Associazione Sportiva Roma 1975-1976

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

Associazione Sportiva Roma
AsRoma7576.jpg
Stagione 1975-1976
Allenatore Svezia Nils Liedholm
Presidente Italia Gaetano Anzalone
Serie A 10º posto
Coppa Italia Primo turno
Coppa UEFA Ottavi di finale
Maggiori presenze Campionato: Santarini (30)
Totale: Santarini (40)
Miglior marcatore Campionato: Petrini (6)
Totale: Pellegrini, Petrini (8)
Stadio Stadio Olimpico di Roma
Media spettatori 44.607 [1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 1975-1976.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la stagione la Roma stazionò sempre a metà classifica e terminò il campionato decima, con solo sei vittorie all'attivo.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[2]

Area direttiva

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medici sociali: Antonio Todaro
  • Massaggiatori: Roberto Minaccioni

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Paolo Conti
Italia P Massimo Meola
Italia P Francesco Quintini
Italia D Alberto Batistoni
Italia D Fabio Massimi [3]
Italia D Piergiorgio Negrisolo
Italia D Franco Peccenini
Italia D Francesco Rocca
Italia D Fabrizio Salvatori
Italia D Mauro Sandreani
Italia D Sergio Santarini
Italia C Guglielmo Bacci
N. Ruolo Giocatore
Italia C Loris Boni
Italia C Paolo Borelli [3]
Italia C Franco Cordova (capitano)
Italia C Giancarlo De Sisti
Italia C Giorgio Morini
Italia C Mauro Persiani
Italia C Valerio Spadoni
Italia A Walter Casaroli
Italia A Angelo Orazi
Italia A Carlo Petrini
Italia A Stefano Pellegrini
Italia A Pierino Prati

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Loris Boni Sampdoria definitivo (800 mln £ [4])
C Mauro Persiani San Lazzaro Savena definitivo
A Carlo Petrini Ternana definitivo
A Stefano Pellegrini Barletta fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Alberto Ginulfi Verona definitivo
D Claudio Cavalieri Brindisi definitivo
D Liborio Liguori Bari definitivo
C Fausto Alimenti Avellino definitivo
C Bruno Conti Genoa prestito
C Agostino Di Bartolomei L.R. Vicenza prestito
A Emanuele Curcio Alessandria comproprietà
A Domenico Penzo Piacenza comproprietà

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1975-1976.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
5 ottobre 1975, ore 15:00
1ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Cagliari Stadio Olimpico di Roma (circa 70.000 spett.)
Arbitro Casarin (Milano)

Cesena
12 ottobre 1975, ore 15:00
2ª giornata
Cesena 2 – 0
referto
Roma Stadio La Fiorita (circa 12.000 spett.)
Arbitro Lazzaroni (Milano)

Roma
19 ottobre 1975, ore 14:30
3ª giornata
Roma 2 – 0
referto
Verona Stadio Olimpico di Roma (circa 55.000 spett.)
Arbitro Prati (Parma)

Como
2 novembre 1975, ore 14:30
4ª giornata
Como 0 – 0
referto
Roma Stadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro Panzino (Catanzaro)

Roma
9 novembre 1975, ore 14:30
5ª giornata
Roma 0 – 0
referto
Milan Stadio Olimpico di Roma (circa 65.000 spett.)
Arbitro Reggiani (Bologna)

Roma
16 novembre 1975, ore 14:30
6ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Roma Stadio Olimpico di Roma (circa 55.000 spett.)
Arbitro Gonella (Asti)

Roma
30 novembre 1975, ore 14:30
7ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Torino Stadio Olimpico di Roma (circa 55.000 spett.)
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Firenze
7 dicembre 1975, ore 14:30
8ª giornata
Fiorentina 2 – 0
referto
Roma Stadio Comunale
Arbitro Panzino (Catanzaro)

Roma
14 dicembre 1975, ore 14:30
9ª giornata
Roma 1 – 0
referto
Sampdoria Stadio Olimpico di Roma (circa 35.000 spett.)
Arbitro Leonardon (Siena)

Perugia
21 dicembre 1975, ore 14:30
10ª giornata
Perugia 0 – 1
referto
Roma Stadio Comunale di Pian di Massiano (circa 25.000 spett.)
Arbitro Levrero (Genova)

Bologna
4 gennaio 1976, ore 14:30
11ª giornata
Bologna 2 – 1
referto
Roma Stadio Comunale (circa 30.000 spett.)
Arbitro Pieri (Genova)

Roma
11 gennaio 1976, ore 14:30
12ª giornata
Roma 0 – 1
referto
Juventus Stadio Olimpico di Roma (circa 80.000 spett.)
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Napoli
18 gennaio 1976, ore 14:30
13ª giornata
Napoli 2 – 1
referto
Roma Stadio San Paolo
Arbitro Gonella (Asti)

Roma
25 gennaio 1976, ore 14:30
14ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Inter Stadio Olimpico di Roma (circa 50.000 spett.)
Arbitro Panzino (Catanzaro)

Ascoli Piceno
2 febbraio 1976, ore 15:00
15ª giornata
Ascoli 0 – 0
referto
Roma Stadio Cino e Lillo Del Duca (circa 15.000 spett.)
Arbitro Prati (Parma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari
8 febbraio 1976, ore 15:30
16ª giornata
Cagliari 1 – 5
referto
Roma Stadio Sant'Elia
Arbitro Casarin (Milano)

Roma
16 febbraio[5][6] 1976, ore 14:30
17ª giornata
Roma 2 – 2
referto
Cesena Stadio Olimpico di Roma (circa 40.000 spett.)
Arbitro Gussoni (Varese)

Verona
22 febbraio 1976, ore 15:00
18ª giornata
Verona 0 – 1
referto
Roma Stadio Marcantonio Bentegodi (24.550 spett.)
Arbitro Michelotti (Parma)

Roma
29 febbraio 1976, ore 15:00
19ª giornata
Roma 2 – 1
referto
Como Stadio Olimpico di Roma (circa 50.000 spett.)
Arbitro Gonella (Asti)

Milano
7 marzo 1976, ore 15:00
20ª giornata
Milan 1 – 0
referto
Roma Stadio San Siro
Arbitro Trinchieri (Reggio Emilia)

Roma
14 marzo 1976, ore 15:00
21ª giornata
Roma 0 – 0
referto
Lazio Stadio Olimpico di Roma (circa 60.000 spett.)
Arbitro Gonella (Asti)

Torino
21 marzo 1976, ore 15:00
22ª giornata
Torino 1 – 0
referto
Roma Stadio Comunale (circa 32.000 spett.)
Arbitro Bergamo (Livorno)

Roma
28 marzo 1976, ore 15:00
23ª giornata
Roma 2 – 2
referto
Fiorentina Stadio Olimpico di Roma (circa 50.000 spett.)
Arbitro Moretto (San Donà del Piave)

Genova
4 aprile 1976, ore 15:30
24ª giornata
Sampdoria 1 – 0
referto
Roma Stadio Luigi Ferraris (circa 20.000 spett.)
Arbitro Panzino (Catanzaro)

Roma
11 aprile 1976, ore 15:30
25ª giornata
Roma 1 – 2
referto
Perugia Stadio Olimpico di Roma
Arbitro Schena (Foggia)

Roma
18 aprile 1976, ore 15:30
26ª giornata
Roma 0 – 0
referto
Bologna Stadio Olimpico di Roma
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Torino
25 aprile 1976, ore 15:30
27ª giornata
Juventus 1 – 1
referto
Roma Stadio Comunale (circa 35.000 spett.)
Arbitro Prati (Parma)

Roma
2 maggio 1976, ore 16:00
28ª giornata
Roma 0 – 3
referto
Napoli Stadio Olimpico di Roma
Arbitro Trinchieri (Reggio Emilia)

Milano
9 maggio 1976, ore 16:00
29ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Roma Stadio San Siro (circa 21.000 spett.)
Arbitro Frasso (Capua)

Roma
16 maggio 1976, ore 16:00
30ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Ascoli Stadio Olimpico di Roma (circa 50.000 spett.)
Arbitro Bergamo (Livorno)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1975-1976.

Primo turno - Gruppo 6[modifica | modifica wikitesto]

Roma
27 agosto 1975, ore 20:00
1ª giornata
Roma 5 – 1
referto
Pescara Stadio Olimpico di Roma (circa 70.000 spett.)
Arbitro Leonardon (Siena)

Genova
31 agosto 1975
2ª giornata
Sampdoria 5 – 3
referto
Roma Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Barbaresco (Cormons)

Roma
7 settembre 1975, ore 20:00
3ª giornata
Roma 2 – 1
referto
Piacenza Stadio Olimpico di Roma
Arbitro Gialluisi (Barletta)

14 settembre 1975
4ª giornata [7]
 – 

Vicenza
21 settembre 1975, ore 16:30
5ª giornata
L.R. Vicenza 0 – 0
referto
Roma Stadio Romeo Menti (4.050 spett.)
Arbitro Gussoni (Varese)

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 1975-1976.
Roma
17 settembre 1975, ore 20:30
Trentaduesmi di finale - Andata
Roma 2 – 0
referto
Dunav Ruse Stadio Olimpico di Roma (circa 75.000 spett.)
Arbitro Galles Reynolds

Ruse
1º ottobre 1975, ore 14:30 CET
Trentaduesmi di finale - Ritorno
Dunav Ruse 1 – 0
referto
Roma Gradski Stadion (circa 35.000 spett.)
Arbitro Cipro Afxensiu

Växjö
22 ottobre 1972, ore 19:00 CET
Sedicesimi di finale - Andata
Öster 1 – 0
referto
Roma Värendsvallen (circa 10.000 spett.)
Arbitro Polonia Kuston

Roma
5 novembre 1975, ore 14:30 CET
Sedicesimi di finale - Ritorno
Roma 2 – 0
referto
Öster Stadio Olimpico di Roma (circa 50.000 spett.)
Arbitro Malta Bonnet

Bruges
26 novembre 1975, ore 20:00 CET
Ottavi di finale - Andata
Club Bruges 1 – 0
referto
Roma Stadio Jan Breydel
Arbitro Jugoslavia Gugulovic

Roma
10 dicembre 1975, ore 14:30 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Roma 0 – 1
referto
Club Bruges Stadio Olimpico di Roma
Arbitro Germania Ovest Biwersi

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 25 15 3 9 3 14 15 15 3 4 8 11 16 30 6 13 11 25 31 -6
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 2 2 0 0 7 2 2 0 1 1 3 5 4 2 1 1 10 7 +3
Coppauefa.png Coppa UEFA 3 2 0 1 4 1 3 0 0 3 0 3 6 2 0 4 4 4 0
Totale - 20 7 9 4 25 18 20 3 5 12 14 24 40 10 14 16 39 42 -3

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[8]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
Luogo C T C T C T C T C T T C T C T C T C T C T C T C C T C T C
Risultato N P V N N N N P V V P P P N N V N V V P N P N P P N N P P N
Posizione 6 12 6 5 6 7 7 11 6 6 8 9 9 10 10 9 10 8 7 8 9 9 9 9 9 9 9 10 10 10

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[9]
A completamento dei dati vanno conteggiati 1 autogol in campionato.

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa UEFA Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Conti, P. P. Conti 25 -25 4 -7 6 -4 35 -36
Meola, M. M. Meola 4 -6 0 -0 0 -0 4 -6
Quintini, F. F. Quintini 2 -0 0 -0 0 -0 2 -0
Batistoni, A. A. Batistoni 17 0 4 0 5 0 26 0
Massimi, F. F. Massimi 0 0 0 0 0 0 0 0
Negrisolo, P. P. Negrisolo 24 3 4 1 5 0 33 4
Peccenini, F. F. Peccenini 17 3 0 0 5 0 22 3
Rocca, F. F. Rocca 29 0 1 0 6 0 36 0
Salvatori, F. F. Salvatori 0 0 0 0 0 0 0 0
Sandreani, M. M. Sandreani 17 0 2 0 0 0 19 0
Santarini, S. S. Santarini 30 0 4 0 6 0 40 0
Bacci, G. G. Bacci 5 0 0 0 0 0 5 0
Boni, L. L. Boni 19 0 4 0 6 1 29 1
Borelli, P. P. Borelli 0 0 0 0 0 0 0 0
Cordova, F. F. Cordova 27 2 4 3 6 0 37 5
De Sisti, G. G. De Sisti 28 2 4 0 6 0 38 2
Morini, G. G. Morini 22 0 3 0 4 0 29 0
Persiani, M. M. Persiani 3 0 0 0 0 0 3 0
Spadoni, V. V. Spadoni 10 2 2 0 3 0 15 2
Casaroli, W. W. Casaroli 11 3 0 0 0 0 11 3
Orazi, A. A. Orazi 3 0 0 0 0 0 3 0
Petrini, C. C. Petrini 24 6 4 1 5 1 33 8
Pellegrini, S. S. Pellegrini 19 4 2 2 6 2 27 8
Prati, P. P. Prati 10 2 3 3 4 0 17 5

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Sezione vuota
Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!
Sezione vuota
Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Media spettatori Serie A dal 74-75 al 85-86, stadiapostcards.com.
  2. ^ Album Panini (JPG), asromaultras.org.
  3. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  4. ^ Roma ora pensa a vincere lo scudetto.Lazio cerca di dimenticare chinaglia, in La stampa.
  5. ^ Prevista per il 15 febbraio, sospesa per impraticabilità di campo e recuperata il giorno dopo.
  6. ^ Nubifraggio fa rinviare a oggi l'incontro tra Roma e Cesena (JPG), asromaultras.org.
  7. ^ Turno di riposo
  8. ^ Campionato 1975-76 su rsssf.com
  9. ^ Le statistiche sono desunte dai tabellini del Corriere dello Sport, de La Stampa e de L'Unità

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]