Serie A 1970 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A Femminile 1970
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore F.F.I.G.C., F.I.C.F. e U.I.S.P.
Date dal 1º maggio 1970
al 22 novembre 1970
Luogo Italia Italia
Risultati
Vincitore Gommagomma Milano (FFIGC) (1º titolo)
Real Torino (FICF) (1º titolo)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A 1969 Serie A 1971 Right arrow.svg

L'edizione 1970 (equivalente al campionato maschile 1969-1970) è stato il primo campionato italiano di Serie A femminile di calcio, organizzato dalla F.F.I.G.C. (Federazione Femminile Italiana Giuoco Calcio), e vide la vittoria dell'A.C.F. Gommagomma Milano.

Campionato F.F.I.G.C.[modifica | modifica wikitesto]

Staccatesi della F.I.C.F., il 90% delle società calcistiche femminili italiane andarono a comporre i campionati di Serie A e Serie B che fu disputata a livello regionale con finali nazionali per il titolo.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione 1969
600px Giallo e Blu.svg A.C.F. Ambrosiana SNIA Varedo (MI) Campo SNIA Varedo
600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg Bologna C.F. ??? (BO) ???
Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Brevetti Gabbiani Piacenza A.C.F. Travo (PC) Campo Comunale di Travo
Rosso Blu coi 4 mori.png A.C.F. Cagliari ??? (CA) ???
Flag of Fiorentina 3D.svg A.C.F. Fiorentina ??? (FI) ???
Bisection vertical White HEX-FF0000.svg A.C.F. Genova 70 ??? (GE) -
600px HEX-FFFF00 Black bordered.svg A.C.F. Gommagomma Meda Meda (MI) Stadio Comunale di Meda
Nero e Bianco (Strisce).svg A.C.F. Juventus ??? (TO) ???
non conosciuta A.C.F. Lazio Roma (RM) ???
Flag blue HEX-539ADE.svg F.C. Napoli Napoli (NA) ???
600px solid HEX-8E3145.svg A.C.F. Reggina Reggio Calabria (RC) -
Giallo e Rosso2.png A.C.F. Roma Roma (RM) ???
non conosciuta A.C.F. San Basilio Roma-San Basilio (RM) ???
Bianco e Celeste con aquila.svg Pol. S.C. Zucchet Lazio Roma (RM) ???

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Campione d'Italia 1. 600px HEX-FFFF00 Black bordered.svg Gommagomma Meda 44 26 20 4 2 73 12 +61
2. Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Brevetti Gabbiani Piacenza 39 26 14 11 1 72 19 +53
2. Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Genova 70 39 26 17 5 4 50 18 +32
4. ACF Roma 38 26 18 2 6 55 25 +30
4. Nero e Bianco (Strisce).svg A.C.F. Juventus 38 26 14 8 4 59 20 +39
6. 600px Giallo e Blu.svg Ambrosiana SNIA[1] 26 26 9 9 8 37 27 +10
6. Flag of Fiorentina 3D.svg A.C.F. Fiorentina 26 26 9 8 9 29 29 0
8. Cagliari[1] 24 26 10 5 11 41 37 +4
9. Bologna CF 21 26 7 7 12 25 35 -10
10. Zucchet Lazio 17 26 4 9 13 17 38 -21
11. Flag blue HEX-539ADE.svg Napoli[2] 15 26 6 5 15 25 39 -14
12. non conosciuta San Basilio[1] 12 26 3 7 16 9 55 -46
13. non conosciuta Lazio[3] 11 26 2 7 17 10 76 -66
13. 600px solid HEX-8E3145.svg Reggina 11 26 5 1 20 12 84 -72

Legenda:

      Campione d'Italia.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Non erano previste retrocessioni in Serie B.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (14ª)
1º mag. 1970 2-0 Bologna-Reggina 2-0 2 ago. 1970
0-1 Cagliari-Fiorentina 2-0
0-1 Genova 70-Lazio 5-0
1-1 Gommagomma-Ambrosiana SNIA 1-0
1-3 Napoli-Piacenza 0-6
0-4 S.Basilio-Juventus 0-6
1-3 Zucchet Lazio-Roma 2-3


Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (15ª)
7 mag. 1970 3-1 Ambrosiana SNIA-Cagliari 1-1 30 ago. 1970
1-1 Br.Gabbiani Piacenza-Gommagomma 1-1
2-0 Fiorentina-Bologna 0-0
1-1 Juventus-Genova 70 0-1
0-6 Reggina-Napoli 0-3
6-1 Roma-San Basilio 3-0
1-0 Zucchet Lazio-Lazio 0-2


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (28ª)
10 mag. 1970 2-3 Bologna-Br.Gabbiani Piacenza 0-0 6 set. 1970
3-1 Genova 70-Zucchet Lazio 2-0
5-0 Gommagomma-Fiorentina 3-0
0-5 Lazio-Roma 0-1
1-0 Napoli-Cagliari 0-2
0-9 Reggina-Juventus 0-6
0-2 San Basilio-Ambrosiana 0-5


Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (17ª)
17 mag. 1970 2-0 Ambrosiana SNIA-Napoli 3-0 13 set. 1970
3-3 Br.Gabbiani Piacenza-Fiorentina 2-1
4-0 Cagliari-Reggina 0-2
2-0 Juventus-Bologna 2-0
0-0 Lazio-S.Basilio 0-0
1-0 Roma-Genova 70 1-1
0-3 Zucchet Lazio-Gommagomma Milano 0-4


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (18ª)
24 mag. 1970 2-1 Bologna-Zucchet Lazio 1-1 27 set. 1970
1-1 Cagliari-Juventus 2-3
1-0 Fiorentina-Napoli 1-1
0-1 Gommagomma-Roma 2-1
0-5 Lazio-Ambrosiana SNIA 0-2
0-12 Reggina-Piacenza 0-5
0-2 San Basilio-Genova 70 0-2


Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (19ª)
31 mag. 1970 0-0 Br.Gabbiani Piacenza-Cagliari 1-1 4 ott. 1970
2-0 Fiorentina-Reggina 0-1
5-1 Genova 70-Ambrosiana SNIA 2-0
6-0 Gommagomma-San Basilio 1-0
8-0 Juventus-Lazio 2-2
3-1 Roma-Bologna 0-1
0-0 Zucchet Lazio-Napoli 1-3


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (24ª)
7 giu. 1970 6-1 Ambrosiana SNIA-Reggina 0-2 11 ott. 1970
1-1 Br.Gabbiani Piacenza-Juventus 2-3
2-0 Cagliari-Zucchet Lazio 1-3
2-1 Genova 70-Fiorentina 2-2
0-6 Lazio-Gommagomma Milano 0-6
0-2 Napoli-Roma 0-1
1-0 San Basilio-Bologna 0-0
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (23ª)
14 giu. 1970 0-1 Ambrosiana SNIA-Br.Gabbiani Piacenza 0-0 18 ott. 1970
3-1 Bologna-Lazio 1-1
2-0 Gommagomma Milano-Genova 70 1-1
0-0 Juventus-Fiorentina 3-1
2-0 Napoli-San Basilio 0-0
2-0 Roma-Cagliari 2-2
1-0 Zucchet Lazio-Reggina 4-0


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (22ª)
21 giu. 1970 0-0 Br.Gabbiani Piacenza-Zucchet Lazio 5-0 25 ott. 1970
2-0 Fiorentina-Ambrosiana SNIA 1-1
2-0 Genova 70-Bologna 0-1
1-0 Gommagomma Milano-Juventus 4-0
0-3 Lazio-Napoli 1-1
0-4 Reggina-Roma 0-3
0-3 San Basilio-Cagliari 0-2


Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (21ª)
28 giu. 1970 0-0 Ambrosiana SNIA-Juventus 0-0 1º nov. 1970
0-2 Bologna-Gommagomma Milano 1-5
5-0 Cagliari-Lazio 2-0
1-2 Napoli-Genova 70 0-1
3-1 Reggina-San Basilio 0-2
1-5 Roma-Br.Gabbiani Piacenza 1-4
0-0 Zucchet Lazio-Fiorentina 0-0


Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (20ª)
5 lug. 1970 1-1 Ambrosiana SNIA-Bologna 0-0 8 nov. 1970
1-0 Fiorentina-Roma 0-1
1-0 Genova 70-Cagliari 4-1
3-0 Gommagomma Milano-Napoli 2-1
0-0 Lazio-Reggina 2-1
1-4 San Basilio-Br.Gabbiani Piacenza 0-0
0-1 Zucchet Lazio-Juventus 0-0


Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (19ª)
12 lug. 1970 3-0 Bologna-Napoli 1-1 15 nov. 1970
8-0 Br.Gabbiani Piacenza-Lazio 1-1
4-2 Cagliari-Gommagomma Milano 0-5
4-2 Fiorentina-San Basilio 0-1
0-2 Lazio-Ambrosiana SNIA 0-0
0-5 Reggina-Genova 70 0-1
1-2 Roma-Juventus 2-1


Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (18ª)
26 lug. 1970 0-3 Ambrosiana SNIA-Roma 1-4 22 nov. 1970
4-5 Bologna-Cagliari 1-0
1-1 Genova 70-Piacenza 0-3
2-0 Gommagomma Milano-Reggina 4-0
0-4 Lazio-Fiorentina 0-2
1-2 Napoli-Juventus 2-0
0-0 San Basilio-Zucchet Lazio 0-0

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Scudetto.svg Gommagomma Milano Campione d'Italia 1970.
L'A.C.F. Gommagomma Milano prima di una partita a Meda.

Nella foto, in piedi da sinistra: l'allenatore Vincenzi, la prima da destra in piedi è Patrizia Rocchi, penultima a destra Kathrin Moser e terza da sinistra Madeleine Boll, due calciatrici elvetiche schierate dal Gommagomma Milano.

Squadra campione:

  • Marinella Pessina, portiere;
  • Anna Stopar, terzino destro;
  • Romano, terzino sinistro e stopper;
  • Rosa Cunzolo, mediano destro;
  • Carmela Varone, stopper;
  • Madeleine Boll, mediano e ala sinistra (Svizzera);
  • Ferrara, ala destra;
  • Patrizia Rocchi, mezzala destra;
  • Kathrin Moser, centravanti (Svizzera);
  • Antonia Cannone, mezzala sinistra;
  • Elisabetta Vignotto, ala sinistra;

Riserve: Carcereri (portiere), Epicoco (mezzala destra e sinistra), Antonia Mauri (mediano destro).

Campionato F.I.C.F.[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Verdetti
  • Scudetto.svg Real Torino Campione d'Italia F.I.C.F. 1970.

Campionato U.I.S.P.[modifica | modifica wikitesto]

Molte altre società femminili di recente costituzione si affiliarono all'UISP e disputarono un campionato nel Nord Italia.
Essendo le tre Federazioni completamente indipendenti e non collegate da alcun accordo ufficiale, alcune calciatrici avevano un doppio tesseramento e quindi giocavano per due distinte società sportive senza subire alcun controllo e sanzione, cosa impossibile se fossero state affiliate alla F.I.G.C. (anche in epoche in cui esisteva l'U.L.I.C. il doppio tesseramento era vietato e sanzionato).

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Fonti:[4]

Club Città Stadio
non conosciuta ???? Celana Mestre Mestre (VE)
non conosciuta A.C. Cremcaffè Iris Trieste (TS)
non conosciuta A.C.F. Crocetta Carrel Crocetta del Montello (TV) Campo Sportivo di Crocetta del Montello
non conosciuta ???? Fener Belluno (BL)
Bianco e Verde.svg A.C.F. Pordenone Pordenone (PN) Stadio Ottavio Bottecchia
Giallo e Rosso.svg A.C.F. Valdobbiadene Valdobbiadene (TV) C.S. Comunale
non conosciuta ???? Treviso Treviso (TV)

Spareggio per il primo posto[modifica | modifica wikitesto]

  • 11 ottobre 1970 a Modena: Celana Mestre-Pordenone 2 - 0.
  • Il Celana Mestre è Campione U.I.S.P. 1970.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (8ª)
10 mag. 1970 1-1 Crocetta Carrel-Celana - 28 giu. 1970
1-0 Pordenone-Cremcaffè Iris -
0-2 Treviso-Valdobbiadene -
Riposa: Fener


Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (9ª)
17 mag. 1970 3-0 Celana Mestre-Fener - 5 lug. 1970
2-0 Treviso-Cremcaffè Iris -
1-0 Valdobbiadene-Crocetta -
Riposa: Pordenone


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (10ª)
24 mag. 1970 2-1 Celana Mestre-Pordenone - 12 lug. 1970
1-1 Crocetta Carrel-Cremcaffè Iris 5-0
- Fener-Valdobbiadene -
Riposa: Treviso


Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (11ª)
31 mag. 1970 2-0 Fener-Cremcaffè Iris 1-0 19 lug. 1970
- Treviso-Celana Mestre -
- Valdobbiadene-Pordenone 0-1
Riposa: Crocetta Carrel


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (12ª)
17 mag. 1970 - Celana Mestre-Valdobbiadene - 26 lug. 1970
3-0 Crocetta Carrel-Fener -
3-0 Pordenone-Treviso -
Riposa: Cremcaffè Iris


Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (13ª)
14 giu. 1970 0-2 Fener-Pordenone 0-0 13 set. 1970
- Cremcaffè Iris-Valdobbiadene -
- Treviso-Crocetta Carrel -
Riposa: Celana Mestre


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (14ª)
21 giu. 1970 3-0 Celana Mestre-Cremcaffè Iris 3-1 20 set. 1970
0-2 Crocetta Carrel-Pordenone 1-0
- Treviso-Fener 0-2
Riposa: Valdobbiadene

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c 1 punto di penalizzazione.
  2. ^ 2 punti di penalizzazione.
  3. ^ Nota bene: non è la Zucchet Lazio oppure la Lazio Lubiam citata nella pagina Società Sportiva Lazio Calcio Femminile.
  4. ^ Gazzettino di Venezia edizione Venezia e Treviso consultate in Biblioteca comunale centrale di Milano e Biblioteca Comunale di Treviso; Il Piccolo edizione Trieste. Non si esclude che altre notizie siano state pubblicate dagli altri quotidiani del triveneto. Almanacco del calcio triestino, volume 1971.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Libri
  • Bruno Migliardi, Storia del Calcio Femminile (1968-1973), Stab. Grafico Edigraf, Roma 1974 (ha pubblicato la classifica e il calendario con tutti i risultati).
  • Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Annuario del calcio femminile 1999-00, Mariposa Editrice Srl, Fornacette (PI) (ha pubblicato tutte le classifiche finali fornite dalla Divisione Calcio Femminile della F.I.G.C.).
  • Salvatore Lo Presti, Almanacco del calcio mondiale '88-'89, Torino, S.E.T., 1988, pp. 261-268. (ha pubblicato tutte le classifiche finali).
Giornali
  • La Gazzetta dello sport, quotidiano microfilmato conservato a Milano, Mediateca Santa Teresa (per conto Biblioteca Nazionale Braidense) e Biblioteca comunale centrale di Milano.
  • Il Corriere dello Sport, quotidiano microfilmato conservato a Firenze in Biblioteca Nazionale Centrale e presso Biblioteca del C.O.N.I. di Roma.
  • Tuttosport, quotidiano microfilmato conservato a Firenze in Biblioteca Nazionale Centrale.
  • Stadio, quotidiano microfilmato conservato a Firenze in Biblioteca Nazionale Centrale.
  • Libertà, quotidiano di Piacenza, consultato presso la Biblioteca Comunale “Passerini Landi” di Piacenza.
  • La Nazione, quotidiano di Firenze, consultato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.
  • Il Gazzettino, edizione di Pordenone, conservato dalla Biblioteca Comunale di Pordenone.