Serie A 2015-2016 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A femminile 2015-2016
Competizione Serie A femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 49ª
Organizzatore Dipartimento Calcio Femminile
Date dal 17 ottobre 2015
al 21 maggio 2016
Luogo Italia Italia
Partecipanti 12
Risultati
Vincitore Brescia
(2º titolo)
Secondo AGSM Verona
Retrocessioni Vittorio Veneto
Pink Sport Time
Riviera di Romagna
Südtirol
Statistiche
Miglior marcatore Italia Valentina Giacinti (32)
Incontri disputati 132
Gol segnati 521 (3,95 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014-2015 2016-2017 Right arrow.svg

L'edizione 2015-2016 è stata la quarantanovesima edizione del campionato italiano di Serie A di calcio femminile. Il campionato è stato vinto per la seconda volta dal Brescia[1]. Capocannoniere del campionato è stata Valentina Giacinti, calciatrice del Mozzanica, con 32 reti realizzate. Sono retrocessi in Serie B Vittorio Veneto, Pink Sport Time, Riviera di Romagna e Südtirol[1].

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dopo cinque anni, il numero di squadre partecipanti torna a 12. Alle retrocesse Cuneo, Como, Pink Sport Time, Pordenone, Riviera di Romagna e Anima e Corpo Orobica si sostituiscono Acese, Luserna, Südtirol (unica delle promosse ad aver già militato nella massima serie nella stagione 2010-2011), e Vittorio Veneto, vincitrici dei quattro gironi di B.

Tra le novità della stagione vi è l'introduzione della numerazione fissa delle maglie assegnate alle atlete nonché la presenza dei nomi sulle stesse, normativa che viene recepita da quanto già presente in ambito UEFA.

Il 20 luglio viene deciso che il Firenze venga sostituito dalla neo-costituita Fiorentina Women's[2]. L'11 settembre viene esclusa la Torres e viene deciso il ripescaggio del Pink Sport Time[3], nonostante la squadra pugliese fosse l'ottava squadra avente diritto, dopo Riviera di Romagna (richiesta respinta), le quattro seconde classificate nella stagione precedente di Serie B e le retrocesse Cuneo, Como e Pordenone (in tutti e sette i casi, richieste non presentate).

Il 16 settembre l'Acese ritira l'iscrizione al campionato. Il giorno successivo, il Dipartimento ripesca il Riviera di Romagna a completamento dell'organico[4] e, contestualmente, presenta il calendario della nuova stagione, che prenderà il via il 17 ottobre 2015 e terminerà il 21 maggio 2016[5].

Le regioni rappresentate restano nove come l'anno precedente. Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto sono rappresentate al campionato con due squadre a testa, seguono con una squadra Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Piemonte, Puglia, Toscana e Trentino-Alto Adige.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre partecipanti si affrontano in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 22 giornate. La squadra prima classificata è campione d'Italia[6]. In caso di arrivo a pari punti di due squadre, il titolo di campione d'Italia viene assegnato mediante uno spareggio da disputare in campo neutro[6]. In caso di arrivo a pari punti di tre o più squadre viene stilata la classifica avulsa per definire le due squadre che si affronteranno in uno spareggio da disputare in campo neutro per decretare la squadra campione d'Italia[6].

Accedono alla UEFA Women's Champions League 2016-2017 le prime due classificate[7].

Retrocedono in Serie B le squadre classificate alle ultime quattro posizioni (9ª, 10ª, 11ª e 12ª)[6]. In caso di arrivo a pari punti di due squadre, la retrocessione viene decretata mediante uno spareggio da disputare in campo neutro[6]. In caso di arrivo a pari punti di tre o più squadre viene stilata la classifica avulsa per definire le due squadre che si affronteranno in uno spareggio da disputare in campo neutro per decretare le retrocessioni[6].

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 luglio 2015 la Procura Federale ha comminato al Riviera di Romagna un punto di penalizzazione per responsabilità diretta nel non aver pagato alla calciatrice Mónika Sinka le somme accertate dalla Commissione Accordi Economici della LND[8].

Il 15 ottobre 2015, a due giorni dall'avvio del campionato, l'AIC annuncia che le calciatrici delle squadre di Serie A non scenderanno in campo per la prima giornata di campionato per protestare contro la carenza di attenzione e di investimenti nelle competizioni calcistiche femminili[9]. Il 17 ottobre 2015 è stato trovato un accordo tra l'AIC e la LND, che porterà ad un approfondimento presso gli organi federali delle tematiche poste dall'AIC[10]. Di conseguenza, il campionato è partito regolarmente, eccetto che per quelle partite che, per ragioni organizzative, sono state rinviate a lunedì 19 ottobre 2015.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione 2014-2015
AGSM Verona dettagli Verona Stadio Aldo Olivieri Campione d'Italia
Brescia dettagli Brescia Centro Sp. "Club Azzurri Brescia" (Mompiano) 2º posto in Serie A
Fiorentina dettagli Firenze Impianto Sportivo San Marcellino [11]
Luserna dettagli Luserna (TO) Stadio Don G. Mosso (Venaria Reale) 1º posto in Serie B/A
Mozzanica dettagli Mozzanica (BG) Comunale di Mozzanica 3º posto in Serie A
Pink Sport Time dettagli Bari Stadio Antonio Antonucci (Bitetto) 13º posto in Serie A
Res Roma dettagli Roma Centro Sportivo "Raimondo Vianello" 7º posto in Serie A
Riviera di Romagna dettagli Cervia (RA) Stadio Germano Todoli 8º posto in Serie A
San Zaccaria dettagli Ravenna Centro Sportivo "Massimo Soprani" 9º posto in Serie A
Südtirol dettagli Bolzano Galizia (Laives) 1º posto in Serie B/B
Tavagnacco dettagli Tavagnacco (UD) Stadio Comunale 5º posto in Serie A
Vittorio Veneto dettagli Vittorio Veneto (TV) Stadio Paolo Barison 1º posto in Serie B/C

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatrice più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
AGSM Verona Italia Renato Longega Italia Silvia Fuselli,
Italia Michela Ledri (22)
Italia Tatiana Bonetti (26)
Brescia Italia Milena Bertolini Italia Cristiana Girelli (22) Italia Cristiana Girelli (20)
Fiorentina Italia Sauro Fattori Italia Alia Guagni,
Italia Giorgia Motta,
Italia Evelyn Vicchiarello (22)
Italia Patrizia Panico (20)
Graphistudio Tavagnacco Italia Sara Di Filippo (1ª-19ª)
Italia Amedeo Cassia (20ª-22ª)
Italia Alice Parisi (22) Italia Alice Parisi (10)
Mozzanica Italia Nazzarena Grilli Italia Valentina Giacinti,
Italia Angela Locatelli,
Italia Andrea Scarpellini,
Italia Daniela Stracchi (22)
Italia Valentina Giacinti (32)
Permac Vittorio Veneto Italia Sergio Fattorel Italia Adriana De Martin (22) Italia Giorgia Cisotto,
Italia Sara Mella (5)
Pink Sport Time Italia Isabella Cardone Italia Lucia Ceci (22) Italia Romina Pinna,
Italia Veronica Privitera (4)
Res Roma Italia Fabio Melillo Italia Vanessa Nagni (22) Italia Vanessa Nagni (4)
Riviera di Romagna Italia David Urbinati & Italia Andrea Marcelli (1ª-14ª)
Italia Nevio Valdifiori (15ª-22ª)
Italia Sara Pastore (22) Italia Fabiana Colasuonno (16)
San Bernardo Luserna Italia Tatiana Zorri Italia Raffaella Barbieri,
Italia Annalisa Favole (22)
Italia Erika Moretti (9)
San Zaccaria Italia Marinella Piolanti Italia Amanda Tampieri (22) Italia Alessia Longato (8)
Südtirol Italia Klaus Schuster Italia Silvia Vivirito (22) Italia Alessandra Tonelli (8)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: C.U. nº 79 Dipartimento Calcio Femminile [1]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Brescia 55 22 17 4 1 76 23 +53
2. AGSM Verona 50 22 16 2 4 91 35 +56
3. Fiorentina 49 22 15 4 3 68 28 +40
4. Mozzanica 44 22 13 5 4 65 22 +43
5. Tavagnacco 41 22 12 5 5 56 29 +27
6. San Zaccaria 26 22 6 8 8 37 44 -7
7. Res Roma 22 22 6 4 12 13 31 -18
8. Luserna 22 22 6 4 12 25 66 -41
1downarrow red.svg 9. Vittorio Veneto 18 22 5 3 14 22 68 -46
1downarrow red.svg 10. Pink Sport Time 16 22 5 1 16 19 53 -34
1downarrow red.svg 11. Riviera di Romagna (-1) 15 22 4 4 14 25 61 -36
1downarrow red.svg 12. Südtirol 13 22 3 4 15 24 61 -37

Legenda:

      Campione d'Italia e ammessa alla UEFA Women's Champions League 2016-2017
      Ammessa alla UEFA Women's Champions League 2016-2017
      Retrocesse in Serie B 2016-2017

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Ver Bre Fio Lus Moz PST Res Riv SaZ Süd Tav Vit
AGSM Verona –––– 2-4 3-2 7-1 3-0 4-1 5-0 8-1 3-0 7-1 1-5 4-1
Brescia 3-1 –––– 3-3 8-1 1-1 2-1 1-0 3-1 3-2 6-0 2-1 6-0
Fiorentina 3-1 1-4 –––– 4-0 1-1 3-0 2-1 4-1 3-1 3-0 0-3 11-0
Luserna 0-3 1-7 0-1 –––– 0-5 1-3 2-0 2-2 2-0 1-0 0-5 2-3
Mozzanica 1-1 4-0 2-2 7-0 –––– 2-0 3-1 3-2 1-2 6-2 4-1 6-0
Pink Sport Time 1-7 2-2 1-5 0-2 0-3 –––– 2-1 0-2 0-1 1-0 2-5 0-1
Res Roma 2-2 0-1 0-4 0-1 1-0 1-0 –––– 1-2 0-0 0-0 1-0 1-0
Riviera di Romagna 2-3 0-8 0-4 2-2 0-2 0-1 0-2 –––– 1-1 3-0 0-4 1-0
San Zaccaria 4-7 0-7 1-2 4-0 1-5 5-0 0-0 2-2 –––– 3-2 2-2 0-0
Südtirol 0-6 1-2 3-4 0-2 1-1 3-2 3-0 2-1 3-3 –––– 1-4 1-1
Tavagnacco 2-7 1-1 2-2 2-2 2-0 3-1 0-1 3-0 1-1 4-1 –––– 5-0
Vittorio Veneto 1-6 0-2 1-4 3-3 1-8 0-1 3-0 6-2 0-4 1-0 0-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (12ª)
18 ott. 7-1 AGSM Verona-Luserna 3-0 6 feb.
6-0 Brescia-Vittorio Veneto 2-0
17 ott. 1-1 Tavagnacco-San Zaccaria 2-2
19 ott. 0-3 Pink Sport Time-Mozzanica 0-2
18 ott. 0-0 Res Roma-Südtirol 0-3
17 ott. 0-4 Riviera di Romagna-Fiorentina 1-4
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (13ª)
31 ott. 0-3 Fiorentina-Tavagnacco 2-2 13 feb.
3-2 Mozzanica-Riviera di Romagna 2-0
0-1 Vittorio Veneto-Pink Sport Time 1-0
0-0 San Zaccaria-Res Roma 0-0
1-7 Luserna-Brescia 1-8
0-6 Südtirol-AGSM Verona 1-7
Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (14ª)
7 nov. 3-3 Brescia-Fiorentina 4-1 20 feb.
2-7 Tavagnacco-AGSM Verona 5-1
1-8 Vittorio Veneto-Mozzanica 0-6
0-1 Pink Sport Time-San Zaccaria 0-5
0-1 Res Roma-Luserna 0-2
3-0 Riviera di Romagna-Südtirol 1-2
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (15ª)
22 nov. 5-0 AGSM Verona-Res Roma 2-2 12 mar.
21 nov. 3-0 Fiorentina-Pink Sport Time 5-1
22 nov. 4-0 Mozzanica-Brescia 1-1 13 mar.
21 nov. 2-2 San Zaccaria-Riviera di Romagna 1-1 26 mar.
2-3 Luserna-Vittorio Veneto 3-3 12 mar.
1-4 Südtirol-Tavagnacco 1-4
Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (16ª)
28 nov. 6-0 Brescia-Südtirol 2-1 19 mar.
2-2 Tavagnacco-Luserna 5-0
2-2 Mozzanica-Fiorentina 1-1
0-4 Vittorio Veneto-San Zaccaria 0-0 20 mar.
1-7 Pink Sport Time-AGSM Verona 1-4 19 mar.
0-2 Riviera di Romagna-Res Roma 2-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (17ª)
12 dic. 8-1 AGSM Verona-Riviera di Romagna 3-2 16 apr.
11-0 Fiorentina-Vittorio Veneto 4-1
1-0 Res Roma-Tavagnacco 1-0
0-7 San Zaccaria-Brescia 2-3
0-5 Luserna-Mozzanica 0-7
3-2 Südtirol-Pink Sport Time 0-1
Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (18ª)
19 dic. 1-0 Brescia-Res Roma 1-0 23 apr.
3-1 Fiorentina-San Zaccaria 2-1
6-2 Mozzanica-Südtirol 1-1
1-6 Vittorio Veneto-AGSM Verona 1-4
2-5 Pink Sport Time-Tavagnacco 1-3
2-2 Riviera di Romagna-Luserna 2-2
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (19ª)
9 gen. 2-4 AGSM Verona-Brescia 1-3 30 apr.
3-0 Tavagnacco-Riviera di Romagna 4-0
1-0 Res Roma-Pink Sport Time 1-2
1-5 San Zaccaria-Mozzanica 2-1
0-1 Luserna-Fiorentina 0-4
1-1 Südtirol-Vittorio Veneto 0-1
Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (20ª)
16 gen. 2-1 Brescia-Tavagnacco 1-1 7 mag.
3-0 Fiorentina-Südtirol 4-3
1-1 Mozzanica-AGSM Verona 0-3
3-0 Vittorio Veneto-Res Roma 0-1
0-2 Pink Sport Time-Riviera di Romagna 1-0
4-0 San Zaccaria-Luserna 0-2
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (21ª)
23 gen. 3-0 AGSM Verona-San Zaccaria 7-4 14 mag.
2-0 Tavagnacco-Mozzanica 1-4
2-2 Pink Sport Time-Brescia 1-2
0-4 Res Roma-Fiorentina 1-2
1-0 Riviera di Romagna-Vittorio Veneto 2-6
0-2 Südtirol-Luserna 0-1
Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (22ª)
30 gen. 3-1 Brescia-Riviera di Romagna 8-0 21 mag.
3-1 Fiorentina-AGSM Verona 2-3
3-1 Mozzanica-Res Roma 0-1
0-1 Vittorio Veneto-Tavagnacco 0-5
3-2 San Zaccaria-Südtirol 3-3
1-3 Luserna-Pink Sport Time 2-0

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————
AGSM VeronaMozzanicaAGSM VeronaBrescia
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª
 
AGSM Verona 3 6 9 12 15 18 21 21 22 25 25 28 31 31 32 35 38 41 41 44 47 50
Brescia 3 6 7 7 10 13 16 19 22 23 26 29 32 35 36 39 42 45 48 49 52 55
Fiorentina 3 3 4 7 8 11 14 17 20 23 26 29 30 30 33 34 37 40 43 46 49 49
Luserna 0 0 3 3 4 4 5 5 5 8 8 8 8 11 12 12 12 13 13 16 19 22
Mozzanica 3 6 9 12 13 16 19 22 23 23 26 29 32 35 36 37 40 41 41 41 44 44
Pink Sport Time 0 3 3 3 3 3 3 3 3 4 7 7 7 7 7 7 10 10 13 16 16 16
Res Roma 1 2 2 2 5 8 8 11 11 11 11 11 12 12 13 13 16 16 16 19 19 22
Riviera di Romagna -1 -1 2 3 3 3 4 4 7 10 10 10 10 10 14* 13 14 15 15 15 15 15
San Zaccaria 1 2 5 6 9 9 9 9 12 12 15 16 17 20 22* 21 22 22 25 25 25 26
Südtirol 1 1 1 1 1 4 4 5 5 5 5 8 8 11 11 11 11 12 12 12 12 13
Tavagnacco 1 4 4 7 8 8 11 14 14 17 20 21 22 25 28 31 31 34 37 38 38 41
Vittorio Veneto 0 0 0 3 3 3 3 4 7 7 7 7 10 10 11 12 12 12 15 15 18 18
  • Riviera di Romagna-San Zaccaria della 15ª giornata è stata effettivamente giocata tra la 16ª e la 17ª giornata.

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Brescia (17)
  • Minor numero di sconfitte: Brescia (1)
  • Miglior attacco: AGSM Verona (91 gol fatti)
  • Miglior difesa: Mozzanica (22 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: AGSM Verona (+56)
  • Maggior numero di pareggi: San Zaccaria (8)
  • Minor numero di pareggi: Pink Sport Time (1)
  • Minor numero di vittorie: Südtirol (3)
  • Maggior numero di sconfitte: Pink Sport Time (16)
  • Peggior attacco: Res Roma (13 gol fatti)
  • Peggior difesa: Vittorio Veneto (68 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Vittorio Veneto (-46)
  • Partita con più reti: Fiorentina - Vittorio Veneto (11-0) e San Zaccaria - AGSM Verona (4-7) (11 reti)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Fiorentina - Vittorio Veneto (11-0) (11 reti)
  • Maggior numero di reti in una giornata: 6ª (38 reti)
  • Minor numero di reti in una giornata: 10ª (16 reti)
  • Miglior serie positiva: AGSM Verona (1ª-7ª) e Fiorentina (6ª-12ª) (7)
  • Peggior serie negativa: Pink Sport Time (3ª-9ª) (7)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatrici[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: Football.it[12]

Gol Rigori Giocatore Squadra
32 4 Italia Valentina Giacinti Mozzanica
26 2 Italia Tatiana Bonetti AGSM Verona
21 0 Italia Silvia Fuselli AGSM Verona
20 0 Italia Patrizia Panico Fiorentina
20 2 Italia Cristiana Girelli Brescia
17 1 Italia Daniela Sabatino Brescia
16 3 Italia Fabiana Colasuonno Riviera di Romagna
14 0 Italia Patrizia Caccamo Fiorentina
12 2 Italia Melania Gabbiadini AGSM Verona
11 0 Italia Valeria Pirone AGSM Verona
11 4 Italia Evelyn Vicchiarello Fiorentina
10 0 Italia Manuela Giugliano Mozzanica
10 3 Italia Alice Parisi Tavagnacco
10 0 Italia Stefania Tarenzi Brescia
9 0 Italia Erika Moretti Luserna
9 0 Italia Deborah Salvatori Rinaldi Fiorentina
9 0 Italia Barbara Bonansea Brescia
9 0 Italia Michela Ledri AGSM Verona

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Comunicato ufficiale n°79 del 25 maggio 2016 - Risultati, Classifiche, Promosse e Retrocesse, Variazione Coppa Italia e delibere G.S., su www.lnd.it, 25 maggio 2016. URL consultato il 25 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2016).
  2. ^ Comunicato ufficiale n.5 del 20 luglio 2015[collegamento interrotto]
  3. ^ C.U. n.12 dell'11 settembre 2015[collegamento interrotto]
  4. ^ Comunicato ufficiale n.14 del 17 settembre 2015[collegamento interrotto]
  5. ^ Comunicato ufficiale n.15 del 17 settembre 2015[collegamento interrotto]
  6. ^ a b c d e f Comunicato ufficiale n°37 del 4 dicembre 2015 - Promozioni e Retrocessioni, su www.lnd.it. URL consultato il 20 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).
  7. ^ Scozia tra le grandi, su it.uefa.com.
  8. ^ 1 punto di penalizzazione al Riviera di Romagna - Comunicato Ufficiale N°66A del 27/07/2015 (PDF), su www.figc.it. URL consultato il 26 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  9. ^ Le calciatrici hanno manifestato la volontà di non disputare la 1ª giornata di campionato[collegamento interrotto], AIC.
  10. ^ Accordo FIGC-LND-AIC - Serie A in campo. Il nuovo programma gare., LND. URL consultato il 18 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  11. ^ Società nata nell'estate 2015 e che riprende la continuità del Firenze Calcio Femminile. Comunicato ufficiale FIGC[collegamento interrotto]
  12. ^ Campionato di Serie A, Anno: 2015-16 - Classifiche cannonieri, su Football.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]