Marco Rossi (calciatore 1987)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Rossi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
Parma
Squadre di club1
2005-2007 Parma 14 (1)
2007 Modena 18 (0)
2007-2009 Parma 35 (1)
2009-2010 Sampdoria 20 (1)
2010-2011 Bari 30 (0)
2011-2013 Cesena 21 (0)
2014-2015 Perugia 12 (0)
2015 Varese 13 (0)
2015-2016 Perugia 23 (0)
Nazionale
2004-2005 Italia Italia U-18 4 (0)
2005-2006 Italia Italia U-19 8 (0)
2005-2007 Italia Italia U-20 3 (0)
2007 Italia Italia U-21 3 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 giugno 2016

Marco Rossi (Parma, 30 settembre 1987) è un calciatore italiano, di ruolo difensore, svincolato.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Parma, il 22 ottobre 2005 debutta con la prima squadra esordendo in Serie A in Fiorentina-Parma (4-1). Durante la stagione, per via dei numerosi infortuni patiti dai giocatori parmensi, riesce a collezionare altre presenze; i gettoni messi assieme saranno alla fine 10, con in aggiunta un gol decisivo in Parma-Chievo (2-1).

Nella stagione seguente viene assunto come tecnico Stefano Pioli, con il quale non riuscirà a trovare spazio (solo 5 presenze), tra cui quella del 28 settembre 2006 in Coppa UEFA in occasione di Parma-Rubin Kazan' (1-0). A gennaio del 2007 viene quindi ceduto in prestito al Modena,[1] dove in sei mesi scende in campo 18 volte. Nella stagione 2007-2008 ritorna a Parma, sotto la gestione di Domenico Di Carlo. Con il nuovo mister disputa 15 partite, e segna il suo secondo gol in Serie A il 26 agosto 2007 al Catania.

Il 19 luglio 2009 passa a titolo temporaneo con diritto di opzione per la compartecipazione alla Sampdoria.[2] Segna il suo primo gol con la maglia blucerchiata il successivo 22 novembre, nella partita Sampdoria-Chievo terminata 2-1, deviando in maniera fortunosa un tiro del compagno di squadra Poli. Nell'estate del 2010 il club doriano non sfrutta il diritto di opzione per la compartecipazione, sicché il giocatore torna al Parma che contestualmente lo cede con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà al Bari.[3]

Nel corso della stagione 2010-2011 si fa notare per delle gravi scorrettezze subite da avversari, che costano 4 giornate a Cristian Chivu («colpevole di avergli rifilato un pugno»),[4][5] e 3 giornate, poi ridotte a 2, a Zlatan Ibrahimović («colpo alla schiena»).[6] Il 3 aprile 2011, al termine di Parma-Bari (gara vinta dai biancorossi per 1-2 al 92'), ha avuto un'accesa discussione nel tunnel che conduce verso gli spogliatoi.

Il 24 giugno 2011 viene ufficializzato il suo ingaggio con la formula della comproprietà (con il Parma) da parte del Cesena.[7] Durante Juventus-Cesena, gara della quattordicesima giornata, si distingue per una brutta entrata ai danni di Alessandro Del Piero, che provoca al capitano bianconero una profonda ferita all'altezza della tempia, risolta poi con otto punti di sutura.[8] A seguito del suo coinvolgimento nell'ambito del calcioscommesse, disputa l'ultima partita col club romagnolo nel maggio del 2012.[9]

Pochi giorni prima del termine della sua squalifica relativa allo scandalo scommesse, il 31 marzo 2014 viene ingaggiato dal Perugia,[10] in Prima Divisione. Con la formazione umbra fa in tempo a scendere in campo per le ultime gare dell'annata 2013-2014, avendo modo di partecipare alla vittoria del campionato e all'approdo dei biancorossi in Serie B, nonché alla conquista della Supercoppa di Prima Divisione. Il 1º febbraio 2015 passa in prestito semestrale al Varese, sempre tra i cadetti,[11] prima di tornare stabilmente a Perugia per la stagione 2015-2016.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno 2007 esordisce con la Nazionale Under-21 nella prima gara di qualificazione all'Europeo Under-21 del 2009.

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Nell'interrogatorio del giocatore del Piacenza Carlo Gervasoni, arrestato nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse, vengono fatti i nomi di «Andrea Masiello, Daniele Padelli, Simone Bentivoglio, Alessandro Parisi e Marco Rossi» per la presunta combine della partita Palermo-Bari del 7 maggio 2011.[12]

Il 3 gennaio 2012 viene iscritto nel registro degli indagati dal pubblico ministero Roberto Di Martino insieme ad altri venti calciatori.[13] Il 26 luglio dello stesso anno viene deferito dal procuratore federale Stefano Palazzi per illecito sportivo (Bari-Sampdoria e Palermo-Bari) e omessa denuncia (Bari-Lecce e Bologna-Bari).[14] Il 3 agosto successivo, patteggiando, ottiene una squalifica pari a 1 anno e 8 mesi oltre a 20 mila euro di ammenda;[15] conclude la sua squalifica il 10 aprile 2014.[9]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 26 giugno 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006 Italia Parma A 10 1 CI 2 0 - - - - - - 12 1
2006-gen. 2007 A 4 0 CI 3 0 CU 5 0 - - - 12 0
gen.-giu. 07 Italia Modena B 18 0 - - - - - - - - - 18 0
2007-2008 Italia Parma A 15 1 CI 1 0 - - - - - - 16 1
2008-2009 B 20 0 CI 0 0 - - - - - - 20 0
Totale Parma 49 2 6 0 5 0 60 2
2009-2010 Italia Sampdoria A 20 1 CI 2 0 - - - - - - 22 1
2010-2011 Italia Bari A 30 0 CI 3 0 - - - - - - 33 0
2011-2012 Italia Cesena A 21 0 CI 2 0 - - - - - - 23 0
mar.-giu. 2014 Italia Perugia 1D 2 0 CI+CI-LP 0+0 0+0 - - - SdL-1D 1 0 3 0
2014-gen. 2015 B 10 0 CI 1 0 - - - - - - 11 0
gen.-giu. 2015 Italia Varese B 13 0 CI - - - - - - - - 13 0
2015-2016 Italia Perugia B 23 0 CI 2 0 - - - - - - 6 0
Totale Perugia 35 0 3 0 0 0 1 0 39 0
Totale carriera 186 3 16 0 5 0 1 0 208 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Perugia: 2013-2014 (girone B)
Perugia: 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Christian Seu, Modena, ecco Rossi, su tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2007.
  2. ^ Diego Anelli, Mirante a Parma, Marco Rossi al Doria, su tuttomercatoweb.com, 19 luglio 2009.
  3. ^ Alessio Calfapietra, Parma, tre cessioni. Rossi al Bari, su tuttomercatoweb.com, 23 luglio 2010.
  4. ^ Raimondo De Magistris, Inter, Chivu in lacrime: "Chiedo scusa a tutti", su tuttomercatoweb.com, 3 febbraio 2011.
  5. ^ Giulia Borletto, Bari, Rossi: "Accetto le scuse di Chivu", su tuttomercatoweb.com, 4 febbraio 2011.
  6. ^ Milan: Ibra, perché due giornate?, su tuttomercatoweb.com, 27 marzo 2011.
  7. ^ Andrea Losapio, Cesena, preso Marco Rossi, su tuttomercatoweb.com, 24 giugno 2011.
  8. ^ Alberto Mauro, Del Piero, sangue e paura. Profonda ferita alla tempia, su gazzetta.it, 4 dicembre 2011.
  9. ^ a b Colpo a sorpresa del Perugia, preso Marco Rossi, su corrieredellumbria.corr.it, 31 marzo 2014. (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2014).
  10. ^ Marco Rossi è un giocatore del Perugia, su acperugiacalcio.com, 31 marzo 2014. (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2014).
  11. ^ Marco Rossi è del Varese, su varese1910.it, 1º febbraio 2015. (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2015).
  12. ^ Calcioscommesse, Gervasoni: "Così fu truccata Palermo-Bari", su baritoday.it, 30 dicembre 2011.
  13. ^ Giovanna Trinchella, Scommesse, da Mauri a Milanetto venti nuovi indagati nell'inchiesta, su lastampa.it, 4 gennaio 2012.
  14. ^ Deferiti 13 club e 45 tesserati, in La Gazzetta dello Sport, 27 luglio 2012, p. 32.
  15. ^ "Tre anni e sei mesi a Bonucci", su sportmediaset.mediaset.it, 3 agosto 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]