Associazione Sportiva Roma 2005-2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

AS Roma
Stagione 2005-2006
AllenatoreItalia Luciano Spalletti
All. in secondaItalia Marco Domenichini
PresidenteItalia Franco Sensi
Serie A2º posto (in Champions League)[1]
Coppa ItaliaFinalista
Coppa UEFAOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Taddei (38)
Miglior marcatoreCampionato: Totti (15)
Totale: Totti (17)
Abbonati47 242[2]
Maggior numero di spettatori68 816 vs Juventus (19 novembre 2005)
Minor numero di spettatori32 068 vs Chievo (21 dicembre 2005)
Media spettatori41 933¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 14 maggio 2006

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 2005-2006.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 2005-06, dopo la fallimentare annata precedente, è scelto Spalletti.[3] In campionato, tra la 17ª e la 26ª giornata, sono conseguite 10 vittorie consecutive: l'ultima di queste è "macchiata" dal grave infortunio del capitano Totti.[4] La settimana seguente, arriva il successo anche nel derby (2-0).[5] Eliminata negli ottavi di Coppa UEFA,[6] la Roma perde ancora la finale di Coppa Italia con l'Inter.[7]

Il quinto posto finale è rivalutato, alla luce delle sentenze di Calciopoli: le penalizzazioni di Milan e Fiorentina fanno salire i giallorossi in seconda posizione, con accesso alla Champions League.[8]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico è Diadora, lo sponsor ufficiale è Mazda. La prima divisa è costituita da maglia rossa, pantaloncini bianchi e calzettoni neri, tutti con dettagli gialli e neri. In trasferta i Lupi usano una costituita da maglia bianca, pantaloncini bianchi, calzettoni bianchi, con dettagli gialli e neri. Come terza divisa viene usato un kit costituito da maglia gialla, pantaloncini neri e calzettoni gialli. In UEFA Champions League viene usata in casa una divisa bianca con decorazioni giallorosse, mentre in Coppa Italia la stessa divisa è verde. I portieri usano tre divise: una nera, una grigia e una oro, tutte con dettagli giallorossi.[9]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Europa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Coppa Italia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª div. portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª div. portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3ª div. portiere

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la rosa.[10][11]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluca Curci
2 Italia D Christian Panucci (Vicecapitano)
3 Italia D Cesare Bovo
4 Ghana D Samuel Kuffour
5 Francia D Philippe Mexès
7 Honduras C Edgar Álvarez
8 Italia C Alberto Aquilani
9 Italia A Vincenzo Montella
10 Italia A Francesco Totti (Capitano)
11 Brasile C Rodrigo Taddei
13 Romania D Cristian Chivu
14 Marocco C Houssine Kharja
15 Francia C Olivier Dacourt
16 Italia C Daniele De Rossi
17 Italia C Damiano Tommasi
N. Ruolo Giocatore
18 Italia A Antonio Cassano [12]
20 Italia C Simone Perrotta
21 Grecia P Dimitrios Eleftheropoulos
22 Italia P Pietro Pipolo
24 Italia C Luigi Sartor
25 Argentina D Leandro Cufré
26 Italia C Alessio Cerci
28 Italia C Aleandro Rosi [13]
29 Italia C Leandro Greco
30 Brasile C Mancini
32 Brasile P Doni
34 Italia C Massimiliano Marsili
35 Italia A Stefano Okaka
40 RD del Congo A Shabani Nonda

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito il calciomercato.[10]

Sessione estiva (dal 1º/7 all'31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Houssine Kharja Ternana prestito
A Shabani Nonda Monaco svincolato
D Samuel Kuffour Bayern Monaco svincolato
C Rodrigo Taddei Siena svincolato
P Dimitrios Eleftheropoulos Messina svincolato
D Gianluca Comotto Torino svincolato
P Doni Juventude definitivo (18 000 €)
D Cesare Bovo Lecce -
C Edgar Álvarez Peñarol prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Luigi Sartor Sopron -
D Gianluca Comotto Ascoli prestito
A Daniele Corvia Ternana prestito
D Saliou Lassissi Nancy svincolato
D Traïanos Dellas AEK Atene svincolato
D Abel Xavier Middlesbrough svincolato
D Matteo Ferrari Everton prestito
D Andrea Briotti Napoli -
P Carlo Zotti Ascoli prestito
D Giuseppe Scurto Chievo -
A Alessandro Simonetta Arezzo -
D Gianluca Galasso Ternana prestito
C Valerio Virga Palermo -

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
- - - -
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Antonio Cassano Real Madrid definitivo (5,5 milioni €)
P Ivan Pelizzoli Reggina prestito
C Adewale Wahab Teramo prestito
D Simone Piva Giulianova -

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2005-2006.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Reggio Calabria
28 agosto 2005, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Reggina0 – 3
referto
RomaStadio Oreste Granillo
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Roma
11 settembre 2005, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Roma0 – 1
referto
UdineseStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Livorno
18 settembre 2005, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Livorno0 – 0
referto
RomaStadio Armando Picchi
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Roma
21 settembre 2005, ore 20:30 CEST
4ª giornata
Roma4 – 1
referto
ParmaStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Gabriele (Ancona)

Cagliari
25 settembre 2005, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Cagliari0 – 0
referto
RomaStadio Sant'Elia
Arbitro:  Dattilo (Locri)

Roma
2 ottobre 2005, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Roma2 – 3
referto
SienaStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Empoli
16 ottobre 2005, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Empoli1 – 0
referto
RomaStadio Carlo Castellani
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Roma
23 ottobre 2005, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Roma1 – 1
referto
LazioStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Milano
26 ottobre 2005, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Inter2 – 3
referto
RomaStadio San Siro
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Roma
30 ottobre 2005, ore 15:00 CEST
10ª giornata
Roma2 – 1
referto
AscoliStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Messina
6 novembre 2005, ore 20:30 CEST
11ª giornata
Messina0 – 2
referto
RomaStadio San Filippo
Arbitro:  Dondarini (Arezzo)

Roma
19 novembre 2005, ore 15:00 CEST
12ª giornata
Roma1 – 4
referto
JuventusStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Roma
27 novembre 2005, ore 15:00 CEST
13ª giornata
Roma1 – 1
referto
FiorentinaStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Lecce
4 dicembre 2005, ore 15:00 CEST
14ª giornata
Lecce2 – 2
referto
RomaStadio Via del Mare
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Roma
11 dicembre 2005, ore 15:00 CEST
15ª giornata
Roma1 – 2
referto
PalermoStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Genova
18 dicembre 2005, ore 15:00 CEST
16ª giornata
Sampdoria1 – 1
referto
RomaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
21 dicembre 2005, ore 15:00 CEST
17ª giornata
Roma4 – 0
referto
ChievoStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Treviso
8 gennaio 2006, ore 15:00 CEST
18ª giornata
Treviso0 – 1
referto
RomaStadio Omobono Tenni
Arbitro:  Racalbuto (Agrigento)

Roma
15 gennaio 2006, ore 15:00 CEST
19ª giornata
Roma1 – 0
referto
MilanStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
18 gennaio 2006, ore 15:00 CEST
20ª giornata
Roma3 – 1
referto
RegginaStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Udine
22 gennaio 2006, ore 15:00 CEST
21ª giornata
Udinese1 – 4
referto
RomaStadio Friuli
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Roma
29 gennaio 2006, ore 15:00 CEST
22ª giornata
Roma3 – 0
referto
LivornoStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Parma
4 febbraio 2006, ore 15:00 CEST
23ª giornata
Parma0 – 3
referto
RomaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Rieti
8 febbraio 2006, ore 20:30 CEST
24ª giornata
Roma4 – 3
referto
CagliariStadio Centro d'Italia-Manlio Scopigno
Arbitro:  Girardi (San Donà di Piave)

Siena
12 febbraio 2006, ore 15:00 CEST
25ª giornata
Siena0 – 2
referto
RomaMontepaschi Arena
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Roma
19 febbraio 2006, ore 15:00 CEST
26ª giornata
Roma1 – 0
referto
EmpoliStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Roma
26 febbraio 2006, ore 15:00 CEST
27ª giornata
Lazio0 – 2
referto
RomaStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Roma
5 marzo 2006, ore 15:00 CEST
28ª giornata
Roma1 – 1
referto
InterStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Ascoli Piceno
12 marzo 2006, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Ascoli3 – 2
referto
RomaStadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Roma
19 marzo 2005, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Roma2 – 1
referto
MessinaStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Torino
25 marzo 2006, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Juventus1 – 1
referto
RomaStadio delle Alpi
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Firenze
2 aprile 2006, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
RomaStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Roma
9 aprile 2006, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Roma3 – 1
referto
LecceStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Palermo
15 aprile 2006, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Palermo3 – 3
referto
RomaStadio Renzo Barbera
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Roma
22 aprile 2006, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Roma0 – 0
referto
SampdoriaStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Verona
30 aprile 2006, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Chievo4 – 4
referto
RomaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Roma
7 maggio 2006, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Roma1 – 0
referto
TrevisoStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Milano
14 maggio 2006, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Milan2 – 1
referto
RomaStadio San Siro
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2005-2006.
Napoli
Ottavi andata
Napoli0 – 3
referto
RomaStadio San Paolo
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Roma
Ottavi ritorno
Roma2 – 1
referto
NapoliStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Torino
Quarti andata
Juventus2 – 3
referto
RomaStadio delle Alpi
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Roma
Quarti ritorno
Roma0 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Palermo
Semifinale andata
Palermo2 – 1
referto
RomaStadio Renzo Barbera
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Roma
Semifinale ritorno
Roma1 – 0
referto
PalermoStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Racalbuto (Agrigento)

Roma
Finale andata
Roma1 – 1
referto
InterStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Milano
Finale ritorno
Inter3 – 1
referto
RomaStadio San Siro
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 2005-2006.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
Andata
Roma5 – 1
referto
Arīs SaloniccoStadio Olimpico di Roma
Arbitro: Portogallo Proença

Salonicco
Ritorno
Arīs Salonicco0 – 0
referto
RomaStadio Kleanthis Vikelidis
Arbitro: Israele Yefet

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Tromsø
1ª giornata
Tromsø1 – 2
referto
RomaAlfheim Stadion
Arbitro: Germania Sippel

Roma
3ª giornata
Roma1 – 1
referto
StrasburgoStadio Olimpico di Roma
Arbitro: Spagna Mallenco

Belgrado
4ª giornata
Stella Rossa3 – 1
referto
RomaStadio Stella Rossa
Arbitro: Svezia Hansson

Roma
5ª giornata
Roma3 – 1
referto
BasileaStadio Olimpico di Roma
Arbitro: Germania Fleischer

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Bruges
Sedicesimi andata
Club Bruges1 – 2
referto
RomaStadio Jan Breydel
Arbitro: Russia Baskakov

Roma
Sedicesimi ritorno
Roma2 – 1
referto
Club BrugesStadio Olimpico di Roma
Arbitro: Danimarca Bo Larsen

Middlesbrough
Ottavi andata
Middlesbrough1 – 0
referto
RomaRiverside Stadium
Arbitro: Francia Sars

Roma
Ottavi ritorno
Roma2 – 1
referto
MiddlesbroughStadio Olimpico di Roma
Arbitro: Norvegia Øvrebø

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 69 19 11 4 4 35 21 19 8 8 3 35 21 38 19 12 7 70 42 +28
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 2 1 1 4 3 4 2 0 2 8 7 8 4 1 3 12 10 +2
UEFA Cup (adjusted).png Coppa UEFA - 5 4 1 0 13 5 5 2 1 2 5 6 10 6 2 2 18 11 +7
Totale - 28 17 6 5 52 29 28 12 9 7 48 34 56 29 15 12 100 63 37

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T C C T C T C T C C T C T C T C T C T C T T C T C T C T
Risultato V P N V N P P N V V V P N N P N V V V V V V V V V V V N P V N N V N N N V P
Posizione 2 9 10 7 10 12 14 14 12 8 6 8 9 9 10 10 8 7 6 6 6 5 5 5 5 4 4 5 5 5 5 5 4 5 5 5 5 5

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti in Campionato.[2]

Taddei (38/8); C.Panucci (36/3); Perrotta (35/5); De Rossi (34/6); Doni (28/−29); Cufré (28/1); Chivu (27/2); Mexès (27/3); A.Mancini (27/12); Tommasi (27/2); Dacourt (26/1); Totti (24/15); Aquilani (24/3); Bovo (22); Kuffour (21); Alvarez (20); Rosi (17); Nonda (15/4); Montella (13/1); Kharja (12/1); Curci (10/−13); Okaka (8); A.Cassano (5/2); Cerci (1); L.Greco (1).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In seguito alle sentenze del processo di Calciopoli: sul campo, la Roma si era classificata quinta (con qualificazione per la Coppa UEFA).
  2. ^ a b Almanacco Illustrato del Calcio 2007, Modena, Panini Editore, 2006, pp. 390-391.
  3. ^ Spalletti si presenta alla Roma "Ripartiamo dalla normalità", su repubblica.it, 21 giugno 2005.
  4. ^ Totti sotto i ferri per due ore e un quarto "Fuori 2-3 mesi, ottimisti per i Mondiali", su repubblica.it, 19 febbraio 2006.
  5. ^ Che Roma, anche senza Totti col derby, la vittoria numero 11, su repubblica.it, 26 febbraio 2006.
  6. ^ Mattia Chiusano, Non basta la doppietta di Mancini Roma fuori, passa il Middlesbrough, in la Repubblica, 16 marzo 2006, p. 62.
  7. ^ Riccardo Pratesi, Inter, la Coppa è ancora tua, su gazzetta.it, 11 maggio 2006.
  8. ^ Calciopoli: sconto per tutti. Juve in B a −17, Milan in A a −8, su panorama.it. URL consultato il 25 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2016).
  9. ^ Castellani, Ceci, de Conciliis, pp. 225-228.
  10. ^ a b Rosa AS Roma - Saison 05/06, su transfermarkt.it. URL consultato il 15 aprile 2018.
  11. ^ Rosa calciatori 2005-2006, su calciatori.com. URL consultato l'11 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2012).
  12. ^ Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato
  13. ^ Aggregato dalla Primavera

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Castellani, Massimilano Ceci, Riccardo de Conciliis, La maglia che ci unisce. Storia delle divise dell'AS Roma dalla nascita ai giorni nostri (libro ufficiale AS Roma), Goalbook Edizioni, 2012, ISBN 978-88-908115-0-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]