Associazione Sportiva Roma 1967-1968

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

AS Roma
AS Roma 1967-68.jpg
La rosa e lo staff tecnico della Roma nella stagione 1967-1968.
Stagione 1967-1968
AllenatoreItalia Oronzo Pugliese
PresidenteItalia Franco Evangelisti
Serie A10º posto
Coppa ItaliaPrimo turno
Coppa MitropaOttavi di finale
Coppa delle AlpiFase a gironi
Maggiori presenzeCampionato: Carpenetti, Taccola (29)
Totale: Carpenetti (31)
Miglior marcatoreCampionato: Taccola (10)
Totale: Taccola (10)
StadioStadio Olimpico di Roma
Media spettatori35 902[1]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 1967-1968.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La squadra, guidata per il terzo anno da Oronzo Pugliese, ha un inizio scoppiettante spinta dai gol del neo acquisto, prelevato dal Genoa, Giuliano Taccola, rivelazione del campionato. Con il passare del tempo, la squadra va via via sgonfiandosi e il gioco eccessivamente offensivo comincia a pesare troppo su una difesa poco solida. Dopo una serie di risultati negativi, la squadra termina il campionato con un decimo posto, stemperando le speranze cresciute nella fase iniziale del torneo.[2]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La divisa primaria è costituita da maglia rossa con colletto a polo giallo, pantaloncini bianchi, calze rosse bordate di giallo; in trasferta viene usata una maglia bianca con colletto a polo e con una banda giallorossa obliqua, pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi bordati di giallorosso. La terza divisa è formata da maglia gialla con collo a V rosso, pantaloncini bianchi, calzettoni rossi bordati di giallo. I portieri usano una maglia nera abbinata a calzoncini neri e calzettoni rossi bordati di giallo.[3]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'organigramma societario.[2]

Area direttiva
Area tecnica
Area sanitaria
  • Medici sociali: Gatello Di Martino
  • Massaggiatori: Roberto Minaccioni

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la rosa.[4]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Alberto Ginulfi
Italia P Pier Luigi Pizzaballa
Italia D Francesco Cappelli
Italia D Giancarlo Carloni
Italia D Francesco Carpenetti
Italia D Giacomo Losi (capitano)
Italia D Enzo Robotti
Italia D Francesco Scaratti
Italia D Paolo Sirena
Italia D Luciano Spinosi
Italia C Fabio Capello
N. Ruolo Giocatore
Italia C Franco Cordova
Italia C Sergio Ferrari
Italia C Giampiero Imperi
Italia C Luigi Ossola
Italia C Ambrogio Pelagalli
Brasile A Jair da Costa
Italia A Fabio Enzo
Spagna A Joaquín Peiró
Italia A Angelo Orazi
Italia A Giuliano Taccola

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito il calciomercato.[4]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Francesco Cappelli Venezia definitivo
D Enzo Robotti Brescia definitivo
D Francesco Scaratti Verona definitivo
D Luciano Spinosi Tevere Roma definitivo
C Fabio Capello SPAL definitivo (260 mln £)[5]
C Franco Cordova Brescia definitivo
C Sergio Ferrari Lecco definitivo
C Giampiero Imperi Catania prestito
C Ambrogio Pelagalli Atalanta definitivo
A Jair da Costa Inter prestito
A Angelo Orazi Fortis Spoleto definitivo
A Giuliano Taccola Genoa definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Gennaro Olivieri Perugia definitivo
D Aldo Sensibile Lecco definitivo
C Sergio Carpanesi Sampdoria definitivo
C Sergio Pellizzaro Catanzaro definitivo
C Mario Russo Lanerossi Vicenza definitivo
C Nevio Scala Milan fine prestito
C Jürgen Schütz Brescia definitivo
C Giuseppe Tamborini Varese definitivo
A Paolo Barison Napoli definitivo
A Giordano Colausig Inter definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1967-1968.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
24 settembre 1967, ore 15:00
1ª giornata
Inter1 – 1
referto
RomaStadio San Siro (70.000 circa spett.)
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Roma
1º ottobre 1967, ore 15:00
2ª giornata
Roma2 – 1
referto
NapoliStadio Olimpico di Roma (85.000 circa spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Ferrara
8 ottobre 1967, ore 15:00
3ª giornata
SPAL0 – 1
referto
RomaStadio Comunale (15.000 circa spett.)
Arbitro:  Francescon (Padova)

Roma
15 ottobre 1967, ore 15:00
4ª giornata
Roma2 – 1
referto
FiorentinaStadio Olimpico di Roma (65.000 circa spett.)
Arbitro:  Genel (Trieste)

Genova
22 ottobre 1967, ore 14:30
5ª giornata
Sampdoria1 – 1
referto
RomaStadio Luigi Ferraris (25.000 circa spett.)
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Roma
29 ottobre 1967, ore 14:30
6ª giornata
Roma1 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico di Roma (48.000 circa spett.)
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Torino
5 novembre 1967, ore 14:30
7ª giornata
Juventus0 – 1
referto
RomaStadio Comunale (36.000 circa spett.)
Arbitro:  Carminati (Milano)

Roma
12 novembre 1967, ore 14:30
8ª giornata
Roma0 – 0
referto
Lanerossi VicenzaStadio Olimpico di Roma (55.000 circa spett.)
Arbitro:  Gonella (Asti)

Varese
26 novembre 1967, ore 14:30
9ª giornata
Varese2 – 0
referto
RomaStadio Franco Ossola (20.000 circa spett.)
Arbitro:  Francescon (Padova)

Roma
3 dicembre 1967, ore 14:30
10ª giornata
Roma2 – 3
referto
CagliariStadio Olimpico di Roma (50.000 circa spett.)
Arbitro:  Motta (Monza)

Mantova
9 dicembre 1967, ore 14:30
11ª giornata
Mantova0 – 0
referto
RomaStadio Danilo Martelli (10.000 circa spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Roma
17 dicembre 1967, ore 14:30
12ª giornata
Roma0 – 0
referto
BolognaStadio Olimpico di Roma (50.000 circa spett.)
Arbitro:  Genel (Trieste)

Roma
31 dicembre 1967, ore 14:30
13ª giornata
Roma2 – 0
referto
BresciaStadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Milano
7 gennaio 1968, ore 14:30
14ª giornata
Milan3 – 0
referto
RomaStadio San Siro (55.000 circa spett.)
Arbitro:  Gonella (Asti)

Roma
14 gennaio 1968, ore 14:30
15ª giornata
Roma0 – 2
referto
TorinoStadio Olimpico di Roma (35.000 circa spett.)
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
21 gennaio 1968, ore 14:30
16ª giornata
Roma2 – 6
referto
InterStadio Olimpico di Roma (80.000 circa spett.)
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Napoli
28 gennaio 1968, ore 14:30
17ª giornata
Napoli2 – 0
referto
RomaStadio San Paolo
Arbitro:  Genel (Trieste)

Roma
4 febbraio 1968, ore 15:00
18ª giornata
Roma1 – 1
referto
SPALStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Carminati (Milano)

Firenze
11 febbraio 1968, ore 15:00
19ª giornata
Fiorentina0 – 0
referto
RomaStadio Comunale (25.000 circa spett.)
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Roma
18 febbraio 1968, ore 15:00
20ª giornata
Roma1 – 1
referto
SampdoriaStadio Olimpico di Roma (30.000 circa spett.)
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Bergamo
25 febbraio 1968, ore 15:00
21ª giornata
Atalanta2 – 1
referto
RomaStadio Comunale (15.000 circa spett.)
Arbitro:  Monti (Ancona)

Roma
3 marzo 1968, ore 15:00
22ª giornata
Roma0 – 0
referto
JuventusStadio Olimpico di Roma (55.000 circa spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Vicenza
10 marzo 1968, ore 15:00
23ª giornata
Lanerossi Vicenza0 – 0
referto
RomaStadio Romeo Menti (12.000 circa spett.)
Arbitro:  Picasso (Chiavari)

Roma
17 marzo 1968, ore 15:00
24ª giornata
Roma1 – 0
referto
VareseStadio Olimpico di Roma (40.000 circa spett.)
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Cagliari
24 marzo 1968, ore 15:00
25ª giornata
Cagliari1 – 2
referto
RomaStadio Amsicora (30.000 circa spett.)
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Roma
31 marzo 1968, ore 15:30
26ª giornata
Roma2 – 2
referto
MantovaStadio Olimpico di Roma (28.000 circa spett.)
Arbitro:  Francescon (Padova)

Bologna
14 aprile 1968, ore 15:30
27ª giornata
Bologna1 – 0
referto
RomaStadio Comunale
Arbitro:  Branzoni (Pavia)

Brescia
28 aprile 1968, ore 16:00
28ª giornata
Brescia1 – 0
referto
RomaStadio Mario Rigamonti (16.000 circa spett.)
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Roma
5 maggio 1968, ore 16:00
29ª giornata
Roma1 – 1
referto
MilanStadio Olimpico di Roma (31.000 circa spett.)
Arbitro:  Possagno (Treviso)

Torino
12 maggio 1968, ore 16:00
30ª giornata
Torino2 – 1
referto
RomaStadio Comunale
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1967-1968.
Firenze
3 settembre 1967, ore 21:00
Primo turno
Fiorentina4 – 1
referto
RomaStadio Comunale
Arbitro:  Torelli (Milano)

Coppa Mitropa[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Mitropa 1967-1968.
Trnava
6 dicembre 1967
Primo turno - Andata
Spartak TAZ Trnava2 – 1
referto
RomaStadio Anton Malatinský (15.000 circa spett.)
Arbitro: Austria Linemayr

Roma
20 dicembre 1967, ore 14:30
Primo turno - Ritorno
Roma1 – 1
referto
Spartak TAZ TrnavaStadio Olimpico di Roma (10.000 circa spett.)
Arbitro: Jugoslavia Jakse

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito le statistiche di squadra.[2]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 27 15 4 8 3 17 19 15 3 5 7 8 16 30 7 13 10 25 35 -10
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1 4 1 0 0 1 1 4 -3
Coppa Mitropa 1 0 1 0 1 1 1 0 0 1 1 2 2 0 1 1 2 3 -1
Totale - 16 4 9 3 18 20 17 3 5 9 10 22 33 7 14 12 28 42 -14

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
Luogo T C T C T C T C T C T C C T C C T C T C T C T C T C T T C T
Risultato N V V V N N V N P P N N V P P P P N N N P N N V V N P P N P
Posizione 8 3 1 1 1 1 1 1 1 3 3 2 2 4 7 8 10 10 9 10 11 10 11 10 9 9 9 10 10 10

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Desunte dai tabellini del Corriere dello Sport, de La Stampa e de L'Unità.[6]

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa Mitropa Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Ginulfi, A. A. Ginulfi 10-121-41-212-18
Pizzaballa, P.L. P.L. Pizzaballa 210001-122-1
Cappelli, F. F. Cappelli 2501020280
Carloni, G. G. Carloni 00001010
Carpenetti, F. F. Carpenetti 2911010311
Losi, G. G. Losi 2701020300
Robotti, E. E. Robotti 2100020230
Scaratti, F. F. Scaratti 2221010242
Sirena, P. P. Sirena 10000010
Spinosi, L. L. Spinosi 10000010
Capello, F. F. Capello 1111000121
Cordova, F. F. Cordova 1611020191
Ferrari, S. S. Ferrari 2401010260
Imperi, G. G. Imperi 30000030
Ossola, L. L. Ossola 900010100
Pelagalli, A. A. Pelagalli 2701020300
Peiró, J. J. Peiró 2031120234
Jair, Jair 2321020262
Enzo, F. F. Enzo 1231020153
Orazi, A. A. Orazi 00000000
Taccola, G. G. Taccola 291000103010

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Media spettatori Serie A dal 62-63 al 73-74, su stadiapostcards.com.
  2. ^ a b c Romano, 1965-1973 L'era dei maghi: da Oronzo Pugliese a Helenio Herrera.
  3. ^ Castellani, Ceci, de Conciliis, pp. 106-109.
  4. ^ a b Rosa AS Roma - Saison 67/68, su transfermarkt.it. URL consultato il 10 aprile 2018.
  5. ^ Enzo Torotora, Linea diretta - Fabio Capello, L'Intrepido, 1973, pp. 121-123.
  6. ^ A completamento dei dati vanno conteggiati 2 autogol in campionato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Castellani, Massimilano Ceci e Riccardo de Conciliis, La maglia che ci unisce. Storia delle divise dell'AS Roma dalla nascita ai giorni nostri, Roma, Goalbook Edizioni, 2012, ISBN 978-88-908115-0-0.

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuela Romano (a cura di), La storia della A.S. Roma (10 DVD-Video), Corriere dello Sport, Rai Trade, 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]