Associazione Calcio Fiorentina 1976-1977

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: ACF Fiorentina.

Associazione Calcio Fiorentina
Associazione Calcio Fiorentina 1976-77.jpg
Stagione 1976-1977
AllenatoreItalia Carlo Mazzone
PresidenteItalia Ugolino Ugolini
Serie A3º posto
Coppa ItaliaPrimo turno
Coppa Mitropa3º posto
Maggiori presenzeCampionato: Mattolini, Pellegrini (30)[1]
Miglior marcatoreCampionato: Desolati (9)[1]
StadioComunale
Media spettatori31 704[2]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Fiorentina nelle competizioni ufficiali della stagione 1976-1977.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo impegno affrontato dalla Fiorentina nella stagione 1976-77 fu la prima fase della Coppa Italia; dopo aver vinto le prime due gare, i viola pareggiarono gli ultimi due incontri (fra cui quello con i diretti rivali dell'Inter) giungendo al secondo posto finale che comporterà l'eliminazione della squadra dal torneo nazionale.[3]

Dopo aver battuto il Cesena alla prima di campionato, per tutto il mese di ottobre la Fiorentina ebbe un rendimento discontinuo subendo due sconfitte interne consecutive contro Lazio e Torino.[4] A partire da novembre la squadra migliorerà le proprie prestazioni ottenendo una striscia di dodici risultati utili consecutivi che la porteranno ad accreditarsi fra le contendenti per la qualificazione in Coppa UEFA.[4]

Il portiere Massimo Mattolini ottenne in questa stagione il ruolo di titolare, subentrando a un non più giovane Superchi ceduto al Verona.[1][5]

Superato un periodo di crisi a cavallo fra febbraio e marzo la Fiorentina, seppure con qualche battuta di arresto, rimarrà saldamente nelle posizioni valide per l'accesso nella terza competizione europea: vincendo gli scontri diretti con le altre concorrenti in calo (fra cui il Napoli, sconfitto a tavolino per via di intemperanze del pubblico partenopeo[4]), i viola si assicurarono la terza piazza del campionato, seppur distante 15 punti dal Torino secondo e 16 dalla Juventus campione.

Durante la seconda parte del campionato la Fiorentina disputò anche la Coppa Mitropa, in un girone che la vide opposta a Vasas Sparta Praga e Vojvodina: perdendo tutte le gare esterne[6] i viola conclusero il girone al terzo posto, con due punti di svantaggio sulla vetta e una differenza reti negativa.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Le divise costituite da maglia viola, calzoncini bianchi e calzettoni viola rimangono vengono confermate assieme all'alternativa interamente bianca con bordi viola sulle maglie.

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[7]

Area direttiva

Presidente: Ugolino Ugolini

Area direttiva

Segretario: Raffaele Righetti

Area tecnica

Direttore sportivo: Egisto Pandolfini
Allenatore: Carlo Mazzone

Area sanitaria

Massaggiatore: Ennio Raveggi

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Alberto Ginulfi
Italia P Massimo Mattolini
Italia D Mauro Della Martira
Italia D Giancarlo Galdiolo
Italia D Marco Marchi
Italia D Ennio Pellegrini
Italia D Marco Rossinelli
Italia D Alessio Tendi
Italia D Moreno Roggi
Italia C Carmelo Bagnato
Italia C Piero Braglia
Italia C Steno Gola
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giancarlo Antognoni (capitano)
Italia C Domenico Caso
Italia C Antonio Di Gennaro[8]
Italia C Maurizio Restelli
Italia C Luigi Sacchetti
Italia C Sergio Zuccheri
Italia A Giuliano Bertarelli
Italia A Carlo Bresciani[9]
Italia A Gianfranco Casarsa
Italia A Sante Crepaldi
Italia A Claudio Desolati

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Alberto Ginulfi Verona definitivo
D Marco Rossinelli Sampdoria definitivo
C Carmelo Bagnato Ternana definitivo
C Piero Braglia Cremonese definitivo
C Luigi Sacchetti Asti definitivo
C Sergio Zuccheri Cesena definitivo
C Steno Gola Ascoli definitivo
A Maurizio Restelli L.R. Vicenza definitivo
A Giuliano Bertarelli Cesena definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Franco Superchi Verona definitivo
D Giovanni Bertini Catania definitivo
D Giuseppe Brizi Maceratese definitivo
C Paolo Rosi Ternana definitivo
C Claudio Merlo Inter definitivo
A Walter Speggiorin Napoli definitivo

Sessione autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Cessioni
R. Nome da Modalità
A Carlo Bresciani Sampdoria definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1976-1977.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

3 ottobre 1976
1ª giornata
Cesena 1 – 2 Fiorentina

10 ottobre 1976
2ª giornata
Fiorentina 0 – 1 Lazio

24 ottobre 1976
3ª giornata
Milan 0 – 0 Fiorentina

31 ottobre 1976
4ª giornata
Fiorentina 0 – 1 Torino

7 novembre 1976
5ª giornata
Verona 1 – 2 Fiorentina

21 novembre 1976
6ª giornata
Fiorentina 1 – 1 Catanzaro

28 novembre 1976
7ª giornata
Genoa 1 – 1 Fiorentina

5 dicembre 1976
8ª giornata
Fiorentina 4 – 1 Foggia

12 dicembre 1976
9ª giornata
Juventus 0 – 0 Fiorentina

19 dicembre 1976
10ª giornata
Fiorentina 1 – 1 Sampdoria

2 gennaio 1977
11ª giornata
Fiorentina 3 – 0 Bologna

9 gennaio 1977
12ª giornata
Perugia 0 – 0 Fiorentina

16 gennaio 1977
13ª giornata
Fiorentina 1 – 1 Roma

30 gennaio 1977
14ª giornata
Inter 1 – 1 Fiorentina

6 febbraio 1977
15ª giornata
Fiorentina 2 – 1 Napoli

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

13 febbraio 1977
16ª giornata
Fiorentina 2 – 1 Cesena

20 febbraio 1977
17ª giornata
Lazio 4 – 1 Fiorentina

27 febbraio 1977
18ª giornata
Fiorentina 1 – 1 Milan

6 marzo 1977
19ª giornata
Torino 2 – 0 Fiorentina

13 marzo 1977
20ª giornata
Fiorentina 2 – 1 Verona

20 marzo 1977
21ª giornata
Catanzaro 0 – 1 Fiorentina

27 marzo 1977
22ª giornata
Fiorentina 1 – 2 Genoa

3 aprile 1977
23ª giornata
Foggia 2 – 3 Fiorentina

10 aprile 1977
24ª giornata
Fiorentina 1 – 3 Juventus

17 aprile 1977
25ª giornata
Sampdoria 2 – 2 Fiorentina

24 aprile 1977
26ª giornata
Bologna 2 – 0 Fiorentina

1º maggio 1977
27ª giornata
Fiorentina 1 – 0 Perugia

8 maggio 1977
28ª giornata
Roma 0 – 0 Fiorentina

15 maggio 1977
29ª giornata
Fiorentina 3 – 0 Inter

22 maggio 1977
30ª giornata
Napoli 0 – 2 Fiorentina

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1975-1976.
Pescara
29 agosto 1976
Fase a gironi - 1ª giornata
Pescara 0 – 1
(0 - 1)
Fiorentina Stadio Adriatico

Firenze
1º settembre 1976
Fase a gironi - 2ª giornata
Fiorentina 3 – 1
(1 - 0)
Varese Stadio Comunale

Firenze
5 settembre 1976
Fase a gironi - 3ª giornata
Fiorentina 2 – 2
(1 - 1)
Inter Stadio Comunale

Palermo
1º settembre 1976
Fase a gironi - 4ª giornata
Palermo 1 – 1
(1 - 0)
Fiorentina Stadio La Favorita

Mitropa Cup[modifica | modifica wikitesto]

Girone
Giornata Data Partita Risultato
3 nov. 1976, Firenze Fiorentina - Vojvodina 0-0
24 nov. 1976, Budapest VasasFiorentina 1-0
3 dic. 1976, Firenze FiorentinaSparta Praga 3-0
16 mar. 1977, Praga Sparta PragaFiorentina 2-0
6 apr. 1977, Novi Sad VojvodinaFiorentina 4-2
3 ago. 1977, Firenze FiorentinaVasas 2-1

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A[1] Coppa Italia Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Antognoni, G. G. Antognoni 284?028+4
Bagnato, C. C. Bagnato 80?08+0
Bertarelli, G. G. Bertarelli 153?215+5
Braglia, P. P. Braglia 10?01+0
Casarsa, G. G. Casarsa 276?427+10
Caso, D. D. Caso 244?124+5
Crepaldi, S. S. Crepaldi 42?04+2
Della Martira, M. M. Della Martira 123?012+3
Desolati, C. C. Desolati 199?019+9
Di Gennaro, A. A. Di Gennaro 40?04+0
Galdiolo, G. G. Galdiolo 290?029+0
Ginulfi, A. A. Ginulfi 1-??-?1+-?
Gola, S. S. Gola 180?018+0
Marchi, M. M. Marchi 50?05+0
Mattolini, M. M. Mattolini 30-??-?30+-?
Pellegrini, E. E. Pellegrini 300?030+0
Restelli, M. M. Restelli 220?022+0
Rossinelli, M. M. Rossinelli 223?022+3
Sacchetti, L. L. Sacchetti 100?010+0
Tendi, A. A. Tendi 240?024+0
Zuccheri, S. S. Zuccheri 211?021+1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Panini, Presenze e reti, p. 8
  2. ^ (EN) Attendance Statistics of Serie A - 1974-75 to 1985-86, su stadiapostcards.com.
  3. ^ (EN) Dinant Abbink, Coppa Italia 1976/77, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation, 8 giugno 2000.
  4. ^ a b c (EN) Maurizio Mariani, Italy Championship 1976/77, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation, 26 ottobre 2000.
  5. ^ Panini, Statistiche del campionato di Serie A 1975-76, p. 36
  6. ^ (EN) Davide Rota, Mitropa Cup 1976/77, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation, 10 agosto 1999.
  7. ^ Panini, p. 28
  8. ^ Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  9. ^ Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1978. Modena, Panini, 1977.
  • AA.VV., Calciatori 1976-77, edizione speciale per "La Gazzetta dello Sport", Modena, Franco Cosimo Panini Editore, 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]