucchini, F. F. Perucchini 15-27001-30016-3000
Rea, A. A. Rea 3011000000301100
Rossi, M. M. Rossi[35] 13030----13030
Rivas, E. E. Rivas[36] 9000100010000
Rojas, R. R. Rojas 1000----1000
Scapinello, D. D. Scapinello[36] 9000100010000
Simic, S. S. Simic 16050300019050
Tamás, K. K. Tamás[36] 400020006000
Tremolada, L. L. Tremolada[34] 100020003000
Truzzi, S. S. Truzzi 100000001000
Zecchin, G. G. Zecchin 27261301030271

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Responsabile: Giorgio Scapini
  • Direttore generale: Alessandro Andreini
  • Coordinatore tecnico: Mario Belluzzo
  • Responsabile Scouting: Roberto Verdelli
  • Segretario: Marco Bof

Area Tecnica

  • Allenatore Primavera: Gianluca Antonelli
  • Allenatore Berretti: Erminio Russo
  • Allenatore Allievi Nazionali A e B: Paolo Tresoldi
  • Allenatore Allievi Nazionali I e II Div.: Davide Cordone
  • Allenatore Giovanissimi Nazionali: Pierluigi Gennari
  • Allenatore Giovanissimi Regionali: Andrea Scandroglio
  • Preparatore Portieri Primavera: Oscar Verderame
  • Preparatore portieri: Massimiliano Del Caro
  • Preparatore Atletico Primavera: Fabrizio Borri

Scuola Calcio

  • Presidente ad honorem: Alfredo Speroni
  • Direttore generale: Alessandro Andreini
  • Responsabili tecnici: Stefano Milanta e Paolo Masini
  • Responsabile organizzativo: Nicola Piatti
  • Responsabile Progetto Bimbo, Progetto Scuola, Piccoli Amici: Marco Caccianiga
  • Responsabile Progetto Affiliate "Corsari Biancorossi": Stefano Milanta
  • Responsabile Area Medica: Dott. Antonio Pascazio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y Dati che riguardano il Serie B. Cfr. Spettatori Serie B 2014-2015, stadiapostcards.com. URL consultato il 26 aprile 2015.
  2. ^ Laurenza: "Penalizzati, ma ci iscriveremo. E dall'anno prossimo si cambia" - VareseNews, 30 giu 2014
  3. ^ Rosati: "Ecco come ho ceduto il Varese, e perché sarei potuto tornare" - VareseNews, 22 lug 2014
  4. ^ Serie B: il Varese si salva, niente iscrizione per il Siena - SportMediaset, 15 lug 2014
  5. ^ D'Aniello in viaggio per iscrivere il Varese - VareseNews, 15 lug 2014
  6. ^ Primo giorno di scuola per il nuovo Varese - VareseNews, 15 lug 2014
  7. ^ Programma del ritiro a Morgex - varese1910.it, 19 lug 2014
  8. ^ Varese in Val d'Aosta, Di Stefano: "Con Bettinelli faremo bene" - varesesport.com, 20 lug 2014. URL consultato il 28 lug 2014
  9. ^ Bettinelli: Felice per il corso, ecco il mio Varese, in varese1910.it, 18 settembre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  10. ^ Il Varese evita altre penalità e guarda con più ottimismo al futuro, in varesenews.it, 16 settembre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  11. ^ Damiano Franzetti, Il Varese salta un versamento: arriverà un altro punto di penalità, in varesenews.it, 16 ottobre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  12. ^ Lite con Cannella, Ambrosetti sollevato dall'incarico, in varesenews.it, 20 ottobre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  13. ^ Cannella nuovo responsabile area tecnica, in varese1910.it, 12 settembre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  14. ^ Ambrosetti sollevato dall'incarico [collegamento interrotto], in varese1910.it, 20 ottobre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  15. ^ Giuseppe Cannella consulente di mercato, in varese1910.it, 23 ottobre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  16. ^ Spartaco Landini nuovo Direttore Sportivo [collegamento interrotto], in varese1910.it, 22 ottobre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  17. ^ Porti un nome da Guerriero: Direttore, ti aspettiamo!, in varese1910.it, 20 novembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  18. ^ Risolto il contratto con Giuseppe Cannella, in varese1910.it, 4 febbraio 2015. URL consultato il 5 febbraio 2015.
  19. ^ Laurenza: Unendo Energia Italiana al nostro fianco, in varese1910.it, 17 novembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  20. ^ Varese e Pro Patria, sono arrivate le penalizzazioni, in varesenews.it, 1º dicembre 2014. URL consultato il 1º dicembre 2014.
  21. ^ Antonino Imborgia nuovo Vicepresidente esecutivo, in varese1910.it, 16 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  22. ^ Sorpresa, Imborgia entra nella società, in laprovinciadivarese.it, 17 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  23. ^ Laurenza si dimette: “Faccio tre passi indietro con la morte nel cuore”, in varesesport.com, 16 febbraio 2015. URL consultato il 16 febbraio 2015.
  24. ^ Perché ci avete indebolito così? - La Provincia di Varese, 3 feb 2015
  25. ^ Bettinelli esonerato, in varese1910.it, 1º marzo 2015. URL consultato il 1º marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2015).
  26. ^ Davide Dionigi nuovo allenatore del Varese, in varese1910.it, 1 marzo 2015. URL consultato il 2 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2015).
  27. ^ Bentornato Mister Bettinelli, in varese1910.it, 9 marzo 2015. URL consultato il 30 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2015).
  28. ^ Bentornato Lele Ambrosetti, in varese1910.it, 9 marzo 2015. URL consultato il 30 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  29. ^ Pierpaolo Cassarà è il nuovo Presidente, in varese1910.it, 17 marzo 2015. URL consultato il 30 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  30. ^ Varese: stadio sfregiato e stagione da buttare, in Varesenews.it, 10 giugno 2015. URL consultato il 10 giugno 2015.
  31. ^ Varese, game over: la retrocessione è realtà, in Varesenews.it, 2 maggio 2015. URL consultato il 10 giugno 2015.
  32. ^ Il Varese non paga, altra penalizzazione. In Lega Pro si parte da -2, in varesesport.com, 19 maggio 2015. URL consultato il 10 giugno 2015.
  33. ^ Varese 2013-2014, varese1910.it. URL consultato il 31 gennaio 2015.
  34. ^ a b c d e f g h i j k l Ceduto a stagione in corso
  35. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Acquistato nella sessione invernale del calciomercato.
  36. ^ a b c d e f g h i j k l m Ceduto nella sessione invernale del calciomercato.
  37. ^ In seguito alla mancata presentazione dei documenti entro il 30 giugno, viene comminato un punto di penalità da scontare durante la stagione, cui si aggiungono un punto per il ritardo nell'iscrizione al campionato, un punto per il mancato pagamento dei versamenti nei mesi di maggio e giugno e nel mese di ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio