Ternana Calcio 2014-2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Ternana Calcio.

Ternana Calcio
Stagione 2014-2015
Allenatore Italia Attilio Tesser
All. in seconda Italia Mark Tullio Strukelj
Presidente Italia Francesco Zadotti
Patron Italia Edoardo Longarini
Serie B 12º posto
Coppa Italia Terzo turno
Maggiori presenze Campionato: Ceravolo (42)
Totale: Ceravolo (44)
Miglior marcatore Campionato: Avenatti e Ceravolo (10)
Totale: Avenatti (12)
Stadio Libero Liberati (22.000)
Abbonati 1.695[1]
Maggior numero di spettatori 11.835 vs Perugia (18 aprile 2015)[1]
Minor numero di spettatori 3.426 vs Cittadella (1º novembre 2014)[1]
Media spettatori 4.923[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Ternana Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2014-2015.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2013-2014 la Ternana disputa il 24º campionato in Serie B della sua storia.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore ufficiale di materiale tecnico per la stagione 2014-2015 è Macron. Per il prestagione e per le prime gare di campionato e Coppa Italia sono state usate delle divise provvisorie (la divisa casalinga a strisce rosso-verdi e una da trasferta completamente bianca).[2] Nell'ottobre 2014 sono state rese note le mute ufficiali da gioco: la maglia casalinga presenta tre strisce verticali rosso-verdi, la divisa da trasferta è bianca con inserti rosso-verdi, mentre la terza maglia, che viene utilizzata nel Derby dell'Umbria contro il Perugia, presenta un disegno camouflage grigio/nero.[2]
Il main sponsor è Banca Mediolanum, mentre il premium sponsor è Tascout. Come inoltre accade per tutte le compagini della Lega Serie B, la squadra rossoverde sfoggia i marchi dei due top sponsor del campionato, NGM e Came, rispettivamente sul retro delle maglie[3] e sui pantaloncini.[4]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa (prestagione)
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta (prestagione)

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area dirigenziale

  • Patron: Edoardo Longarini
  • Presidente e Amm. Delegato: Francesco Zadotti
  • Direttore Sportivo: Vittorio Cozzella
  • Segretario: Vanessa Fenili
  • Resp. Relazioni Esterne: Elisabetta Manini

Area organizzativa

  • Segreteria Amministrativa: Francesca Bernardini
  • Segreteria Organizzativa: Francesca Caffarelli

Area comunicazione

  • Area Comunicazione: Lorenzo Modestino
  • Area Marketing: Vicario Communication

Area tecnica

  • Attilio Tesser - Allenatore
  • Mark Tullio Strukelj - Allenatore in seconda
  • Edoardo Renosto - Preparatore atletico
  • Luigi Garofalo - Preparatore atletico
  • Leonardo Cortiula - Preparatore portieri
  • Luigi Coni - Team Manager

Area medica

  • Michele Martella - Responsabile staff sanitario
  • Fabio Muzi - Medico
  • Roberto Incontri - Massaggiatore
  • Michele Federici - Massaggiatore

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 30 gennaio 2015.[5]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Andrea Sala
2 Paesi Bassi D Jens Janse
3 Italia D Luigi Vitale
4 Slovacchia D Martin Valjent
5 Italia D Damiano Ferronetti
6 Italia D Biagio Meccariello
7 Italia C Davide Gavazzi
8 Italia C Marco Piredda
9 Italia A Fabio Ceravolo
10 Italia C Nicolas Viola
11 Uruguay C César Falletti
12 Italia P Eddi Gava
13 Italia D Pasquale Fazio (capitano)
15 Bulgaria A Valeri Božinov
N. Ruolo Giocatore
16 Italia D Alessandro Bastrini
17 Romania D Ștefan Popescu
18 Senegal A Abou Diop
19 Italia A Simone Russini
19 Croazia A Marko Dugandžić
20 Uruguay A Felipe Avenatti
21 Italia D Alberto Masi
22 Italia P Alberto Brignoli
23 Italia C Giuseppe Russo
24 Burkina Faso C Salif Dianda
26 Italia C Luca Crecco
27 Italia C Mirko Eramo
31 Serbia A Manuel David Milinković

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 all'1/9)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Eddi Gava - svincolato
P Andrea Sala Reggiana prestito[6]
D Alessandro Bastrini Novara prestito
D Jens Janse - svincolato
D Alberto Masi Juventus rinnovo compartecipazione
D Ștefan Popescu Cagliari prestito[7]
D Luigi Vitale Napoli definitivo
C Luca Crecco Lazio prestito
C Mirko Eramo Sampdoria prestito
C Fabio Ferrari Bellaria fine prestito
C Davide Gavazzi Sampdoria prestito
C Marco Piredda Cagliari prestito[7]
C Giuseppe Russo Lumezzane prestito[8]
C Nicolas Viola Palermo rinnovo compartecipazione
A Mirco Antenucci Catania riscatto (0,5 mln)
A Valeri Božinov - svincolato
A Abou Diop Torino prestito[7]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Andrea Sala Pro Patria fine prestito
D Pavol Farkaš Chievo fine prestito
D Maurizio Lauro - svincolato
C Fabio Ferrari Lupa Roma definitivo
C Davide Gavazzi Sampdoria fine prestito
C Raffaele Maiello Napoli fine prestito
C Crocefisso Miglietta - svincolato
C Daniele Paparusso Poggibonsi fine prestito
C Andrea Rispoli Parma fine prestito
C Giuseppe Russo Lumezzane fine prestito
C Fabio Sciacca Catania fine prestito
C Carl Valeri - svincolato
C Antonio Zito Avellino definitivo
A Luis Maria Alfageme - svincolato
A Mirco Antenucci Leeds Utd definitivo (1 mln)
A Gianluca Litteri - svincolato
A Angelo Raffaele Nolé - svincolato

Sessione invernale (dal 3/1 al 2/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Alberto Brignoli Juventus prestito
D Alberto Masi Juventus risoluzione compartecipazione
A Marko Dugandžić Osijek prestito oneroso[9]
A Manuel David Milinković - svincolato
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Alberto Brignoli Juventus definitivo (0,250 milioni di € + 10% su una futura vendita + bonus presenze)[10]
A Abou Diop Torino fine prestito
A Simone Russini Juventus fine prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2014-2015.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Crotone
30 agosto 2014, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Crotone 0 – 2 Ternana Stadio Ezio Scida (4.176[1] spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Terni
7 settembre 2014, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Ternana 1 – 1 Pescara Stadio Libero Liberati (5.960[1] spett.)
Arbitro Fabbri (Ravenna)

Vicenza
14 settembre 2014, ore 18:00 CEST
3ª giornata
Vicenza 0 – 1 Ternana Stadio Romeo Menti (6.492[1] spett.)
Arbitro Baracani (Firenze)

Brescia
20 settembre 2014, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Brescia 0 – 0 Ternana Stadio Mario Rigamonti (5.056[1] spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Terni
23 settembre 2014, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Ternana 0 – 1 Bologna Stadio Libero Liberati (7.063[1] spett.)
Arbitro Minelli (Varese)

Latina
27 settembre 2014, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Latina 1 – 1 Ternana Stadio Domenico Francioni (3.440[1] spett.)
Arbitro Di Paolo (Avezzano)

Terni
6 ottobre 2014, ore 20:30 CEST
7ª giornata
Ternana 2 – 2 Avellino Stadio Libero Liberati (6.333[1] spett.)
Arbitro Pinzani (Empoli)

Chiavari
4 novembre 2014, ore 18:00 CEST
8ª giornata
Virtus Entella 2 – 1 Ternana Stadio comunale (1.345[1] spett.)
Arbitro Gavillucci (Latina)

Terni
18 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Ternana 0 – 4 Livorno Stadio Libero Liberati (4.770[1] spett.)
Arbitro Sacchi (Macerata)

Terni
24 ottobre 2014, ore 19:00 CEST
10ª giornata
Ternana 1 – 2 Trapani Stadio Libero Liberati (3.701[1] spett.)
Arbitro Maresca (Napoli)

Carpi
28 ottobre 2014, ore 20:30 CET
11ª giornata
Carpi 3 – 1 Ternana Stadio Sandro Cabassi (2.646[1] spett.)
Arbitro Minelli (Varese)

Terni
1º novembre 2014, ore 15:00 CET
12ª giornata
Ternana 1 – 1 Cittadella Stadio Libero Liberati (3.426[1] spett.)
Arbitro Pezzuto (Lecce)

Bari
10 novembre 2014, ore 20:30 CET
13ª giornata
Bari 0 – 1 Ternana Stadio San Nicola (18.600[1] spett.)
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Terni
16 novembre 2014, ore 15:00 CET
14ª giornata
Ternana 0 – 0 Spezia Stadio Libero Liberati (3.858[1] spett.)
Arbitro Abisso (Palermo)

Perugia
22 novembre 2014, ore 15:00 CET
15ª giornata
Perugia 2 – 2 Ternana Stadio Renato Curi (16.124[1] spett.)
Arbitro Gavillucci (Latina)

Terni
29 novembre 2014, ore 15:00 CET
16ª giornata
Ternana 1 – 0 Catania Stadio Libero Liberati (4.208[1] spett.)
Arbitro Candussio (Cervignano del Friuli)

Frosinone
5 dicembre 2014, ore 20:30 CET
17ª giornata
Frosinone 0 – 1 Ternana Stadio comunale Matusa (4.499[1] spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Terni
13 dicembre 2014, ore 15:00 CET
18ª giornata
Ternana 0 – 1 Virtus Lanciano Stadio Libero Liberati (4.316[1] spett.)
Arbitro Pezzuto (Lecce)

Vercelli
20 dicembre 2014, ore 15:00 CET
19ª giornata
Pro Vercelli 2 – 1 Ternana Stadio Silvio Piola (2.533[1] spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Terni
24 dicembre 2014, ore 15:00 CET
20ª giornata
Ternana 1 – 0 Modena Stadio Libero Liberati (3.955[1] spett.)
Arbitro Aureliano (Bologna)

Varese
28 dicembre 2014, ore 15:00 CET
21ª giornata
Varese 2 – 0 Ternana Stadio Franco Ossola (2.710[1] spett.)
Arbitro Ripa (Nocera Inferiore)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Terni
17 gennaio 2015, ore 15:00 CET
22ª giornata
Ternana 2 – 1 Crotone Stadio Libero Liberati (3.589[1] spett.)
Arbitro Maresca (Napoli)

Pescara
24 gennaio 2015, ore 15:00 CET
23ª giornata
Pescara 1 – 2 Ternana Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia (6.015[1] spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Terni
31 gennaio 2015, ore 15:00 CET
24ª giornata
Ternana 0 – 2 Vicenza Stadio Libero Liberati (3.836[1] spett.)
Arbitro Sacchi (Macerata)

Terni
8 febbraio 2015, ore 18:00 CET
25ª giornata
Ternana 2 – 1 Brescia Stadio Libero Liberati (3.837[1] spett.)
Arbitro Saia (Palermo)

Bologna
14 febbraio 2015, ore 15:00 CET
26ª giornata
Bologna 0 – 0 Ternana Stadio Renato Dall'Ara (15.246[1] spett.)
Arbitro Merchiori (Ferrara)

Terni
21 febbraio 2015, ore 15:00 CET
27ª giornata
Ternana 0 – 2 Latina Stadio Libero Liberati (4.375[1] spett.)
Arbitro Minelli (Varese)

Avellino
28 febbraio 2015, ore 15:00 CET
28ª giornata
Avellino 1 – 1 Ternana Stadio Partenio-Adriano Lombardi (8.000[1] spett.)
Arbitro Pezzuto (Lecce)

Terni
3 marzo 2015, ore 20:30 CET
29ª giornata
Ternana 0 – 1 Virtus Entella Stadio Libero Liberati (3.964[1] spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Livorno
7 marzo 2015, ore 15:00 CET
30ª giornata
Livorno 3 – 1 Ternana Stadio Armando Picchi (5.622[1] spett.)
Arbitro Fabbri (Ravenna)

Erice
14 marzo 2015, ore 15:00 CET
31ª giornata
Trapani 4 – 2 Ternana Stadio Polisportivo Provinciale (4.573[1] spett.)
Arbitro Ripa (Nocera Inferiore)

Terni
21 marzo 2015, ore 15:00 CET
32ª giornata
Ternana 0 – 1 Carpi Stadio Libero Liberati (3.652[1] spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Cittadella
29 marzo 2015, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Cittadella 0 – 0 Ternana Stadio Piercesare Tombolato (2.440[1] spett.)
Arbitro Nasca (Bari)

Terni
2 aprile 2015, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Ternana 2 – 0 Bari Stadio Libero Liberati (3.972[1] spett.)
Arbitro La Penna (Roma1)

La Spezia
11 aprile 2015, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Spezia 0 – 1 Ternana Stadio Alberto Picco (5.914[1] spett.)
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Terni
18 aprile 2015, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Ternana 0 – 0 Perugia Stadio Libero Liberati (11.835[1] spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Catania
24 aprile 2015, ore 19:00 CEST
37ª giornata
Catania 2 – 0 Ternana Stadio Angelo Massimino (15.781[1] spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Terni
28 aprile 2015, ore 20:30 CEST
38ª giornata
Ternana 0 – 1 Frosinone Stadio Libero Liberati (4.232[1] spett.)
Arbitro Di Paolo (Avezzano)

Lanciano
2 maggio 2015, ore 15:00 CEST
39ª giornata
Virtus Lanciano 1 – 1 Ternana Stadio Guido Biondi (2.572[1] spett.)
Arbitro Pasqua (Tivoli)

Terni
9 maggio 2015, ore 15:00 CEST
40ª giornata
Ternana 0 – 1 Pro Vercelli Stadio Libero Liberati (5.765[1] spett.)
Arbitro Saia (Palermo)

Modena
16 maggio 2015, ore 15:00 CEST
41ª giornata
Modena 1 – 2 Ternana Stadio Alberto Braglia (6.183[1] spett.)
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Terni
22 maggio 2015, ore 15:00 CEST
42ª giornata
Ternana 2 – 0 Varese Stadio Libero Liberati (6.650[1] spett.)
Arbitro Merchiori (Ferrara)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2014-2015.

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Terni
17 agosto 2014, ore 20:30 CEST
Ternana 2 – 1 Catanzaro Stadio Libero Liberati (2.401 spett.)
Arbitro Abisso (Palermo)

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Udine
24 agosto 2014, ore 21:00 CEST
Udinese 5 – 1 Ternana Stadio Friuli (4.664 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 maggio 2015

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Serie B 51 21 6 5 10 15 22 21 7 7 7 21 25 42 13 12 17 36 47 -11
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 2 1 1 0 0 1 1 5 2 1 0 1 3 6 -3
Totale - 22 7 5 10 17 23 22 7 7 8 22 30 44 14 12 18 39 53 -14

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42
Luogo T C T T C T C T C C T C T C T C T C T C T C T C C T C T C T T C T C T C T C T C T C
Risultato V N V N P N N P P P P N V N N V V P P V P V V P V N P N P P P P N V V N P P N P V V
Posizione 2 5 2 2 6 6 9 18 14 16 19 18 17 18 18 15 12 13 15 14 14 13 10 11 9 9 11 12 12 13 16 18 18 14 12 12 13 15 17 18 16 12

Fonte: Serie B – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at Statistiche Spettatori Serie B 2014-2015, su Stadiapostcards.com. URL consultato il 2 settembre 2014.
  2. ^ a b Dal bianco alla camo-fight da derby, la Ternana 2014-2015 non torna indietro, passionemaglie.it. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  3. ^ Il top sponsor NGM comparirà su tutte le maglie della Serie B 2013-2014, in passionemaglie.it, 22 agosto 2013.
  4. ^ Giovanni Trombino, Lega Serie B, il “Progetto B Club” (ri)porta lo sponsor sui pantaloncini delle 22 squadre, in passionemaglie.it, 20 novembre 2013.
  5. ^ Prima squadra, ternanacalcio.com.
  6. ^ Con obbligo di riscatto.
  7. ^ a b c Con diritto di riscatto e controriscatto.
  8. ^ Con diritto di riscatto.
  9. ^ Con diritto di riscatto
  10. ^ brignoli alla juve dettagli e retroscena grande operazione della ternana, tuttojuve.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]