Stadio Piercesare Tombolato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stadio Piercesare Tombolato
Tribuna Est Coperta Stadio Tombolato.jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Via Angelo Gabrielli, 7
35013 Cittadella (PD)
Inaugurazione 1981
Struttura Pianta rettangolare
Copertura Tribuna Ovest ed Est
Pista d'atletica Si
Ristrutturazione 2008, 2015
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 x 65 m
Proprietario Comune di Cittadella
Uso e beneficiari
Calcio Cittadella
Allenamento Cittadella
Capienza
Posti a sedere 7 623

Coordinate: 45°38′34″N 11°46′52″E / 45.642778°N 11.781111°E45.642778; 11.781111

Lo stadio Piercesare Tombolato è il principale impianto sportivo del comune di Cittadella. Ospita le partite interne e le sedute di allenamento dell'Associazione Sportiva Cittadella.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La curva nord ospiti.
L'intitolazione dello stadio

Piercesare Tombolato (Padova, 5 gennaio 1939 – Cittadella, 25 marzo 1957) giocava come portiere nell'Olimpia Cittadella.[1] Il 3 marzo 1957, al Campo Petron di Padova, si disputò la partita amichevole Padova (giovanile)-Olimpia Cittadella. L'allenatore delle giovanili del Padova Mariano Tansini portò Nereo Rocco[2] a visionare il giovane Piercesare Tombolato che a 18 anni era portiere in prima squadra dell'Olimpia in Promozione.

Allo scadere del primo tempo, l'estremo difensore in uscita ricevette un colpo all'addome, accusando il contrasto ma riprendendosi e giocando anche il secondo tempo. Alla sera, durante il rientro, venne accompagnato all'ospedale di Cittadella dove fu ricoverato ed operato: gli venne diagnosticata la rottura del coledoco con fuoriuscita della bile nell'intestino. Morì dopo tre settimane di agonia, il 25 marzo 1957. Nel 1981 gli è stato intitolato lo stadio di Cittadella.

L'impianto è stato inaugurato nella stagione 1981-1982 quando il Cittadella disputava l'allora Campionato Interregionale (l'attuale Serie D) ed ha sempre ospitato le partite casalinghe della squadra granata ad eccezione delle stagioni 2000-2001 e 2001-2002 di Serie B quando il Cittadella giocò le partite casalinghe allo Stadio Euganeo di Padova. È intitolato alla memoria di Piercesare Tombolato, promettente portiere originario di Cittadella morto in seguito a uno scontro di gioco nel 1957.

Dal campionato di Serie B 2008-2009 è stata aumentata la capienza dello stadio fino a 7.623 posti circa per far sì che la squadra e i tifosi granata non si dovessero trasferire nuovamente a Padova. Tuttavia le prime sette partite casalinghe della stagione di 2008-2009 sono state giocate allo Stadio Omobono Tenni di Treviso. La prima partita del Cittadella in Serie B al Tombolato venne disputata il 29 novembre 2008 contro l'Ancona.

Il 25 settembre 2015 fu inaugurata la copertura della Tribuna Est.

Utilizzo dello stadio[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 22 marzo 2013, in questo impianto si è svolta la partita amichevole dell'Under 21 Italia-Russia, finita 2-0 per gli azzurrini.[3]

Settori dello stadio[modifica | modifica wikitesto]

La tribuna est senza copertura.
  • Tribuna Est: 5.226
  • Tribuna Ovest: 1.253
  • Curva Nord Ospiti: 1.144

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio per molto tempo ha avuto un unico settore coperto, quello di Tribuna Ovest; la Curva Nord è destinata alla tifoseria ospite, mentre i supporter granata sono soliti sistemarsi in Tribuna Est, dal settembre 2015 completamente coperta.

  • Posti a sedere: 7.623
  • Tribuna Stampa: 20
  • Parcheggi pubblici: sufficienti
    • Zona Tribuna Ospiti: 173
    • Zona Tribuna Ovest: 238
    • Zona Tribuna Est: 157

Distanze[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio Piercesare Tombolato dista:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio