Juventus Football Club (femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Juventus Football Club
Calcio Football pictogram.svg
Campione d'Italia in carica Campione d'Italia in carica
Juventus FC 2017 logo.svg
La vecchia Signora, Madama, La fidanzata d'Italia,
Le Zebre, Le bianconere
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Nero e Bianco (Strisce).svg bianco e nero
Simboli Zebra
Inno Juve (storia di un grande amore)
Paolo Belli
Dati societari
Città Torino
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie A
Fondazione 2017
Proprietario Italia Famiglia Agnelli
(attraverso EXOR N.V.)
Presidente Italia Andrea Agnelli
Allenatore Italia Rita Guarino
Stadio Juventus Training Center
(Vinovo)
(400 posti)
Sito web www.juventus.com
Palmarès
Scudetto
Scudetti 1
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

La Juventus Football Club (dal latino: iuventūs, «gioventù»), meglio nota come Juventus (/juˈvɛntus/) o con il nome commerciale di Juventus Women (/juˈvɛntus wɪmɪn/),[1] è una società calcistica femminile italiana con sede a Torino, sezione dell'omonimo club.[2]

Fondata nel 2017, milita in Serie A, massima categoria nazionale alla quale ha avuto accesso dalla stagione 2017-18, in cui si è laureata campione d'Italia, primo titolo ufficiale del club a livello femminile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sezione femminile della Juventus nasce ufficialmente il 1º luglio 2017.[2] Benché a Torino siano esistite in passato altre società calcistiche femminili, come la disciolta Real Juventus e la tuttora esistente Juventus Torino, che adottarono il nome Juventus e i colori bianconeri, queste non vantarono mai alcun legame con il club maschile.[2]

La squadra, colloquialmente nota come Juventus Women,[1] nasce grazie alla possibilità offerta dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) ai club professionistici maschili di acquisire società dilettantistiche femminili:[1] la Juventus, già attiva dal 2015 in ambito giovanile femminile,[3] rileva quindi il titolo sportivo del Cuneo[4] nel frattempo disimpegnatosi dall'attività,[1] permettendo alle neonate bianconere di iscriversi direttamente alla Serie A.[5]

Con la guida tecnica di Rita Guarino,[6] nella stagione d'esordio la Juventus emerge subito tra le maggiori realtà del campionato, vincendo il suo primo scudetto.[7]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della Juventus Football Club
Quarti di finale di Coppa Italia.
In Coppa Italia.
Sedicesimi di finale di UEFA Women's Champions League.
Finale di Supercoppa italiana

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

L'uniforme di gioco della Juventus Women, identica a quella indossata dalla formazione maschile, è composta da una maglia a strisce verticali bianche e nere, tradizionalmente abbinata a pantaloncini e calzettoni bianchi.[8]

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Il secondary logo usato dalla squadra femminile juventina

La sezione ha adottato lo stemma già utilizzato dalla formazione maschile a partire della stagione 2017-2018, volto a inaugurare una rinnovata identità societaria juventina,[9] di fatto un logo che si distacca nettamente dalla tradizionale araldica calcistica europea:[10] si tratta di un pittogramma che riproduce la lettera «J» stilizzata, composta da strisce verticali bianconere che incurvandosi vanno a proiettare i bordi di uno scudo francese antico, rimandando esplicitamente anche allo scudetto;[9] il tutto è abbinato alla denominazione societaria.[9]

Al fianco di questo, fin dalla nascita della squadra femminile la Juventus ha creato un secondary logo appositamente riservato a essa: in questo logo il pittogramma «J» è abbinato, sul lato destro, alla denominazione commerciale «Juventus Women».

Inno[modifica | modifica wikitesto]

L'inno ufficiale della squadra è Juve (storia di un grande amore), composto nel 2007 per la formazione maschile da Alessandra Torre e Claudio Guidetti, ed eseguito da Paolo Belli.[11]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

La Juventus Women ha come suo principale impianto casalingo il «Campo Ale & Ricky» dello Juventus Training Center di Vinovo;[12] inoltre dalla stagione 2018-2019, per le gare interne di UEFA Women's Champions League, ha la disponibilità dello stadio Silvio Piola di Novara.[13]

Centro di allenamento[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua prima stagione di attività, la squadra ha svolto le sue sedute di allenamento alla Sisport di Torino.[12] Dall'estate 2018 utilizza le strutture del JTC di Vinovo.[14]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area amministrativa

[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia degli sponsor tecnici
Cronologia degli sponsor ufficiali
  • 2017-2018 Jeep
  • 2018- Jeep / M&M's

Settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Grazie a una precedente collaborazione con il Luserna, già dal 2015 la Juventus aveva aperto un proprio settore giovanile femminile,[3] due anni prima l'istituzione della prima squadra. A livello di palmarès, il vivaio femminile bianconero vanta il raggiungimento delle finali scudetto nei campionati Primavera[15] e Under-15[16] nella stagione 2017-2018.

Diffusione nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018, in occasione della Giornata internazionale della donna, il capitano della Juventus Women Sara Gama è stata inserita da Mattel tra le 17 personalità femminili internazionali «che hanno saputo diventare fonte di ispirazione per le generazioni di ragazze del futuro», e omaggiata con una speciale Barbie riproducente le sue fattezze in maglia bianconera.[17][18]

Calciatrici[modifica | modifica wikitesto]

Contributo alle nazionali di calcio[modifica | modifica wikitesto]

Al 23 maggio 2018, la Juventus Women ha fornito 8 calciatrici alla nazionale italiana: Giuliani, Salvai, Gama, Bonansea, Rosucci, Galli, Boattin (queste, le prime tesserate del club a indossare la maglia azzurra)[19] e Cernoia.[20]

Il maggiore contributo della società bianconera alla nazionale femminile risale alla fase di qualificazione al campionato mondiale femminile 2019, quando le azzurre ricorsero a 6 juventine tra le 11 titolari: l'Italia che affrontò la Romania il 24 ottobre 2017 schierò Giuliani, Gama, Salvai, Rosucci, Bonansea e Galli, aggiungendosi dal 46' anche Boattin.[21]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2017-2018

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Bilancio incontri[modifica | modifica wikitesto]

Competizione G V N S GF GS
Campionato di Serie A 24 22 0 2 73 9
Coppa Italia 5 4 0 1 31 1
Spareggio Scudetto 1 0 1 0 0 0
Supercoppa italiana 1 0 0 1 0 1
UEFA Champions League 2 0 1 1 2 3
TOTALE 33 26 2 5 106 14

Codici:
G: Partite giocate, V: Partite vinte, N: Partite pareggiate, S: Partite perse (sconfitte), GF: Goal fatti, GS: Goal subiti.

Dati aggiornati al 29 settembre 2018 (solo incontri ufficiali).

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 29 settembre 2018 e inclusivi di tutte le partite ufficiali e statistiche totali per allenatore.

Nome Naz. Dal Al G V P S GF GS %V
Rita Guarino Italia Italia 2017 33[22] 26 2 5 106 14 78,79

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Juventus Football Club 2018-2019 (femminile).

Rosa 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 30 ottobre 2018.

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Laura Giuliani
2 Finlandia D Tuija Hyyrynen
3 Italia D Sara Gama (capitano)
4 Italia C Aurora Galli
5 Inghilterra C Lianne Sanderson
6 Italia D Michela Franco
7 Italia C Valentina Cernoia
8 Italia C Martina Rosucci
9 Inghilterra A Eniola Aluko
10 Italia A Cristiana Girelli
11 Italia A Barbara Bonansea
12 Italia P Federica Russo
13 Italia D Lisa Boattin
N. Ruolo Giocatore
15 Italia D Vanessa Panzeri
16 Stati Uniti C Ashley Nick
17 Italia A Sofia Cantore
18 Italia A Benedetta Glionna
19 Svezia D Petronella Ekroth
21 Italia C Arianna Caruso
23 Italia D Cecilia Salvai (vice capitano)
24 Italia A Asia Bragonzi [23]
25 Polonia C Aleksandra Sikora
30 Italia C Valentina Puglisi
31 Italia C Melissa Bellucci [23]
42 Croazia P Doris Bačić

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Staff tecnico aggiornato al 12 agosto 2017.[24]

Staff
  • Italia Rita Guarino – Allenatore
  • Italia Matteo Scarpa – Allenatore in seconda
  • Italia Emanuele Chiappero – Preparatore atletico
  • Italia Giuseppe Mammoliti – Preparatore dei portieri

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d La conferenza stampa di presentazione della Juventus Women, su juventus.com, 10 agosto 2017. URL consultato il 12 agosto 2017.
  2. ^ a b c La Juventus giocherà il campionato di Serie A Femminile, su juventus.com, 1º luglio 2017. URL consultato il 12 agosto 2017.
  3. ^ a b Nasce una squadra di calcio femminile bianconera, su juventus.com, 29 luglio 2015. URL consultato il 12 agosto 2017.
  4. ^ Attribuzione titolo sportivo ASD CUNEO CF alla Società FC JUVENTUS SPA, su lnd.it, 6 luglio 2017. URL consultato il 12 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2017).
  5. ^ Ammissione al Campionato Nazionale Femminile 2017/2018, su lnd.it, 1º agosto 2017. URL consultato il 12 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2017).
  6. ^ Rita Guarino allenerà la squadra della Juventus Femminile, su juventus.com, 21 giugno 2017. URL consultato il 12 agosto 2017.
  7. ^ Juventus Women CAMPIONESSE D'ITALIA!, su juventus.com, 20 maggio 2018.
  8. ^ Manzo, Peirone, «Calcio», pp. 86-87
  9. ^ a b c Juventus: Black and White and More, su juventus.com.
  10. ^ La Juve è moderna. Il Barça all'antica, in SportWeek, 4 [817], RCS MediaGroup, 28 gennaio 2017, pp. 24-25, ISSN 1388-3356 (WC · ACNP).
  11. ^ Biografia di Paolo Belli, su rockol.it. URL consultato il 27 novembre 2017.
  12. ^ a b Tiziana Pikler, La neonata Juventus Women giocherà il campionato di calcio di serie A, su alleyoop.ilsole24ore.com, 18 agosto 2017.
  13. ^ Juventus Women: la Champions League si giocherà a Novara, su juventus.com, 30 maggio 2018.
  14. ^ Romeo Agresti, Guida alla Continassa: Juventus Training Center, J-Hotel e J-Village, su goal.com, 9 luglio 2018.
  15. ^ Primavera Femminile sfortunata in finale, su juventus.com, 23 giugno 2018.
  16. ^ Scudetto sfiorato per l'U15 femminile, su juventus.com, 21 giugno 2018.
  17. ^ (EN) Role Models, su barbie.mattel.com.
  18. ^ Barbie rende omaggio a Sara Gama, su juventus.com, 8 marzo 2018.
  19. ^ Nazionale Femminile. Per le gare con Moldavia e Romania convocata Di Criscio al posto di Tortelli, su figc.it, 6 settembre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.
  20. ^ L'Italia va a caccia del pass Mondiale: 23 convocate per la sfida con il Portogallo, su figc.it, 23 maggio 2018.
  21. ^ Italia 3-0 Romania: Formazioni, su it.uefa.com, 24 ottobre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.
  22. ^ Viene conteggiata anche la partita della 20ª giornata di Serie A 2017-2018 contro il San Zaccaria, vinta dalle bianconere per 2-1 con in panchina l'allenatore in seconda Matteo Scarpa; il giudice sportivo aveva infatti sancito la squalifica di un turno per Guarino, espulsa nella gara contro la Fiorentina disputatasi la settimana precedente, cfr. Luca Castellano, Giudice sportivo Serie A Women, Juve in campo senza allenatore, su juventusnews24.com, 26 aprile 2018.
  23. ^ a b Aggregata dalla formazione Primavera.
  24. ^ Juventus Femminile, gli staff tecnici, su juventus.com, 5 agosto 2017. URL consultato il 12 agosto 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio