Serie A 1983 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A
Serie A Femminile 1983
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 16ª
Organizzatore F.I.G.C.F.
Date dal 12 febbraio 1983
al 7 agosto 1983
Luogo Italia Italia
Partecipanti 12
Risultati
Vincitore Alaska Lecce
(3º titolo)
Secondo Marmi Trani 80
Retrocessioni Fiamma Sarcedo
Statistiche
Miglior marcatore Danimarca Susanne Augustesen (31)
Incontri disputati 264
Gol segnati 367 (1,39 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A 1982 Serie A 1984 Right arrow.svg

L'edizione 1983 è stata la sedicesima edizione del campionato italiano di Serie A femminile di calcio.

L'Alaska Gelati Lecce ha conquistato il suo terzo scudetto consecutivo. Il titolo di capocannoniere della Serie A è andato alla danese Susanne Augustesen, calciatrice dell'Alaska Gelati Lecce, autrice di 31 gol. Il Fiamma Sarcedo e il Giugliano sono stati retrocessi in Serie B.

Al termine del campionato il Piacenza ha rinunciato a iscriversi in Serie A, dichiarando successivamente la propria inattività. Inoltre, l'Alaska Gelati Lecce e la Marmi Trani 80 si sono fuse per dare vita all'Alaska Trani 80. Di conseguenza il Giugliano è stato riammesso in Serie A a completamento organico.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della stagione 1982 l'Aurora Mombretto e il Real Torino (escluso dal campionato dopo la seconda rinuncia) sono stati retrocessi in Serie B. Sono stati promossi la Peugeot Talbot Piacenza e la Gioventù Sommese, vincitori degli spareggi promozione della Serie B 1982.

In seguito, il Gorgonzola e il Flase Cagliari hanno rinunciato ad iscriversi in Serie A. Il Gorgonzola si è successivamente iscritto in Serie C, mentre il Flase Cagliari ha dichiarato la propria inattività. Il Comitato Nazionale Gare (C.N.G.) non ha rimpiazzato le due società rinunciatarie riducendo perciò le partecipanti al campionato di Serie A 1983 da 14 a 12.

Avvengono inoltre i seguenti cambi di denominazione:

  • da G.S.F. Spifa Galliera a G.S.F. Peugeot Talbot Piacenza di Piacenza;
  • da A.C.F. Giugliano Castelsandra a A.C.F. Giugliano di Giugliano in Campania.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre partecipanti si affrontano in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 22 giornate. Le ultime due classificate retrocedono in Serie B.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Sponsor Stagione 1982
Alaska Lecce dettagli Veglie (LE) Alaska Gelati Campione d'Italia
Fiamma Monza dettagli Monza (MI) 11º posto in Serie A
Giolli Gelati Roma dettagli Roma Giolli Gelati 7º posto in Serie A
Gioventù Sommese dettagli Somma Vesuviana (NA) 1º posto in Serie B/D
Giugliano dettagli Giugliano in Campania (NA) 8º posto in Serie A
Lazio CF dettagli Roma 6º posto in Serie A
Marmi Trani 80 dettagli Trani (BA) Marmi Trani 3º posto in Serie A
Peugeot Talbot Piacenza dettagli Piacenza Peugeot Talbot 1º posto in Serie B/B
Piacenza dettagli Piacenza 5º posto in Serie A
Sartori FIAT Verona dettagli Verona Sartori FIAT 12º posto in Serie A
Fiamma Sarcedo dettagli Sarcedo (VI) Smalvic 10º posto in Serie A
Tigullio 72 dettagli Santa Margherita Ligure (GE) 9º posto in Serie A

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Alaska Lecce[1][2] 41 22 20 1 1 69 14 +55
2. Marmi Trani 80[2] 41 22 19 3 0 57 7 +50
3. Piacenza[3] 34 22 16 2 4 53 23 +30
4. Giolli Gelati Roma 23 22 10 3 9 27 29 -2
5. Tigullio 72 18 22 7 4 11 23 29 -6
6. non conosciuta Peugeot Talbot Piacenza 18 22 6 6 10 20 30 -10
7. Lazio CF 18 22 7 4 11 21 42 -21
8. Fiamma Monza 17 22 5 7 10 18 35 -17
9. 600px HEX-1D2B79 HEX-D31E26.svg Gioventù Sommese 16 22 6 4 12 28 38 -10
10. 600px Giallo e Blu Strisce-Flag.svg Sartori FIAT Verona 15 22 3 9 10 12 27 -15
1downarrow red.svg 11. Fiamma Sarcedo 14 22 3 8 11 22 50 -28
2rightarrow.png 12. Giugliano[4] 9 22 3 3 16 17 43 -26

Legenda:

      Campione d'Italia
      Retrocesse in Serie B 1984

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata
12 feb 1983 7 mag 1983
2-0 Roma-F.Sarcedo 0-1
0-0 Giugliano-Lazio 0-1
0-0 Peugeot PC-Verona 0-0
0-4 Sommese-Lecce 1-6
0-2 Tigullio 72-Piacenza 0-2
3-0 Trani 80-F.Monza 0-1


4ª giornata
5 mar 1983 4 giu 1983
2-3 Piacenza-Lecce 1-3
0-3 Lazio-Sommese 1-3
5-0 Trani 80-F.Sarcedo 3-0
1-1 F.Monza-Tigullio 72 0-3
0-1 Verona-Roma 0-0
1-2 Giugliano-Peugeot PC 0-2


7ª giornata
26 mar 1983 2 lug 1983
2-3 F.Sarcedo-Verona 1-1
2-1 Piacenza-Lazio 4-1
2-0 Roma-Giugliano 1-2
0-0 Tigullio 72-Trani 80 0-1
1-1 Sommese-Peugeot PC 2-4
0-3 F.Monza-Lecce 1-3


10ª giornata
16 apr 1983 23 lug 1983
5-1 Tigullio 72-F.Sarcedo 2-0
4-0 Lazio-F.Monza 1-1
1-0 Giugliano-Verona 0-1
2-0 Trani 80-Lecce 1-1
1-3 Peugeot PC-Piacenza 2-5
0-0 Sommese-Roma 1-2
2ª giornata
19 feb 1983 14 mag 1983
1-0 Piacenza-Roma 3-1
0-3 Lazio-Trani 80 0-5
0-0 F.Monza-Peugeot PC 2-1
0-0 Verona-Sommese 1-0
4-0 Lecce-Tigullio 72 3-1
3-3 F.Sarcedo-Giugliano 1-0


5ª giornata
12 mar 1983 11 giu 1983
4-0 Lecce-F.Sarcedo 3-0
1-0 Tigullio 72-Lazio 0-1
0-1 Peugeot PC-Trani 80 0-3
2-0 Roma-F.Monza 1-0
1-2 Verona-Piacenza 0-3
2-1 Sommese-Giugliano 0-1


8ª giornata
2 apr 1983 9 lug 1983
2-0 F.Monza-Verona 0-0
0-4 Lazio-Lecce 1-9
1-5 Giugliano-Piacenza 0-2
5-1 Trani 80-Roma 6-0
1-0 Peugeot PC-Tigullio 72 2-0
3-1 Sommese-F.Sarcedo 3-4


11ª giornata
30 apr 1983 30 lug 1983
3-1 Roma-Tigullio 72 2-2
0-0 F.Sarcedo-Lazio 1-2
1-1 F.Monza-Giugliano 3-2
1-1 Verona-Trani 80 0-3
2-0 Lecce-Peugeot PC 1-0
3-1 Piacenza-Sommese 2-2
3ª giornata
26 feb 1983 28 mag 1983
1-2 Roma-Alaska Lecce 2-3
0-2 Peugeot PC-Lazio 1-0
1-1 F.Sarcedo-Piacenza 0-4
0-1 Sommese-F.Monza 1-2
1-0 Tigullio 72-Verona 1-1
2-0 Trani 80-Giugliano 4-1


6ª giornata
19 mar 1983 18 giu 1983
2-0 Alaska Lecce-Verona 3-0
1-0 Lazio-Roma 1-2
2-1 Trani 80-Sommese 2-1
2-2 F.Sarcedo-Peugeot PC 1-1
4-1 Piacenza-F.Monza 1-0
2-3 Giugliano-Tigullio 72 0-2


9ª giornata
9 apr 1983 16 lug 1983
2-2 F.Sarcedo-F.Monza 1-1
3-3 Verona-Lazio 0-1
5-1 Lecce-Giugliano 1-0
0-2 Piacenza-Trani 80 1-2
1-0 Roma-Peugeot PC 3-0
0-1 Tigullio 72-Sommese 0-2

Spareggio per il titolo[modifica | modifica wikitesto]

7 agosto 1983 Alaska Lecce 2 - 0 Marmi Trani 80 Brindisi
  • Alaska Gelati Lecce: Sogliani; Lanfranchi, Canzi (52' Ancora e 58' Semeraro); R. Barba, Nilsson, Fortunato (66' Stopar); Bontacchio, Boselli, Augustesen, Mega, Reilly.
  • Marmi Trani 80: Pavan; Marrazza (55' Macaolo), Bonato; Palma, Blagojevich, Langella; Russo, Sánchez Freire, Morace, O'Brien, Marsiletti. All. Santino Barbato.
  • Arbitro: Podavini di Brescia.
  • Segnalinee: Riello e Trombadore di Brescia.
  • Reti: 19' autogol Langella (M), 65' Augustesen (A).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Scudetto.svg L'Alaska Gelati Lecce è Campione d'Italia 1983.
  • Smalvic Fiamma Sarcedo e Giugliano (successivamente riammesso) retrocedono in Serie B.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alaska Gelati Lecce campione d'Italia dopo aver vinto lo spareggio contro la Marmi Trani 80.
  2. ^ a b A fine campionato Alaska Lecce e Marmi Trani 80 si fondono a dar vita all'Alaska Trani 80.
  3. ^ Al termine del campionato il Piacenza ha rinunciato a iscriversi in Serie A, dichiarando la propria inattività.
  4. ^ Giugliano riammesso in Serie A a completamento organico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario del calcio femminile 1999-2000 di Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Mariposa Editrice - Fornacette (PI) - novembre 1999, che ha pubblicato tutte le classifiche della Serie A dal 1968 e della Serie B dal 1983 in poi.