Associazione Calcio Lecco 1967-1968

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Lecco 1912.

Associazione Calcio Lecco
Stagione 1967-1968
AllenatoreItalia Angelo Piccioli poi a seguire Italia Angelo Longoni
PresidenteItalia Giovanni Mambretti
Serie B16º posto
Maggiori presenzeCampionato: Azzimonti e Meraviglia (39)
Miglior marcatoreCampionato: Azzimonti (13)
StadioStadio Mario rigamonti

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Lecco nelle competizioni ufficiali della stagione 1967-1968.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1967-1968 il Lecco disputa il campionato di Serie B, un torneo a 21 squadre che prevede un turno di riposo, tre promozioni e quattro retrocessioni, con 36 punti il Lecco si piazza al terz'ultimo posto e per salvarsi deve disputare una lunga serie di spareggi. Sono promosse in Serie A il Palermo con 52 punti, il Verona ed il Pisa con 48 punti. Retrocedono in Serie C il Potenza con 23 punti, il Novara con 35 punti, e dopo gli spareggi il Messina ed il Venezia con 36 punti, gli stessi del Lecco.

La discesa in Serie B del Lecco la stagione scorsa determina un terremoto societario, con la proprietà sempre saldamente nelle mani di Mario Ceppi, ma la poltrona di presidente passa a Giovanni Mambretti, in panchina rimane Angelo Piccioli, nel ruolo di direttore tecnico viene chiamato una vecchia gloria della nazionale Eraldo Monzeglio. La rosa viene smantellata, se ne vanno Antonio Angelillo, Saul Malatrasi, Sergio Clerici e Aquilino Bonfanti, sostituiti dal difensore Aldo Sensibile preso dalla Roma, l'attaccante Nello Saltutti dal Milan e Luciano Paganini dal Bologna, sempre dal Milan ritorna a Lecco il centravanti Riccardo Innocenti. Sul campo la squadra vince poco, su 40 partite regolari del torneo ne pareggia 22, ed alla fine dato il grande equilibrio nella bassa classifica, finisce invischiata in un maxi spareggio salvezza, con un girone composto da cinque squadre. Per dare una scossa era stato chiamato sulla panchina del Lecco a metà gennaio l'ex ala bluceleste Angelo Longoni dopo la sconfitta interna contro il Verona. Alla fine il Lecco si salva con una coda di sette partite. Il miglior realizzatore bluceleste stagionale è Giorgio Azzimonti con 13 reti. Il 2 giugno a Verona una vile aggressione di un tifoso, costa un occhio e la carriera al difensore friulano del Lecco Vinicio Facca, colpito da una scheggia di bottiglia al termine della partita. In Coppa Italia il Lecco esce al primo turno per mano del Verona.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Giorgio Azzimonti
Italia D Giuseppe Bacher
Italia D Attilio Bravi
Italia C Renato Dehò
Italia C Flavio Del Barba
Italia D Vinicio Facca
Italia A Gianpaolo Incerti
Italia A Riccardo Innocenti
Italia C Adriano Lombardi
Italia D Alfonso Marcelli
Italia C Ferruccio Mazzola
N. Ruolo Giocatore
Italia P Giuseppe Meraviglia
Italia A Luciano Paganini
Italia C Antonio Pasinato
Italia P Felice Pulici
Italia C Giovanni Sacchi
Italia A Nello Saltutti
Italia C Giampiero Schiavo
Italia D Aldo Sensibile
Italia D Fernando Tam
Italia D Ezio Tettamanti

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1967-1968.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Lecco
10 settembre 1967
1ª giornata
Lecco1 – 1NovaraStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Genova
17 settembre 1967
2ª giornata
Genoa1 – 1LeccoStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Gonella (Torino)

Lecco
24 settembre 1967
3ª giornata
Lecco0 – 1PisaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Possagno (Treviso)

Messina
1º ottobre 1967
4ª giornata
Messina1 – 1LeccoStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Lecco
8 ottobre 1967
5ª giornata
Lecco0 – 2PadovaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Potenza
15 ottobre 1967
6ª giornata
Potenza1 – 1LeccoStadio Alfredo Viviani
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Catania
22 ottobre 1967
7ª giornata
Catania0 – 0LeccoStadio Cibali
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Lecco
29 ottobre 1967
8ª giornata
Lecco0 – 0ReggianaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Acernese (Roma)

Reggio Calabria
5 novembre 1967
9ª giornata
Reggina1 – 1LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Catanzaro
12 novembre 1967
10ª giornata
Catanzaro1 – 1LeccoStadio Militare
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Lecco
19 novembre 1967
11ª giornata
Lecco1 – 1BariStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Caligaris (Alessandria)

Venezia
26 novembre 1967
12ª giornata
Venezia2 – 0LeccoStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Lecco
3 dicembre 1967
13ª giornata
Lecco1 – 1LazioStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Firenze
10 dicembre 1967
14ª giornata[1]
Livorno0 – 1LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Lecco
17 dicembre 1967
15ª giornata
Lecco0 – 1PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Vitullo (Roma)

Lecco
24 dicembre 1967
16ª giornata
Lecco1 – 1Foggia & InceditStadio Comunale
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Perugia
31 dicembre 1967
17ª giornata
Perugia3 – 2LeccoStadio Santa Giuliana
Arbitro:  Moretto (San Donà di Piave)

Lecco
7 gennaio 1968
18ª giornata[2]
Lecco0 – 2VeronaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Caligaris (Alessandria)

Modena
14 gennaio 1968
19ª giornata
Modena1 – 1LeccoStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Giola (Pisa)

21 gennaio 1968
20ª giornata
 – 
Turno di riposo del LECCO

Lecco
28 gennaio 1968
21ª giornata
Lecco2 – 3MonzaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Novara
4 febbraio 1968
22ª giornata
Novara1 – 1LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Acernese (Roma)

Lecco
11 febbraio 1968
23ª giornata
Lecco2 – 1GenoaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Pisa
18 febbraio 1968
24ª giornata
Pisa2 – 0LeccoStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Leita (Udine)

Lecco
25 febbraio 1968
25ª giornata
Lecco2 – 0MessinaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Canova (Bologna)

Padova
3 marzo 1968
26ª giornata
Padova1 – 0LeccoStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Giola (Pisa)

Lecco
10 marzo 1968
27ª giornata
Lecco2 – 0PotenzaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Vitullo (Roma)

Lecco
17 marzo 1968
28ª giornata
Lecco1 – 1CataniaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Possagno (Treviso)

Reggio Emilia
24 marzo 1968
29ª giornata
Reggiana0 – 0LeccoStadio Mirabello
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Lecco
31 marzo 1968
30ª giornata
Lecco0 – 0RegginaStadio Comunale
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Lecco
7 aprile 1968
31ª giornata
Lecco1 – 1CatanzaroStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Bari
14 aprile 1968
32ª giornata
Bari3 – 1LeccoStadio della Vittoria
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Lecco
21 aprile 1968
33ª giornata
Lecco2 – 2VeneziaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Roma
28 aprile 1968
34ª giornata
Lazio1 – 0LeccoStadio Olimpico
Arbitro:  Gonella (Torino)

Lecco
5 maggio 1968
35ª giornata
Lecco2 – 0LivornoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Palermo
12 maggio 1968
36ª giornata
Palermo0 – 1LeccoStadio La Favorita
Arbitro:  Acernese (Roma)

Foggia
19 maggio 1968
37ª giornata
Foggia & Incedit0 – 0LeccoStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Lecco
26 maggio 1968
38ª giornata
Lecco3 – 1PerugiaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Verona
2 giugno 1968
39ª giornata[3]
Verona0 – 0LeccoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Genel (Trieste)

Lecco
9 giugno 1968
40ª giornata
Lecco0 – 0ModenaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Toselli (Cormons)

16 giugno 1968
41ª giornata
 – 
Turno di riposo del LECCO

Monza
23 giugno 1968
42ª giornata
Monza2 – 2LeccoStadio Gino Alfonso Sada
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Spareggi salvezza[modifica | modifica wikitesto]

30 giugno 1968
1ª giornata
 – 
Turno di riposo del LECCO

Brescia
3 luglio 1968
2ª giornata[4]
Venezia0 – 0LeccoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Bologna
7 luglio 1968
3ª giornata[5]
Lecco1 – 2PerugiaStadio Comunale
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Firenze
10 luglio 1968
4ª giornata[6]
Messina0 – 1LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Torino
14 luglio 1968
5ª giornata[7]
Lecco1 – 0GenoaStadio Comunale
Arbitro:  Gonella (Torino)

Verdetto: Il Messina retrocesso in Serie C, Genoa, Lecco, Perugia e Venezia costrette ad un ulteriore girone di spareggio per designare la quarta retrocessa.

Verona
17 luglio 1968
1ª giornata[8]
Lecco3 – 0VeneziaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Bologna
19 luglio 1968
2ª giornata[5]
Lecco0 – 0PerugiaStadio Comunale
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Bergamo
21 luglio 1968
3ª giornata[9]
Genoa0 – 0LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Branzoni (Pavia)

Verdetto: il Venezia retrocede con Messina, Novara e Potenza.

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1967-1968.
Verona
3 settembre 1967
1º Turno
Verona1 – 0LeccoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Caligaris (Alessandria)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita disputata sul campo neutro di firenze per squalifica del campo livornese.
  2. ^ Al termine di questa partita viene sollevato dall'incarico l'allenatore Piccioli, sulla panchina bluceleste viene chiamato Longoni.
  3. ^ Partita al termine della quale viene seriamente ferito ad un occhio il calciatore del Lecco Vinicio Facca dal lancio di una bottiglia, sarà costretto a chiudere con questo incontro la carriera.
  4. ^ Partita disputata sul campo neutro di Brescia.
  5. ^ a b Partita disputata sul campo neutro di Bologna.
  6. ^ Partita disputata sul campo neutro di Firenze.
  7. ^ Partita disputata sul campo neutro di Torino.
  8. ^ Partita disputata sul campo neutro di Verona.
  9. ^ Partita disputata sul campo neutro di Bergamo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Carcano Edizioni, 1969, p. 196.
  • Michele Invernizzi, Gianni Menicatti e Carlo Fontanelli, Tutto il Lecco partita per partita, GEO Edizioni, 2018, pp. 194-197.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio