Serie A 1976 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A femminile 1976
Competizione Serie A femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore F.I.G.C.F.
Date dall'11 aprile 1976
al 17 ottobre 1976
Luogo Italia Italia
Partecipanti 12
Risultati
Vincitore Valdobbiadene
(1º titolo)
Retrocessioni Leoni's Roma Club
Statistiche
Miglior marcatore Danimarca Susanne Augustesen (28)
Incontri disputati 132
Gol segnati 381 (2,89 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A 1975 Serie A 1977 Right arrow.svg
Ubicazione delle squadre della Serie A femminile 1976.

L'edizione 1976 è stata la nona edizione del campionato italiano di Serie A femminile di calcio.

Il Valdobbiadene ha conquistato il primo scudetto della sua storia. Il titolo di capocannoniere della Serie A è andato alla danese Susanne Augustesen, calciatrice del Valdobbiadene, autrice di 28 gol. Il Valigi Perugia e la Leoni's T.T. Roma Club sono stati retrocessi in Interregionale 1977.

Con la rinuncia alla Serie A di Juventus e Sisal Moquettes Piacenza, tutte e due ammesse all'Interregionale, il Valigi Perugia è stato riammesso in Serie A.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Alla riunione del Consiglio Federale di Roma del 1º novembre 1975 della F.F.I.G.C. (Federazione Femminile Italiana Giuoco Calcio) si cambiò la denominazione in F.I.G.C.F. (Federazione Italiana Giuoco Calcio Femminile).

Al termine della stagione 1975 l'Inter Leone Sport e il Roma Club Lido sono stati retrocessi in Interregionale 1976. Dall'Interregionale 1975 sono stati promossi il Cibus Cazzago San Martino e la Sampierdarenese, finaliste per il titolo di campione dell'Interregionale, vinto poi dal Cibus Cazzago San Martino. Con la rinuncia alla Serie A della Sampierdarenese, il Roma Club Lido è stato riammesso in Serie A.

Avvengono inoltre i seguenti cambi di denominazione:

  • da Pol.S.C. Lubiam Lazio a S.S. Lazio C.F. Lubiam con comunicato ufficiale n. 11 del 14 febbraio 1976;
  • il G.S.F. Tepa Sport Brescia di Orzinuovi si è fuso con il F.C.F. Inter Leone Sport di Milano a dar vita al F.C. Tepa Sport Inter di Orzinuovi (comunicato 6 marzo 1976), che ha successivamente cambiato denominazione in A.C.F. Tepa Sport;
  • da C.F. Cibus Cazzago San Martino a C.F. Rodengo Saiano di Rodengo-Saiano (comunicato 16 del 23 aprile 1976);
  • da A.C.F. Roma Club Lido ad A.C.F. Leoni's T.T. Roma Club con comunicato ufficiale n. 18 del 14 maggio 1976 (dopo la 5ª giornata di andata).

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre partecipanti si affrontano in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 22 giornate. Le ultime due classificate retrocedono in Interregionale. Solo per questa stagione, a parità di punti, le squadre sono classificate tenendo conto della migliore differenza reti generale. In caso di assegnazione di un titolo sportivo (primo posto in classifica oppure spareggio retrocessione) non si sarebbe tenuto conto della differenza reti ma si sarebbe dovuta disputare una gara di spareggio.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Sponsor Stagione 1975
Eurokalor Bologna Bologna Eurokalor 8º posto in Serie A
Gamma 3 Padova Padova Gamma 3 2º posto in Serie A
Juventus Torino 4º posto in Serie A
Lazio Lubiam Roma 3º posto in Serie A
Leoni's T.T. Roma Club Roma Leoni's T.T. 12º posto in Serie A
G.B.C. Milan Milano Campione d'Italia
Norda Gorgonzola Gorgonzola (MI) Norda 10º posto in Serie A
Rodengo Saiano Rodengo-Saiano (BS) Campione dell'Interregionale[1]
Sisal Moquettes Piacenza Piacenza Sisal Moquettes 5º posto in Serie A
Tepa Sport Orzinuovi (BS) 7º posto in Serie A
Valdobbiadene Valdobbiadene (TV) 6º posto in Serie A
Valigi Perugia Perugia Valigi 9º posto in Serie A

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Valdobbiadene 38 22 18 2 2 74 15 +59
2. Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg G.B.C. Milan 33 22 15 3 4 54 22 +32
3. Nero e Bianco (Strisce).svg Juventus[2] 33 22 15 3 4 47 26 +21
4. Bianco e Celeste con aquila.svg Lazio Lubiam 30 22 11 8 3 31 23 +8
5. 600px vertical Blue HEX-5492FF Black White.svg Norda Gorgonzola 25 22 9 7 6 27 23 +4
6. 600px bisection vertical HEX-FF0000 White.svg Sisal Moquettes Piacenza[2] 22 22 10 2 10 31 26 +5
7. Eurokalor Bologna 17 22 6 5 11 26 34 -8
8. Bianco.svg Rodengo Saiano 17 22 5 7 10 26 43 -7
9. Gamma 3 Padova 16 22 6 4 12 14 30 -16
10. Bianco e Azzurro.svg Tepa Sport 15 22 5 5 12 22 43 -21
2rightarrow.png 11. Rosso con grifone Bianco.png Valigi Perugia[3] 13 22 4 5 13 16 40 -24
1downarrow red.svg 12. Giallo e Rosso2.png Leoni's T.T. Roma Club 5 22 1 3 18 13 56 -43

Legenda:

      Campione d'Italia
      Retrocesse in Interregionale 1977

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata
11 apr 1976 4 lug 1976
2-2 Eurokalor BO-Rodengo 2-1
2-5 Tepa Sp.-Juventus 1-5
0-1 Leoni Roma-Lazio 0-1
3-0 Milan-Valigi PG 5-0
1-3 Sisal-Valdobbiadene 0-3
0-1 Gamma 3 PD-Norda 2-3


4ª giornata
2 mag 1976 25 lug 1976
4-0 Valdobbiadene-Valigi PG 3-1
3-2 Juventus-Milan 0-2
2-0 Gamma 3 PD-Rodengo 0-1
1-1 Norda-Sisal PC 2-0
2-1 Lazio-Eurokalor BO 2-1
2-1 Tepa Sport-Roma Leoni 1-1


7ª giornata
23 mag 1976 19 set 1976
3-0 Lazio-Rodengo 2-2
1-2 Valdobb.-Juventus 2-0
2-0 Eurokalor-Tepa S. 0-2
3-0 Sisal PC-Gamma 3 0-1
5-0 Milan-Roma Leoni 2-0
2-1 Norda-Valigi PG 1-0


10ª giornata
20 giu 1976 10 ott 1976
2-1 Sisal PC-Rodengo 1-2
4-0 Juventus-Norda 1-0
0-2 Tepa Sport-Lazio 1-1
0-0[4] Gamma 3 PD-Valigi PG 0-1
1-7 Roma Leoni-Valdobbiadene 0-7
1-2 Milan-Eurokalor BO 2-1
2ª giornata
18 apr 1976 11 lug 1976
3-0 Valdobbiadene-Eurokalor 4-0
3-1 Juventus-Gamma 3 PD 1-0
0-0 Norda-Roma Leoni 3-0
2-2 Lazio-Milan 3-3
1-2 Valigi PG-Sisal PC 0-1
1-1 Rodengo-Tepa Sport 3-1


5ª giornata
9 mag 1976 29 ago 1976
1-1 Valigi PG-Rodengo 1-1
2-0 Sisal PC-Juventus 2-3
0-1 Roma Leoni-Gamma 3 PD 0-1
0-2 Eurokalor BO-Norda 2-2
1-0 Lazio-Valdobbiadene 0-4
2-1 Milan-Tepa Sport 2-0[5]


8ª giornata
30 mag 1976 26 set 1976
1-0 Norda-Lazio Lubiam 1-2
3-0 Juventus-Valigi PG 2-1
0-2 Tepa Sp.-Valdobbiadene 1-6
2-1 Gamma 3 PD-Eurokalor 0-2[5]
2-1 Roma Leoni-Sisal PC 0-5
2-0 Milan-Rodengo 5-0


11ª giornata
27 giu 1976 17 ott 1976
0-1 Eurokalor BO-Sisal PC 0-0
1-1 Rodengo-Juventus 1-2
1-1 Norda-Tepa Sport 2-3
1-0 Lazio-Gamma 3 PD 1-1
4-3 Valigi PG-Roma Leoni 1-0
4-2 Valdobbiadene-MIlan 3-2
3ª giornata
25 apr 1976 18 lug 1976
3-0 Eurokalor-Valigi PG 2-3
1-3 Roma Leoni-Juventus 1-2
1-5 Rodengo-Valdobbiadene 1-5
1-1 Milan-Norda 1-0
2-1 Sisal PC-Lazio 0-1
2-1 Gamma 3 PD-Tepa S. 0-0


6ª giornata
16 mag 1976 5 set 1976
0-0 Valigi PG-Lazio 1-1
1-1 Juventus-Eurokalor BO 3-1
0-3 Gamma 3 PD-Milan 0-3
2-1 Rodengo-Roma Leoni 4-1
2-0 Valdobbiadene-Norda 1-1
0-2 Tepa Sport-Sisal PC 1-3


9ª giornata
13 giu 1976 3 ott 1976
1-1 Rodengo-Norda 0-2
3-3 Lazio-Juventus 1-0
0-1 Valigi PG-Tepa Sport 0-2
1-1 Valdobbiad.-Gamma 3 4-0
2-0 Eurokalor-Roma Leoni 1-1
0-1 Sisal PC-Milan 2-3

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatrici[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata all'aprile 1977.[6].

Gol Rigori Giocatore Squadra
28 Danimarca Susanne Augustesen Diadora Valdobbiadene
27 Italia Elisabetta Vignotto Diadora Valdobbiadene
16 Italia Liliana Mammina A.C.F. Juventus
16 Scozia Rose Reilly GBC Milan
15 Italia Ida Golin A.C.F. Juventus
12 Italia Maurizia Ciceri Lazio Lubiam
12 Scozia Edna Neillis GBC Milan
10 Italia Gabriella Scotton GBC Milan
8 Scozia Mary Strain Norda Gorgonzola
7 Italia Maria Grazia Gerwien Sisal Piacenza
7 Italia Secondina Sacchi Sisal Piacenza
7 Italia Silvia Verzelletti Tepa Sport
7 Italia Maurini Valigi Perugia
6 Italia Roberta Ballotta Eurokalor Bologna
6 Italia Mariella Medri Eurokalor Bologna
6 Irlanda Anne O'Brien Lazio Lubiam
6 Spagna Conchi Sánchez Diadora Valdobbiadene
5 Italia Paola Cardia A.C.F. Juventus
5 Italia Renata Rosso A.C.F. Juventus
5 Italia Mariuccia Andreis Rodengo Saiano
5 Italia Laura Consolati Rodengo Saiano
5 Italia Bini Sisal Piacenza
5 Italia Antonietta Cherillo Sisal Piacenza
5 Italia Wilma Agostinetto Diadora Valdobbiadene

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Scudetto.svg Valdobbiadene Campione d'Italia 1976.
  • Valigi Perugia (successivamente riammesso) e Leoni's T.T. Roma Club retrocedono in Interregionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La stagione precedente con denominazione Cibus Cazzago San Martino.
  2. ^ a b Al termine del campionato Juventus e Sisal Moquettes Piacenza hanno rinunciato alla Serie A e sono state ammesse all'Interregionale.
  3. ^ Valigi Perugia riammesso in Serie A a completamento organico.
  4. ^ Non disputata per incidente autobus perugino: recuperata il 1º agosto e terminata per 0-0.
  5. ^ a b A tavolino
  6. ^ Dalla rivista mensile "Calciodonne", anno I - numero 1º aprile 1977, direttore responsabile Gianni Brezzi, registrazione Tribunale di Roma n.16728 del 18-3-1977.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Annuario del calcio femminile 1999-2000, Fornacette (PI), Mariposa Editrice S.r.l., novembre 1999, p. 48, la classifica della Serie A.