Obafemi Martins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Obafemi Akinwunmi Martins
Martins Llevant.jpg
Martins al Levante
Nazionalità Nigeria Nigeria
Altezza 170 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Shanghai Shenhua
Carriera
Giovanili
1999-2000 Ebedei
2000-2001 Reggiana
2001-2002 Inter
Squadre di club1
2000-2001 Reggiana 2 (0)
2001-2006 Inter 88 (28)
2006-2009 Newcastle Utd 88 (28)
2009-2010 Wolfsburg 16 (6)
2010-2011 Rubin Kazan' 12 (2)
2011 Birmingham City 4 (0)
2011-2012 Rubin Kazan' 8 (1)
2012-2013 Levante 21 (7)
2013-2015 Seattle Sounders 72 (40)
2016- Shanghai Shenhua 16 (4)
Nazionale
2004- Nigeria Nigeria 41 (18)[1]
Palmarès
Coppa Africa.svg Coppa d'Africa
Bronzo Egitto 2006
Bronzo Angola 2010
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 giugno 2016

Obafemi Akinwunmi Martins, meglio noto come Oba Oba Martins (Lagos, 28 ottobre 1984), è un calciatore nigeriano, attaccante dello Shanghai Shenhua e della Nazionale nigeriana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Obafemi significa 'Il re mi ama' in lingua yoruba.[2]

Alhaja Monsurat Martins, la madre a cui era legatissimo, è morta il 25 luglio 2008 dopo che una cisterna di benzina ha preso fuoco nelle vicinanze del suo appartamento a Lagos. Ciò stravolse la preparazione del calciatore, che saltò parte del ritiro del Newcastle a Maiorca, rallentandone di molto la preparazione per la Premier League 2008-2009[3]. È solito festeggiare le sue realizzazioni compiendo evoluzioni in stile ginnastica artistica: dopo un'accurata rincorsa, il calciatore effettua una "rondata", alcuni "flic" (salti all'indietro con l'ausilio delle mani) all'indietro per poi concludere con un salto mortale sempre all'indietro.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante dal fisico brevilineo, dotato di un impressionante scatto fulmineo, è riuscito a compiere 100 metri in 10"94'. Grazie alla sua forza nelle gambe riesce a calciare spesso con molta potenza nel tiro.[4][5] Il suo piede preferito è il sinistro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Lagos, Martins è cresciuto calcisticamente in un club locale, l'Ebedei, a cui si è unito all'età di 13 anni. Obafemi era stato scoperto dall'allenatore Churchill Oliseh (fratello dell'ex giocatore della Reggiana Sunday Oliseh) che dopo averlo visto giocare per strada ha deciso di farlo entrare in squadra. Dopo un anno con l'Ebedei la Reggiana è parsa subito interessata al giocatore ed ha così deciso di lanciare un'offerta per portarlo in Italia. Dopo un provino di due mesi, Martins si è trasferito nel club di Reggio Emilia, assieme al compagno di squadra Stephen Makinwa.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 fu acquistato dall'Inter, con cui vinse il Campionato Primavera.[6] Héctor Cúper lo fece esordire in prima squadra nel 2002-03, con l'attaccante che segnò 3 gol tra campionato e Champions League.[7] Il 12 gennaio 2005 realizzò una tripletta al Bologna in Coppa Italia[8], facendo superare gli ottavi ai nerazzurri.[9] Al termine della stagione 2004-05 vinse proprio la coppa nazionale, bissando il trionfo anche l'anno successivo (con un gol alla Roma nel ritorno della finale).[10][11] Con l'Inter ha vinto anche una Supercoppa italiana e uno Scudetto, assegnato a tavolino.

Newcastle[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 agosto 2006, con l'arrivo di attaccanti come Hernan Crespo e Zlatan Ibrahimović è stato ceduto a titolo definitivo al club inglese del Newcastle per 16 milioni di euro.[12] con opzione di prelazione da parte dell'Inter in caso di ritorno futuro. È stato presentato ufficialmente con la maglia del Newcastle poco prima della partita di Coppa UEFA contro il Ventspils. In Inghilterra gli è stata assegnata la maglia numero 9, ereditata dal capocannoniere del club Alan Shearer appena ritiratosi. Dopo un inizio difficile a causa di un infortunio al ginocchio nella gara di debutto, Martins ha cominciato a segnare regolarmente guadagnandosi un posto da titolare e la considerazione dell'allenatore Glenn Roeder.

Wolfsburg e Rubin Kazan[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 luglio 2009 viene acquistato a titolo definitivo dal Wolfsburg per una cifra che si aggira attorno ai 10,5 milioni di euro, firmando con il club tedesco un contratto quadriennale da 3,5 milioni a stagione.[13] Alla fine della stagione ha realizzato 6 gol in 16 partite di campionato. Il 10 luglio 2010, dopo soltanto un anno, viene ceduto a titolo definitivo al Rubin Kazan, club campione di Russia.[14][15]

Birmingham[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 12 presenze e 2 gol segnati, il 30 gennaio 2011 passa in prestito fino a fine stagione al Birmingham. Il 19 febbraio segna al debutto in FA Cup nel 3-0 rifilato allo Sheffield Wednesday. Il 27 febbraio realizza la rete che permette alla sua squadra di battere l'Arsenal e conquistare la Carling Cup, secondo titolo nella storia del club inglese, 48 anni dopo il primo. Il 29 aprile, dopo sole 4 partite di campionato, si conclude anticipatamente la sua stagione per una frattura da stress ad una gamba[16].

Il ritorno al Rubin Kazan e il passaggio al Levante[modifica | modifica wikitesto]

A fine stagione fa ritorno al Rubin Kazan per fine prestito. Segna il suo primo gol stagionale il 15 settembre 2011 in Europa League nello 0-3 esterno allo Shamrock Rovers. Nella gara di ritorno disputata il 30 novembre e vinta per 4-1 segna il quarto gol al minuto 62. Torna a segnare in campionato il 1º aprile 2012 realizzando il gol decisivo nella sfida vinta per 1-0 contro l'Anzhi. Il 14 settembre 2012 il Levante annuncia l'accordo con il giocatore con un contratto biennale con opzione per il terzo. Segna all'esordio contro la Real Sociedad decidendo il match, finito 2-1 per il Levante. Segna anche il gol partita contro il Valencia, dove la partita finirà 1-0.[17] L'11 marzo 2013 risolve il contratto che lo legava al Levante pagando la clausola rescissoria[18] di 3 milioni di euro.[19]

Seattle Sounders[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 marzo 2013 passa a titolo definitivo ai Seattle Sounders, squadra della Major League Soccer. Dopo qualche mese di ambientamento, il giocatore inizia a segnare concludendo la sua prima stagione americana con un discreto bottino di 8 gol in campionato (in 20 presenze). Nella stagione successiva, invece, Martins è assoluto protagonista ed i 17 gol e 13 assist (in campionato) gli valgono la candidatura al premio MLS MVP 2014 ed il rinnovo del contratto per altri 2 anni.

Shangai Shenua Il 18 febbraio 2016 viene acquistato dallo Shanghai Shenhua per l'equivalente di 2,7 milioni di euro.Nella sua avventura in Cina,però,non viene considerato come un titolare e gioca solo pochi minuti di partita,riuscendo a segnare il primo gol solo dopo 8 presenze,nella vittoria contro il Guangzhou R&F,dopo un minuto dal suo ingresso in campo

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In Nazionale maggiore dal 2004, conta 18 reti in 39 presenze. Ha partecipato al campionato del mondo 2010 e a tre edizioni della Coppa d'Africa (2006, 2008 e 2010).

In un'intervista rilasciata al La Gazzetta dello Sport nel dicembre 2014, ha annunciato di non aver intenzione di giocare con la maglia della propria Nazionale a causa di contrasti con alcuni compagni di squadra.

Successivamente viene di nuovo convocato.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 giugno 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Italia Reggiana C1 2 0 CI - - - - - - - - 2 0
2001-2002 Italia Inter A 0 0 CI 0 0 CU[20] - - - - - 0 0
2002-2003 A 4 1 CI 2 0 UCL 4 2 - - - 11 3
2003-2004 A 25 7 CI 3 1 UCL+CU 5+4 1+2 - - - 36 11
2004-2005 A 31 11 CI 6 6 UCL 8 5 - - - 45 22
2005-2006 A 28 9 CI 6 2 UCL 9[21] 2[22] SI 1 0 44 13
Totale Inter 88 28 17 9 31 12 1 0 137 49
2006-2007 Inghilterra Newcastle PL 33 11 FACup+CdL 2+2 0+0 CU 9 6 - - - 46 17
2007-2008 PL 31 9 FACup+CdL 1+1 0+1 - - - - - - 33 10
2008-2009 PL 24 8 FACup+CdL 0+1 0+0 - - - - - - 25 8
Totale Newcastle 88 28 7 1 9 6 104 35
2009-2010 Germania Wolfsburg BL 16 6 CG 1 0 UCL+UEL 4+4 0+1 - - - 25 7
2010-gen. 2011 Russia Rubin Kazan PLR 12 2 CR 0 0 UCL 5 0 - - - 17 2
gen.-giu. 2011 Inghilterra Birmingham City PL 4 0 FACup+CdL 1+1 1+1 - - - - - - 6 2
2011-2012 Russia Rubin Kazan PLR 8 1 CR 1 0 UCL+UEL 1+7 0+2 - - - 17 3
lug.-ago. 2012 PLR 0 0 CR 0 0 UEL - - SR 1 0 1 0
Totale Rubin Kazan 20 3 0 0 13 2 1 0 35 5
2012-mar. 2013 Spagna Levante PD 21 7 CR 3 0 UEL 3 2 - - - 27 9
mar. 2013 Stati Uniti Seattle Sounders MLS 20 8 OC 1 0 - - - PO 1 0 22 8
2014 MLS 31 17 OC 2 2 - - - PO 4 0 37 19
2015 MLS 21 15 OC 1 1 CCL 0 0 PO 3 0 25 16
Totale Seattle Sounders 72 40 4 3 - - 8 0 83 43
2016 Cina Shanghai Shenhua CSL 16 4 CdC 3 4 - - - - - - 19 8
Totale carriera 328 116 41 22 65 23 8 0 433 162

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2001-2002
Inter: 2002

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2004-2005, 2005-2006
Inter: 2005
Inter: 2005-2006
Birmingham City: 2010-2011
Rubin Kazan: 2011-2012
Rubin Kazan: 2012
Seattle Sounders FC: 2014
Seattle Sounders FC: 2014

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Talento più promettente dell'anno della CAF: 2
2003, 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.fifa.com/worldcup/players/player=199817/index.html
  2. ^ Meaning of Obafemi in Nigerian.name
  3. ^ Martins perde la mamma morta in un incendio - La Gazzetta dello Sport, 25 luglio 2008
  4. ^ Le acrobazie di Martins non svegliano l'Inter
  5. ^ Martins, scatti gol e timidezza
  6. ^ Primavera: l' Inter contro l' Atalanta cerca lo scudetto dopo il Viareggio, in La Gazzetta dello Sport, 6 giugno 2002.
  7. ^ Gessi Adamoli, Sogliano è già sul mercato Beati e Martins nel mirino, in la Repubblica, 13 dicembre 2002.
  8. ^ Nicola Cecere, L' Inter con Oba Oba buca la nebbia, in La Gazzetta dello Sport, 13 gennaio 2005.
  9. ^ Andrea Sorrentino, Martins, scatti gol e timidezza Le mie capriole per Mancini, in la Repubblica, 4 febbraio 2005.
  10. ^ Inter si consola con la Coppa Italia la Roma con il buon rientro di Totti, repubblica.it, 11 maggio 2006.
  11. ^ Riccardo Pratesi, Inter, la Coppa è ancora tua, gazzetta.it, 11 maggio 2006.
  12. ^ Martins, carriera al contrario. E' "prigioniero" a Newcastle, La Gazzetta dello Sport.
  13. ^ Annuncio sul sito ufficiale del Wolfsburg
  14. ^ Ufficiale:Martins al Rubin Kazan
  15. ^ (EN) Obafemi Martins on the way to Rubin Kasan
  16. ^ Birmingham City: stagione finita per Martins, sportmediaset.it, 29 aprile 2011.
  17. ^ UFFICIALE: Levante, firma Obafemi Martins, tuttomercatoweb.com, 14 settembre 2012.
  18. ^ (ES) Martins depositato la clausola risolutiva nel LFP es.levanteud.com
  19. ^ Liga: Martins lascia il Levante Corrieredellosport.it
  20. ^ Non inserito nella lista UEFA.
  21. ^ 1 presenza nel terzo turno preliminare.
  22. ^ 1 rete nel terzo turno preliminare.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]